Flusso di dati e componenti delle notifiche push

Questa pagina consente di impostare e comprendere i servizi e i flussi di lavoro chiave coinvolti nelle notifiche push in Journey Optimizer.

DISPONIBILITÀ

Il nuovo flusso di lavoro di avvio rapido per l’onboarding per dispositivi mobili è ora disponibile. Utilizza questa nuova funzione del prodotto per configurare rapidamente l’SDK di Mobile per iniziare a raccogliere e convalidare i dati dell’evento mobile e per inviare notifiche push per dispositivi mobili. Questa funzionalità è accessibile come Beta pubblica tramite la pagina Home di raccolta dati. Ulteriori informazioni

Scopri come creare notifiche push su questa pagina.

Passaggi per configurare il canale push in Adobe Journey Optimizer sono dettagliate su questa pagina.

L’immagine seguente mostra i sistemi e i servizi coinvolti nei flussi di dati associati, evidenziando il modo in cui le notifiche push vengono distribuite dal punto di vista del servizio end-to-end.

  1. Registrazione dell’app mobile di marca (Android o iOS) con i servizi di messaggistica push APNs di Apple e Google FCM
  2. I servizi di messaggistica generano un token push, che è un identificatore che Adobe Journey Optimizer utilizzerà per eseguire il targeting del dispositivo specifico con una notifica push.
  3. Il token push generato in precedenza viene passato a Adobe Experience Platform e sincronizzato con Real-time Customer Profile; questa operazione viene eseguita OOTB con un SDK client di facile integrazione
  4. I messaggi push vengono creati in Adobe Journey Optimizer, i messaggi push vengono creati rispetto a una superficie di canale (ossia un predefinito per messaggi)
  5. I messaggi push possono essere inclusi nell’area di lavoro di orchestrazione in Percorsi
  6. Al momento della pubblicazione del Percorso, i profili cliente basati sulle condizioni del Percorso sono qualificati per ricevere notifiche push, e in questo passaggio i payload dei messaggi push sono personalizzati
  7. I payload push personalizzati vengono inoltrati a un servizio di consegna di messaggi push interno
  8. Questo servizio interno convalida quindi le credenziali dell’app associata al messaggio, e
  9. Invia il messaggio ai servizi di messaggistica di Apple e Google per la consegna finale
  10. I feedback dai servizi di messaggistica vengono annotati, gli errori e i successi vengono registrati per la generazione di rapporti nel Percorso Live & Global
  11. Le notifiche push vengono inviate ai dispositivi dell’utente finale
  12. Le interazioni delle notifiche push per l’utente finale vengono inviate come eventi esperienza dal client dell’utente finale tramite l’integrazione SDK

Ruoli dei servizi chiave nelle notifiche push

  • Provider di servizi di notifica push sono i servizi web dei componenti core che inviano notifiche da server remoti alle app mobili.

    Adobe Journey Optimizer supporta sia le piattaforme Android che iOS e di conseguenza si integra con:

  • SDK di Adobe Experience Platform Mobile che fornisce API di integrazione lato client per i dispositivi mobili tramite SDK compatibili con Android e iOS. L’SDK fornisce un’ Adobe Journey Optimizer estensione che espone una varietà di API specifiche per i messaggi push e abilita il flusso di dati, come la registrazione del token push o l’invio di eventi di tracciamento push o qualsiasi altro evento di esperienza personalizzato a Adobe Experience Platform. L’SDK fornisce anche una serie di altre estensioni che consentono altre funzionalità di Adobe Experience Cloud e di partner di terze parti.

    L’integrazione dell’SDK richiede anche la configurazione di Adobe Experience Platform Raccolta dati servizi quali:

    • Creazione di un flusso di dati per configurare il profilo e i set di dati evento di esperienza rispetto ai quali i dati fluiscono in Adobe Experience Platform
    • Creazione di proprietà mobili lato client e aggiunta di estensioni. L’SDK si integra strettamente con queste estensioni per fornire un’esperienza di raccolta dati fluida.
    • Registrazione dell’identificatore del bundle per app mobili e delle credenziali dell’app
  • Profilo cliente in tempo reale di Adobe Experience Platform mantiene una visione olistica di ogni singolo cliente combinando dati provenienti da più canali, inclusi web, mobile, CRM e di terze parti. Il profilo ti consente di consolidare i dati dei clienti in una visualizzazione unificata che offre un account utilizzabile e con marca temporale per ogni interazione con il cliente. Il token push per un determinato utente dell’app viene memorizzato sul profilo dell’utente come dati record, mentre le interazioni che l’utente effettua con le notifiche push vengono tracciate come dati di eventi di serie temporale. Ulteriori informazioni su Adobe Experience Platform Real-time Customer Profile.

  • Adobe Journey Optimizer : una volta che le integrazioni dell’app mobile con i componenti sopra menzionati sono implementate e i profili cliente in Adobe Experience Platform, puoi creare e orchestrare le notifiche push in Adobe Journey Optimizer per interagire con i tuoi utenti.

Eseguire il push della configurazione tecnica e dei flussi di lavoro degli utenti

La figura seguente mostra i vari passaggi, end-to-end, coinvolti nella configurazione dei componenti che formano l’ossatura del flusso di dati push. Le azioni sono state suddivise in categorie in base al ruolo che esegue la configurazione e al componente configurato.

Argomenti correlati

In questa pagina