Guardrail per i dati Real-time Customer Profile

Real-time Customer Profile fornisce profili individuali che ti consentono di fornire esperienze cross-channel personalizzate basate su approfondimenti comportamentali e attributi del cliente. Per raggiungere questo obiettivo, Profile e il motore di segmentazione all’interno di Adobe Experience Platform utilizzano un modello di dati ibrido altamente denormalizzato che offre un nuovo approccio allo sviluppo dei profili dei clienti. L’utilizzo di questo modello di dati ibridi rende importante che i dati raccolti siano modellati correttamente. Sebbene l’ archivio dati Profile che conserva i dati di profilo non sia un archivio relazionale, Profile consente l’integrazione con entità di piccole dimensioni per creare segmenti in modo semplificato e intuitivo. Questa integrazione è nota come segmentazione su più entità.

Adobe Experience Platform fornisce una serie di protezioni per evitare la creazione di modelli di dati che Real-time Customer Profile non è in grado di supportare. In questo documento vengono illustrate le protezioni, le best practice e i vincoli quando si utilizzano i dati di profilo per la segmentazione.

NOTA

Le protezioni e i limiti descritti nel presente documento vengono costantemente migliorati. Controlla regolarmente la disponibilità di aggiornamenti.

Introduzione

Prima di provare a generare modelli di dati da utilizzare in Real-time Customer Profile, è consigliabile leggere la seguente documentazione sui servizi di Experience Platform. L'utilizzo dei modelli di dati e delle protezioni descritte in questo documento richiede una comprensione dei vari servizi di Experience Platform coinvolti nella gestione delle entità Real-time Customer Profile:

  • Real-time Customer Profile: Fornisce un profilo di consumatore unificato e in tempo reale basato su dati aggregati provenienti da più origini.
  • Servizio Adobe Experience Platform Identity: Supporta la creazione di una "visione unica del cliente" attraverso il collegamento di identità provenienti da fonti di dati diverse che vengono acquisite in Platform.
  • Experience Data Model (XDM): Il framework standardizzato tramite il quale Platform organizza i dati sulla customer experience.
  • Servizio di segmentazione di Adobe Experience Platform: Il motore di segmentazione all’interno Platform utilizzato per creare segmenti di pubblico dai profili dei clienti in base ai comportamenti e agli attributi dei clienti.
    • Segmentazione multi-entità: Guida alla creazione di segmenti che integrano entità dimensionali con dati di profilo.

Tipi di entità

Il modello di dati di archivio Profile è costituito da due tipi di entità principali:

  • Entità principale: un’entità primaria o un’entità profilo unisce i dati per formare una "singola origine di verità" per un singolo utente. Questi dati unificati vengono rappresentati utilizzando la cosiddetta "visualizzazione unione". Una vista unione aggrega i campi di tutti gli schemi che implementano la stessa classe in un unico schema di unione. Lo schema di unione per Real-time Customer Profile è un modello dati ibrido denormalizzato che agisce come contenitore per tutti gli attributi di profilo e gli eventi comportamentali.

    Gli attributi indipendenti dalla data e dall’ora, noti anche come "record data" vengono modellati utilizzando XDM Individual Profile, mentre i dati delle serie temporali, noti anche come "event data" (dati evento), vengono modellati utilizzando XDM ExperienceEvent. Man mano che i dati relativi a record e serie temporali vengono acquisiti in Adobe Experience Platform, si attiva Real-time Customer Profile per iniziare a acquisire i dati abilitati per l’utilizzo. Più interazioni e dettagli vengono acquisiti, più i profili individuali diventano solidi.

  • Entità Dimension: la tua organizzazione può anche definire classi XDM per descrivere elementi diversi dai singoli utenti, ad esempio negozi, prodotti o proprietà. Questi schemi nonXDM Individual Profile sono noti come "entità dimensione" e non contengono dati relativi alle serie temporali. Le entità di Dimension forniscono dati di ricerca che consentono e semplificano le definizioni di segmenti a più entità e devono essere sufficientemente piccole da consentire al motore di segmentazione di caricare l’intero set di dati in memoria per un’elaborazione ottimale (ricerca rapida dei punti).

Tipi di limite

Quando definisci il modello dati, si consiglia di rimanere entro le protezioni fornite per garantire le prestazioni corrette ed evitare errori di sistema.

Le protezioni fornite in questo documento comprendono due tipi di limiti:

  • Limite morbido: un limite morbido fornisce un massimo consigliato per prestazioni di sistema ottimali. È possibile andare oltre un limite soft senza interrompere il sistema o ricevere messaggi di errore, ma andare oltre un limite soft comporterà un deterioramento delle prestazioni. Si consiglia di rimanere entro il limite soft per evitare riduzioni delle prestazioni complessive.

  • Limite rigido: un limite rigido fornisce un massimo assoluto per il sistema. Superando un limite rigido si otterranno interruzioni ed errori, impedendo il funzionamento del sistema come previsto.

