Note sulla versione di Adobe Experience Platform

Data di rilascio: 11 marzo 2020

Aggiornamenti alle funzioni esistenti in Adobe Experience Platform:

Governance dei dati governance

Experience Platform consente alle aziende di unire dati provenienti da più sistemi aziendali per consentire agli addetti al marketing di identificare, comprendere e coinvolgere meglio i clienti. Experience Platform include un’infrastruttura di governance dei dati end-to-end per garantire l’utilizzo corretto dei dati all’interno di Platform e quando vengono condivisi tra i sistemi.

La governance dei dati di Adobe Experience Platform è una serie di strategie e tecnologie utilizzate per gestire i dati dei clienti e garantire la conformità a normative, restrizioni e criteri applicabili all’utilizzo dei dati. Svolge un ruolo chiave in Experience Platform a vari livelli, tra cui catalogazione, derivazione dei dati, etichettatura dell’utilizzo dei dati, criteri di accesso ai dati e controllo degli accessi ai dati per le azioni di marketing.

Nuove funzioni

NOTE
Alcune delle seguenti nuove funzioni sono attualmente in versione beta e non sono disponibili per tutti gli utenti. Le funzioni beta sono soggette a modifiche.
Funzione
Descrizione
Applicazione automatizzata dei criteri di utilizzo dei dati per Real-Time Customer Data Platform
I criteri di utilizzo dei dati vengono ora applicati nel flusso di lavoro di attivazione dei dati nelle destinazioni. La governance dei dati è inoltre incorporata e applicata quando si apportano modifiche che influiscono sulle attivazioni esistenti (come modifiche alle etichette dei set di dati, ai criteri di unione, alle definizioni dei segmenti e altro).
Derivazione dei dati per l’applicazione
Quando un criterio di utilizzo dei dati viene violato in Real-Time CDP, l’interfaccia utente visualizza una notifica che contiene informazioni sulla derivazione dei dati per aiutare l’utente a capire perché i criteri sono stati violati e cosa può fare per risolvere la violazione.

Problemi noti

  • Nessuna

Per ulteriori informazioni sulla governance dei dati, vedi Panoramica sulla governance dei dati.

Acquisizione dei dati ingestion

Adobe Experience Platform offre un set completo di funzioni per acquisire qualsiasi tipo e latenza di dati. Adobe Experience Platform Data Ingestion fornisce diverse alternative per l’acquisizione dei dati, tra cui API Batch, API Streaming, connettori Adobi nativi, partner di integrazione dei dati o interfaccia utente di Adobe Experience Platform.

Nuove funzioni

Funzione
Descrizione
Acquisizione batch parziale
L’acquisizione in batch parziale consente di acquisire dati contenenti errori, fino a una determinata soglia. Grazie a questa funzionalità, gli utenti possono inserire correttamente in Adobe Experience Platform tutti i dati corretti, mentre tutti i dati errati vengono raggruppati in batch separatamente. I dettagli vengono aggiunti ai batch non riusciti per spiegare perché non hanno superato la convalida. Ulteriori informazioni sull’acquisizione batch parziale sono disponibili nella sezione documentazione parziale sull’acquisizione in blocco.

Problemi noti

  • Nessuna

Per ulteriori informazioni sull’acquisizione di dati in Platform, visita Documentazione sull’acquisizione dei dati.

Destinazioni destinations

In entrata Real-time Customer Data Platform, le destinazioni sono integrazioni predefinite con piattaforme di destinazione che attivano i dati per tali partner in modo semplice.

Nuove destinazioni

Sono disponibili nuove destinazioni in cui puoi attivare i dati Adobe Experience Platform. Per ulteriori informazioni, consulta:

Destinazione
Descrizione
Destinazioni di archiviazione cloud
Real-Time CDP ora può distribuire i segmenti come file di dati al tuo Amazon S3 o posizioni di archiviazione cloud SFTP. Questo consente di inviare i tipi di pubblico e i relativi attributi di profilo ai sistemi interni, tramite file CSV o delimitati da tabulazioni.
Destinazioni annunci
Il Google la scheda di destinazione è ora divisa in tre schede di destinazione, per le tre diverse Google piattaforme attualmente supportate in Real-Time CDP: Google Ads, Google Ad Manager, Google Display e video 360.

Per ulteriori informazioni, visita panoramica sulle destinazioni

Identity Service identity

Fornire esperienze digitali rilevanti richiede una comprensione completa del cliente. Questo è reso più difficile quando i dati del cliente sono frammentati tra sistemi diversi, facendo apparire ogni singolo cliente con più "identità".

Adobe Experience Platform Identity Service ti consente di avere una visione migliore del cliente e del suo comportamento collegando le identità tra dispositivi e sistemi, consentendoti di fornire esperienze digitali personali e di impatto in tempo reale.

Nuove funzioni

Funzione
Descrizione
Grafico privato avanzato
La funzionalità Private Graph è stata migliorata per ridurre la latenza di generazione del grafico, da un processo batch settimanale a un grafico aggiornato ogni giorno, consentendo Identity Service i clienti di accedere a grafici di identità e collegamenti più aggiornati.

Problemi noti

  • Nessuna

Per ulteriori informazioni su Identity Service, vedere Panoramica del servizio Identity.

Origini sources

Adobe Experience Platform può acquisire dati da origini esterne e allo stesso tempo strutturare, etichettare e migliorare tali dati utilizzando Platform servizi. Puoi acquisire dati da diverse origini, ad esempio applicazioni Adobe, archiviazione basata su cloud, software di terze parti e sistema CRM.

Experience Platform fornisce un’API RESTful e un’interfaccia utente interattiva che consente di configurare facilmente le connessioni sorgente per vari provider di dati. Queste connessioni di origine ti consentono di autenticare e connettersi a sistemi di archiviazione esterni e servizi di gestione delle relazioni con i clienti, impostare i tempi per le esecuzioni dell’acquisizione e gestire la velocità effettiva di acquisizione dei dati.

Nuove funzioni

Funzione
Descrizione
Segnali obsoleti per il connettore Adobe Audience Manager
I dati a livello di segnale da Audience Manager non verranno più inviati. Tieni presente che l’iscrizione al segmento per Caratteristiche e Segmenti continuerà a essere inclusa. In seguito a questa modifica, i set di dati in entrata non verranno più generati.
Set di dati rinominati
I set di dati generati dal connettore Audience Manager avranno nomi e descrizioni aggiornati.
Abilita Profile attivare/disattivare in Audience Manager
Profile può essere abilitato o disabilitato per promuovere il set di dati in Real-Time Customer Profile. L’opzione Attiva/Disattiva sarà attivata per impostazione predefinita.
Supporto dell’interfaccia utente per i sistemi di archiviazione cloud
Nuovo connettore di origine per Azure Data Lake Storage Gen2 nell’interfaccia utente.
Supporto dell’interfaccia utente per i sistemi CRM
Nuovo connettore di origine per HubSpot, Salesforce Service Cloud, e ServiceNow nell’interfaccia utente.
Supporto dell’interfaccia utente per i sistemi di database
Nuovo connettore di origine per AWS Redshift, Google BigQuery, MariaDB, Microsoft SQL Server, e MySQL nell’interfaccia utente.

Problemi noti

  • Nessuna

Per ulteriori informazioni sulle origini, consulta panoramica sulle origini.

recommendation-more-help
76ad3ef1-9c0e-417b-8891-a4c7034d8bac