Microsoft Advertising impostazioni della campagna

[Schermata Creazione campagna]

Campaign Type: (Disponibile solo durante la creazione della campagna) Dove inserire annunci e quali tipi di annunci la campagna può contenere:

  • Search: Mostra gli annunci di testo nella rete di ricerca.

  • Shopping Network: Mostra gli annunci di prodotto: per i prodotti nel tuo Microsoft Merchant Center catalogo dei prodotti — sulla rete commerciale.

  • Audience: Mostra gli annunci nativi/display sul Microsoft Audience Network. Puoi: a) generare automaticamente annunci basati su feed collegando la campagna a un negozio di centri commerciali nel Shopping Settings sezione o b) creare annunci reattivi con risorse di testo e immagini caricate. Entrambe le opzioni richiedono la creazione di gruppi di annunci con targeting utente.

  • Shopping Campaigns for Brands: (Funzione beta) Promuove i prodotti attraverso rivenditori collegati attraverso le reti di ricerca e pubblico. Puoi creare gruppi di annunci e gruppi di prodotti secondari (app da promuovere) e annunci di prodotti facoltativi per la campagna; Microsoft Advertising crea automaticamente annunci per i gruppi di prodotti. Per le campagne di acquisto dei marchi, utilizza la strategia di offerta Manual CPC; per le promozioni commerciali per i marchi, utilizza la strategia di offerta Cost per Sale.

  • Microsoft Store Ads Campaign: (Funzione beta) Promuove le app e i giochi disponibili nel Microsoft Store. Puoi creare gruppi di annunci secondari, gruppi di prodotti e annunci di prodotti facoltativi per la campagna; Microsoft Advertising crea automaticamente annunci per i gruppi di prodotti.

  • Audience CTV Video: (Funzione beta) Mostra gli annunci video TV connessi (CTV) sulla rete del pubblico.

  • Audience Video: (Funzione beta) Mostra annunci video standard sulla rete del pubblico.

  • Performance Max: (Funzione beta) Mostra più tipi di annunci su tutte le reti utilizzando Microsoft Advertising offerte intelligenti. Nelle impostazioni della campagna devi specificare uno o più gruppi di risorse, che includono immagini, loghi, titoli, descrizioni, un invito all’azione facoltativo e segnali di pubblico. La rete di annunci combina automaticamente le risorse per distribuire gli annunci in base al canale.

Campaign Details

Campaign Name: Un nome di campagna univoco all’interno dell’account. La lunghezza massima è di 128 caratteri.

Status: Lo stato di visualizzazione della campagna: Attivo o In pausa. L’impostazione predefinita per le nuove campagne pubblicitarie è Attivo.

Start date: La prima data in cui possono essere fatte le offerte, purché la campagna o il gruppo di annunci contenga annunci approvati. Per impostazione predefinita, per le nuove campagne e i nuovi gruppi di annunci è il giorno corrente. Per modificare la data per una campagna o un gruppo di annunci che non è stato avviato, inserisci una data nel formato MM/GG/AAAA o fai clic su Calendario e seleziona una data.

Una volta avviata una campagna o un gruppo di annunci, puoi metterla in pausa ma non puoi modificare la data di inizio.

End date: L'ultima data utile per la presentazione delle offerte. Il valore predefinito è Nessuna data di fine. Per inviare le offerte fino a una data specificata, inserisci una data in formato MM/GG/AAAA oppure fai clic su Calendario e seleziona una data.

Budget Options

Budget: Il budget, ovvero l'importo che si desidera spendere in media ogni giorno.

Se si assegna questa campagna a un portfolio per il quale i limiti di budget delle campagne vengono adeguati automaticamente, a seconda delle condizioni di ricerca, è possibile spendere effettivamente più o meno del budget specificato in un dato periodo. Inoltre, eventuali modifiche manuali al budget della campagna, dall’interno di Search, Social, & Commerce o della rete di annunci, possono essere sovrascritte dalla funzionalità di ottimizzazione.

Delivery Method: (La maggior parte dei tipi di campagna con budget giornalieri) Quanto rapidamente vengono visualizzati gli annunci per la campagna ogni giorno:

  • Distributed: Per diffondere le tue impressioni pubblicitarie in modo uniforme durante la giornata.