Frammenti di profilo

In questo documento sono presenti diverse protezioni che fanno riferimento a "frammenti di profilo". Ad Experience Platform, più frammenti di profilo vengono uniti per formare il Profilo cliente in tempo reale. Ciascun frammento rappresenta un’identità principale univoca e i dati corrispondenti del record o dell’evento per tale ID all’interno di un dato set di dati. Per ulteriori informazioni sui frammenti di profilo, consulta la Panoramica del profilo.

Guardrail del modello dati

Durante la creazione di un modello dati da utilizzare con Real-time Customer Profile si consiglia di attenersi alle seguenti protezioni.

Garanzie dell'entità principale

Guardrail Limite Tipo di limite Descrizione
Numero di set di dati abilitati per il profilo 20 Morbido Un massimo di 20 set di dati può contribuire allo schema Profile dell’unione. Per abilitare un altro set di dati per Profile, devi prima rimuovere o disabilitare un set di dati esistente. Il limite di 20 set di dati include i set di dati di altre soluzioni di Adobe (ad esempio, Adobe Analytics).
Numero di set di dati della suite di rapporti di Adobe Analytics abilitati per Profilo 1 Morbido Per Profilo deve essere abilitato un massimo di un set di dati della suite di rapporti di Analytics (1). Il tentativo di abilitare più set di dati della suite di rapporti di Analytics per il profilo potrebbe avere conseguenze indesiderate per la qualità dei dati. Per ulteriori informazioni, consulta la sezione sui set di dati Adobe Analytics nell’appendice di questo documento.
Numero di relazioni con più entità consigliate 5 Morbido È consigliato un massimo di 5 relazioni tra più entità definite tra entità primarie ed entità dimensione. Le mappature aggiuntive delle relazioni non devono essere effettuate finché non viene rimossa o disabilitata una relazione esistente.
Profondità JSON massima per il campo ID utilizzato nella relazione multi-entità 4 Morbido La profondità massima JSON consigliata per un campo ID utilizzato nelle relazioni tra più entità è 4. Ciò significa che in uno schema altamente nidificato i campi nidificati con profondità superiore a 4 livelli non devono essere utilizzati come campo ID in una relazione.
Cardinalità array in un frammento di profilo <> Morbido La cardinalità ottimale dell’array in un frammento di profilo (dati indipendenti dal tempo) è <>
Cardinalità array in ExperienceEvent <=10 Morbido La cardinalità ottimale dell’array in un ExperienceEvent (dati di serie temporali) è <>
Limite del conteggio delle identità per singolo profilo Grafico identità 50 Duro Il numero massimo di identità in un grafico di identità per un singolo profilo è 50. Eventuali profili con più di 50 identità sono esclusi da segmentazione, esportazioni e ricerche.

protezioni di entità Dimension

Guardrail Limite Tipo di limite Descrizione
Nessun dato relativo alle serie temporali consentito per entità nonXDM Individual Profile 0 Duro I dati relativi alle serie temporali non sono consentiti per XDM Individual Profile le entità non incluse in Profile Service. Se un set di dati della serie temporale è associato a un non-XDM Individual Profile ID, non deve essere abilitato per Profile.
Nessuna relazione nidificata 0 Morbido Non creare una relazione tra due non XDM Individual Profile schemi. La possibilità di creare relazioni non è consigliata per gli schemi che non fanno parte dello schema Profile di unione.
Profondità JSON massima per il campo ID primario 4 Morbido La profondità massima JSON consigliata per il campo ID principale è 4. Ciò significa che in uno schema altamente nidificato non devi selezionare un campo come ID primario se è nidificato con più di 4 livelli di profondità. Un campo al quarto livello nidificato può essere utilizzato come ID primario.

Protezione delle dimensioni dei dati

Le seguenti protezioni fanno riferimento alla dimensione dei dati e sono consigliate per garantire che i dati possano essere acquisiti, memorizzati e interrogati come previsto.

NOTA

La dimensione dei dati viene misurata come dati non compressi in JSON al momento dell’acquisizione.

