Gestire le risorse

Ultimo aggiornamento: 2023-12-05
  • Creato per:
  • User
    Developer
    Admin
Versione Collegamento articolo
AEM 6.5 Fai clic qui
AEM as a Cloud Service Questo articolo

Questo articolo descrive come gestire e modificare le risorse in Adobe Experience Manager Assets. Per gestire Content Fragments, vedi Content Fragments risorse.

Creare cartelle

Quando si organizza una raccolta di risorse, ad esempio, tutti Nature immagini, puoi creare cartelle per mantenerle unite. Puoi utilizzare le cartelle per categorizzare e organizzare le risorse. Experience Manager Assets non richiede di organizzare le risorse in cartelle per funzionare meglio.

NOTA
  • Condivisione di una cartella di risorse di tipo sling:OrderedFolder, non è supportato quando si condivide con Experience Cloud. Se desideri condividere una cartella, non selezionare Ordinato durante la creazione di una cartella.
  • L’Experience Manager non consente l’utilizzo di subassets word come nome di una cartella. È una parola chiave riservata ai nodi che contengono risorse secondarie per le risorse composte
  1. Passa alla posizione nella cartella delle risorse digitali in cui desideri creare una cartella. Nel menu, fai clic su Crea. Seleziona Nuova cartella.
  2. In Titolo , inserisci un nome per la cartella. Per impostazione predefinita, DAM utilizza il titolo fornito come nome della cartella. Una volta creata la cartella, puoi sovrascrivere l’impostazione predefinita e specificare un altro nome di cartella.
  3. Fai clic su Crea. La cartella viene visualizzata nella cartella delle risorse digitali.

I seguenti caratteri (separati da spazi) non sono supportati:

  • Il nome di un file di risorse non può contenere i seguenti caratteri: * / : [ \\ ] | # % { } ? &
  • Il nome di una cartella di risorse non può contenere i seguenti caratteri: * / : [ \\ ] | # % { } ? \" . ^ ; + & \t

Caricare le risorse

Consulta aggiungere risorse digitali all’Experience Manager.

Estrai archivi ZIP

Seleziona gli archivi ZIP gestiti in Experience Manager ed estrai i file direttamente in Experience Manager senza scaricarli.

Per estrarre i file ZIP, effettuare le seguenti operazioni:

  1. Seleziona il tipo di file ZIP.

  2. Fai clic su Estrai archivio disponibile sulla barra delle azioni.

  3. Seleziona la cartella in cui salvare le risorse estratte disponibili nella cartella compressa.

  4. Fai clic su Avanti.

  5. Seleziona il comportamento appropriato per gestire i conflitti di nome file durante l’estrazione. Puoi scegliere di creare una versione di una risorsa esistente, sostituirla, mantenere entrambe le risorse nella cartella di destinazione o saltare l’estrazione della nuova risorsa.

  6. Clic Extract. Il processo di estrazione ZIP viene avviato. Una volta completato il processo, puoi visualizzare le risorse estratte nella cartella di destinazione.

    estrazione zip

NOTA
  • La dimensione massima supportata per il file ZIP è 15 GB.
  • Puoi estrarre un massimo di tre file ZIP alla volta.

Visualizzare l’anteprima delle risorse

Per visualizzare in anteprima una risorsa, segui la procedura riportata di seguito.

  1. Dall’interfaccia utente Assets, individua il percorso della risorsa di cui vuoi visualizzare l’anteprima.

  2. Seleziona la risorsa desiderata per aprirla.

  3. Nella modalità anteprima, sono disponibili le opzioni di zoom per Tipi di immagini supportati (con modifica interattiva).

    Per ingrandire una risorsa, seleziona + (oppure seleziona la lente di ingrandimento sulla risorsa). Per ridurre, seleziona -. Quando si esegue lo zoom avanti, è possibile esaminare attentamente qualsiasi area dell'immagine eseguendo una panoramica. La freccia di ripristino consente di tornare alla visualizzazione originale.

    Seleziona Reimposta per ripristinare le dimensioni originali della vista.