  • Accelerated: Per visualizzare gli annunci il più rapidamente possibile fino al raggiungimento del budget. Di conseguenza, i tuoi annunci potrebbero non essere visualizzati più avanti nella giornata. Nota: Per Google Ads campagne di ricerca e shopping, questa opzione è stata rimossa a ottobre 2019.

Bid strategy: La strategia di offerta per la campagna:

  • Cost per Sale: (Solo campagne Shopping) La rete di annunci, non Search, Social e Commerce, ottimizza le offerte in base al Target CPS (costo per vendita). Paghi solo quando un clic sull'annuncio di prodotto determina una vendita entro 24 ore. Nota: Non includere nei portfolio le campagne con questa strategia di offerta. L’ottimizzazione per Search, Social e Commerce non è disponibile per le campagne con questa strategia di offerta.

    Una volta salvata una campagna di acquisto per i marchi con questa strategia di offerta, non puoi modificare la strategia di offerta. Per altri tipi di campagne di acquisto, questa strategia è disponibile solo per le nuove campagne.

  • CPV (Solo campagne video di Audience CTV) Utilizza il modello Costo per visualizzazione (CPV).

  • Enhanced CPC: (Campagne sulle reti di pubblico, ricerca e shopping) Utilizza il modello avanzato cost-per-click (eCPC) della rete di annunci, che consente alla rete di annunci di modificare automaticamente l’offerta cost-per-click (CPC) per ogni asta nel tentativo di massimizzare le conversioni, utilizzando le conversioni specificate all’interno della rete di annunci (non in Search, Social e Commerce), cercando al contempo di mantenere il CPC medio al di sotto del CPC massimo.

    Quando aggiungi una campagna con eCPC a un portfolio ottimizzato di Search, Social e Commerce, Search, Social e Commerce ottimizzano le offerte di base e quando "Auto adjust campaign budget limits"è abilitata l’opzione": il budget della campagna. La rete di annunci ottimizza tutte le regolazioni delle offerte e può modificare le offerte generate da Search, Social e Commerce al momento della query utente in base a dati e informazioni proprietari. Attenzione: Utilizza le campagne eCPC nei portfolio solo quando il totale delle conversioni tracciate nella rete di annunci è in linea con l’obiettivo del portfolio.

  • Manual CPC: (campagne commerciali per i marchi; Microsoft Store Ads campagne; obsoleto da Microsoft Advertising nel 2021 per altri tipi di campagne) Utilizza il modello CPC (cost-per-click). Per alcuni tipi di annunci, puoi facoltativamente consentire alla rete di annunci di modificare le offerte per la campagna:

    • Enable Enhanced CPC (disabilitato per impostazione predefinita): questa opzione è uguale all’utilizzo del tasto "Enhanced CPC".
  • Manual CPA: (Microsoft Store Ads Campagne ) Utilizza il modello CPA (Cost per acquisition).

  • Manual CPM (Solo campagne per pubblico e campagne video per pubblico) Utilizza il modello CPM (cost-per-THOUSE-IMPRESSION), per il quale si specifica cosa si desidera spendere per 1.000 impression visualizzate. Le campagne con questa strategia di offerta non sono ottimizzate quando sono incluse nei portfolio.

  • Maximize Clicks: (Campagne di ricerca e shopping) La rete di annunci, non Search, Social e Commerce, ottimizza le offerte per massimizzare i clic. È possibile inserire un Max CPC (costo per clic) per garantire che la rete di annunci non paghi più di un importo specifico per ogni clic. Attenzione: Quando aggiungi una campagna con questa strategia a un portfolio, il peso del clic (non l’obiettivo del portfolio) guida le offerte.

  • Maximize Conversion Value: (Search and shopping/reti di acquisto intelligenti, campagne con le massime prestazioni) La rete di annunci, non Search, Social e Commerce, ottimizza le offerte per massimizzare il valore di conversione. È possibile inserire un Target Return on Ad Spend (ROAS) in percentuale. Nota: Utilizza questa opzione per le campagne in portfolio ibridi ma non in portfolio standard.

  • Maximize Conversions: (Campagne e campagne con prestazioni massime sulla rete di ricerca o sulla rete di pubblico (ma non su video di pubblico o TV connessa). La rete di annunci, non su Search, Social e Commerce, ottimizza le offerte per massimizzare le conversioni. È possibile inserire un Target CPC (costo per clic). Per le campagne per il pubblico, puoi anche inserire un Target CPA (costo per acquisizione). Nota: Utilizza questa opzione per le campagne in portfolio ibridi ma non in portfolio standard.

