Guardrail e limitazioni limitations

I diritti, le limitazioni del prodotto e i guardrail relativi alle prestazioni sono elencati nella pagina di descrizione del prodotto di Adobe Journey Optimizer.

Prima di iniziare, è inoltre necessario essere a conoscenza di guardrail dati Profilo cliente in tempo reale.

Di seguito sono riportati ulteriori guardrail e limitazioni relativi all’utilizzo di Adobe Journey Optimizer.

Browser supportati browsers

L’interfaccia di Adobe Journey Optimizer è progettata per funzionare in modo ottimale nell’ultima versione di Google Chrome. L’utilizzo di versioni precedenti o di altri browser potrebbe comportare problemi durante l’utilizzo di alcune funzioni.

Guardrail messaggi message-guardrails

  • Con Journey Optimizer non è possibile aggiungere allegati a un messaggio e-mail.
  • Non è possibile utilizzare lo stesso dominio di invio per inviare messaggi da Adobe Journey Optimizer e da un altro prodotto, come Adobe Campaign o Adobe Marketo Engage ad esempio.

Guardrail delle pagine di destinazione lp-guardrails

  • Solo un componente Modulo può essere utilizzato in una singola pagina principale.
  • Il componente Modulo non può essere utilizzato nelle pagine secondarie.
  • Non puoi aggiungere un preheader a una pagina di destinazione.
  • Non è possibile selezionare l’opzione Crea il codice durante la progettazione di una pagina di destinazione principale.

Guardrail di SMS sms-guardrails

  • I file multimediali per MMS possono essere inclusi tramite un URL supportato. Assicurati che il file multimediale sia caricato separatamente.
  • La sincronizzazione del feedback sui messaggi non è attualmente disponibile per gli MMS.
  • La gestione del consenso funziona a livello del canale SMS per MMS.

Guardrail di sottodomini subdomain-guardrails

Per impostazione predefinita, Journey Optimizer consente di delegare fino a 10 sottodomini in totale (che coprono sia i canali e-mail che i canali web).

Tuttavia, a seconda del contratto di licenza, puoi delegare fino a 100 sottodomini. Per ulteriori informazioni sul numero di sottodomini a cui hai diritto, rivolgiti al tuo referente Adobe.

Guardrail dei frammenti fragments-guardrails

  • I frammenti visivi sono disponibili solo per il canale e-mail.
  • I frammenti di espressione non sono disponibili per il canale in-app.

Guardrail di percorso journeys-guardrails

Guardrail di percorso generale journeys-guardrails-journeys

  • Il numero di attività in un percorso è limitato a 50. Il numero di attività viene visualizzato nella sezione in alto a sinistra dell’area di lavoro del percorso. Questo aiuterà a migliorare la leggibilità, il controllo qualità e la risoluzione dei problemi.
  • Durante la pubblicazione dei percorsi, questi vengono scalati e regolati automaticamente per garantire la massima velocità effettiva e stabilità. In prossimità del traguardo di 100 percorsi live alla volta, nell’interfaccia utente verrà visualizzata una notifica di tale risultato. Se visualizzi questa notifica e hai la necessità di estendere i percorsi oltre ai 100 percorsi live alla volta, puoi creare un ticket per l’assistenza clienti e ti aiuteremo a raggiungere i tuoi obiettivi.
  • Quando si utilizza la qualificazione del pubblico in un percorso, questa può richiedere fino a 10 minuti prima di essere attiva e poter ascoltare i profili che entrano o escono dal pubblico.
  • Un'istanza percorso per un profilo ha una dimensione massima di 1 MB. Tutti i dati raccolti come parte dell’esecuzione del percorso vengono archiviati nella relativa istanza. Pertanto, i dati di un evento in arrivo, le informazioni sul profilo recuperate da Adobe Experience Platform, le risposte alle azioni personalizzate, ecc. vengono archiviati in quell’istanza percorso e influiscono sulle sue dimensioni. Quando un percorso inizia con un evento, si consiglia di limitare la dimensione massima del relativo payload (ad esempio: inferiore a 800 KB) per evitare di raggiungere tale limite nell’esecuzione del percorso, dopo poche attività. Una volta raggiunto tale limite, il profilo è in stato di errore e verrà escluso dal percorso.
  • Oltre al timeout utilizzato nelle attività di percorso, esiste anche un timeout di percorso globale che non viene visualizzato nell’interfaccia e non può essere modificato. Questo timeout globale interrompe l’avanzamento dei singoli utenti entro 30 percorsi dall’ingresso. Ulteriori informazioni

