Attivare i tipi di pubblico per le destinazioni di esportazione dei profili in batch

IMPORTANT
Leggi le panoramica sul controllo degli accessi oppure contatta l’amministratore del prodotto per ottenere le autorizzazioni necessarie.

Panoramica overview

Questo articolo spiega il flusso di lavoro necessario per attivare i tipi di pubblico in Adobe Experience Platform per mettere in batch destinazioni basate su file di profilo, come l’archiviazione cloud e le destinazioni del marketing via e-mail.

Prerequisiti prerequisites

Per attivare i tipi di pubblico nelle destinazioni, è necessario aver completato connesso a una destinazione. Se non lo hai già fatto, accedi al catalogo delle destinazioni, sfoglia le destinazioni supportate e configura la destinazione che desideri utilizzare.

Formati di file supportati per l’esportazione supported-file-formats-export

Durante l’esportazione dei tipi di pubblico sono supportati i seguenti formati di file:

  • CSV
  • JSON
  • Parquet

L’esportazione di file CSV offre maggiore flessibilità in termini di struttura dei file esportati. Ulteriori informazioni su configurazione della formattazione dei file per i file CSV.

Seleziona il formato file desiderato per l’esportazione quando creazione di una connessione alla destinazione basata su file.

Seleziona la destinazione select-destination

  1. Vai a Connessioni > Destinazioni, e seleziona la Catalogo scheda.

    Immagine che evidenzia come accedere alla scheda del catalogo delle destinazioni.

  2. Seleziona Attiva tipi di pubblico sulla scheda corrispondente alla destinazione in cui desideri attivare i tipi di pubblico, come illustrato nell’immagine seguente.

    Attiva il controllo dei tipi di pubblico evidenziato nella pagina del catalogo.

  3. Seleziona la connessione di destinazione da utilizzare per attivare i tipi di pubblico, quindi fai clic su Successivo.

    Sono state evidenziate delle caselle di controllo per selezionare una o più destinazioni a cui attivare i tipi di pubblico.

  4. Passa alla sezione successiva a seleziona i tipi di pubblico.

Seleziona i tipi di pubblico select-audiences

Per selezionare i tipi di pubblico da attivare nella destinazione, utilizza le caselle di controllo a sinistra dei nomi dei tipi di pubblico, quindi seleziona Successivo.

Puoi scegliere tra più tipi di pubblico, a seconda della loro origine:

  • Servizio di segmentazione: tipi di pubblico generati all’interno di Experienci Platform dal servizio di segmentazione. Consulta la documentazione sulla segmentazione per ulteriori dettagli.
  • Caricamento personalizzato: tipi di pubblico generati al di fuori di Experienci Platform e caricati in Platform come file CSV. Per ulteriori informazioni sui tipi di pubblico esterni, consulta la documentazione su importazione di un pubblico.
  • Altri tipi di pubblico, derivanti da altre soluzioni di Adobe, quali Audience Manager.

Caselle di controllo visualizzate quando si selezionano uno o più tipi di pubblico da attivare.

TIP
Selezione dei tipi di pubblico provenienti da Caricamenti personalizzati abilita automaticamente Seleziona attributi di arricchimento passaggio.
TIP
Puoi rimuovere i tipi di pubblico dai flussi di attivazione esistenti dalla Dati di attivazione pagina. Consulta la documentazione dedicata per i dettagli.

Pianificare l’esportazione del pubblico scheduling

Adobe Experience Platform esporta i dati per le destinazioni di e-mail marketing e archiviazione cloud come tipi di file diversi. In Pianificazione , puoi configurare la pianificazione e i nomi dei file per ogni pubblico da esportare.

Experienci Platform imposta automaticamente una pianificazione predefinita per ogni esportazione di file. Puoi modificare la pianificazione predefinita in base alle tue esigenze, selezionando l’icona a forma di matita accanto a ogni pianificazione e definendo una pianificazione personalizzata.

Il controllo Modifica pianificazione è evidenziato nel passaggio Pianificazione.