Modifica proprietà

  1. Passa alla posizione della risorsa di cui desideri modificare i metadati.

  2. Seleziona la risorsa e fai clic su Proprietà dalla barra degli strumenti per visualizzare le proprietà della risorsa. In alternativa, scegliete Proprietà azione rapida sulla scheda delle risorse.

    properties_quickaction

  3. In Proprietà , modificare le proprietà dei metadati in varie schede. Ad esempio, sotto Base , modificare il titolo, la descrizione e così via.

    NOTA

    Il layout del Proprietà pagina e le proprietà dei metadati disponibili dipendono dallo schema di metadati sottostante. Per informazioni su come modificare il layout del Proprietà pagina, vedi Schemi metadati.

  4. Per pianificare una data/ora specifica per l’attivazione della risorsa, utilizza il selettore data posto accanto al campo On Time (All’ora).

    Selettore data

  5. Per disattivare la risorsa dopo una determinata durata, scegli la data/ora di disattivazione dal selettore data posto accanto a Ora di disattivazione campo. La data di disattivazione deve essere successiva alla data di attivazione di una risorsa. Dopo il Ora di disattivazione, una risorsa e le relative rappresentazioni non sono disponibili né tramite l’interfaccia web di Assets né tramite l’API HTTP.

Copiare le risorse

Quando copi una risorsa o una cartella, viene copiata l’intera risorsa o cartella, insieme alla relativa struttura del contenuto. Una risorsa o una cartella copiata viene duplicata nel percorso di destinazione. La risorsa nel percorso di origine non viene modificata.

Alcuni attributi univoci di una particolare copia di una risorsa non vengono riportati. Alcuni esempi sono:

  • ID risorsa, data e ora di creazione, versioni e cronologia delle versioni. Alcune di queste proprietà sono indicate dalle proprietà jcr:uuid, jcr:created, e cq:name.

  • Il tempo di creazione e i percorsi di riferimento sono univoci per ogni risorsa e per ogni relativa rappresentazione.

Le altre proprietà e le informazioni sui metadati vengono conservate. Una copia parziale non viene creata durante la copia di una risorsa.

  1. Dall’interfaccia utente Assets, seleziona una o più risorse, quindi fai clic su Copia dalla barra degli strumenti. In alternativa, seleziona la Copia copy_icon azione rapida dalla scheda delle risorse.

    NOTA

    Se si utilizza Copia azione rapida, puoi copiare una sola risorsa alla volta.

  2. Passa alla posizione in cui desideri copiare le risorse.

    NOTA

    Se copi una risorsa nella stessa posizione, Experience Manager genera automaticamente una variante del nome. Ad esempio, se copi una risorsa con titolo Square, Experience Manager genera automaticamente il titolo per la relativa copia come Square1.

  3. Fai clic su Incolla nella barra degli strumenti. Le risorse vengono copiate in questa posizione.

    NOTA

    Il Incolla L’icona è disponibile nella barra degli strumenti fino a quando l’operazione Incolla non è completata.

Spostare o rinominare le risorse

  1. Passa alla posizione della risorsa da spostare.

  2. Seleziona la risorsa e fai clic su Sposta icona move_icon dalla barra degli strumenti.

  3. Nella procedura guidata Sposta risorse, effettua una delle seguenti operazioni:

    • Specifica il nome della risorsa dopo lo spostamento. Quindi seleziona Successivo per procedere.

    • Seleziona Annulla per interrompere il processo.

    NOTA
    • Se nella nuova posizione non è presente alcuna risorsa con lo stesso nome, è possibile specificare lo stesso nome per la risorsa. Tuttavia, se sposti la risorsa in una posizione in cui esiste già una risorsa con lo stesso nome, utilizza un nome diverso. Se utilizzate lo stesso nome, il sistema genera automaticamente una variante del nome. Ad esempio, se la risorsa è denominata Square, il sistema genera il nome Square1 per la relativa copia.
    • Durante la ridenominazione, il nome del file non può contenere spazi.
  4. Il giorno Seleziona destinazione eseguire una delle operazioni seguenti:

    • Passa alla nuova posizione per le risorse, quindi seleziona Successivo per procedere.

    • Seleziona Indietro per tornare al Rinomina schermo.