Azioni generali general-actions-g

  • In caso di errore vengono eseguiti sistematicamente tre tentativi. Non è possibile regolare il numero di tentativi in base al messaggio di errore ricevuto. Vengono eseguiti nuovi tentativi per tutti gli errori HTTP eccetto HTTP 401, 403 e 404.
  • L’evento Reazione incorporato ti consente di reagire alle azioni predefinite. Per ulteriori informazioni, consulta questa pagina. Se desideri reagire a un messaggio inviato tramite un’azione personalizzata, devi configurare un evento dedicato.
  • Non è possibile inserire due azioni in parallelo, è necessario aggiungerle una dopo l’altra.
  • Un profilo non può essere presente più volte nello stesso percorso contemporaneamente. Se è stato abilitato il reingresso, un profilo può rientrare in un percorso, ma non può farlo fino a quando non è completamente uscito dall’istanza precedente del percorso. Ulteriori informazioni

Versioni del percorso journey-versions-g

  • Un percorso che inizia con un’attività evento nella versione v1, nelle altre versioni non può iniziare con un elemento diverso. Non è possibile avviare un percorso con un evento Qualificazione del pubblico.
  • Un percorso che inizia con un’attività di Qualificazione del pubblico nella versione v1 deve sempre iniziare con una Qualificazione del pubblico nelle altre versioni.
  • Il pubblico e lo spazio dei nomi scelti nella Qualificazione del pubblico (primo nodo) non possono essere modificati nelle nuove versioni.
  • La regola di reingresso deve essere la stessa in tutte le versioni del percorso.
  • Un percorso che inizia con un’attività di Leggi pubblico non può iniziare con un altro evento nelle versioni successive.
  • Non puoi creare una nuova versione di un percorso di Leggi pubblico con lettura incrementale. È necessario duplicare il percorso.

Azioni personalizzate custom-actions-g

  • Per tutte le azioni personalizzate, viene definito un limite massimo di 300.000 chiamate in un minuto per host e per sandbox. Consulta questa pagina. Questo limite è stato impostato in base all’utilizzo da parte della clientela, per proteggere gli endpoint esterni interessati dalle azioni personalizzate. Devi tenerne conto nei percorsi basati sul pubblico definendo una velocità di lettura appropriata (5000 profili al secondo quando vengono utilizzate le azioni personalizzate). Se necessario, puoi ignorare questa impostazione definendo un limite di limitazione di utilizzo o di limitazione maggiore tramite le rispettive API. Consulta questa pagina.

  • L’URL dell’azione personalizzata non supporta i parametri dinamici.

  • Sono supportati i metodi di chiamata POST, PUT e GET

  • Il nome del parametro o dell’intestazione della query non deve iniziare con “.” oppure “$”

  • Gli indirizzi IP non sono consentiti

  • Non sono consentiti indirizzi di Adobe interni (.adobe.*) negli URL e nelle API.

  • Non è possibile rimuovere le azioni personalizzate incorporate.

  • Le azioni personalizzate supportano il formato JSON solo quando si utilizzano payload di richiesta o risposta. Consulta questa pagina.

  • Quando scegli un endpoint per il targeting utilizzando un’azione personalizzata, assicurati che:

    • Questo endpoint possa supportare la velocità effettiva del percorso utilizzando le configurazioni della API di limitazione o API di limitazione di utilizzo per limitarlo. Fai attenzione che una configurazione di limitazione non può scendere al di sotto di 200 TPS. Qualsiasi endpoint di destinazione dovrà supportare almeno 200 TPS.
    • Questo endpoint deve avere un tempo di risposta il più basso possibile. A seconda della velocità effettiva prevista, avere un tempo di risposta elevato potrebbe influire sulla velocità effettiva.