TIP
Puoi modificare le pianificazioni di attivazione del pubblico per i flussi di attivazione esistenti dalla sezione Dati di attivazione pagina. Consulta la documentazione su modifica in serie delle pianificazioni di attivazione per i dettagli.
IMPORTANT
Adobe Experience Platform divide automaticamente i file di esportazione in 5 milioni di record (righe) per file. Ogni riga rappresenta un profilo.
Ai nomi dei file suddivisi viene aggiunto un numero che indica che il file fa parte di un’esportazione più grande: filename.csv, filename_2.csv, filename_3.csv.

Esporta file completi export-full-files

Seleziona Esporta file completi per attivare l’esportazione di un file contenente un’istantanea completa di tutti i requisiti del profilo per il pubblico selezionato.

Opzione Esporta file interi selezionata.

  1. Utilizza il Frequenza per selezionare la frequenza di esportazione:

    • Una volta: pianifica un’esportazione di file completi una tantum su richiesta.
    • Giornaliero: pianifica le esportazioni di file completi una volta al giorno, ogni giorno, all’ora specificata.
  2. Utilizza il Ora attiva per selezionare se l’esportazione deve avvenire immediatamente dopo la valutazione del pubblico o su base pianificata, a un’ora specificata. Quando si seleziona Pianificato , è possibile utilizzare il selettore per scegliere l’ora del giorno, in UTC , quando deve essere effettuata l'esportazione.

    note note
    NOTE
    Il Dopo la valutazione del segmento L’opzione descritta di seguito è disponibile solo per alcuni clienti Beta.

    Utilizza il Dopo la valutazione del segmento opzione per eseguire il processo di attivazione subito dopo il completamento del processo di segmentazione batch giornaliero di Platform. Questa opzione assicura che, durante l’esecuzione del processo di attivazione, i profili più aggiornati vengano esportati nella destinazione.

    Immagine che evidenzia l’opzione di valutazione del segmento After nel flusso di attivazione per le destinazioni batch.
    Utilizza il Pianificato per l'esecuzione del processo di attivazione a un orario fisso. Questa opzione assicura che i dati del profilo di Experience Platform vengano esportati ogni giorno alla stessa ora. Tuttavia, i profili esportati potrebbero non essere quelli più aggiornati, a seconda che il processo di segmentazione batch sia stato completato prima dell’avvio del processo di attivazione.

    Immagine che evidenzia l’opzione Pianificato nel flusso di attivazione per le destinazioni batch e che mostra il selettore dell’ora.

  3. Utilizza il Data selettore per scegliere il giorno o l’intervallo in cui deve aver luogo l’esportazione. Per le esportazioni giornaliere, si consiglia di impostare la data di inizio e la data di fine in base alla durata delle campagne nelle piattaforme a valle.

    note important
    IMPORTANT
    Quando si seleziona un intervallo di esportazione, l’ultimo giorno dell’intervallo non viene incluso nelle esportazioni. Ad esempio, se selezioni un intervallo tra il 4 e l’11 gennaio, l’ultima esportazione di file avrà luogo il 10 gennaio.
  4. Seleziona Crea per salvare la pianificazione.

Esporta file incrementali

Seleziona Esporta file incrementali per attivare un’esportazione in cui il primo file è un’istantanea completa di tutte le qualifiche di profilo per il pubblico selezionato e i file successivi sono qualifiche di profilo incrementali rispetto all’esportazione precedente.

IMPORTANT
Il primo file incrementale esportato include tutti i profili idonei per un pubblico, che fungono da retrocompilazione.

Opzione Esporta file incrementali selezionata.

  1. Utilizza il Frequenza per selezionare la frequenza di esportazione:

    • Giornaliero: pianifica le esportazioni di file incrementali una volta al giorno, ogni giorno, all’ora specificata.
    • Ogni ora: pianifica le esportazioni di file incrementali ogni 3, 6, 8 o 12 ore.
  2. Utilizza il Ora per scegliere l’ora del giorno, in UTC , quando deve essere effettuata l'esportazione.

  3. Utilizza il Data per scegliere l'intervallo di esecuzione dell'esportazione. Si consiglia di impostare la data di inizio e di fine in modo che sia allineata alla durata delle campagne nelle piattaforme a valle.

    note important
    IMPORTANT
    L'ultimo giorno dell'intervallo non è incluso nelle esportazioni. Ad esempio, se selezioni un intervallo tra il 4 e l’11 gennaio, l’ultima esportazione di file avrà luogo il 10 gennaio.
  4. Seleziona Crea per salvare la pianificazione.