  5. Se le risorse da spostare hanno pagine, risorse o raccolte di riferimento, il Regola riferimenti accanto alla scheda Seleziona destinazione scheda.

    Effettua una delle seguenti operazioni in Regola riferimenti schermata:

    • Specificate i riferimenti da regolare in base ai nuovi dettagli, quindi selezionate Sposta per procedere.

    • Dalla sezione Regola , seleziona/deseleziona i riferimenti alle risorse.

    • Seleziona Indietro per tornare al Seleziona destinazione schermo.

    • Seleziona Annulla per interrompere l'operazione di spostamento.

    Se non aggiorni i riferimenti, questi continuano a puntare al percorso precedente della risorsa. Se regoli i riferimenti, questi vengono aggiornati al nuovo percorso della risorsa.

Gestire le rappresentazioni

  1. Puoi aggiungere o rimuovere rappresentazioni per una risorsa, ad eccezione dell’originale. Passa alla posizione della risorsa per la quale desideri aggiungere o rimuovere rappresentazioni.

  2. Seleziona la risorsa per aprirne la pagina.

  3. Seleziona l’icona GlobalNav e fai clic su Rappresentazioni dall'elenco.

    renditions_menu

  4. In Rappresentazioni visualizzare l’elenco delle rappresentazioni generate per la risorsa.

    renditions_panel

    NOTA

    Per impostazione predefinita, Experience Manager Assets non visualizza la rappresentazione originale della risorsa nella modalità di anteprima. Gli amministratori possono utilizzare le sovrapposizioni per configurare Assets per visualizzare le rappresentazioni originali in modalità anteprima.

  5. Selezionare una copia trasformata per visualizzarla o eliminarla.

    Eliminazione di una rappresentazione

    Selezionare una rappresentazione dal Rappresentazioni e quindi selezionare il Elimina rappresentazione dalla barra degli strumenti. Non è possibile eliminare le rappresentazioni in blocco al termine dell’elaborazione delle risorse. Per le singole risorse, puoi rimuovere manualmente le rappresentazioni dall’interfaccia utente. Per più risorse, puoi personalizzare Experience Manager per eliminare rappresentazioni specifiche o per eliminare le risorse e ricaricare quelle eliminate.

    delete_renditionicon

    Caricamento di una nuova rappresentazione

    Vai alla pagina dei dettagli della risorsa e seleziona la Aggiungi rappresentazione nella barra degli strumenti per caricare una nuova rappresentazione della risorsa.

    NOTA

    Se selezioni un rendering dal pannello Rendering, la barra degli strumenti cambia contesto, visualizzando solo le azioni del rendering specifico. Le opzioni non sono visualizzate, ad esempio l’icona Carica rappresentazione. Per visualizzare queste opzioni nella barra degli strumenti, vai alla pagina dei dettagli della risorsa.

    Puoi configurare le dimensioni per la rappresentazione da visualizzare nella pagina dei dettagli di un’immagine o di una risorsa video. In base alle dimensioni specificate, Assets visualizza la rappresentazione con le dimensioni esatte o più vicine.

    Non è possibile creare copie trasformate con i seguenti prefissi, in quanto sono interni a Adobe:

    • cq5

    • cqdam

    • cq5dam

    Per configurare le dimensioni di rendering di un’immagine a livello di dettaglio della risorsa, sovrapponi il nodo renditionpicker (libs/dam/gui/content/assets/assetpage/jcr:content/body/content/content/items/assetdetail/items/col1/items/assetview/renditionpicker) e configura il valore della proprietà larghezza. Per personalizzare il rendering sulla pagina dei dettagli della risorsa in base alle dimensioni dell’immagine, configura la proprietà size (Long) in KB (dimensione (lunga) in KB) al posto della larghezza. Per la personalizzazione basata sulle dimensioni, la proprietà preferOriginal assegna le preferenze all’originale se la dimensione del rendering corrispondente è maggiore.

    Allo stesso modo, potete personalizzare l'immagine della pagina Annotazione sovrapponendola libs/dam/gui/content/assets/annotate/jcr:content/body/content/content/items/content/renditionpicker.