  • Target CPA: (Campagne nella rete di ricerca) La rete di annunci, non Search, Social e Commerce, ottimizza le offerte sulla base di un Target CPA (costo per acquisizione), che è l’importo medio di 30 giorni che desideri pagare per un’acquisizione (conversione). Nota: Utilizza questa opzione per le campagne in portfolio ibridi (ma non in portfolio standard) con qualsiasi strategia di spesa a eccezione Weekly o Google Target CPA.

    I dati relativi alla posizione media e alle offerte CPC non sono disponibili per le campagne con questa strategia di offerta.

  • Target Impression Share: (Campagne nella rete di ricerca) La rete di annunci, non Search, Social e Commerce, ottimizza le offerte per raggiungere una quota di impression target e una posizione di annunci. È possibile inserire un Target Impression Share in percentuale, il valore Target Ad Position, e un Max CPC (costo per clic). Nota: Questa opzione non è supportata nei portfolio ibridi.

  • Target Return on Ad Spend: (Campagne sulle reti di ricerca e shopping) La rete di annunci, non Search, Social e Commerce, ottimizza le offerte in base al tuo Target ROAS (ritorno sulla spesa pubblicitaria), specificato come percentuale. È possibile inserire un Max CPC (costo per clic) per garantire che la rete di annunci non paghi più di un importo specifico per ogni clic. Nota: Utilizza questa opzione per le campagne in portfolio ibridi (ma non in portfolio standard) con qualsiasi strategia di spesa a eccezione Weekly o Google Target ROAS.

    I dati relativi alla posizione media e alle offerte CPC non sono disponibili per le campagne con questa strategia di offerta.

Shopping Settings

Sales Country: (Solo campagne commerciali; sola lettura per le campagne esistenti) Il paese in cui vengono venduti i prodotti della campagna. Poiché i prodotti sono associati ai paesi di destinazione, questa impostazione determina quali prodotti vengono pubblicizzati nella campagna.

Link with Microsoft Merchant Center: (Solo campagne di pubblico; facoltativo) collega la campagna con un negozio di centro commerciale specifico per annunci basati su feed automatizzati anziché annunci reattivi. Quando selezioni questa opzione, specifica la Merchant ID e Products. Devi creare gruppi di annunci per la campagna, ma non è necessario creare annunci.

Una volta collegata la campagna a un negozio e salvate le impostazioni, non puoi modificare questa opzione.

Campaign Priority: (Solo campagne commerciali; sola lettura per le campagne esistenti) La priorità con cui viene utilizzata la campagna quando più campagne pubblicizzano lo stesso prodotto: Low (impostazione predefinita per le nuove campagne), Medium, o High.

Se lo stesso prodotto è incluso in più campagne, il network pubblicitario utilizza per prima cosa la priorità della campagna per determinare quale campagna (e l’offerta associata) è idonea per l’asta degli annunci. Se tutte le campagne hanno la stessa priorità, la campagna con l’offerta più elevata è idonea.

Merchant ID: (Campagne commerciali e campagne di pubblico collegate solo a un feed esercente) L’ID cliente dell’account esercente i cui prodotti vengono utilizzati per la campagna.

Per Microsoft Advertising campagne del pubblico collegate a un negozio di centro commerciale, seleziona la Merchant ID dall’elenco di tutti gli store collegati all’account di ricerca. Una volta collegata la campagna a un negozio e salvate le impostazioni, non puoi modificare questa opzione.

Products: (Campagne di pubblico collegate solo a un negozio di centri commerciali) I prodotti da pubblicizzare. Per impostazione predefinita, All products è selezionato. Per pubblicizzare solo i prodotti con attributi specifici, seleziona Filter products e specifica fino a sette combinazioni di dimensioni e attributi del prodotto su cui filtrare i prodotti. Tutti i valori specificati devono essere applicabili affinché gli annunci vengano visualizzati per il prodotto. Ad esempio, per visualizzare gli annunci per le forniture di animali Acme, puoi creare i filtri Custom Label 1=animals, Category=pet supplies, e Brand=Acme Pet Supplies.

Inventory Filter: (Solo campagne commerciali; facoltativo) prodotti con attributi specifici da pubblicizzare per la campagna. Se non specifichi filtri di inventario, la rete di annunci potrebbe annunciare qualsiasi prodotto nel tuo negozio.

