Blueprint per la gestione delle decisioni tramite hub

Per ulteriori informazioni sul servizio Gestione delle decisioni, consulta la documentazione del prodotto (disponibile QUI) e la panoramica di Gestione delle decisioni (disponibile QUI).

La funzionalità Gestione delle decisioni è un servizio Adobe fornito come parte di Adobe Journey Optimizer. Questo blueprint riassume i casi di utilizzo e le capacità tecniche dell’applicazione e descrive nel dettaglio i vari componenti dell’architettura di Gestione delle decisioni e le relative considerazioni.

Journey Optimizer viene utilizzato per fornire ai clienti le migliori offerte ed esperienze possibili, in tutti i punti di contatto e al momento opportuno. Gestione delle decisioni semplifica la personalizzazione grazie a una libreria centrale di offerte marketing e un motore di decisioni che applica regole e vincoli ai profili avanzati e in tempo reale creati da Adobe Experience Platform, per aiutarti a inviare a ogni cliente l’offerta giusta al momento giusto.

Il servizio Gestione delle decisioni può essere implementato in due modi. Il primo approccio prevede l’utilizzo dell’hub Adobe Experience Platform, un’architettura con un datacenter centrale. Con questo approccio mediante “hub”, le offerte vengono eseguite, personalizzate e distribuite con una latenza >500 ms. Pertanto, l’architettura con hub è più adatta per esperienze del cliente che non richiedono latenze inferiori al secondo, ad esempio per decisioni di offerta destinate a chioschi o esperienze assistite da agenti, come call center o interazioni con persone. L’approccio tramite hub consente anche di gestire le offerte inserite nelle e-mail e nelle campagne in uscita.

Il secondo approccio è tramite Experience Edge Network, un'infrastruttura geograficamente distribuita a livello globale per fornire esperienze rapide in pochi secondi e millisecondi. Per ridurre al minimo la latenza, l’esperienza del consumatore finale viene eseguita dall’infrastruttura Edge geograficamente più vicina. Il servizio Gestione delle decisioni sulla rete Edge è progettato per offrire ai consumatori esperienze in tempo reale, ad esempio con richieste di personalizzazione in entrata per web e dispositivi mobili.

Questo blueprint tratta le specifiche di Gestione delle decisioni tramite hub.

Per ulteriori informazioni su Gestione delle decisioni tramite rete Edge, consulta il blueprint Gestione delle decisioni sulla rete Edge.

Casi di utilizzo per Gestione delle decisioni tramite hub

  • Casi di utilizzo dello streaming in cui la latenza del contesto del profilo non è rigida: 15 minuti o superiore.
  • Offerte personalizzate per chioschi ed esperienze in-store.
  • Offerte personalizzate tramite esperienze assistite da agenti, come call center o interazioni di vendita.
  • Offerte incluse in e-mail, SMS, notifiche push per dispositivi mobili o altre interazioni in uscita.
  • Fornire offerte a sistemi ESP esterni e di messaggistica per la consegna.
  • Esecuzione di percorsi cross-channel: offerte coerenti su web, dispositivi mobili, e-mail e altri canali di interazione tramite Adobe Journey Optimizer.
IMPORTANT
Per casi di utilizzo di offerte e percorsi che richiedono l’accesso al profilo per ulteriori informazioni e contesto. È importante considerare la latenza associata all’acquisizione dei dati da profilare sull’hub, in modo che siano disponibili al momento della decisione. Per gli scenari in cui il contesto è in streaming o in fase di acquisizione nel profilo e l’offerta o il percorso deve disporre di tale contesto entro pochi secondi o minuti dalla decisione di offerta, questi scenari vengono gestiti al meglio con la funzione Gestione delle decisioni di Edge.

Architettura

Architettura di riferimento del blueprint per Gestione delle decisioni tramite rete Edge {modal="regular"}

Prerequisiti

Adobe Experience Platform

  • Gli schemi e i set di dati devono essere configurati nel sistema prima di poter configurare le origini dati di Journey Optimizer.
  • Per poter attivare un evento non basato su regole, aggiungi il gruppo di campi Orchestration eventID agli schemi di eventi Experience basati su classi.
  • Per poter caricare profili di test da utilizzare con Journey Optimizer, aggiungi il gruppo di campi “Profile test details” agli schemi per singoli profili basati su classi.

Guardrail

Guardrail e guida alla latenza end-to-end

Modelli di implementazione

Fasi di implementazione

Adobe Experience Platform

Schema/set di dati

  1. Configurare singoli schemi di profilo, di esperienza e di entità multiple in Experience Platform, in base ai dati forniti dal cliente
  2. Creare set di dati in Experience Platform per i dati da acquisire.
  3. Aggiungere etichette di utilizzo dati ai set di dati in Experience Platform a scopo di governance.
  4. Creare le policy che necessarie per applicare la governance alle destinazioni

Profilo/identità

  1. Creare namespace specifici per il cliente
  2. Aggiungere le identità agli schemi
  3. Attivare lo schema e i set di dati per il profilo
  4. Impostare i criteri di unione per viste diverse del profilo cliente in tempo reale (opzionale)
  5. Creare segmenti da utilizzare in Journey

Origini/destinazioni

  1. Inserire i dati in Experience Platform utilizzando API di streaming e connettori di origini.

Documentazione correlata

recommendation-more-help
045b7d44-713c-4708-a7a6-5dea7cc2546b