Configura nomi file

Per la maggior parte delle destinazioni, i nomi di file predefiniti sono costituiti dal nome della destinazione, dall’ID del pubblico e da un indicatore di data e ora. Ad esempio, puoi modificare i nomi dei file esportati per distinguere tra diverse campagne o per aggiungere ai file il tempo di esportazione dei dati. Tieni presente che alcuni sviluppatori di destinazione potrebbero scegliere di visualizzare diverse opzioni di aggiunta dei nomi di file predefiniti per le loro destinazioni.

Per aprire una finestra modale e modificare i nomi dei file, seleziona l’icona della matita. I nomi dei file non possono superare i 255 caratteri.

NOTE
L'immagine seguente mostra come modificare i nomi dei file per Amazon S3 ma il processo è identico per tutte le destinazioni batch (ad esempio SFTP, Azure Blob Storage, o Google Cloud Storage).

Immagine che evidenzia l’icona della matita, utilizzata per configurare i nomi dei file.

Nell’editor dei nomi di file puoi selezionare diversi componenti da aggiungere al nome del file.

Immagine che mostra tutte le opzioni disponibili per il nome del file.

Il nome di destinazione e l’ID del pubblico non possono essere rimossi dai nomi dei file. Oltre a queste opzioni, puoi aggiungere le seguenti opzioni:

Opzione nome file
Descrizione
Nome del pubblico
Nome del pubblico esportato.
Data e ora
Seleziona se aggiungere un MMDDYYYY_HHMMSS o un timestamp UNIX di 10 cifre relativo al momento in cui vengono generati i file. Scegliete una di queste opzioni se desiderate che i file abbiano un nome di file dinamico generato con ogni esportazione incrementale.
Testo personalizzato
Qualsiasi testo personalizzato che si desidera aggiungere ai nomi dei file.
ID destinazione
ID del flusso di dati di destinazione utilizzato per esportare il pubblico.
Nome destinazione
Il nome del flusso di dati di destinazione utilizzato per esportare il pubblico.
Nome organizzazione
Il nome della tua organizzazione in Experienci Platform.
Nome sandbox
ID della sandbox utilizzato per esportare il pubblico.

Seleziona Applica modifiche per confermare la selezione.

IMPORTANT
Se non selezioni il Data e ora componente, i nomi dei file saranno statici e il nuovo file esportato sovrascriverà il file precedente nel percorso di archiviazione con ogni esportazione. Questa è l’opzione consigliata quando si esegue un processo di importazione ricorrente da un percorso di archiviazione a una piattaforma di e-mail marketing.

Dopo aver configurato tutti i tipi di pubblico, seleziona Successivo per continuare.

Mappatura mapping

In questo passaggio, devi selezionare gli attributi del profilo che desideri aggiungere ai file esportati nella destinazione di destinazione. Per selezionare gli attributi e le identità del profilo per l'esportazione:

  1. In Mappatura pagina, seleziona Aggiungi nuova mappatura.

    Aggiungi nuovo controllo campo evidenziato nel flusso di lavoro di mappatura.

  2. Selezionare la freccia a destra della Campo di origine voce.

    Seleziona il controllo campo sorgente evidenziato nel flusso di lavoro di mappatura.

  3. In Seleziona campo di origine , selezionare gli attributi di profilo e le identità che si desidera includere nei file esportati nella destinazione, quindi scegliere Seleziona.

    note tip
    TIP
    È possibile utilizzare il campo di ricerca per limitare la selezione, come illustrato nell'immagine seguente.

    Finestra modale che mostra gli attributi del profilo che possono essere esportati nella destinazione.

  4. Il campo selezionato per l'esportazione viene ora visualizzato nella vista di mappatura. Se lo desideri, puoi modificare il nome dell’intestazione nel file esportato. A questo scopo, seleziona l’icona nel campo di destinazione.

    Finestra modale che mostra gli attributi del profilo che possono essere esportati nella destinazione.

  5. In Seleziona campo di destinazione , digita il nome desiderato dell’intestazione nel file esportato, quindi scegli Seleziona.

    Finestra modale con un nome descrittivo inserito per un’intestazione.

  6. Il campo selezionato per l'esportazione viene ora visualizzato nella vista di mappatura e l'intestazione modificata viene visualizzata nel file esportato.

