Creare e configurare gli stream di dati

Ultimo aggiornamento: 2023-12-13
  • Argomenti:
  • Datastreams
    Visualizza ulteriori informazioni su questo argomento
  • Creato per:
  • Developer
    User
    Admin
    Leader

Questo documento descrive i passaggi per la configurazione di uno stream di dati nell’interfaccia utente.

Accedere all’area di lavoro dello stream di dati

Puoi creare e gestire stream di dati nell’interfaccia utente Raccolta dati o in quella di Experience Platform selezionando Stream di dati nel menu di navigazione a sinistra.

Scheda Stream di dati nell’interfaccia utente Raccolta dati

La scheda Stream di dati riporta un elenco di stream di dati esistenti, incluso il nome intuitivo, l’ID e la data dell’ultima modifica. A visualizzarne i dettagli e configurare i servizi, seleziona il nome di un flusso di dati.

Per visualizzare più opzioni per un particolare flusso di dati, seleziona l’icona "altro" (). Per aggiornare configurazione di base per lo stream di dati, seleziona Modifica. Per rimuovere lo stream di dati, seleziona Elimina.

Opzioni per modificare o eliminare uno stream di dati esistente

Creare un flusso di dati

Per creare uno stream di dati, inizia selezionando Nuovo stream di dati.

Seleziona nuovo stream di dati

Viene visualizzata l’area di lavoro relativa alla creazione dello stream di dati, partendo dal passaggio di configurazione. Da qui, è necessario fornire un nome e una descrizione facoltativa per lo stream di dati.

Se configuri uno stream di dati da utilizzare in Experienci Platform e utilizzi anche l’SDK web, devi selezionare anche un’ Schema Experience Data Model (XDM) basato su eventi per rappresentare i dati che intendi acquisire.

Configurazione di base per uno stream di dati

Configurare la geolocalizzazione e la ricerca di rete

Le impostazioni di geolocalizzazione e ricerca di rete consentono di definire il livello di granularità dei dati a livello di rete e geografico che si desidera raccogliere.

Espandi Geolocalizzazione e ricerca di rete per configurare le impostazioni descritte di seguito.

Schermata di configurazione dello stream di dati con le impostazioni di geolocalizzazione e ricerca di rete evidenziate.

Impostazione Descrizione
Ricerca geolocalizzazione Abilita le ricerche di geolocalizzazione per le opzioni selezionate in base all’indirizzo IP del visitatore. Le opzioni disponibili includono:
  • Paese: Popolazioni xdm.placeContext.geo.countryCode
  • Codice postale: Popolazioni xdm.placeContext.geo.postalCode
  • Stato/Provincia: Popolazioni xdm.placeContext.geo.stateProvince
  • DMA: Popolazioni xdm.placeContext.geo.dmaID
  • Città: Popolazioni xdm.placeContext.geo.city
  • Latitudine: Popolazioni xdm.placeContext.geo._schema.latitude
  • Longitudine: Popolazioni xdm.placeContext.geo._schema.longitude
La selezione di Città, Latitudine o Longitudine fornisce coordinate fino a due punti decimali, indipendentemente dalle altre opzioni selezionate. Questa è considerata granularità a livello di città.

Se non si seleziona alcuna opzione, vengono disattivate le ricerche di geolocalizzazione. La geolocalizzazione avviene prima Offuscamento IP, il che significa che non è interessato dal Offuscamento IP impostazione.
Ricerca in rete Abilita le ricerche di rete per le opzioni selezionate in base all'indirizzo IP del visitatore. Le opzioni disponibili includono:
  • Gestore: Popolazioni xdm.environment.carrier
  • Dominio: Popolazioni xdm.environment.domain
  • ISP: Popolazioni xdm.environment.ISP

Se abiliti uno dei campi di cui sopra per la raccolta dati, assicurati di impostare correttamente context proprietà array quando configurazione di Web SDK.

I campi di ricerca di geolocalizzazione utilizzano context stringa di matrice "placeContext", mentre i campi di ricerca di rete utilizzano context stringa di matrice "environment".