    Per configurare le dimensioni di rendering per una risorsa video, passa alla videopicker nodo nell’archivio CRX nel percorso /libs/dam/gui/content/assets/assetpage/jcr:content/body/content/content/items/assetdetail/items/col1/items/assetview/videopicker, sovrapporre il nodo e quindi modificare la proprietà appropriata.

    NOTA

    Le annotazioni video sono supportate solo nei browser con formati video compatibili con HTML5. Inoltre, a seconda del browser, sono supportati diversi formati video. Tuttavia, il formato video MXF non è ancora supportato con le annotazioni video.

Eliminare risorse

Per risolvere o rimuovere i riferimenti in entrata da altre pagine, aggiorna i riferimenti rilevanti prima di eliminare una risorsa.

Inoltre, disattiva il pulsante Forza eliminazione utilizzando una sovrapposizione, per impedire agli utenti di eliminare le risorse di riferimento e lasciare i collegamenti interrotti.

  1. Passa alla posizione delle risorse da eliminare.

  2. Seleziona la risorsa e fai clic su Elimina delete_icon dalla barra degli strumenti.

  3. Nella finestra di dialogo di conferma, fai clic su:

    • Annulla per interrompere l'azione

    • Elimina per confermare l’azione:

      • Se la risorsa non ha riferimenti, viene eliminata.
      • Se la risorsa contiene riferimenti, un messaggio di errore informa che Si fa riferimento a una o più risorse. Puoi selezionare Forza eliminazione o Annulla.
    NOTA

    Per eliminare una risorsa è necessario disporre delle autorizzazioni di eliminazione per DAM/risorsa. Se disponi solo delle autorizzazioni di modifica, puoi modificare solo i metadati della risorsa e aggiungere annotazioni alla risorsa. Tuttavia, non puoi eliminare la risorsa o i relativi metadati.

    NOTA

    Per risolvere o rimuovere i riferimenti in entrata da altre pagine, aggiorna i riferimenti rilevanti prima di eliminare una risorsa. Puoi impedire l’eliminazione delle risorse di riferimento in quanto causa collegamenti interrotti. Disattiva il pulsante Forza eliminazione utilizzando una sovrapposizione.

Scaricare le risorse

Consulta scarica risorse da Experience Manager.

Pubblicare o annullare la pubblicazione delle risorse

  1. Passa alla posizione della risorsa o della cartella di risorse da pubblicare o da rimuovere dall’ambiente di pubblicazione (annulla pubblicazione).

  2. Seleziona la risorsa o la cartella da pubblicare o di cui annullare la pubblicazione e seleziona Gestisci pubblicazione opzione gestisci pubblicazione dalla barra degli strumenti. In alternativa, per pubblicare rapidamente, seleziona la Pubblicazione rapida dalla barra degli strumenti. Se la cartella da pubblicare include una cartella vuota, questa non viene pubblicata.

  3. Seleziona la Pubblica o Annulla pubblicazione in base alle esigenze.

    Annulla pubblicazione
    Figura: Opzioni di pubblicazione e annullamento della pubblicazione e opzione di pianificazione.

  4. Seleziona Ora per agire subito sulla risorsa o selezionare Più tardi per pianificare l'azione. Seleziona una data e un’ora se scegli Più tardi opzione. Fai clic su Avanti.

  5. Durante la pubblicazione, se una risorsa fa riferimento ad altre risorse, i relativi riferimenti sono elencati nella procedura guidata. Vengono visualizzati solo i riferimenti non pubblicati o modificati dall'ultima pubblicazione. Scegliete i riferimenti da pubblicare.

  6. Quando annulli la pubblicazione, se una risorsa fa riferimento ad altre risorse, scegli i riferimenti da annullare la pubblicazione. Fai clic su Annulla pubblicazione. Nella finestra di dialogo di conferma, fai clic su Annulla per interrompere l’azione o fai clic su Annulla pubblicazione per confermare che la pubblicazione delle risorse verrà annullata alla data specificata.

