Configurazione della segmentazione con ContextHub

NOTA

Questa sezione descrive la configurazione della segmentazione quando si utilizza ContextHub. Se utilizzi la funzionalità ClientContext, consulta la documentazione relativa alla configurazione della segmentazione per ClientContext.

La segmentazione è un concetto chiave per la creazione di una campagna. Per informazioni sul funzionamento della segmentazione e sui termini chiave, consultate Gestione dell'audience.

A seconda delle informazioni già raccolte sui visitatori del sito e degli obiettivi da raggiungere, dovrete definire i segmenti e le strategie necessari per il contenuto di destinazione.

Questi segmenti vengono quindi utilizzati per fornire a un visitatore contenuto con targeting specifico. Questo contenuto viene mantenuto nella sezione Personalizzazione del sito Web. Le attività qui definite possono essere incluse in qualsiasi pagina e definire per quale segmento di visitatori si applica il contenuto specializzato.

AEM consente di personalizzare facilmente l'esperienza degli utenti. Consente inoltre di verificare i risultati delle definizioni dei segmenti.

Accesso ai segmenti

La console Audiences viene utilizzata per gestire i segmenti per ContextHub o ClientContext, nonché i tipi di pubblico per l'account Adobe Target . Questa documentazione descrive la gestione dei segmenti per ContextHub. Per Segmenti ClientContext e segmenti Adobe Target, consulta la documentazione pertinente.

Per accedere ai tuoi segmenti, nella navigazione globale seleziona Navigazione > Personalizzazione > Audiences.

chlimage_1-310

Editor segmento

L' Editor segmento consente di modificare facilmente un segmento. Per modificare un segmento, selezionare un segmento nell'elenco dei segmenti e fare clic sul pulsante Modifica.

segmenteditor

Utilizzando il browser Componenti è possibile aggiungere contenitori AND e OR per definire la logica del segmento, quindi aggiungere componenti aggiuntivi per confrontare proprietà e valori o script di riferimento e altri segmenti per definire i criteri di selezione (vedere Creazione di un nuovo segmento) per definire lo scenario esatto per la selezione del segmento.

Quando l'intera istruzione restituisce true, il segmento ha risolto. Se sono applicabili più segmenti, viene utilizzato anche il fattore Incrementa. Per informazioni dettagliate sul fattore di incremento, vedere Creazione di un nuovo segmento.](/docs/experience-manager-65/administering/personalization/campaign-segmentation.html?lang=it#boost-factor)[

ATTENZIONE

L'editor segmenti non verifica la presenza di riferimenti circolari. Ad esempio, il segmento A fa riferimento a un altro segmento B, che a sua volta fa riferimento al segmento A. Devi accertarti che i tuoi segmenti non contengano riferimenti circolari.

Contenitori

I seguenti contenitori sono disponibili out-of-the-box e consentono di raggruppare confronti e riferimenti per la valutazione booleana. È possibile trascinarli dal Browser componenti all’editor. Per ulteriori informazioni, vedere la sezione Utilizzo di AND e OR Containers.

Contenitore E
Operatore AND booleano
Contenitore O
Operatore OR booleano

Confronti

Per valutare le proprietà del segmento sono disponibili i seguenti confronti out-of-the-box. È possibile trascinarli dal Browser componenti all’editor.

Property-Value
Confronta una proprietà di un archivio con un valore definito
Property-Property Confronta una proprietà di uno store con un'altra proprietà
Riferimento segmento proprietà Confronta una proprietà di uno store con un altro segmento di riferimento
Riferimento script di proprietà Confronta una proprietà di uno store con i risultati di uno script
Riferimento segmento-Riferimento script Confronta un segmento di riferimento con i risultati di uno script
NOTA

Quando si confrontano i valori, se il tipo di dati del confronto non è impostato (ovvero impostato su auto detection), il motore di segmentazione di ContextHub confronterà semplicemente i valori come farebbe javascript. Non riporta i valori ai tipi previsti, il che può portare a risultati fuorvianti. Esempio:

null < 30 // will return true

Pertanto, durante la creazione di un segmento è necessario selezionare un tipo di dati ogni volta che i tipi di valori confrontati sono noti. Esempio:

Quando si confronta la proprietà profile/age, è già noto che il tipo confrontato sarà number, quindi anche se profile/age non è impostato, un confronto profile/age inferiore a 30 restituirà false, come previsto.

Riferimenti

I seguenti riferimenti sono disponibili out-of-the-box per il collegamento diretto a uno script o a un altro segmento. È possibile trascinarli dal Browser componenti all’editor.

Riferimento segmento
Valutazione del segmento a cui si fa riferimento
Riferimento script Valutare lo script di riferimento. Per ulteriori informazioni, vedere la sezione Utilizzo di riferimenti di script.