Puoi immettere fino a sette combinazioni di dimensioni e attributi di prodotto su cui filtrare i prodotti, utilizzando il formato dimension=attribute. Separa più filtri con una ">>" delimitatore. Per un elenco delle dimensioni prodotto disponibili, vedi "Filtri di prodotti per campagne acquisti."

L’esempio seguente mostra gli annunci per forniture per animali Acme:

CategoryL1=animals>>CategoryL2=pet supplies>>Brand=Acme Pet Supplies

Campaign Targeting

Languages: (Solo campagne con prestazione massima) La lingua dell’annuncio, che deve corrispondere alla lingua dei siti in cui l’annuncio può comparire. Microsoft Advertising determina la lingua di un utente da vari segnali, tra cui la query dell'utente, il paese dell'editore e l'impostazione della lingua dell'utente.

Location Targets: (Se disponibile) Posizioni geografiche specifiche dell’utente da includere o escludere come target. Per impostazione predefinita, tutte le posizioni sono impostate come destinazione. Puoi includere ed escludere utenti in qualsiasi combinazione di posizioni. Le esclusioni sostituiscono sempre le inclusioni.

  • Per eseguire il targeting di tutte le posizioni, non selezionare alcuna posizione.

  • Per includere una posizione e le relative posizioni figlio, fare clic una volta sul cerchio adiacente in modo che un segno di spunta blu ( Includi ). Facoltativamente, puoi aumentare o diminuire le offerte di una percentuale specificata per ogni posizione target.

  • Per escludere una posizione, fare clic due volte sul cerchio adiacente in modo che un segno di spunta rosso ( Escludi ).

  • Per espandere una posizione nei relativi sottocomponenti (ad esempio stati, prefetture, aree geografiche o città), fare clic sul nome della posizione.

  • Per cercare una posizione, immetti o incolla almeno i primi tre caratteri della posizione nel campo di input.

Devices: (Facoltativo; non disponibile per Google Ads le campagne con le massime prestazioni o Microsoft Advertising video o annunci video CTV) Configura le regolazioni delle offerte per diversi tipi di dispositivi, come percentuali dell’offerta a livello di parola chiave. Ad esempio, se l’offerta a livello di parola chiave è 1 USD e la regolazione dell’offerta per gli smartphone è del 50%, l’offerta per lo smartphone è di 1,50 USD. Per impostazione predefinita, non viene immesso alcun valore (regolazione offerta=0) e tutti i dispositivi vengono offerti in corrispondenza dell’offerta a livello di parola chiave.

Per Google Ads, le percentuali valide possono includere -100 per smartphone e tablet (per non fare offerte per il tipo di dispositivo) e da -90 a 900 per tutti i tipi di dispositivo.

Per Microsoft Advertising, le percentuali valide possono includere:

  • Smartphone e tablet: -100 (per non fare offerte per il tipo di dispositivo) e da -90 a 900
  • Desktop: da 0 a 900
NOTE
  • Le impostazioni a livello di gruppo di annunci sostituiscono le impostazioni a livello di campagna. Tuttavia, se escludi un dispositivo a livello di campagna, non puoi ignorare l’esclusione a livello di gruppo di annunci.
  • Se assegni questa campagna a un portfolio ottimizzato standard, Search, Social e Commerce determina automaticamente l’offerta a livello di parola chiave di base per aiutare il portfolio a raggiungere il suo obiettivo. La rete di annunci regola quindi l’offerta come specificato per diversi tipi di dispositivi.
  • (Per tutte le campagne/gruppi di annunci eccetto Microsoft Advertising gruppi di annunci nella rete del pubblico) Se assegni questa campagna a un portfolio ottimizzato standard configurato per"Auto-optimize Bid Adjustment Values," la funzionalità di ottimizzazione cambia le regolazioni delle offerte per i dispositivi specificate a livello di gruppo di annunci, purché il valore ideale calcolato sia compreso nei valori minimo e massimo specificati nelle impostazioni del portfolio e il gruppo di annunci non escluda le offerte per il tipo di dispositivo.