Scopri le limitazioni e i suggerimenti seguenti relativi alla pubblicazione o all’annullamento della pubblicazione di risorse o cartelle:

  • Opzione per Gestisci pubblicazione è disponibile solo per gli account utente con autorizzazioni di replica.
  • Durante l’annullamento della pubblicazione di una risorsa complessa, annulla solo la pubblicazione della risorsa. Evita di annullare la pubblicazione dei riferimenti, poiché altre risorse pubblicate potrebbero farvi riferimento.
  • Le cartelle vuote non vengono pubblicate.
  • Se pubblichi una risorsa in fase di elaborazione, viene pubblicato solo il contenuto originale. Mancano le rappresentazioni. Attendi il completamento dell’elaborazione, quindi pubblica o ripubblica la risorsa al termine dell’elaborazione.

Gruppo utenti chiuso

Un gruppo utenti chiuso viene utilizzato per limitare l’accesso a cartelle di risorse specifiche pubblicate da Experience Manager. Se si crea un gruppo utenti chiusi (CUG) per una cartella, l'accesso alla cartella (incluse le risorse e le sottocartelle della cartella) è limitato solo ai membri o ai gruppi assegnati. Per accedere alla cartella, devono accedere utilizzando le credenziali di sicurezza.

I CUG sono un modo aggiuntivo per limitare l’accesso alle risorse. Puoi anche configurare una pagina di accesso per la cartella.

  1. Seleziona una cartella dall’interfaccia utente Assets, quindi fai clic sull’icona Proprietà nella barra degli strumenti per visualizzare la pagina delle proprietà.

  2. Dalla sezione Autorizzazioni , aggiungere membri o gruppi in Gruppo utenti chiuso.

    add_user

  3. Per visualizzare una schermata di accesso quando gli utenti accedono alla cartella, selezionare Abilita opzione. Quindi, seleziona il percorso di una pagina di accesso in Experience Managere salva le modifiche.

    pagina_di_accesso

    NOTA

    Se non si specifica il percorso di una pagina di accesso, Experience Manager visualizza la pagina di accesso predefinita nell’istanza di pubblicazione.

  4. Pubblica la cartella, quindi prova ad accedervi dall’istanza di pubblicazione. Viene visualizzata una schermata di accesso.

  5. Se si è un membro del gruppo utenti chiusi, immettere le credenziali di sicurezza. La cartella viene visualizzata dopo Experience Manager ti autentica.

Cerca risorse

La ricerca delle risorse è fondamentale per l’utilizzo di un sistema di gestione delle risorse digitali, che sia destinato a un ulteriore utilizzo da parte dei creativi, per la gestione affidabile delle risorse da parte degli utenti aziendali e dei professionisti del marketing o per l’amministrazione da parte degli amministratori DAM.

Per ricerche semplici, avanzate e personalizzate per individuare e utilizzare le risorse più appropriate, consulta cercare risorse in Experience Manager.

Azioni rapide

Le icone di azione rapida sono disponibili per una singola risorsa alla volta. A seconda del dispositivo in uso, eseguire le azioni seguenti per visualizzare le icone delle azioni rapide:

  • Dispositivi touch: toccare e tenere premuto. In un’iPad, ad esempio, puoi selezionare e mantenere una risorsa in modo che vengano visualizzate le azioni rapide.
  • Dispositivi non touch: puntatore del mouse. Ad esempio, su un dispositivo desktop, se passi il puntatore del mouse sulla miniatura della risorsa, viene visualizzata la barra di azione rapida.

Timeline

La timeline consente di visualizzare vari eventi per un elemento selezionato, ad esempio flussi di lavoro attivi per una risorsa, commenti/annotazioni, registri attività e versioni.

Ordinare le voci della sequenza temporale per una risorsa
Figura: Ordinare le voci della timeline per una risorsa

NOTA

In Console Raccolte, il Mostra tutto fornisce opzioni per visualizzare solo i commenti e i flussi di lavoro. Inoltre, la timeline viene visualizzata solo per le raccolte di livello superiore elencate nella console. Non viene visualizzato se ti sposti all’interno di una delle raccolte.

NOTA

La timeline contiene diversi opzioni specifiche per i frammenti di contenuto.

Annotare risorse

Le annotazioni sono commenti o note esplicative aggiunti a immagini o video. Le annotazioni consentono agli addetti al marketing di collaborare e lasciare un feedback sulle risorse.