Creazione di un nuovo segmento

Per definire il nuovo segmento:

  1. Dopo l'accesso ai segmenti, passare alla cartella in cui si desidera creare il segmento o lasciarlo nella directory principale.

  2. tocca o fai clic sul pulsante Crea e seleziona Crea segmento ContextHub.

    chlimage_1-311

  3. In Nuovo segmento ContextHub, immettete un titolo per il segmento e un valore di incremento, se necessario, quindi toccate o fate clic su Crea.

    chlimage_1-312

    Ogni segmento ha un parametro di incremento che viene utilizzato come fattore di ponderazione. Un numero più alto indica che il segmento sarà selezionato in preferenza rispetto a un segmento con un numero inferiore nelle istanze in cui più segmenti sono validi.

    • Valore minimo: 0
    • Valore massimo: 1000000
  4. Trascina un confronto o un riferimento all’editor segmenti che verrà visualizzato nel contenitore AND predefinito.

  5. Tocca o fai doppio clic sull'opzione di configurazione del nuovo riferimento o segmento per modificare i parametri specifici. In questo esempio, stiamo provando le persone di San Jose.

    screen_shot_2012-02-02at103135am

    Impostate sempre un Tipo di dati, se possibile, per garantire che i confronti vengano valutati correttamente. Per ulteriori informazioni, vedere Confronti.

  6. Fare clic su OK per salvare la definizione:

  7. Aggiungi altri componenti in base alle esigenze. È possibile formulare espressioni booleane utilizzando i componenti contenitore per confronti AND e OR (vedere Utilizzo di AND e OR Containers di seguito). Con l'editor segmenti è possibile eliminare i componenti non più necessari o trascinarli in nuove posizioni all'interno dell'istruzione.

Utilizzo di AND e OR Containers

I componenti AND e OR del contenitore consentono di creare segmenti complessi in AEM. A tal fine, è importante essere consapevoli di alcuni punti fondamentali:

  • Il livello principale della definizione è sempre il contenitore AND creato inizialmente. Questo non può essere modificato, ma non ha un effetto sul resto della definizione del segmento.
  • Verificare che la nidificazione del contenitore abbia senso. I contenitori possono essere visualizzati come parentesi dell'espressione booleana.

L'esempio seguente viene utilizzato per selezionare i visitatori che sono considerati nel nostro gruppo di fascia alta:

Maschio e tra i 30 e i 59 anni

OPPURE

Femmina e tra i 30 e i 59 anni

Per iniziare, posizionate un componente contenitore OR all’interno del contenitore AND predefinito. All'interno del contenitore OR, potete aggiungere due contenitori AND e all'interno di entrambi è possibile aggiungere la proprietà o i componenti di riferimento.

screen_shot_2012-02-02at105145am

Utilizzo dei riferimenti di script

Utilizzando il componente Riferimento script, la valutazione di una proprietà del segmento può essere delegata a uno script esterno. Una volta configurato correttamente, lo script può essere utilizzato come qualsiasi altro componente di una condizione di segmento.

Definizione di uno script come riferimento

  1. Aggiungi file a contexthub.segment-engine.scripts clientlib.

  2. Implementare una funzione che restituisce un valore. Esempio:

    ContextHub.console.log(ContextHub.Shared.timestamp(), '[loading] contexthub.segment-engine.scripts - script.profile-info.js');
    
    (function() {
        'use strict';
    
        /**
         * Sample script returning profile information. Returns user info if data is available, false otherwise.
         *
         * @returns {Boolean}
         */
        var getProfileInfo = function() {
            /* let the SegmentEngine know when script should be re-run */
            this.dependOn(ContextHub.SegmentEngine.Property('profile/age'));
            this.dependOn(ContextHub.SegmentEngine.Property('profile/givenName'));
    
            /* variables */
            var name = ContextHub.get('profile/givenName');
            var age = ContextHub.get('profile/age');
    
            return name === 'Joe' && age === 123;
        };
    
        /* register function */
        ContextHub.SegmentEngine.ScriptManager.register('getProfileInfo', getProfileInfo);
    
    })();
    
  3. Registra lo script con ContextHub.SegmentEngine.ScriptManager.register.

Se lo script dipende da proprietà aggiuntive, lo script deve chiamare this.dependOn(). Ad esempio, se lo script dipende da profile/age:

this.dependOn(ContextHub.SegmentEngine.Property('profile/age'));

Riferimento a uno script

  1. Crea segmento ContextHub.
  2. Aggiungete il componente Riferimento script nella posizione desiderata del segmento.
  3. Aprire la finestra di dialogo di modifica del componente Riferimento script. Se è configurato correttamente, lo script deve essere disponibile nel menu a discesa Nome script.