URL Options

Tracking Template: (Facoltativo; non disponibile per tutte le entità) Il modello di tracciamento o l’URL di tracciamento, che specifica tutti i reindirizzamenti del dominio di destinazione e i parametri di tracciamento e incorpora anche l’URL della pagina di destinazione/finale in un parametro. Esempio: {lpurl}?source={network}&id=5 o http://www.trackingservice.example.com/?url={lpurl}?source={network}&id=5 per includere un reindirizzamento.

Ad Adobe Advertising, il tracciamento delle conversioni, che viene applicato quando le impostazioni della campagna includono "EF Redirect" e "Auto Upload," Search, Social e Commerce aggiunge automaticamente il prefisso al proprio codice di reindirizzamento e di tracciamento quando si salva il record.

  • Per i parametri supportati per incorporare l’URL finale, vedi Microsoft Advertising documentazione sui parametri per indicare l’URL finale.

  • Facoltativamente, puoi includere i parametri URL ed eventuali parametri personalizzati definiti per la campagna, separati da e commerciali (&), ad esempio {lpurl}?matchtype={matchtype}&device={device}.

  • Facoltativamente, puoi aggiungere reindirizzamenti e tracciamento di terze parti.

NOTE
  • Il modello di tracciamento al livello più granulare sostituisce i valori a tutti i livelli superiori. Ad esempio, se entrambe le impostazioni account e parola chiave includono un valore, tale valore viene applicato.
  • Puoi aggiornare i modelli di tracciamento a qualsiasi livello senza inviare nuovamente gli annunci per l’approvazione.

Custom Parameters: (Facoltativo; applicabile solo alle campagne per il pubblico di Microsoft Advertising) Coppie nome e valore per un massimo di tre parametri personalizzati. La lunghezza massima per i nomi è di 16 caratteri alfanumerici; la lunghezza massima per i valori è di 200 caratteri, inclusi i parametri incorporati.

Puoi includere i nomi dei parametri personalizzati nei modelli di tracciamento per l’entità e le relative entità secondarie. Quando un utente fa clic su un annuncio rilevante, la rete di annunci sostituisce il nome del parametro con il valore del parametro definito. Ad esempio, se crei un parametro cliente {_color}=red e il modello di tracciamento include http://tracker.example.com/?color={_color}&u={lpurl}, nel parametro del colore viene inserito "rosso" quando l’utente fa clic su un annuncio.

Parametri personalizzati nel gruppo di annunci o (Microsoft Advertising solo) ad level override dei parametri personalizzati a livello di campagna con lo stesso nome.

Landing Page Suffix: (Google Ads e Microsoft Advertising solo account; facoltativo) qualsiasi parametro da aggiungere alla fine degli URL finali per tenere traccia delle informazioni; include tutti i parametri che l’azienda deve monitorare. Esempio: param1=value1&param2=value2

Gli account che utilizzano il tracciamento delle conversioni di Adobi Advertising devono includere l’identificatore di clic della rete di annunci (gclid per Google Ads o msclkid per Microsoft Advertising) nel suffisso.

Gli account con un’integrazione Adobe Analytics devono utilizzare il parametro s_kwcid. Se l’account dispone di un’implementazione s_kwcid lato server, il parametro viene aggiunto automaticamente quando un utente fa clic su un annuncio; in caso contrario, è necessario aggiungerlo manualmente qui. Consulta la formati di suffisso richiesti per Google Ads e formati di suffisso richiesti per Microsoft Advertising.

Note:

  • Questo campo non viene aggiornato da Auto Upload impostazione di tracciamento.

  • I suffissi della pagina di destinazione ai livelli inferiori sovrascrivono il suffisso a livello di account. Per una manutenzione più semplice, utilizza solo il suffisso a livello di account, a meno che non sia necessario un tracciamento diverso per i singoli componenti dell’account. Per configurare un suffisso a livello di gruppo di annunci o inferiore, utilizza l’editor della rete di annunci.

DSA Options

Website Domain: (Solo rete di ricerca; applicabile solo agli annunci di ricerca dinamica espansi) Il dominio principale (ad esempio example.com) o il sottodominio (ad esempio shoes.example.com) del sito web di cui la rete di annunci deve utilizzare il contenuto per eseguire il targeting degli annunci di ricerca dinamica.

Note:

  • Gli annunci per ricerca dinamica espansi hanno come target il contenuto del sito web, anziché le parole chiave.

  • Per eseguire il targeting, il dominio deve essere indicizzato in base all’indice di ricerca organica della rete di annunci.

