Note sulla versione di Adobe Experience Platform

Data di rilascio: 25 maggio 2022

Nuove funzioni in Adobe Experience Platform:

Aggiornamenti alle funzioni esistenti in Adobe Experience Platform:

Controllo dell’accesso basato su attributi

IMPORTANTE

Il controllo dell'accesso basato su attributi è attualmente disponibile in una versione limitata per i clienti del settore sanitario negli Stati Uniti. Questa funzionalità sarà disponibile per tutti i clienti Real-time Customer Data Platform una volta rilasciata.

Il controllo dell'accesso basato su attributi è una funzionalità di Adobe Experience Platform che consente agli amministratori di controllare l'accesso a oggetti e/o funzionalità specifici in base agli attributi. Gli attributi possono essere metadati aggiunti a un oggetto, ad esempio un’etichetta aggiunta a un campo o a un segmento dello schema. Un amministratore definisce i criteri di accesso che includono gli attributi per gestire le autorizzazioni di accesso degli utenti.

Grazie al controllo degli accessi basato sugli attributi, gli amministratori dell’organizzazione possono controllare l’accesso degli utenti ai dati personali sensibili (SPD) e alle informazioni personali (PII) in tutti i flussi di lavoro e le risorse di Platform. Gli amministratori possono definire ruoli utente con accesso solo a campi e dati specifici corrispondenti a tali campi.

Funzione Descrizione
Controllo dell’accesso basato su attributi Il controllo dell’accesso basato su attributi consente di etichettare i campi dello schema Experience Data Model (XDM) con etichette che definiscono ambiti di utilizzo organizzativi o dati. In parallelo, gli amministratori possono utilizzare l’interfaccia utente e l’interfaccia di amministrazione dei ruoli per definire i criteri di accesso che coprono i campi dello schema XDM e gestire meglio l’accesso dato a utenti o gruppi di utenti (utenti interni, esterni o di terze parti). Inoltre, il controllo degli accessi basato sugli attributi consente agli amministratori di gestire l’accesso a segmenti specifici. Per ulteriori informazioni, consulta la sezione panoramica sul controllo dell'accesso basato sugli attributi.
Autorizzazioni Le autorizzazioni sono l’area di Experience Cloud in cui gli amministratori possono definire ruoli utente e criteri di accesso per gestire le autorizzazioni di accesso per funzioni e oggetti all’interno di un’applicazione di prodotto. Tramite Autorizzazioni puoi creare e gestire ruoli e assegnare le autorizzazioni di risorse desiderate per questi ruoli. Le autorizzazioni ti consentono inoltre di gestire le etichette, le sandbox e gli utenti associati a un ruolo specifico. Per ulteriori informazioni, consulta la sezione Guida all’interfaccia utente per le autorizzazioni.

Per ulteriori informazioni sul controllo degli accessi basato su attributi, consulta la sezione panoramica sul controllo dell'accesso basato sugli attributi.

Igiene dei dati

Experience Platform fornisce una suite di funzionalità di igiene dei dati che ti consentono di gestire i dati archiviati tramite l’eliminazione programmatica di record e set di dati dei consumatori. Utilizzando Igiene dei dati nell’interfaccia utente o tramite chiamate all’API di igiene dati, puoi gestire gli archivi di dati per garantire che le informazioni vengano utilizzate come previsto, vengono aggiornate quando è necessario correggere i dati in modo errato e vengono eliminate quando i criteri organizzativi lo ritengono necessario.

IMPORTANTE

Le funzionalità di igiene dei dati sono attualmente disponibili solo per le organizzazioni che hanno acquistato l'offerta aggiuntiva Healthcare Shield.

Nuove funzioni

Funzione Descrizione
Tempo di vita (TTL) per i set di dati Pianificare TTL per i set di dati di Platform.

Per ulteriori informazioni sui registri di controllo in Platform, consulta panoramica sull'igiene dei dati.

Avvisi

L’Experience Platform ti consente di abbonarti agli avvisi basati su eventi per varie attività di Platform. Puoi abbonarti a diverse regole di avviso tramite Avvisi nell’interfaccia utente di Platform e può scegliere di ricevere messaggi di avviso all’interno dell’interfaccia utente stessa o tramite notifiche e-mail.

Funzioni aggiornate

Funzione Regola di avviso Descrizione
Nuova regola di avviso Il tasso di Skippage supera la soglia È ora possibile utilizzare l’avviso per ricevere notifiche quando il flusso di dati delle origini supera le soglie di identità. Vedi la panoramica su regole di avviso per l’elenco aggiornato dei tipi di avviso.

Per ulteriori informazioni sugli avvisi, consulta la sezione Observability Insights panoramica.