Garanzie dell'entità principale

Guardrail Limite Tipo di limite Descrizione
Dimensione massima di ExperienceEvent 10 KB Duro La dimensione massima di un evento è 10 KB. L’acquisizione continuerà, ma tutti gli eventi di dimensioni superiori a 10 KB verranno eliminati.
Dimensione massima del record del profilo 100 KB Duro La dimensione massima di un record di profilo è 100 KB. L’acquisizione continuerà, tuttavia i record di profilo di dimensioni superiori a 100 KB verranno eliminati.
Dimensione massima del frammento di profilo 50 MB Duro La dimensione massima di un singolo frammento di profilo è 50 MB. Segmentazione, esportazioni e ricerche potrebbero non riuscire per qualsiasi frammento di profilo maggiore di 50 MB.
Dimensioni massime di archiviazione del profilo 50 MB Morbido La dimensione massima di un profilo memorizzato è 50 MB. L’aggiunta di nuovi frammenti di profilo a un profilo di dimensioni superiori a 50 MB influirà sulle prestazioni del sistema. Ad esempio, un profilo potrebbe contenere un singolo frammento di 50 MB oppure più frammenti in più set di dati con una dimensione totale combinata di 50 MB. Il tentativo di memorizzare un profilo con un singolo frammento di dimensioni superiori a 50 MB o più frammenti di dimensioni totali superiori a 50 MB in una dimensione combinata influisce sulle prestazioni del sistema.
Numero di batch di profili o ExperienceEvent acquisiti al giorno 90 Morbido Il numero massimo di batch di profili o ExperienceEvent acquisiti al giorno è 90. Ciò significa che il totale combinato dei batch di Profile ed ExperienceEvent acquisiti ogni giorno non può superare i 90. L’inserimento di batch aggiuntivi influisce sulle prestazioni del sistema.

protezioni di entità Dimension

Guardrail Limite Tipo di limite Descrizione
Dimensione totale massima per tutte le entità dimensionali 5 GB Morbido La dimensione totale massima consigliata per tutte le entità dimensionali è 5 GB. L'inserimento di entità di grandi dimensioni comporterà prestazioni di sistema scadenti. Ad esempio, non è consigliato caricare un catalogo di prodotti da 10 GB come entità dimensione.
Set di dati per schema entità dimensionale 5 Morbido È consigliato un massimo di 5 set di dati associati a ogni schema di entità dimensionale. Ad esempio, se crei uno schema per "prodotti" e aggiungi cinque set di dati che contribuiscono, non devi creare un sesto set di dati associato allo schema dei prodotti.
Numero di batch di entità dimensione acquisiti al giorno 4 per entità Morbido Il numero massimo di batch di entità dimensione acquisiti al giorno è 4 per entità. Ad esempio, puoi inserire gli aggiornamenti di un catalogo di prodotti fino a 4 volte al giorno. L’inserimento di batch di entità dimensione aggiuntivi per la stessa entità influisce sulle prestazioni del sistema.

Garanzie di segmentazione

Le protezioni descritte in questa sezione si riferiscono al numero e alla natura dei segmenti che un’organizzazione può creare all’interno di un Experience Platform, nonché alla mappatura e all’attivazione dei segmenti sulle destinazioni.

Guardrail Limite Tipo di limite Descrizione
Numero massimo di segmenti per sandbox 10.000 Morbido Il numero massimo di segmenti che un'organizzazione può creare è 10.000 per sandbox. Un’organizzazione può avere più di 10.000 segmenti in totale, purché ci siano meno di 10.000 segmenti in ogni singolo sandbox. Il tentativo di creare ulteriori segmenti comporterà prestazioni di sistema ridotte.
Numero massimo di segmenti di streaming per sandbox 500 Morbido Il numero massimo di segmenti di streaming che un'organizzazione può creare è 500 per sandbox. Un’organizzazione può disporre di più di 500 segmenti di streaming in totale, purché ci siano meno di 500 segmenti di streaming in ogni singolo sandbox. Il tentativo di creare ulteriori segmenti di streaming si tradurrà in prestazioni di sistema degradate.
Numero massimo di segmenti batch per sandbox 10.000 Morbido Il numero massimo di segmenti batch che un'organizzazione può creare è 10.000 per sandbox. Un'organizzazione può avere più di 10.000 segmenti batch in totale, purché ci siano meno di 10.000 segmenti batch in ogni singolo sandbox. Il tentativo di creare ulteriori segmenti batch provocherà un deterioramento delle prestazioni del sistema.

Appendice

Questa sezione fornisce ulteriori dettagli per le protezioni individuali.

Set di dati suite di rapporti Adobe Analytics in Platform

Per Profilo deve essere abilitato un massimo di un (1) set di dati della suite di rapporti di Adobe Analytics. Si tratta di un limite soft, il che significa che puoi abilitare più di un set di dati Analytics per il profilo, ma non è consigliato in quanto potrebbe avere conseguenze non intenzionali per i tuoi dati. Ciò è dovuto alle differenze tra gli schemi Experience Data Model (XDM), che forniscono la struttura semantica dei dati in Experience Platform e consentono l’interpretazione uniforme dei dati, e la natura personalizzabile degli eVar e delle variabili di conversione in Adobe Analytics.

Ad esempio, in Adobe Analytics una singola organizzazione può avere più suite di rapporti. Se la suite di rapporti A designa eVar 4 come "termine di ricerca interno" e la suite di rapporti B designa eVar 4 come "dominio di riferimento", questi valori verranno entrambi acquisiti nello stesso campo in Profilo, causando confusione e degradando la qualità dei dati.

In questa pagina