    Finestra modale che mostra gli attributi del profilo che possono essere esportati nella destinazione.

  7. (Facoltativo) L’ordine dei campi mappati nell’interfaccia utente viene visualizzato in base all’ordine delle colonne nel file CSV esportato, dall’alto verso il basso, con la riga in alto che corrisponde alla colonna più a sinistra nel file CSV. Puoi riordinare i campi mappati in qualsiasi modo, trascinando e rilasciando le righe di mappatura, come mostrato di seguito.

    note note
    NOTE
    Questa funzione è in versione beta ed è disponibile solo per alcuni clienti. Per richiedere l’accesso a questa funzione, contatta il rappresentante del tuo Adobe.

    Registrazione che mostra i campi di mappatura che vengono riordinati tramite trascinamento.

  8. (Facoltativo) Puoi selezionare il campo esportato come chiave obbligatoria o un chiave di deduplicazione.

    Finestra modale che mostra gli attributi del profilo che possono essere esportati nella destinazione.

  9. Per aggiungere altri campi per l’esportazione, ripeti i passaggi precedenti.

Attributi obbligatori mandatory-attributes

Un attributo obbligatorio è una casella di controllo abilitata dall’utente che garantisce che tutti i record di profilo contengano l’attributo selezionato. Ad esempio: tutti i profili esportati contengono un indirizzo e-mail.​

Puoi contrassegnare gli attributi come obbligatori per garantire che Platform esporta solo i profili che includono l’attributo specifico. Di conseguenza, può essere utilizzato come forma aggiuntiva di filtro. Contrassegno di un attributo come obbligatorio non obbligatorio.

Se non si seleziona un attributo obbligatorio, vengono esportati tutti i profili qualificati, indipendentemente dai loro attributi.

È consigliabile che uno degli attributi sia un identificatore univoco dallo schema. Per ulteriori informazioni sugli attributi obbligatori, consulta la sezione Identity nel Destinazioni di e-mail marketing documentazione.

Chiavi di deduplicazione deduplication-keys

Una chiave di deduplicazione è una chiave primaria definita dall’utente che determina l’identità in base alla quale gli utenti desiderano deduplicare i propri profili​

Le chiavi di deduplicazione eliminano la possibilità di avere più record dello stesso profilo in un unico file di esportazione.

È possibile utilizzare le chiavi di deduplicazione in tre modi Platform:

  • Utilizzo di un singolo spazio dei nomi dell’identità come chiave di deduplicazione
  • Utilizzo di un singolo attributo di profilo da un XDM profilo come chiave di deduplicazione
  • Utilizzo di una combinazione di due attributi di profilo da un XDM profilo come chiave composita
IMPORTANT
Puoi esportare un singolo spazio dei nomi delle identità in una destinazione e lo spazio dei nomi viene impostato automaticamente come chiave di deduplicazione. L’invio di più spazi dei nomi a una destinazione non è supportato.
Non è possibile utilizzare una combinazione di spazi dei nomi di identità e attributi di profilo come chiavi di deduplicazione.

Esempio di deduplicazione deduplication-example

Questo esempio illustra il funzionamento della deduplicazione, a seconda delle chiavi di deduplicazione selezionate.

Prendiamo in considerazione i due profili seguenti.

Profilo A

{
  "identityMap": {
    "Email": [
      {
        "id": "johndoe_1@example.com"
      },
      {
        "id": "johndoe_2@example.com"
      }
    ]
  },
  "segmentMembership": {
    "ups": {
      "fa5c4622-6847-4199-8dd4-8b7c7c7ed1d6": {
        "status": "realized",
        "lastQualificationTime": "2021-03-10 10:03:08"
      }
    }
  },
  "person": {
    "name": {
      "lastName": "Doe",
      "firstName": "John"
    }
  },
  "personalEmail": {
    "address": "johndoe@example.com"
  }
}

Profilo B

{
  "identityMap": {
    "Email": [
      {
        "id": "johndoe_1@example.com"
      },
      {
        "id": "johndoe_2@example.com"
      }
    ]
  },
  "segmentMembership": {
    "ups": {
      "fa5c4622-6847-4199-8dd4-8b7c7c7ed1d6": {
        "status": "realized",
        "lastQualificationTime": "2021-04-10 11:33:28"
      }
    }
  },
  "person": {
    "name": {
      "lastName": "D",
      "firstName": "John"
    }
  },
  "personalEmail": {
    "address": "johndoe@example.com"
  }
}