Registri di audit

L’Experience Platform ti consente di controllare l’attività dell’utente per vari servizi e funzionalità. I registri di controllo forniscono informazioni su chi ha fatto cosa e quando.

Funzioni aggiornate

Funzione Nome Descrizione
Risorse aggiunte
  • Criteri di controllo accesso
  • Ruolo
  • Registri di controllo
  • Ordine del lavoro
  • Spazio dei nomi identità
  • Grafico di identità
  • Query
  • Set di dati
  • Flusso dei dati di origine
Le risorse del registro di controllo vengono registrate automaticamente quando si verifica l’attività. Se la funzione è abilitata, non è necessario abilitare manualmente la raccolta dei registri.

Per ulteriori informazioni sui registri di controllo in Platform, consulta panoramica dei registri di controllo.

Dashboard

Adobe Experience Platform fornisce diverse dashboard attraverso le quali è possibile visualizzare informazioni importanti sui dati dell’organizzazione, acquisite durante le istantanee giornaliere.

Dashboard dei profili

Nel dashboard dei profili viene visualizzata un’istantanea dei dati dell’attributo (record) dell’organizzazione all’interno dell’archivio profili in Experience Platform.

Funzioni aggiornate

Funzione Descrizione
Sovrapposizione del pubblico per widget di criterio di unione Questo widget visualizza il crossover visivo delle definizioni dei segmenti e consente di ottimizzare la strategia di segmentazione studiando le somiglianze tra le definizioni dei segmenti.
Tendenza di modifica del conteggio dei profili per widget di identità Questi widget consentono di gestire le esigenze di attivazione della destinazione dimostrando il pattern di crescita dei profili filtrati in base all’identità richiesta.

Per ulteriori informazioni sui profili, consulta la sezione documentazione del dashboard dei profili.

Dashboard delle destinazioni

Nel dashboard delle destinazioni viene visualizzata un'istantanea delle destinazioni abilitate dall'organizzazione in Experience Platform.

Funzione Descrizione
Tipi di pubblico attivati per widget di destinazione Questo widget ti aiuta a comprendere a colpo d'occhio il valore delle tue destinazioni in base al numero di tipi di pubblico attivati. Fornisce inoltre un facile accesso a informazioni più dettagliate sui segmenti mappati sulla destinazione.

Per ulteriori informazioni sulle destinazioni, consulta la sezione documentazione del dashboard delle destinazioni.

Dashboard dei segmenti

Il dashboard dei segmenti fornisce un’interfaccia utente tramite la quale è possibile visualizzare informazioni importanti sui segmenti, acquisite durante un’istantanea giornaliera.

Funzioni aggiornate

Funzione Descrizione
Widget di sovrapposizione pubblico Questo widget consente di ottimizzare la strategia di segmentazione visualizzando le somiglianze nei risultati delle definizioni dei segmenti.

Per ulteriori informazioni sui segmenti, consulta la sezione documentazione del dashboard dei segmenti.

Raccolta dati

Experience Platform fornisce una suite di tecnologie che ti consentono di raccogliere i dati sull’esperienza del cliente lato client e inviarli ad Adobe Experience Platform Edge Network dove possono essere arricchiti, trasformati e distribuiti su destinazioni Adobi o non Adobi.

Nuove funzioni

Funzione Descrizione
Copia datastreams Crea una copia di un datastream esistente e regolarne la configurazione in base alle necessità, evitando di dover partire da zero.
Importa regole di mappatura del datastream Quando si imposta la preparazione dei dati per la raccolta, è possibile importare le regole di mappatura di un datastream esistente anziché configurare manualmente ogni mappatura campo.
Supporto per la mappatura del datasteam per l'SDK di Mobile È ora possibile configurare la preparazione dei dati per la raccolta dei dati sui datastreams destinati all’utilizzo con Experience Platform Mobile SDK.
Supporto per la mappatura del datasteam per gli oggetti XDM Mappare oggetti XDM oltre agli oggetti livello dati quando configurazione della preparazione dei dati per la raccolta dei dati.
Integrazione con i flussi di dati Utilizza il catalogo origini in Platform per accedere ai dati su Platform Edge Network, inclusa la preparazione dei dati per la raccolta dei dati e il supporto migliorato per gli avvisi relativi alla preparazione dei dati. Consulta la sezione Panoramica della raccolta dati di Adobe per ulteriori informazioni.

Per ulteriori informazioni, consulta la sezione panoramica sulla raccolta dati.

Governance dei dati

La governance dei dati di Adobe Experience Platform è una serie di strategie e tecnologie utilizzate per gestire i dati dei clienti e garantire la conformità a normative, restrizioni e criteri applicabili all’utilizzo dei dati. svolge un ruolo chiave all'interno di Experience Platform a vari livelli, tra cui catalogazione, derivazione dei dati, etichettatura dell’utilizzo dei dati, criteri di accesso ai dati e controllo dell’accesso ai dati per le azioni di marketing.