Le annotazioni video sono supportate solo nei browser con formati video compatibili con HTML5. I formati video supportati da Assets dipendono dal browser. Tuttavia, il formato video MXF non è ancora supportato con le annotazioni video.

NOTA
  1. Passa alla posizione della risorsa a cui desideri aggiungere annotazioni.

  2. Seleziona la Annota da una delle seguenti:

    • Azioni rapide
    • Dalla barra degli strumenti, dopo aver selezionato la risorsa o essere passato alla pagina della risorsa
  3. Aggiungi un commento nella casella Commento posta nella parte inferiore della timeline. In alternativa, contrassegna un’area sull’immagine e aggiungi un’annotazione nella finestra di dialogo Aggiungi annotazione.

NOTA

Per un utente non amministratore, i suggerimenti vengono visualizzati solo se l’utente dispone delle autorizzazioni di lettura in /home in CRXDE.

  1. Dopo aver aggiunto l’annotazione, fai clic su Aggiungi per salvarlo. Viene inviata una notifica per l’annotazione ad Aaron.

    NOTA

    È possibile aggiungere più annotazioni prima di salvarle.

  2. Seleziona Chiudi per uscire dalla modalità Annotation.

  3. Per visualizzare la notifica, accedi ad Assets con le credenziali di Aaron MacDonald e fai clic su Notifiche per visualizzare la notifica.

    NOTA

    È inoltre possibile aggiungere annotazioni alle risorse video. Durante l’annotazione dei video, il lettore si interrompe per consentire l’annotazione su un fotogramma. Per ulteriori informazioni, consulta gestione delle risorse video. Tuttavia, il formato video MXF non è ancora supportato con le annotazioni video.

  4. Per scegliere un colore diverso in modo da poter distinguere gli utenti, seleziona l’icona Profilo e fai clic su Le mie preferenze.

    Specifica il colore desiderato nella Colore annotazione e quindi selezionare Accetta.

NOTA

Puoi anche aggiungere annotazioni a una raccolta. Tuttavia, se una raccolta contiene raccolte secondarie, è possibile aggiungere annotazioni o commenti solo alla raccolta principale. L’opzione Annota non è disponibile per le raccolte secondarie.

Visualizzare le annotazioni salvate

È possibile visualizzare una sola annotazione alla volta.

NOTA

Se selezioni più annotazioni, l’ultima annotazione è visibile nell’interfaccia utente.

La selezione multipla è supportata solo per la stampa della risorsa annotata come PDF.

  1. Per visualizzare le annotazioni salvate per una risorsa, passa alla posizione della risorsa e apri la relativa pagina.

  2. Seleziona l’icona GlobalNav e scegli Timeline dall'elenco.

  3. Dall’elenco Mostra tutti nella timeline, seleziona Commenti per filtrare i risultati in base alle annotazioni.

    Seleziona un commento in Timeline per visualizzare l’annotazione corrispondente sull’immagine.

    Seleziona Elimina, per eliminare un particolare commento.

Stampa annotazioni

Se una risorsa contiene annotazioni o è stata soggetta a un flusso di lavoro di revisione, puoi stampare la risorsa insieme alle annotazioni e rivederne lo stato come file PDF per la revisione offline.

È inoltre possibile scegliere di stampare solo le annotazioni o lo stato di revisione.

NOTA

È possibile selezionare più annotazioni durante la stampa della risorsa annotata come PDF.

Per stampare le annotazioni e esaminare lo stato, selezionare Stampa e seguire le istruzioni della procedura guidata. Il Stampa viene visualizzata nella barra degli strumenti solo quando alla risorsa è assegnato almeno uno stato di annotazione o revisione.

  1. Dall’interfaccia utente Assets, apri la pagina di anteprima di una risorsa.

  2. Effettua una delle operazioni seguenti:

    • Per stampare tutte le annotazioni e lo stato di revisione, saltare il passaggio 3 e passare direttamente al passaggio 4.
    • Per stampare annotazioni specifiche e rivedere lo stato, aprire timeline quindi andare al punto 3.
  3. Per stampare annotazioni specifiche, selezionarle dalla timeline.