  • Se non specifichi un dominio, devi creare target di ricerca dinamici, rivolti a tutte le pagine del sito web o a un sottoinsieme di pagine, per ogni gruppo di annunci.

DSA Language: (Solo rete di ricerca; applicabile solo agli annunci di ricerca dinamica espansi) La lingua per il dominio del sito Web specificato.

Se il dominio contiene pagine in più lingue e desideri eseguirne il targeting per tutte, crea una campagna separata per ogni lingua.

Negative Keywords

Negative Keywords: (Facoltativo) Tutte le parole chiave che, se interrogate, non attivano un annuncio. Utilizza la sintassi seguente, senza il segno meno (-):

  • Corrispondenza ampia negativa: keyword (non supportato da Microsoft Advertising)
  • Corrispondenza frase negativa: "keyword"
  • Corrispondenza esatta negativa: [keyword]

Separare più valori con virgole o immetterli su righe separate. È possibile immettere o incollare fino a 2.000 parole chiave negative in un'unica operazione.

NOTE
  • La lunghezza massima per parola chiave è di 100 caratteri.
  • È possibile impostare parole chiave negative a livello di campagna e gruppo di annunci dalle impostazioni della campagna e del gruppo di annunci o da Keywords > Negatives visualizzazione. I negativi a livello di campagna vengono applicati a livello di gruppo di annunci.
  • Modifica di un Microsoft Advertising parola chiave elimina la parola chiave esistente e ne crea una nuova con un nuovo ID. Cambiando il tipo di corrispondenza, tuttavia, non elimina la parola chiave esistente.

Negative Websites

Negative Websites: (Campagne solo sulla rete nativa/di visualizzazione; facoltativo) Siti sulla rete di visualizzazione in cui non desideri visualizzare gli annunci. Immetti un URL valido, ad esempio www.example.com. Per specificare più stringhe, separarle con virgole o immetterle su righe separate.

Per informazioni sulla disponibilità, consulta l’Aiuto di Microsoft Advertising per "Impedire la visualizzazione di annunci su siti Web specifici."

Campaign Tracking

Override Account Tracking: (Facoltativo) Consente di impostare i parametri di tracciamento per questa campagna. Per impostazione predefinita, questa opzione è disattivata e la campagna utilizza i parametri di tracciamento a livello di account.

Tracking Type: Metodo di generazione degli URL:

  • EF Redirect (impostazione predefinita): per i clienti che desiderano utilizzare il servizio di tracciamento delle conversioni di Adobe Advertising. Questo metodo genera ID univoci di tracciamento dei clic e reindirizza gli utenti al server Adobe Advertising a scopo di tracciamento prima di inviarli alla pagina di destinazione del cliente.

    Questo metodo dispone di opzioni di tracciamento predefinite che puoi personalizzare facoltativamente e che puoi anche specificare parametri da aggiungere a ogni URL.

  • No EF Redirect: Per i clienti che desiderano utilizzare solo i propri codici di tracciamento dei clic. Search, Social e Commerce non forniscono ID di tracciamento dei clic o codici di reindirizzamento. Per gli account con URL di destinazione, ogni URL di destinazione è uguale all’URL di base.

    Note:

    • Questo valore può essere modificato solo dagli utenti con privilegi di account manager di agenzia, account manager di Adobe e amministratore.
    • Se modifichi il metodo di tracciamento, devi rigenerare gli URL di tracciamento per l’account.
    • Le opzioni di tracciamento a livello di campagna sostituiscono le impostazioni a livello di account.

Redirect Type: (Per EF Redirect solo ) Il metodo per reindirizzare gli utenti finali all’URL finale o all’URL di destinazione. L’opzione selezionata è applicabile a tutti gli annunci, le parole chiave e i posizionamenti nell’account o nella campagna. L'impostazione predefinita a livello di account viene ereditata dalle impostazioni di tracciamento dell'inserzionista e l'impostazione predefinita a livello di campagna viene ereditata dalle impostazioni dell'account.

  • Standard: Per reindirizzare l'utente finale all'URL specificato.

  • Token: Per reindirizzare l’utente finale all’URL e registrare anche l’ID di ricerca, social e commerce per il clic (ef_id) come parametro della stringa di query, che viene utilizzato come token. Scegli questa opzione se eseguirai rapporti sulle transazioni offline, se desideri che Search, Social e Commerce scambino dati con Adobe Analytics o se desideri tenere traccia di tutte le conversioni che si verificano in Apple Safari browser.