Nuove funzioni

Funzione Descrizione
Applicazione delle politiche di consenso (disponibilità limitata) Se la tua organizzazione ha acquistato l'offerta del componente aggiuntivo Healthcare Shield, ora puoi creare criteri di consenso in automatico applicare i consensi e le preferenze dei clienti nella partecipazione ai segmenti.

Consulta la sezione Panoramica sulla governance dei dati per ulteriori informazioni sul servizio.

Data Prep

Data Prep consente ai data engineer di mappare, trasformare e convalidare i dati da e verso Experience Data Model (XDM).

Funzioni aggiornate

Funzione Descrizione
Controllo dell'accesso basato su attributi in Data Prep Ora potrai mappare solo gli attributi a cui hai accesso. Gli attributi a cui non hai accesso non possono essere utilizzati nelle mappature pass-through e nei campi calcolati. Per ulteriori informazioni, consulta controllo dell'accesso basato sugli attributi in Data Prep. Nota: Il controllo dell'accesso basato su attributi è attualmente disponibile in una versione limitata per i clienti del settore sanitario negli Stati Uniti. Questa funzionalità sarà disponibile per tutti i clienti Real-time Customer Data Platform una volta rilasciata.
Errori di dati localizzati Data Prep ora localizza tutti gli errori di trasformazione a livello di attributo (in precedenza a livello di riga). I flussi di dati ora acquisiscono righe parziali riempite con colonne prive di errori di trasformazione, anziché ignorare le righe complete.
Invia gli aggiornamenti a Profile Service Trasmetti gli aggiornamenti con Data Prep per inviare aggiornamenti parziali delle righe al Servizio profili utilizzando Amazon Kinesis, Azure Event Hubsoppure HTTP API sorgente. Consulta la guida su aggiornamenti in streaming per ulteriori informazioni.

Per ulteriori informazioni su Data Prep, vedi Data Prep panoramica.

Destinations

Destinations sono integrazioni predefinite con piattaforme di destinazione che consentono l’attivazione senza soluzione di continuità dei dati da Adobe Experience Platform. Puoi utilizzare le destinazioni per attivare i dati noti e sconosciuti per le campagne di marketing cross-channel, le campagne e-mail, la pubblicità mirata e molti altri casi d’uso.

Funzioni nuove o aggiornate

Funzione Descrizione
Esportare le qualifiche di profilo più recenti dopo la valutazione giornaliera dei segmenti Ora puoi pianificare un’esportazione completa di file, una volta o al giorno, con le qualifiche di profilo più recenti, al termine della valutazione giornaliera del segmento.
ID datastream opzionale per Destinazioni Adobe Target Per abilitare la personalizzazione Adobe Target per gli utenti che non possono implementare l’SDK per web di Experience Platform, la selezione dell’ID del datastream ora è facoltativa durante la configurazione delle destinazioni Adobe Target. Quando non utilizzi un datastream, i segmenti esportati da Experience Platform a Target supportano solo la personalizzazione a sessione successiva, mentre la segmentazione edge è disabilitata, insieme a tutti casi d'uso che dipendono dalla segmentazione dei bordi.

Experience Data Model (XDM)

XDM è una specifica open source che fornisce strutture e definizioni comuni (schemi) per i dati inseriti in Adobe Experience Platform. Aderendo agli standard XDM, tutti i dati sulla customer experience possono essere incorporati in una rappresentazione comune per fornire informazioni in modo più rapido e integrato. Puoi ottenere informazioni utili dalle azioni dei clienti, definire il pubblico dei clienti attraverso i segmenti e utilizzare gli attributi del cliente a scopo di personalizzazione.

Nuovi componenti XDM

Tipo di componente Nome Descrizione
Gruppo di campi Cambia set Acquisisce le modifiche a livello di riga da e verso i set di dati. Questo gruppo di campi può essere utilizzato da qualsiasi classe.
Gruppo di campi Tasti di riferimento Acquisisce le chiavi di riferimento per gli schemi ExperienceEvent, consentendo di creare relazioni con schemi basati su altre classi.