    Per stampare solo lo stato di revisione, selezionarlo dalla timeline.

  4. Seleziona la Stampa dalla barra degli strumenti.

  5. Nella finestra di dialogo Stampa, scegliere la posizione in cui si desidera visualizzare lo stato di annotazioni/revisioni sul PDF. Ad esempio, se desideri stampare le annotazioni/stato in alto a destra della pagina che contiene l’immagine stampata, utilizza In alto a sinistra impostazione. È selezionata per impostazione predefinita.

    È possibile scegliere altre impostazioni, a seconda della posizione in cui si desidera visualizzare le annotazioni o lo stato nel PDF stampato. Se vuoi che le annotazioni o lo stato vengano visualizzati in una pagina separata dalla risorsa stampata, scegli Pagina successiva.

  6. Clic Stampa. A seconda dell’opzione scelta al passaggio 2, il PDF generato visualizza annotazioni/stato nella posizione specificata. Ad esempio, se scegli di stampare sia le annotazioni che lo stato di revisione utilizzando l’impostazione In alto a sinistra, l’output generato sarà simile al file PDF qui riportato.

  7. Scarica o stampa il PDF utilizzando le opzioni in alto a destra.

    Per modificare l'aspetto del file PDF sottoposto a rendering, ad esempio il colore, la dimensione e lo stile del carattere e il colore di sfondo dei commenti e degli stati, aprire Configurazione di Annotation PDF da Configuration Manager e modificare le opzioni desiderate. Ad esempio, per modificare il colore di visualizzazione dello stato approvato, modifica il codice del colore nel campo corrispondente. Per informazioni sulla modifica del colore del carattere delle annotazioni, vedere Annotazione.

    Tornate al file PDF sottoposto a rendering e aggiornatelo. Il PDF aggiornato riflette le modifiche apportate.

Controllo delle versioni di una risorsa

Il controllo delle versioni crea un’istantanea delle risorse digitali in un determinato momento. Il controllo delle versioni consente di ripristinare le risorse a uno stato precedente in un secondo momento. Ad esempio, per annullare una modifica apportata a una risorsa, ripristina la versione non modificata della risorsa.

Di seguito sono riportati gli scenari in cui si creano le versioni:

  • Puoi modificare un’immagine in un’altra applicazione e caricarla in Assets. Viene creata una versione dell'immagine in modo che l'immagine originale non venga sovrascritta.
  • Puoi modificare i metadati di una risorsa.
  • Utilizzi Experience Manager app desktop per estrarre una risorsa esistente e salvare le modifiche. A ogni salvataggio della risorsa viene creata una nuova versione.

È inoltre possibile abilitare il controllo automatico delle versioni tramite un flusso di lavoro. Quando crei una versione per una risorsa, i metadati e le rappresentazioni vengono salvati insieme alla versione. Le rappresentazioni sono rappresentazioni alternative delle stesse immagini, ad esempio una rappresentazione PNG di un file JPEG caricato.

La funzionalità di controllo delle versioni consente di effettuare le seguenti operazioni:

  • Crea una versione di una risorsa.
  • Visualizzare la revisione corrente di una risorsa.
  • Ripristina una versione precedente della risorsa.
  1. Passa alla posizione della risorsa per la quale desideri creare una versione e selezionala per aprire la relativa pagina della risorsa.

  2. Seleziona l’icona GlobalNav e fai clic su Timeline dal menu.

    timeline

  3. Seleziona la Azioni (freccia) in basso per visualizzare le azioni disponibili che puoi eseguire sulla risorsa.

  4. Seleziona Salva come versione per creare una versione della risorsa.

  1. Aggiungere un'etichetta e un commento, quindi fare clic su Crea per creare una versione. In alternativa, seleziona Annulla per uscire dall'operazione.