Caso di utilizzo 1: nessuna deduplicazione deduplication-use-case-1

Se non si utilizza alcuna deduplicazione, il file di esportazione conterrà le seguenti voci.

personalEmail
firstName
lastName
johndoe@example.com
John
Doe
johndoe@example.com
John
D

Caso di utilizzo 2: deduplicazione basata sullo spazio dei nomi delle identità deduplication-use-case-2

Presupponendo la deduplicazione da parte di Email namespace, il file di esportazione conterrebbe le seguenti voci. Il profilo B è l’ultimo che si è qualificato per il pubblico, quindi è l’unico che viene esportato.

E-mail*
personalEmail
firstName
lastName
johndoe_1@example.com
johndoe@example.com
John
D
johndoe_2@example.com
johndoe@example.com
John
D

Caso di utilizzo 3: deduplicazione basata su un singolo attributo di profilo deduplication-use-case-3

Presupponendo la deduplicazione da parte di personal Email , il file di esportazione conterrà la seguente voce. Il profilo B è l’ultimo che si è qualificato per il pubblico, quindi è l’unico che viene esportato.

personalEmail*
firstName
lastName
johndoe@example.com
John
D

Caso di utilizzo 4: deduplicazione basata su due attributi di profilo deduplication-use-case-4

Presupponendo la deduplicazione tramite la chiave composita personalEmail + lastName, il file di esportazione conterrà le seguenti voci.

personalEmail*
lastName*
firstName
johndoe@example.com
D
John
johndoe@example.com
Doe
John

L’Adobe consiglia di selezionare uno spazio dei nomi dell’identità come CRM ID o e-mail come chiave di deduplicazione, per garantire che tutti i record di profilo siano identificati in modo univoco.

NOTE
Se sono state applicate etichette di utilizzo dei dati a determinati campi all’interno di un set di dati (anziché all’intero set di dati), l’applicazione di tali etichette a livello di campo all’attivazione avviene nelle seguenti condizioni:
  • I campi vengono utilizzati nella definizione del pubblico.
  • I campi sono configurati come attributi previsti per la destinazione target.
Ad esempio, se il campo person.name.firstName presenta alcune etichette di utilizzo dei dati in conflitto con l’azione di marketing della destinazione; nel passaggio di revisione verrebbe mostrata una violazione dei criteri di utilizzo dei dati. Per ulteriori informazioni, consulta Governance dei dati in Adobe Experience Platform.

[Beta]{class="badge informative"} Esporta array tramite campi calcolati export-arrays-calculated-fields

Alcuni clienti beta possono esportare gli oggetti array da Experienci Platform a destinazioni di archiviazione cloud. Ulteriori informazioni su esportazione di array e campi calcolati e contatta il rappresentante del tuo Adobe per accedere alla funzionalità.

Limitazioni note known-limitations

Il nuovo Mappatura La pagina presenta le seguenti limitazioni note:

Impossibile selezionare l’attributo di appartenenza del pubblico tramite il flusso di lavoro di mappatura

A causa di una limitazione nota, al momento non è possibile utilizzare Seleziona campo finestra da aggiungere segmentMembership.status alle esportazioni di file. È invece necessario incollare manualmente il valore xdm: segmentMembership.status nel campo schema, come illustrato di seguito.

Registrazione schermata che mostra la soluzione alternativa per l’iscrizione al pubblico nel passaggio di mappatura del flusso di lavoro di attivazione.

Le esportazioni di file variano nei seguenti modi, a seconda che segmentMembership.status è selezionato:

  • Se il segmentMembership.status è selezionato, i file esportati includono Attivo membri nell'istantanea completa iniziale e Attivo e Scaduto membri nelle esportazioni incrementali successive.
  • Se il segmentMembership.status non è selezionato, i file esportati includono solo Attivo membri nello snapshot completo iniziale e nelle esportazioni incrementali successive.

Ulteriori informazioni su comportamento di esportazione del profilo per destinazioni basate su file.