Inoltre, accertati che nello schema esista ogni campo XDM desiderato. In caso contrario, puoi aggiungere l’Adobe fornito Environment Details gruppo di campi allo schema.

Configurare la ricerca del dispositivo

Il Ricerca dispositivo Le impostazioni consentono di selezionare le informazioni specifiche del dispositivo da raccogliere.

Espandi Ricerca dispositivo per configurare le impostazioni descritte di seguito.

Schermata di configurazione dello stream di dati con le impostazioni di ricerca del dispositivo evidenziate.

IMPORTANTE

Le impostazioni mostrate nella tabella seguente si escludono a vicenda. Impossibile selezionare entrambe le informazioni dell'agente utente e dati di ricerca del dispositivo contemporaneamente.

Impostazione Descrizione
Mantieni intestazioni agente utente e suggerimenti client Seleziona questa opzione per raccogliere solo le informazioni memorizzate nella stringa dell’agente utente. Questa impostazione è selezionata per impostazione predefinita. Popola xdm.environment.browserDetails.userAgent
Utilizza la ricerca del dispositivo per raccogliere le seguenti informazioni Seleziona questa opzione se desideri raccogliere una o più delle seguenti informazioni specifiche per il dispositivo:
  • Dispositivo informazioni:
    • Produttore dispositivo: Popolazioni xdm.device.manufacturer
    • Modello dispositivo: Popolazioni xdm.device.modelNumber
    • Nome marketing: Popolazioni xdm.device.model
  • Hardware informazioni:
    • Tipo di hardware: Popolazioni xdm.device.type
    • Altezza visualizzazione: Popolazioni xdm.device.screenHeight
    • Larghezza visualizzazione: Popolazioni xdm.device.screenWidth
    • Profondità colore visualizzazione: Popolazioni xdm.device.colorDepth
  • Browser informazioni:
    • Fornitore browser: Popolazioni xdm.environment.browserDetails.vendor
    • Nome browser: Popolazioni xdm.environment.browserDetails.name
    • Versione browser: Popolazioni xdm.environment.browserDetails.version
  • Sistema operativo informazioni:
    • Fornitore del sistema operativo: Popolazioni xdm.environment.operatingSystemVendor
    • Nome sistema operativo: Popolazioni xdm.environment.operatingSystem
    • Versione sistema operativo: Popolazioni xdm.environment.operatingSystemVersion
Non è possibile raccogliere le informazioni di ricerca del dispositivo insieme all’agente utente e agli hint client. La scelta di raccogliere le informazioni sul dispositivo disattiva la raccolta degli hint dell’agente utente e del client e viceversa.
Non raccogliere informazioni sul dispositivo Selezionare questa opzione se non si desidera raccogliere informazioni sulla ricerca del dispositivo. Non vengono raccolti dati relativi a dispositivi, hardware, browser, sistema operativo, agenti utente o suggerimenti client.

Se abiliti uno dei campi di cui sopra per la raccolta dati, assicurati di impostare correttamente context proprietà array quando configurazione di Web SDK.

Le informazioni sul dispositivo e sull’hardware utilizzano context stringa di matrice "device", mentre le informazioni del browser e del sistema operativo utilizzano context stringa di matrice "environment".

Inoltre, accertati che nello schema esista ogni campo XDM desiderato. In caso contrario, puoi aggiungere l’Adobe fornito Environment Details gruppo di campi allo schema.

Configurare le opzioni avanzate

Per visualizzare le opzioni di configurazione avanzate, seleziona Opzioni avanzate. Qui puoi configurare impostazioni aggiuntive per lo stream di dati, ad esempio offuscamento dell’IP, cookie dell’ID di prima parte e altro ancora.

Opzioni di configurazione avanzate

IMPORTANTE

L’utente è responsabile di aver ottenuto tutte le autorizzazioni, i consensi, le autorizzazioni e le autorizzazioni necessari in base alle leggi e alle normative applicabili per raccogliere, elaborare e trasmettere dati personali, incluse informazioni precise sulla geolocalizzazione.