Note:

  • Se si passa da Standard a Token, o viceversa, devi rigenerare gli URL di tracciamento per l’account.
  • Puoi sovrascrivere l’impostazione a livello di account a livello di campagna.

Auto Upload: (Per le campagne sincronizzate con EF Redirect Solo per ) carica automaticamente quanto segue sulla rete di annunci alla successiva sincronizzazione di Search, Social e Commerce: (a) Parametri di tracciamento di Search, Social e Commerce per i modelli di tracciamento e gli stessi parametri aggiunti agli URL finali; oppure (b) nuovi URL di destinazione incorporati con il codice di tracciamento di Search, Social e Commerce. Per gli inserzionisti con Integrazione Adobe Advertising-Adobe Analytics e una configurazione AMO ID (s_kwcid) lato server, il caricamento include anche Parametri AMO ID per Google Ads e Microsoft Advertising account. L'impostazione predefinita a livello di account viene ereditata dalle impostazioni di tracciamento dell'inserzionista. Puoi sovrascrivere l’impostazione a livello di account a livello di campagna.

Nota: Gli URL di tracciamento vengono aggiornati ogni giorno solo per le entità non sincronizzate, ovvero nuove entità aggiunte ed entità esistenti le cui proprietà sono state modificate. Pertanto, se modifichi questa impostazione da disabilitato a abilitato per un inserzionista/account/campagna esistente, gli URL di tracciamento non vengono aggiornati per le entità esistenti già sincronizzate. Per aggiungere il tracciamento agli URL delle entità sincronizzate esistenti, contatta il team dell’account Adobe e richiedi un processo di sincronizzazione manuale una tantum. Il processo di caricamento automatico gestirà le modifiche future.

Encode Base URL: (Account con URL di destinazione e tipo di tracciamento) EF Redirect solo ) Se l’URL nella barra degli indirizzi del browser dell’utente finale include la codifica dei caratteri (ad esempio %3D invece di =):

  • On (impostazione predefinita): per visualizzare la codifica dei caratteri negli URL.

  • Off: Per visualizzare gli URL non codificati

Tracking Level: (Per EF Redirect Solo; disponibile a livello di account e campagna; non applicabile alle reti di annunci abilitate per il tracciamento parallelo) Il livello a cui occorre tracciare i clic e i ricavi aggiungendo un reindirizzamento (se pertinente) e aggiungendo parametri agli URL rilevanti:

  • Keyword: Per tenere traccia dei dati solo a livello di parola chiave.

  • Ad: Per tenere traccia dei dati solo a livello di annuncio.

    Nota: Se si modifica una campagna esistente con questa impostazione, verranno eliminati tutti gli ID di tracciamento delle parole chiave esistenti. Inoltre, se desideri eseguire test multivariati utilizzando più pagine di destinazione per un annuncio, crea un file bulksheet e modificalo per i componenti richiesti.

  • Keyword and Ad: Per tenere traccia dei dati a livello di parola chiave e di annuncio.

Note:

  • Solo "Keyword" è disponibile per Naver.
  • Solo "Ad" è disponibile per Yandex.

Track Product Group: (Per EF Redirect solo) Non implementato

Append Parameters: (Facoltativo) Eventuali parametri di tracciamento aggiuntivi da aggiungere agli URL di base.. I parametri di accodamento a livello di inserzionista sono inclusi per impostazione predefinita a livello di account e di campagna, ma è possibile ignorarli entrambi.

Puoi utilizzare qualsiasi stringa di testo statica, inclusi i parametri di tracciamento di terze parti, o qualsiasi parametri di tracciamento supportati, che inseriscono un valore di dati appropriato nell'URL di base.

Separa più parametri con virgole o e commerciali (&). Le parentesi quadre nidificate non sono supportate.

Note:

  • Le modifiche ai parametri di accodamento non sono controllate da Auto Upload opzione. Se modifichi i parametri di accodamento per gli URL di base esistenti, i nuovi URL non vengono generati automaticamente. Aggiungi i nuovi parametri scaricando un file di bulksheet per l’account o la campagna, aggiornando il Base URL/Final URL e quindi caricare e registrare il bulksheet.

