Definire una relazione uno-a-uno tra due schemi utilizzando l’Schema Editor relationship-ui

La capacità di comprendere le relazioni tra i clienti e le loro interazioni con il brand attraverso vari canali è una parte importante di Adobe Experience Platform. La definizione di queste relazioni all'interno della struttura degli schemi Experience Data Model (XDM) consente di ottenere informazioni complesse sui dati dei clienti.

Sebbene sia possibile dedurre le relazioni tra schemi tramite lo schema di unione e Real-Time Customer Profile, questo vale solo per gli schemi che condividono la stessa classe. Per stabilire una relazione tra due schemi appartenenti a classi diverse, è necessario aggiungere a uno schema di origine un campo relazione dedicato che faccia riferimento all’identità dell’altro schema correlato.

NOTE
Se gli schemi di origine e di destinazione appartengono entrambi alla stessa classe, deve essere utilizzato un campo relazione dedicato non. In questo caso, utilizza l’interfaccia utente dello schema di unione per visualizzare la relazione. Le istruzioni su come eseguire questa operazione sono disponibili nella sezione visualizza relazioni della guida dell'interfaccia utente dello schema di unione.

Questo documento fornisce un'esercitazione per definire una relazione tra due schemi utilizzando l'Editor di schema nell'interfaccia utente Experience Platform. Per i passaggi relativi alla definizione delle relazioni tra schemi tramite l'API, vedere il tutorial su definizione di una relazione tramite l'API Schema Registry.

NOTE
Per i passaggi su come creare una relazione molti-a-uno in Adobe Real-time Customer Data Platform B2B Edition, consulta la guida sulla creazione di relazioni B2B.

Introduzione

Questo tutorial richiede una buona conoscenza di XDM System e dell'Editor di schema nell'interfaccia utente di Experience Platform. Prima di iniziare questo tutorial, consulta la seguente documentazione:

Definire uno schema di origine e di riferimento

È previsto che tu abbia già creato i due schemi che verranno definiti nella relazione. A scopo dimostrativo, questa esercitazione crea una relazione tra i membri del programma fedeltà di un'organizzazione (definito in uno schema "Loyalty Members") e il loro hotel preferito (definito in uno schema "Hotels").

IMPORTANT
Per stabilire una relazione, entrambi gli schemi devono avere identità primarie definite ed essere abilitati per Real-Time Customer Profile. Per istruzioni su come configurare di conseguenza gli schemi, consulta la sezione su abilitazione di uno schema da utilizzare nel profilo nell'esercitazione per la creazione dello schema.

Le relazioni tra schemi sono rappresentate da un campo dedicato all'interno di uno schema di origine che punta a un altro campo all'interno di uno schema di riferimento. Nei passaggi seguenti, "Loyalty Members" sarà lo schema di origine, mentre "Hotels" fungerà da schema di riferimento.

Le sezioni seguenti descrivono la struttura di ogni schema utilizzato in questa esercitazione prima della definizione di una relazione.

Schema Loyalty Members

Lo schema di origine "Loyalty Members" è basato sulla classe XDM Individual Profile, contenente un campo che descrive i membri di un programma fedeltà. Uno di questi campi, personalEmail.addess, funge da identità primaria per lo schema nello spazio dei nomi E-mail. Come visto in Proprietà schema, questo schema è stato abilitato per l'utilizzo in Real-Time Customer Profile.

Schema Hotels

Lo schema di riferimento "Hotels" è basato su una classe "Hotels" personalizzata e contiene campi che descrivono un hotel. Per poter partecipare a una relazione, lo schema di riferimento deve inoltre avere un'identità primaria definita ed essere abilitato per Profilo. In questo caso, _tenantId.hotelIdfunge da identità primaria per lo schema, utilizzando uno spazio dei nomi di identità "Hotel ID" personalizzato.

Attiva per profilo

NOTE
Per informazioni su come creare spazi dei nomi di identità personalizzati, consulta la documentazione di Identity Service.

Creare un gruppo di campi relazione

NOTE
Questo passaggio è necessario solo se lo schema di origine non dispone di un campo di tipo stringa dedicato da utilizzare come puntatore all’identità primaria dello schema di riferimento. Se questo campo è già definito nello schema di origine, passare al passaggio successivo di definizione di un campo relazione.

Per definire una relazione tra due schemi, lo schema di origine deve disporre di un campo dedicato che indicherà l’identità primaria dello schema di riferimento. È possibile aggiungere questo campo allo schema di origine creando un nuovo gruppo di campi schema o estendendone uno esistente.

Nel caso dello schema Loyalty Members, verrà aggiunto un nuovo campo preferredHotel per indicare l'hotel preferito del membro fedeltà per le visite aziendali. Per iniziare, seleziona l'icona più (+) accanto al nome dello schema di origine.

Nell’area di lavoro viene visualizzato un nuovo segnaposto di campo. In Proprietà campo, fornire un nome di campo e un nome visualizzato per il campo e impostarne il tipo su "Stringa". In Assegna a, selezionare un gruppo di campi esistente da estendere o digitare un nome univoco per creare un nuovo gruppo di campi. In questo caso, viene creato un nuovo gruppo di campi "Preferred Hotel".

Al termine, selezionare Applica.

Il campo preferredHotel aggiornato viene visualizzato nell'area di lavoro, che si trova sotto un oggetto _tenantId poiché è un campo personalizzato. Seleziona Salva per finalizzare le modifiche allo schema.

Definire un campo relazione per lo schema di origine relationship-field

Una volta definito un campo di riferimento dedicato per lo schema di origine, puoi designarlo come campo di relazione.

NOTE
I passaggi seguenti descrivono come definire un campo di relazione utilizzando i controlli nella barra a destra nell’area di lavoro. Se hai accesso a Real-Time CDP B2B Edition, puoi anche definire una relazione uno-a-uno utilizzando la stessa finestra di dialogo come per la creazione di relazioni molti-a-uno.

Seleziona il campo preferredHotel nell'area di lavoro, quindi scorri verso il basso in Proprietà campo fino a visualizzare la casella di controllo Relazione. Selezionare la casella di controllo per visualizzare i parametri richiesti per la configurazione di un campo relazione.

Selezionare il menu a discesa per Schema di riferimento e selezionare lo schema di riferimento per la relazione ("Hotels" in questo esempio). In Spazio dei nomi identità di riferimento, selezionare lo spazio dei nomi del campo di identità dello schema di riferimento (in questo caso, "Hotel ID"). Al termine, seleziona Applica.

Il campo preferredHotel è ora evidenziato come relazione nell'area di lavoro, con il nome dello schema di riferimento. Seleziona Salva per salvare le modifiche e completare il flusso di lavoro.

Passaggi successivi

Seguendo questa esercitazione, è stata creata una relazione uno-a-uno tra due schemi utilizzando Schema Editor. Per i passaggi su come definire le relazioni utilizzando l'API, vedere l'esercitazione su definizione di una relazione mediante l'API Schema Registry.

recommendation-more-help
62e9ffd9-1c74-4cef-8f47-0d00af32fc07