La selezione dell’offuscamento dell’indirizzo IP non influisce sul livello di informazioni di geolocalizzazione derivate dall’indirizzo IP e inviate alle soluzioni Adobe configurate. Le ricerche per geolocalizzazione devono essere limitate o disabilitate separatamente.

Impostazione Descrizione
Offuscamento IP Indica il tipo di offuscamento dell’indirizzo IP da applicare allo stream di dati. Qualsiasi elaborazione basata sull’IP del cliente è influenzata dall’impostazione di offuscamento dell’IP. Ciò include tutti i servizi di Experience Cloud che ricevono dati dallo stream di dati.

Opzioni disponibili:

  • Nessuno: disabilita l’offuscamento dell’indirizzo IP. L’indirizzo IP completo dell’utente viene inviato tramite lo stream di dati.
  • Parziale: per gli indirizzi IPv4, offusca l’ultimo ottetto dell’indirizzo IP dell’utente. Per gli indirizzi IPv6, offusca gli ultimi 80 bit dell’indirizzo.

    Esempi:

    • IPv4: 1.2.3.4 -> 1.2.3.0
    • IPv6: 2001:0db8:1345:fd27:0000:ff00:0042:8329 -> 2001:0db8:1345:0000:0000:0000:0000:0000
  • Completo: offusca l’intero indirizzo IP.

    Esempi:

    • IPv4: 1.2.3.4 -> 0.0.0.0
    • IPv6: 2001:0db8:1345:fd27:0000:ff00:0042:8329 -> 0:0:0:0:0:0:0:0
Impatto dell’offuscamento dell’IP su altri prodotti Adobe:
  • Adobe Target: il livello dello stream di dati Offuscamento IP viene applicato prima del Offuscamento IP in Adobe Target, a tutti gli indirizzi IP presenti nella richiesta. Ad esempio, se il livello dello stream di dati Offuscamento IP è impostata su Completo e l’opzione di oscuramento dell’IP di Adobe Target è impostata su Offuscamento dell’ultimo ottetto, Adobe Target riceve un IP completamente offuscato. Se il livello dello stream di dati Offuscamento IP è impostata su Parziale e l’opzione di oscuramento dell’IP di Adobe Target è impostata su Completo, Adobe Target riceve un IP parzialmente offuscato e quindi applica su di esso l’offuscamento completo. L’offuscamento dell’IP di Adobe Target viene gestito indipendentemente dallo stream di dati. Per ulteriori dettagli, consulta la documentazione di Adobe Target sull’offuscamento dell’indirizzo IP e la geolocalizzazione.
  • Audience Manager: il livello dello stream di dati Offuscamento IP viene applicata prima dell'impostazione Offuscamento IP eseguita in Audienci Manager, a tutti gli indirizzi IP presenti nella richiesta. Qualsiasi ricerca di geolocalizzazione eseguita da Audience Manager è influenzata dall’opzione di offuscamento dell’indirizzo IP a livello di stream di dati. Una ricerca di geolocalizzazione in Audienci Manager, basata su un IP completamente offuscato, determina una regione sconosciuta e tutti i segmenti basati sui dati di geolocalizzazione risultanti non vengono realizzati. Per ulteriori informazioni, consulta la documentazione di Audience Manager sull’offuscamento dell’indirizzo IP.
  • Adobe Analytics: se l’impostazione di offuscamento dell’IP a livello di flusso di dati è impostata su Completo, Adobe Analytics considera l’indirizzo IP vuoto. Questo influisce su qualsiasi elaborazione di Analytics che dipende dall’indirizzo IP, come le ricerche di geolocalizzazione e il filtro IP. Affinché Analytics riceva gli indirizzi IP non offuscati o parzialmente offuscati, imposta l’impostazione di offuscamento dell’IP su Parziale o Nessuno. Gli indirizzi IP parzialmente offuscati e non offuscati possono essere ulteriormente offuscati all’interno di Analytics. Consulta Adobe Analytics documentazione per informazioni dettagliate su come abilitare l’offuscamento dell’IP in Analytics. Se l’indirizzo IP è completamente offuscato e la hit della pagina non ha né un’ ECID né un VisitorID, quindi Analytics rilascia l’hit anziché generare un ID fallback, che è parzialmente basato sull’indirizzo IP.
ID cookie di prime parti Quando è abilitata, questa impostazione comunica alla rete Edge di fare riferimento a un cookie specificato durante la ricerca di un ID dispositivo di prime parti, anziché cercare questo valore nella mappa di identità.