Al momento non è possibile selezionare gli spazi dei nomi delle identità per le esportazioni

La selezione degli spazi dei nomi delle identità per l’esportazione, come illustrato nell’immagine seguente, non è attualmente supportata. La selezione di qualsiasi spazio dei nomi di identità per l’esportazione genererà un errore in Revisione passaggio.

Mappatura non supportata che mostra le esportazioni di identità.

Come soluzione alternativa temporanea, se devi aggiungere spazi dei nomi di identità ai file esportati durante la versione beta, puoi effettuare le seguenti operazioni:

  • Utilizza le destinazioni dell’archiviazione cloud legacy per i flussi di dati in cui desideri includere spazi dei nomi di identità nelle esportazioni
  • Carica le identità come attributi in Experienci Platform, quindi esportale nelle destinazioni dell’archiviazione cloud.

Seleziona attributi profilo select-attributes

IMPORTANT
Tutte le destinazioni di archiviazione cloud nel catalogo possono visualizzare un Mappatura passaggio che sostituisce il Seleziona attributi descritto in questa sezione.
Questo Seleziona attributi Questo passaggio viene ancora visualizzato per le destinazioni di e-mail marketing del Marketing Cloud Adobe Campaign, Oracle Responsys, Oracle Eloqua e Salesforce.

Per le destinazioni basate su profili, devi selezionare gli attributi del profilo che desideri inviare alla destinazione target.

  1. In Seleziona attributi pagina, seleziona Aggiungi nuovo campo.

    Immagine che evidenzia il pulsante Aggiungi nuovo campo.

  2. Selezionare la freccia a destra della Campo schema voce.

    Immagine che evidenzia come selezionare un campo sorgente.

  3. In Seleziona campo , seleziona gli attributi XDM o gli spazi dei nomi di identità che desideri inviare alla destinazione, quindi scegli Seleziona.

    Immagine che mostra i vari campi disponibili come campi sorgente.

  4. Per aggiungere altre mappature, ripeti i passaggi da uno a tre.

NOTE
Adobe Experience Platform compila la selezione con quattro attributi consigliati e comunemente utilizzati dallo schema: person.name.firstName, person.name.lastName, personalEmail.address, segmentMembership.status.

Immagine che mostra gli attributi consigliati precompilati nel passaggio di mappatura del flusso di lavoro di attivazione del pubblico.

IMPORTANT
A causa di una limitazione nota, al momento non è possibile utilizzare Seleziona campo finestra da aggiungere segmentMembership.status alle esportazioni di file. È necessario invece incollare manualmente il valore xdm: segmentMembership.status nel campo schema, come illustrato di seguito.
Registrazione schermata che mostra la soluzione alternativa per l’iscrizione al pubblico nel passaggio di mappatura del flusso di lavoro di attivazione.

Le esportazioni di file variano nei seguenti modi, a seconda che segmentMembership.status è selezionato:

  • Se il segmentMembership.status è selezionato, i file esportati includono Attivo membri nello snapshot completo iniziale e Attivo e Scaduto membri nelle esportazioni incrementali successive.
  • Se il segmentMembership.status non è selezionato, i file esportati includono solo Attivo membri nello snapshot completo iniziale e nelle esportazioni incrementali successive.

Seleziona attributi di arricchimento select-enrichment-attributes

IMPORTANT
Questo passaggio viene visualizzato solo se hai selezionato Caricamento personalizzato tipi di pubblico durante selezione del pubblico passaggio.

Gli attributi di arricchimento corrispondono ai tipi di pubblico caricati personalizzati acquisiti in Experienci Platform come Caricamenti personalizzati. In questo passaggio puoi selezionare gli attributi da esportare nella destinazione per ogni pubblico esterno selezionato.

Immagine dell’interfaccia utente che mostra il passaggio di selezione degli attributi di arricchimento.

Per selezionare gli attributi di arricchimento per ciascun pubblico esterno, segui i passaggi seguenti:

  1. In Attributi di arricchimento , seleziona la Pulsante Modifica (Modifica).
  2. Seleziona Aggiungi attributo di arricchimento. Viene visualizzato un nuovo campo schema vuoto.
    Immagine dell’interfaccia utente che mostra la schermata modale degli attributi di arricchimento.
  3. Selezionare il pulsante a destra del campo vuoto per aprire la schermata di selezione dei campi.
  4. Seleziona gli attributi da esportare per il pubblico.
    Immagine dell’interfaccia utente che mostra l’elenco degli attributi di arricchimento.
  5. Dopo aver aggiunto tutti gli attributi che desideri esportare, seleziona Salva e chiudi.
  6. Ripeti questi passaggi per ogni pubblico esterno.