Eventi events-g

  • Per gli eventi generati dal sistema, i dati in streaming utilizzati per avviare un percorso del cliente devono essere configurati prima in Journey Optimizer per ottenere un ID di orchestrazione univoco. Questo ID di orchestrazione deve essere aggiunto al payload di streaming in Adobe Experience Platform. Questa limitazione non si applica agli eventi basati su regole.
  • Gli eventi di business non possono essere utilizzati in combinazione con eventi unitari o attività di qualificazione del pubblico.
  • I percorsi unitari (a partire da un evento o da una qualificazione del pubblico) includono un guardrail che impedisce ai percorsi di essere attivati erroneamente più volte per lo stesso evento. Per impostazione predefinita, il reingresso del profilo viene bloccato temporaneamente per 5 minuti. Ad esempio, se un evento attiva un percorso alle 12:01 per un profilo specifico e un altro arriva alle 12:03 (che si tratti dello stesso evento o di un altro che attiva lo stesso percorso), il percorso non si riavvierà per questo profilo.
  • Journey Optimizer richiede che gli eventi vengano inviati in streaming al servizio core di raccolta dati (DCCS) per poter attivare un percorso. Eventi acquisiti in batch o eventi da set di dati interni di Journey Optimizer (feedback messaggi, tracciamento e-mail, ecc.) non possono essere utilizzati per attivare un percorso. Per i casi d’uso in cui non è possibile ricevere eventi in streaming, crea un pubblico basato su tali eventi e utilizza l’attiviità Leggi pubblico. Tecnicamente, è possibile usare la qualificazione del pubblico, ma potrebbe causare sfide a valle in base alle azioni utilizzate.

Origini dati data-sources-g

  • Le origini dati esterne possono essere sfruttate all’interno di un percorso del cliente per ricercare dati esterni in tempo reale. Queste origini devono essere utilizzabili tramite API REST, supportare JSON ed essere in grado di gestire il volume delle richieste.
  • Non sono consentiti indirizzi di Adobe interni (.adobe.*) negli URL e nelle API.
NOTE
Poiché le risposte sono ora supportate, per i casi d’uso relativi a origini dati esterne devi utilizzare azioni personalizzate anziché origini dati.

Creazione di percorsi e profili journeys-limitation-profile-creation

In Adobe Experience Platform si verifica un ritardo associato alla creazione/aggiornamento dei profili basati su API. Il target livello di servizio (Service Level Target, SLT) in termini di latenza è < di 1 minuto dall’acquisizione al profilo unificato per il 95° percentile delle richieste, con un volume di 20.000 richieste al secondo (RPS).

Se un percorso viene attivato simultaneamente per la creazione di un profilo e immediatamente controlla/recupera le informazioni dal Servizio profili, potrebbe non funzionare correttamente.

Puoi scegliere una delle due soluzioni seguenti:

  • Aggiungi un’attività di attesa dopo il primo evento, per dare ad Adobe Experience Platform il tempo necessario per eseguire l’acquisizione nel servizio profilo.

  • Impostare un percorso che non sfrutta immediatamente il profilo. Ad esempio, se il percorso è progettato per confermare la creazione di un account, l’evento esperienza potrebbe contenere le informazioni necessarie per inviare il primo messaggio di conferma (nome, cognome, indirizzo e-mail, ecc.).

Leggere tipi di pubblico read-segment-g

  • I tipi di pubblico in streaming sono sempre aggiornati, ma i tipi di pubblico in batch non verranno calcolati al momento del recupero. Vengono valutati ogni giorno solo al momento della valutazione giornaliera del batch.
  • Per i percorsi che utilizzano un’attività di Leggii pubblico esiste un numero massimo di percorsi che è possibile avviare contemporaneamente. I tentativi verranno eseguiti dal sistema, ma evita di disporre di più di cinque percorsi (con Leggi pubblico, programmato o che inizia “non appena possibile”) che si avviano nello stesso momento distribuendoli nel tempo, ad esempio a 5-10 minuti di distanza.