Organizzazione dei segmenti

Se hai molti segmenti, possono diventare difficili da gestire come elenco semplice. In questi casi, può essere utile creare cartelle per gestire i segmenti.

Creare una nuova cartella

  1. Dopo l'accesso ai segmenti, fare clic o toccare il pulsante Crea e selezionare Cartella.

    Aggiungi cartella

  2. Specificare un Titolo e un Nome per la cartella.

    • Il Titolo deve essere descrittivo.
    • Il Nome diventerà il nome del nodo nella directory archivio.
      • Verrà generato automaticamente in base al titolo e verrà modificato in base alle convenzioni di denominazione AEM.
      • Può essere regolato se necessario.

    Crea cartella

  3. Tocca o fai clic su Crea.

    Conferma cartella

  4. La cartella verrà visualizzata nell'elenco dei segmenti.

    • La modalità di ordinamento delle colonne influisce sulla posizione nell’elenco della nuova cartella.

    • Potete toccare o fare clic sulle intestazioni di colonna per regolare l’ordinamento.

      La nuova cartella

Modifica cartelle esistenti

  1. Dopo l'accesso ai segmenti, tocca o fai clic sulla cartella che desideri modificare per selezionarla.

    Selezione cartella

  2. Toccate o fate clic su Rinomina nella barra degli strumenti per rinominare la cartella.

  3. Immetti un nuovo Titolo cartella e tocca o fai clic su Salva.

    Rinomina cartella

NOTA

Quando si rinominano le cartelle, è possibile modificare solo il titolo. Impossibile modificare il nome.

Eliminare una cartella

  1. Dopo l'accesso ai segmenti, tocca o fai clic sulla cartella che desideri modificare per selezionarla.

    Selezione cartella

  2. Toccate o fate clic su Elimina nella barra degli strumenti per eliminare la cartella.

  3. Viene visualizzata una finestra di dialogo con un elenco di cartelle selezionate per l’eliminazione.

    Conferma eliminazione

    • Toccate o fate clic su Elimina per confermare.
    • Toccate o fate clic su Annulla per interrompere.
  4. Se una delle cartelle selezionate contiene sottocartelle o segmenti, l’eliminazione deve essere confermata.

    Conferma eliminazione di elementi figlio

    • Toccate o fate clic su Forza eliminazione per confermare.
    • Toccate o fate clic su Annulla per interrompere.
NOTA

Non è possibile spostare un segmento da una cartella all’altra.

Verifica dell'applicazione di un segmento

Una volta definito il segmento, è possibile testare i potenziali risultati con l'aiuto di ContextHub.

  1. Anteprima di una pagina
  2. Fate clic sull’icona ContextHub per visualizzare la barra degli strumenti ContextHub
  3. Selezionare una persona che corrisponda al segmento creato
  4. ContextHub risolverà i segmenti applicabili alla persona selezionata

Ad esempio, la nostra definizione di segmento semplice per identificare gli utenti nel nostro gruppo di fascia alta è una definizione di segmento semplice basata sull'età e sul genere dell'utente. Quando si carica una persona specifica che soddisfa tali criteri, viene visualizzato se il segmento è stato risolto correttamente:

screen_shot_2012-02-02at105926am

Oppure, se non è stato risolto:

screen_shot_2012-02-02at110019am

NOTA

Tutte le caratteristiche vengono risolte immediatamente, anche se la maggior parte delle modifiche apportate al ricaricamento della pagina.

Tali test possono essere eseguiti anche sulle pagine di contenuto e in combinazione con contenuti mirati e relative Attività e Esperienze.

Se avete impostato un'attività e un'esperienza utilizzando l'esempio di segmento del gruppo di fascia alta riportato sopra, potete facilmente testare il segmento con l'attività. Per informazioni dettagliate sulla configurazione di un'attività, consultate la relativa documentazione sull'authoring di contenuto di destinazione.

  1. In modalità di modifica di una pagina in cui sono stati impostati contenuti mirati, potete vedere che il contenuto è indirizzato tramite l'icona a forma di freccia sul contenuto.

    chlimage_1-313

  2. Passate alla modalità di anteprima e utilizzate il context hub, passate a una persona che non corrisponde alla segmentazione configurata per l'esperienza.

    chlimage_1-314

  3. Passate a una persona che non corrisponde alla segmentazione configurata per l'esperienza e controllate che l'esperienza cambi di conseguenza.

    chlimage_1-315

Utilizzo del segmento

I segmenti vengono utilizzati per indirizzare il contenuto effettivo visto da audience target specifiche. Per ulteriori informazioni sui tipi di pubblico e i segmenti e sull'Creazione di contenuti mirati sull'utilizzo di tipi di pubblico e segmenti per il targeting dei contenuti, vedere Gestione dell'audience.

In questa pagina