Quando abiliti questa impostazione, devi fornire il nome del cookie che deve memorizzare l’ID.
Sincronizzazione ID di terze parti Le sincronizzazioni ID possono essere raggruppate in contenitori per consentire di eseguire diverse sincronizzazioni ID in momenti diversi. Quando è abilitata, questa impostazione consente di specificare quale contenitore di sincronizzazioni ID viene eseguito per tale stream di dati.
ID contenitore sincronizzazione ID di terze parti ID numerico del contenitore da utilizzare per la sincronizzazione dell’ID di terze parti.
Override ID contenitore In questa sezione puoi definire altri ID contenitore di sincronizzazione ID di terze parti da utilizzare per sostituire quello predefinito.
Tipo di accesso Definisce il tipo di autenticazione accettato dalla rete Edge per lo stream di dati.
  • Autenticazione mista: quando è selezionata questa opzione, la rete Edge accetta sia richieste autenticate che non autenticate. Seleziona questa opzione quando intendi utilizzare Web SDK o l’SDK Mobile, insieme all’API del server.
  • Solo autenticate: quando è selezionata questa opzione, la rete Edge accetta solo richieste autenticate. Seleziona questa opzione quando intendi utilizzare solo l’API del server e desideri impedire l’elaborazione di richieste non autenticate da parte della rete Edge.
Media Analytics Consente l’elaborazione dei dati di tracciamento dello streaming per l’integrazione con la rete Edge tramite SDK di Experience Platform o API Media Edge. Scopri Media Analytics da documentazione.

Da qui, se stai configurando uno stream di dati per Experience Platform, segui il tutorial sulla Preparazione dei dati per la raccolta dati per mappare i dati su uno schema di eventi di Platform prima di tornare a questa guida. Diversamente, seleziona Salva e passa alla sezione successiva.

Visualizzare i dettagli dello stream di dati

Dopo aver configurato un nuovo stream di dati o averne selezionato uno esistente da visualizzare, viene visualizzata la pagina Dettagli dello stream di dati. Qui puoi trovare ulteriori informazioni sullo stream di dati, incluso il relativo ID.

Pagina dei dettagli dello stream di dati.

Dalla schermata Dettagli dello stream di dati, puoi aggiungere servizi per attivare le funzionalità dei prodotti Adobe Experience Cloud a cui hai accesso. Puoi modificare anche la configurazione di base dello stream di dati, aggiornare le relative regole di mappatura, copiare lo stream di dati oppure eliminarlo completamente.

Aggiungere servizi a uno stream di dati

Nella pagina dei dettagli di uno stream di dati, seleziona Aggiungi servizio per iniziare ad aggiungere i servizi disponibili per lo stream di dati.

Seleziona Aggiungi servizio per continuare.

Nella schermata successiva, utilizza il menu a discesa per selezionare un servizio da configurare per tale stream di dati. In questo elenco vengono visualizzati solo i servizi a cui si ha accesso.

Seleziona un servizio dall’elenco.

Seleziona il servizio desiderato, compila le opzioni di configurazione visualizzate e quindi seleziona Salva per aggiungere il servizio allo stream di dati. Tutti i servizi aggiunti vengono visualizzati nella vista Dettagli dello stream di dati.

Servizi aggiunti a uno stream di dati

Le sottosezioni seguenti descrivono le opzioni di configurazione per ciascun servizio.