Editor espressioni expression-editor

  • I gruppi di campo di evento esperienza non possono più essere utilizzati nei percorsi che iniziano con un’attività Leggi pubblico, Qualificazione del pubblico o Evento di business. È necessario creare un nuovo pubblico e utilizzare una condizione di pubblico nel percorso.

Limitazioni delle attività in-app in-app-activity-limitations

  • Questa funzione non è attualmente disponibile per la clientela del settore dell’assistenza sanitaria.

  • La personalizzazione può contenere solo attributi di profilo.

  • La visualizzazione in-app è legata alla durata del percorso, il che significa che quando il percorso termina per un profilo, tutti i messaggi in-app all’interno di quel percorso cesseranno di essere visualizzati per quel profilo. Di conseguenza, non è possibile interrompere un messaggio in-app direttamente da un’attività del percorso. Al contrario, per impedire la visualizzazione dei messaggi in-app nel profilo, devi terminare l’intero percorso.

  • In modalità di test, la visualizzazione in-app dipende dalla durata del percorso. Per evitare che il percorso termini anticipatamente durante il test, regola il valore Tempo di attesa per le attività di Attesa.

  • Le attività di Reazione non possono essere utilizzate per reagire a un’apertura in-app o a un clic.

  • È possibile che si verifichi un ritardo di attivazione tra il momento in cui un profilo utente raggiunge un’attività in-app nell’area di lavoro e il momento in cui inizia a visualizzare tale messaggio in-app.

  • La dimensione del contenuto del messaggio in-app è limitata a 2 MB. L’inclusione di immagini di grandi dimensioni può ostacolare il processo di pubblicazione.

Guardrail dei tipi di pubblico audience

  • Puoi pubblicare fino a 10 composizioni di pubblico in una determinata sandbox. Se hai raggiunto questa soglia, elimina una composizione per liberare spazio e pubblicarne una nuova.

Guardrail di gestione delle decisioni decision-management

Guardrail prestazioni performance-guardrails

La velocità effettiva di consegna corrisponde al numero di risposte alle decisioni che possono essere fornite dal servizio app di gestione delle decisioni in un determinato periodo di tempo. Il numero di decisioni al secondo è indicato nella tabella seguente.

API
Decisioni al secondo
Richieste API Decisioning
500 al secondo
Richieste API Edge Decisioning
5000 al secondo

Limitazioni offers-limitations

Le limitazioni di Gestione delle decisioni sono elencate di seguito.

  • Offerte personalizzate approvate + Offerte di fallback: fino a 10.000 offerte personalizzate approvate combinate e offerte di fallback approvate.
  • Decisioni: fino a 10.000 decisioni.
  • Decisioni live: il servizio app Offer Decisioning supporta fino a 1.000 decisioni live.
  • Offerte restituite per risposta: Offer Decisioning supporta fino a 100 offerte restituite per richiesta in tutti gli ambiti decisionali della richiesta.
  • Raccolte: fino a 10.000 raccolte.
  • Raccolte per decisione: fino a 30 raccolte per decisione.
  • Regole di decisione + funzioni di classificazione: fino a 10.000 regole di decisione e funzioni di classificazione combinate.
  • Posizionamenti: fino a 1.000 posizionamenti.
  • Posizionamenti per decisione: fino a 30 posizionamenti per decisione.
  • Metodo di classificazione per decisione: il servizio app Offer Decisioning supporta fino a 30 funzioni di classificazione per decisione.
  • Modello di classificazione IA: il servizio app Offer Decisioning supporta fino a 5 modelli di classificazione IA.
  • Qualificatore raccolta per offerta o raccolta: il servizio app Offer decisioning supporta fino a 20 qualificatori di raccolta in una singola offerta personalizzata o raccolta singola.
  • Qualificatori raccolta totali: il servizio app Offer Decisioning supporta fino a 1.000 qualificatori di raccolta.
recommendation-more-help
b22c9c5d-9208-48f4-b874-1cefb8df4d76