Se desideri attivare pubblici esterni nelle destinazioni senza esportare alcun attributo, abilita Escludi attributi di arricchimento attivare/disattivare. Questa opzione esporta i profili dai tipi di pubblico esterni, ma nessuno degli attributi corrispondenti viene inviato alla destinazione.

Immagine dell’interfaccia utente che mostra l’interruttore escludi attributi di arricchimento.

Seleziona Successivo per passare al Revisione passaggio.

Controlla review

Il giorno Revisione pagina, è possibile visualizzare un riepilogo della selezione. Seleziona Annulla per interrompere il flusso, Indietro per modificare le impostazioni, oppure Fine per confermare la selezione e iniziare a inviare dati alla destinazione.

Riepilogo della selezione visualizzato nel passaggio di revisione.

Valutazione dei criteri di consenso consent-policy-evaluation

Se la tua organizzazione ha acquistato Schermo sanitario Adobe o Adobe Privacy & Security Shield, seleziona Visualizza i criteri di consenso applicabili per vedere quali criteri di consenso vengono applicati e quanti profili sono inclusi nell’attivazione in seguito a tali criteri. Ulteriori informazioni valutazione dei criteri di consenso per ulteriori informazioni.

Controlli dei criteri di utilizzo dei dati data-usage-policy-checks

In Revisione step, Experienci Platform controlla anche eventuali violazioni dei criteri di utilizzo dei dati. Di seguito è riportato un esempio di violazione di una policy. Non puoi completare il flusso di lavoro di attivazione del pubblico finché non hai risolto la violazione. Per informazioni su come risolvere le violazioni dei criteri, vedere violazioni dei criteri di utilizzo dei dati nella sezione documentazione sulla governance dei dati.

Esempio di violazione dei criteri dei dati visualizzato nel flusso di lavoro di attivazione.

Filtrare i tipi di pubblico filter-audiences

Inoltre, in questo passaggio puoi utilizzare i filtri disponibili nella pagina per visualizzare solo i tipi di pubblico la cui pianificazione o mappatura è stata aggiornata come parte di questo flusso di lavoro. Puoi anche scegliere quali colonne della tabella visualizzare.

Registrazione dello schermo che mostra i filtri del pubblico disponibili nel passaggio di revisione.

Se si è soddisfatti della selezione e non sono state rilevate violazioni dei criteri, selezionare Fine per confermare la selezione e iniziare a inviare dati alla destinazione.

Verificare l’attivazione del pubblico verify

Quando si esportano tipi di pubblico in destinazioni di archiviazione cloud, Adobe Experience Platform crea un .csv, .json, o .parquet nel percorso di archiviazione fornito. È necessario creare un nuovo file nel percorso di archiviazione in base alla pianificazione impostata nel flusso di lavoro. Di seguito è riportato il formato di file predefinito, ma è possibile modifica i componenti del nome file:
<destinationName>_segment<segmentID>_<timestamp-yyyymmddhhmmss>.csv

Ad esempio, se hai selezionato una frequenza di esportazione giornaliera, i file che riceverai in tre giorni consecutivi potrebbero essere simili al seguente:

Salesforce_Marketing_Cloud_segment12341e18-abcd-49c2-836d-123c88e76c39_20200408061804.csv
Salesforce_Marketing_Cloud_segment12341e18-abcd-49c2-836d-123c88e76c39_20200409052200.csv
Salesforce_Marketing_Cloud_segment12341e18-abcd-49c2-836d-123c88e76c39_20200410061130.csv

La presenza di questi file nel percorso di archiviazione conferma la riuscita dell’attivazione. Per comprendere la struttura dei file esportati, è possibile: scarica un esempio di file .csv. Questo file di esempio include gli attributi del profilo person.firstname, person.lastname, person.gender, person.birthyear, e personalEmail.address.

recommendation-more-help
7f4d1967-bf93-4dba-9789-bb6b505339d6