NOTA

Ogni configurazione del servizio contiene un’opzione abilitata che si attiva automaticamente quando il servizio viene selezionato. Per disabilitare il servizio selezionato per lo stream di dati, seleziona di nuovo l’opzione abilitata.

Impostazioni di Adobe Analytics

Questo servizio controlla se e il modo in cui i dati vengono inviati ad Adobe Analytics. Ulteriori dettagli sono disponibili nella guida all’invio di dati ad Analytics.

Impostazioni dello stream di dati di Adobe Analytics.

Impostazione Descrizione
ID suite di rapporti (Obbligatorio) L’ID della suite di rapporti di Analytics a cui desideri inviare i dati. Questo ID si trova nell’interfaccia utente di Adobe Analytics in Amministrazione > Suite di rapporti. Se sono specificate più suite di rapporti, i dati vengono copiati in ogni suite.
Override della suite di rapporti In questa sezione puoi aggiungere altri ID della suite di rapporti da utilizzare in sostituzione di quello predefinito.

Impostazioni di Adobe Audience Manager

Questo servizio controlla se e il modo in cui i dati vengono inviati ad Adobe Audience Manager. Per inviare dati ad Audience Manager, è sufficiente abilitare questa sezione. Le altre impostazioni sono facoltative, ma consigliate.

Adobe di impostazioni dello stream di dati di Audience Manager.

Impostazione Descrizione
Destinazioni cookie abilitate Consente all’SDK di condividere informazioni sui segmenti tramite le destinazioni dei cookie da Audience Manager.
Destinazioni URL abilitate Consente all’SDK di condividere informazioni sui segmenti tramite le destinazioni URL da Audience Manager.

Impostazioni di Adobe Experience Platform

IMPORTANTE

Quando abiliti uno stream di dati per Platform, prendi nota della sandbox Platform attualmente in uso, come mostrato nella barra multifunzione superiore dell’interfaccia utente.

Sandbox selezionata

In Adobe Experience Platform le sandbox sono partizioni virtuali che consentono di isolare i dati e le implementazioni da parte di altri all’interno dell’organizzazione. Una volta creato uno stream di dati, la relativa sandbox non può essere modificata. Per ulteriori dettagli sul ruolo delle sandbox in Experience Platform, consulta la documentazione sulle sandbox.

Il servizio controlla se e in che modo i dati vengono inviati ad Adobe Experience Platform.

Impostazioni dello stream di dati di Adobe Experience Platform.

Impostazione Descrizione
Set di dati di evento (Obbligatorio) Seleziona il set di dati di Platform a cui verranno trasmessi in streaming i dati dell’evento cliente. Lo schema deve utilizzare la classe XDM ExperienceEvent. Per aggiungere altri set di dati, seleziona Aggiungi set di dati di evento.
Set di dati di profilo Seleziona il set di dati di Platform a cui verranno inviati i dati attributo del cliente. Lo schema deve utilizzare la classe Profilo XDM individuale.
Offer Decisioning Abilita l’Offer decisioning per le implementazioni dell’SDK web. Consulta la guida su offer decisioning di utilizzo con Web SDK per ulteriori dettagli sull’implementazione.

Per ulteriori informazioni sulle funzionalità di Offer Decisioning, consulta la documentazione di Adobe Journey Optimizer.
Segmentazione Edge Abilita segmentazione Edge per questo flusso di dati. Quando l’SDK invia i dati tramite uno stream di dati abilitato per la segmentazione Edge, tutte le appartenenze al segmento aggiornate per il profilo in questione vengono inviate nuovamente nella risposta.

Questa opzione può essere utilizzata in combinazione con le destinazioni di personalizzazione, per i casi d’uso di personalizzazione della pagina successiva.
Destinazioni di personalizzazione Quando viene abilitata dopo aver attivato la casella di controllo della segmentazione Edge, questa opzione consente allo stream di dati di connettersi alle destinazioni di personalizzazione, ad esempio la Personalizzazione personalizzata.