Componenti XDM aggiornati

Tipo di componente Nome Descrizione aggiornamento
Comportamento Schema della serie temporale Aggiornato eventType per includere diversi nuovi tipi di eventi relativi ai contenuti multimediali e un caso di utilizzo in entrata per canale web per Adobe Journey Optimizer.
Schema globale Destinazione Valori enum rimossi da xdm:destinationCategory.
Gruppo di campi Stato del record Stato del gruppo di campi aggiornato da experimental a stable.
Gruppo di campi (Diversi) Sono stati aggiornati diversi gruppi di campi B2B in modo che alcuni campi ID siano diventati obsoleti a favore dei campi di tipo chiave che utilizzano il Origine B2B tipo di dati. I campi ID precedenti diventeranno obsoleti in un aggiornamento futuro. Consulta quanto segue richiesta pull per un elenco completo delle modifiche apportate ai gruppi di campi interessati.
Tipo di dati Dettagli del browser È stato aggiunto un nuovo campo xdm:userAgentClientHints che acquisisce informazioni contestuali sull’agente utente che interagisce con il browser.
Tipo di dati Informazioni multimediali È stato aggiunto un xdm:playhead per acquisire il tempo di riproduzione di un contenuto multimediale. Convalida a pattern fisso per xdm:videoSegment.
Tipo di dati Valutazione iptc4xmpExt:RatingSourceLink non è più un campo obbligatorio.

Per ulteriori informazioni su XDM in Platform, consulta la sezione Panoramica del sistema XDM.

Servizio query

Query Service consente di utilizzare SQL standard per eseguire query sui dati in Adobe Experience Platform data lake. Puoi unire qualsiasi set di dati dal data lake e acquisisci i risultati della query come nuovo set di dati da utilizzare nel reporting, in Data Science Workspace o per l’inserimento in Profilo cliente in tempo reale.

Funzioni aggiornate

Funzione Descrizione
Integrazione del registro di controllo del servizio query L’integrazione del registro di controllo di Query Service fornisce record delle azioni utente relative alle query allo scopo di risolvere i problemi o rispettare le politiche di gestione dei dati aziendali e i requisiti normativi. Consulta la sezione documentazione sull’integrazione del registro di controllo informazioni complete
Costruto SQL ALTER TABLE Utilizza SQL per impostare le identità principali in un set di dati ad hoc. Query Service consente di contrassegnare le colonne del set di dati come identità principali o secondarie direttamente tramite SQL utilizzando ALTER TABLE comando.

Per ulteriori informazioni sulle funzionalità di Query Service, consulta la sezione Panoramica del servizio query

Origini

Adobe Experience Platform può acquisire dati da sorgenti esterne e allo stesso tempo strutturare, etichettare e migliorare tali dati utilizzando i servizi Platform. È possibile acquisire dati da diverse sorgenti, come applicazioni di Adobe, archiviazione basata su cloud, software di terze parti e il sistema CRM in uso.

L’Experience Platform fornisce un’API RESTful e un’interfaccia utente interattiva che consente di impostare facilmente le connessioni sorgente per vari provider di dati. Queste connessioni di origine ti consentono di autenticare e connettersi a sistemi di archiviazione esterni e servizi CRM, impostare i tempi di esecuzione dell’acquisizione e gestire il throughput di inserimento dei dati.

Funzione Descrizione
Controllo dell'accesso basato su attributi nelle origini È ora possibile gestire e controllare l’accesso ai singoli campi e attributi di origine durante l’acquisizione. Nota: Il controllo dell'accesso basato su attributi è attualmente disponibile in una versione limitata per i clienti del settore sanitario negli Stati Uniti. Questa funzionalità sarà disponibile per tutti i clienti Real-time Customer Data Platform una volta rilasciata.
Versione beta di Zendesk source Utilizza la Zendesk origine per acquisire i dati di utenti, agenti e organizzazioni dal tuo Zendesk istanza per Profile arricchimento. Consulta la sezione Zendesk panoramica di origine per ulteriori informazioni.
Disponibilità generale di B2B Microsoft Dynamics source Ora puoi utilizzare la Microsoft Dynamics origine per l’acquisizione di oggetti B2B come account, opportunità, campagne, elenchi di marketing e membri di elenchi di marketing. Consulta la sezione Microsoft Dynamics panoramica di origine per ulteriori informazioni.
Supporto per la raccolta dati di Adobe Utilizza il catalogo origini in Platform per accedere ai dati su Platform Edge Network, inclusa la preparazione dei dati per la raccolta dei dati e il supporto migliorato per gli avvisi relativi alla preparazione dei dati. Consulta la sezione Panoramica della raccolta dati di Adobe per ulteriori informazioni.
Supporto per l’acquisizione di file con ISO-8859-1 encoding Utilizza la encoding parametro per l’acquisizione ISO-8859-1 file codificati con una sorgente di archiviazione cloud su Platform utilizzando Flow Service API. Consulta la guida su creazione di una connessione sorgente di archiviazione cloud per ulteriori informazioni.

Per ulteriori informazioni sulle sorgenti, consulta la sezione panoramica di origini.

In questa pagina