Note sulla versione di Adobe Experience Platform

Data di rilascio: 27 gennaio 2021

Aggiornamenti alle funzioni esistenti in Adobe Experience Platform:

Data Prep

Data Prep consente ai data engineer di mappare, trasformare e convalidare i dati da e verso Experience Data Model (XDM).

Nuove funzioni

Funzione Descrizione
Funzioni con espressione regolare Data Prep Mapper ora supporta la corrispondenza e l’estrazione di una parte del campo di input in base alle espressioni regolari.

Per ulteriori informazioni, consulta la sezione Data Prep panoramica.

Destinazioni

Destinations sono integrazioni predefinite con piattaforme di destinazione che consentono l’attivazione senza soluzione di continuità dei dati da Adobe Experience Platform. Puoi utilizzare le destinazioni per attivare i dati noti e sconosciuti per le campagne di marketing cross-channel, le campagne e-mail, la pubblicità mirata e molti altri casi d’uso.

Nuove destinazioni

Destinazione Descrizione
Azure Blob Azure Blob è la soluzione di archiviazione oggetti di Microsoft per il cloud.

Nuove funzioni

Funzione Descrizione
Corrispondenza ID avanzata Miglioramenti alle funzionalità di corrispondenza del pubblico in Facebook Custom Audiences e Google Customer Match, aggiungendo supporto per una corrispondenza di identità aggiuntiva, ad esempio ID esterni, numeri di telefono e ID di dispositivi mobili. Per ulteriori informazioni, consulta la seguente documentazione:

Per ulteriori informazioni, visita il panoramica sulle destinazioni.

Real-time Customer Profile

Adobe Experience Platform ti consente di fornire ai clienti esperienze coordinate, coerenti e pertinenti, indipendentemente da dove e quando interagiscono con il tuo marchio. Con Profilo cliente in tempo reale puoi vedere una visualizzazione olistica di ogni singolo cliente che combina dati provenienti da più canali, inclusi dati online, offline, CRM e di terze parti. Profile consente di consolidare i dati dei clienti in una visualizzazione unificata che offre un account actionable con marca temporale per ogni interazione con il cliente.

Nuove funzioni

Funzione Descrizione
Elimina set di dati dall’archivio profili Quando elimini un set di dati da Experience Platform Data Lake, viene eliminato automaticamente anche dall’archivio profili. Non è più necessario utilizzare l’endpoint API dei processi del sistema di profili per effettuare una richiesta di eliminazione per eliminare esplicitamente il set di dati dall’archivio profili. Per ulteriori informazioni, consulta la sezione guida all’endpoint API per i processi di sistema dei profili.
Numero stimato dello spazio dei nomi ID per un dato segmento Per i conteggi stimati dei profili, l'API di anteprima ora riporta:
  • Numero totale di profili stimati in un segmento per un determinato namespace.
  • Numero totale di profili stimati nello schema dell’Unione profili per un determinato spazio dei nomi.
Per ulteriori informazioni, consulta la sezione guida all’endpoint API per l’anteprima del profilo.

Per ulteriori informazioni sul profilo cliente in tempo reale, compresi tutorial e best practice per l’utilizzo di Profile dati, si prega di iniziare leggendo il Panoramica del profilo cliente in tempo reale.

Sources

Adobe Experience Platform può acquisire dati da sorgenti esterne e allo stesso tempo strutturare, etichettare e migliorare tali dati utilizzando i servizi Platform. È possibile acquisire dati da diverse sorgenti, come applicazioni di Adobe, archiviazione basata su cloud, software di terze parti e il sistema CRM in uso.

L’Experience Platform fornisce un’API RESTful e un’interfaccia utente interattiva che consente di impostare facilmente le connessioni sorgente per vari provider di dati. Queste connessioni di origine ti consentono di autenticare e connettersi a sistemi di archiviazione esterni e servizi CRM, impostare i tempi di esecuzione dell’acquisizione e gestire il throughput di inserimento dei dati.

Nuove funzioni

Funzione Descrizione
Miglioramenti al connettore sorgente Adobe Audience Manager Ora puoi filtrare e selezionare singoli segmenti di prime parti da Audience Manager a Acquisisci in Platform, nonché filtrare le caratteristiche di prime parti. Guarda l’esercitazione su creazione di un connettore di origine Audience Manager per ulteriori informazioni.
Google BigQuery miglioramenti al connettore sorgente Ora è possibile acquisire file di dimensioni superiori a 10 GB in un’unica esecuzione di flusso utilizzando BigQuery connettore di origine. Consulta la sezione BigQuery panoramica del connettore sorgente per ulteriori informazioni.
Supporto per tipi di dati complessi per gli archivi cloud È ora possibile acquisire tipi di dati complessi, ad esempio array in file JSON, quando si utilizza un connettore di origine dell’archiviazione cloud. Guarda le esercitazioni sulla creazione di un flusso di dati di archiviazione cloud nell’interfaccia utente o utilizzando Flow Service API per ulteriori informazioni.
Supporto per l'autenticazione basata su chiave principale del servizio per Microsoft Dynamics source Ora puoi eseguire l'autenticazione nel tuo Dynamics account che utilizza una chiave dell'entità del servizio come alternativa all'autenticazione basata su password. Consulta la sezione Dynamics panoramica del connettore sorgente per ulteriori informazioni.
Supporto dell’interfaccia utente per i separatori personalizzati nelle origini di archiviazione cloud È ora possibile impostare un delimitatore di colonna personalizzato, ad esempio una virgola (,), scheda (\t) o una tubazione (`

Per ulteriori informazioni sulle sorgenti, consulta la sezione panoramica di origini.

In questa pagina