Per i passaggi specifici sulla configurazione delle destinazioni di personalizzazione, consulta la documentazione delle destinazioni.
Adobe Journey Optimizer Abilita Adobe Journey Optimizer per questo flusso di dati.

L’abilitazione di questa opzione consente allo stream di dati di restituire il contenuto personalizzato da campagne in entrata basate su web e su app in Adobe Journey Optimizer. Questa opzione richiede l’attivazione della segmentazione Edge. Se Segmentazione Edge è deselezionata, questa opzione è disattivata.

Impostazioni di Adobe Target

Questo servizio controlla se e in che modo i dati vengono inviati ad Adobe Target.

Impostazioni dello stream di dati di Adobe Target.

Impostazione Descrizione
Token di proprietà Target consente ai clienti di controllare le autorizzazioni utilizzando le proprietà. Per ulteriori informazioni sulle proprietà, consulta la guida sulla configurazione delle autorizzazioni Enterprise riportata nella documentazione di Target.

Il token di proprietà si trova nell’interfaccia utente di Adobe Target in Configurazione >Proprietà.
ID ambiente di destinazione Gli ambienti in Adobe Target consentono di gestire l’implementazione in tutte le fasi di sviluppo. Questa impostazione specifica l’ambiente da utilizzare con questo stream di dati.

Si consiglia di impostare questo parametro in modo diverso per ogni ambiente di destinazione dev, stage e prod, per semplificare le operazioni. Tuttavia, nel caso in cui gli ambienti di Adobe Target fossero già stati definiti, è possibile utilizzarli.
ID spazio dei nomi destinazione di terze parti Lo spazio dei nomi dell’identità mbox3rdPartyId che desideri utilizzare per questo stream di dati. Per ulteriori informazioni, consulta la guida sull’implementazione mbox3rdPartyIdcon Web SDK.
Override del token di proprietà In questa sezione puoi definire token di proprietà aggiuntivi da utilizzare per sostituire quello predefinito.

Impostazioni dell’Inoltro eventi

Questo servizio controlla se e in che modo i dati vengono inviati all’inoltro eventi.

Sezione Inoltro eventi della schermata di configurazione dello stream di dati.

Impostazione Descrizione
Proprietà Launch (Obbligatorio) La proprietà di inoltro degli eventi a cui desideri inviare i dati.
Ambiente Launch (Obbligatorio) L’ambiente all’interno della proprietà selezionata a cui desideri inviare i dati.
NOTA

Puoi selezionare Immetti manualmente gli ID per digitare i nomi delle proprietà e degli ambienti anziché utilizzare i menu a discesa.

Copiare uno stream di dati

Puoi creare una copia di uno stream di dati esistente e modificarne i dettagli in base alle esigenze.

NOTA

Gli stream di dati possono essere copiati solo all’interno della stessa sandbox. In altre parole, non è possibile copiare uno stream di dati da una sandbox all’altra.

Nella pagina principale nell’area di lavoro Stream di dati, seleziona i puntini di sospensione () per lo stream di dati in questione, quindi seleziona Copia.

Immagine che mostra l’opzione Copia selezionata dalla vista a elenco dello stream di dati.

In alternativa, è possibile selezionare Copia stream di dati dalla vista dei dettagli di un determinato stream di dati.

Opzione Copia selezionata dalla vista dei dettagli dello stream di dati.

Viene visualizzata una finestra di dialogo di conferma in cui viene richiesto di fornire un nome univoco per il nuovo stream di dati da creare, insieme ai dettagli sulle opzioni di configurazione che verranno copiate. Quando è tutto pronto, seleziona Copia.

Finestra di dialogo di conferma per copiare un flusso di dati.

La pagina principale dell’area di lavoro Stream di dati viene nuovamente visualizzata con il nuovo stream di dati elencato.

Passaggi successivi

Questa guida illustra come gestire gli stream di dati nell’interfaccia utente Raccolta dati. Per ulteriori informazioni su come installare e configurare Web SDK dopo la configurazione di uno stream di dati, consulta la guida end-to-end sulla raccolta dati.

In questa pagina