  2. Per visualizzare la nuova versione, apri l’elenco Mostra tutti nella timeline dalla pagina dei dettagli della risorsa o dall’interfaccia utente Assets, quindi scegli Versioni. Tutte le versioni create per una risorsa sono elencate nella scheda della timeline. Puoi filtrare l’elenco Versioni, facendo clic sulla freccia rivolta verso il basso e selezionando Versioni dall’elenco.

    versions_option

  3. Seleziona una versione specifica per la risorsa per visualizzarla in anteprima o per consentirne la visualizzazione nell'interfaccia utente Assets.

    select_version

  4. Aggiungi un’etichetta e un commento per la versione per ripristinare una versione specifica nell’interfaccia utente Assets.

    save_version

  5. Per generare un’anteprima per la versione, seleziona Anteprima versione.

  6. Per visualizzare questa versione nell’interfaccia utente Assets, seleziona Ripristina questa versione.

  7. Per confrontare due versioni, vai alla pagina della risorsa e seleziona la versione da confrontare con la versione corrente.

    select_version_to_compare

  8. Dalla timeline, seleziona la versione da confrontare e trascina il cursore verso sinistra per sovrapporre questa versione alla versione corrente e confrontare.

    compare_versions

Avviare un flusso di lavoro su una risorsa

  1. Passa alla posizione della risorsa per la quale vuoi avviare un flusso di lavoro e seleziona la risorsa per aprire la pagina della risorsa.

  2. Seleziona l’icona GlobalNav e fai clic su Timeline per visualizzare la timeline.

    timeline-1

  3. Seleziona la Azioni (freccia) in basso per aprire l’elenco delle azioni disponibili per la risorsa.

  4. Seleziona Avvia flusso di lavoro dall'elenco.

  5. In Avvia flusso di lavoro , seleziona un modello di flusso di lavoro dall’elenco.

  6. (Facoltativo) Specifica un titolo per il flusso di lavoro, che può essere utilizzato per fare riferimento all’istanza del flusso di lavoro.

  7. Seleziona Inizio e quindi seleziona Procedi nella finestra di dialogo per confermare. Ciascun passaggio del flusso di lavoro viene visualizzato nella timeline come un evento.

Raccolte

Una raccolta è un set ordinato di risorse. Puoi utilizzare le raccolte per condividere le risorse tra i vari utenti.

  • Una raccolta può includere risorse da posizioni diverse, perché contengono solo riferimenti a tali risorse. Ogni raccolta mantiene l’integrità referenziale delle risorse.
  • Puoi condividere raccolte con più utenti con diversi livelli di privilegi, ad esempio per modificare, visualizzare e così via.

Per informazioni dettagliate sulla gestione della raccolta, consulta gestisci raccolte.

Nascondere le risorse scadute durante la visualizzazione delle risorse nell’app desktop o nel collegamento di risorse Adobe

Experience Manager L’app desktop consente di accedere all’archivio DAM da Windows o dal desktop Mac. Adobe Asset Link consente di accedere alle risorse dall’interno del Creative Cloud applicazioni desktop.

Quando esplori le risorse da Experience Manager nell’interfaccia utente, le risorse scadute non vengono visualizzate. Per evitare di visualizzare, cercare e recuperare le risorse scadute durante la navigazione dall’app desktop e da Asset Link, gli amministratori possono effettuare la seguente configurazione. La configurazione funziona per tutti gli utenti, indipendentemente dal privilegio di amministratore.

Eseguite il seguente comando CURL. Assicurare l'accesso in lettura su /conf/global/settings/dam/acpapi/ per gli utenti che accedono alle risorse. Utenti che fanno parte di dam-user dispongono dell'autorizzazione per impostazione predefinita.

curl -v -u admin:admin --location --request POST 'http://localhost:4502/conf/global/settings/dam/acpapi/configuration/_jcr_content' \
--header 'Content-Type: application/x-www-form-urlencoded' \
--data-urlencode 'jcr:title=acpapiconfig' \
--data-urlencode 'hideExpiredAssets=true' \
--data-urlencode 'hideExpiredAssets@TypeHint=Boolean' \
--data-urlencode 'jcr:primaryType=nt:unstructured' \
--data-urlencode '../../jcr:primaryType=sling:Folder'

Per ulteriori informazioni, vedere come Sfogliare le risorse DAM tramite l’app desktop e come utilizzare Adobe Asset Link.

Consulta anche

In questa pagina