  • (Reti di annunci con tracciamento parallelo) Evita l’utilizzo di macro, che non vengono sostituite dai clic provenienti da origini che abilitano il tracciamento parallelo. Se l’inserzionista deve utilizzare delle macro, il Team dell’account Adobe deve collaborare con l’Assistenza clienti o con il team di implementazione per aggiungerle.

  • (Per gli inserzionisti con un’integrazione Adobi Advertising-Adobe Analytics) Per includere un parametro AMO ID per inviare dati di ricerca, social e commerce a Analytics, vedere formati specifici della rete di annunci. Non è necessario aggiungere manualmente il parametro per Google Ads e Microsoft Advertising account con implementazione AMO ID lato server.

Asset Groups (per gruppo di risorse)

Asset Group Name: Nome della cartella risorse (gruppo di risorse).

Asset Group Status: Stato del gruppo di risorse: Active o Paused.

Final URL: L’URL finale per tutti gli annunci creati dal gruppo di risorse.

Images: Fino a 20 immagini per l’annuncio, tra cui almeno un’immagine quadrata e un’immagine orizzontale. Consulta la Microsoft Advertising linee guida per le immagini. Puoi caricare le immagini o selezionarle dal tuo Asset Library — ma non entrambi nella stessa operazione.

  • Per caricare le immagini:

    1. Il giorno Upload from Device , fare clic su + e selezionare le immagini dal dispositivo o dalla rete.

    2. Per ogni immagine:

      1. Seleziona le proporzioni.

      2. Trascinate e posizionate la casella di ritaglio in base alle necessità per selezionare la parte visualizzabile dell'immagine e, se possibile, ridimensionate la parte visualizzabile.

      3. (Facoltativo) Selezionate altre proporzioni e, se necessario, riposizionate e ridimensionate l'immagine per ogni proporzione selezionata.

        Viene creata una risorsa per ogni proporzione selezionata.

      4. Clic Proceed.

    3. Al termine della specifica delle immagini, fare clic su Upload.

  • Per selezionare immagini dal Asset Library, fai clic su Asset Library e selezionare le immagini.

Logos: Almeno un logo. Puoi includere fino a cinque. Consulta la Microsoft Advertising linee guida per le risorse. Puoi caricare le immagini o selezionarle dal tuo Asset Library — ma non entrambi nella stessa operazione.

  • Per caricare le immagini:

    1. Il giorno Upload from Device , fare clic su + e selezionare le immagini dal dispositivo o dalla rete.

    2. Per ogni immagine:

      1. Seleziona le proporzioni.

      2. Trascinate e posizionate la casella di ritaglio in base alle necessità per selezionare la parte visualizzabile dell'immagine e, se possibile, ridimensionate la parte visualizzabile.

      3. (Facoltativo) Selezionate altre proporzioni e, se necessario, riposizionate e ridimensionate l'immagine per ogni proporzione selezionata.

        Viene creata una risorsa per ogni proporzione selezionata.

      4. Clic Proceed.

    3. Al termine della specifica delle immagini, fare clic su Upload.

  • Per selezionare immagini dal Asset Library, fai clic su Asset Library e selezionare le immagini.

Headlines: Almeno tre e fino a 15 titoli brevi con un massimo di 30 caratteri ciascuno. È possibile immettere testo o selezionare risorse dal Asset Library — ma non entrambi nella stessa operazione.

  • Per immettere il testo:

    1. Il giorno Enter Text , immettere il testo.

    2. (Facoltativo) Per aggiungere un'altra stringa di testo, fare clic su + Add e inserisci la stringa.

  • Per selezionare le risorse dal Asset Library, fai clic su Asset Library e seleziona le risorse.

Long Headlines: Almeno uno e fino a cinque titoli lunghi con un massimo di 90 caratteri ciascuno. È possibile immettere testo o selezionare risorse dal Asset Library — ma non entrambi nella stessa operazione.

  • Per immettere il testo:

    1. Il giorno Enter Text , immettere il testo.

    2. (Facoltativo) Per aggiungere un'altra stringa di testo, fare clic su + Add e inserisci la stringa.

  • Per selezionare le risorse dal Asset Library, fai clic su Asset Library e seleziona le risorse.

Descriptions: Almeno due descrizioni e fino a cinque descrizioni con un massimo di 90 caratteri ciascuna. È possibile immettere testo o selezionare risorse dal Asset Library — ma non entrambi nella stessa operazione.

  • Per immettere il testo:

    1. Il giorno Enter Text , immettere il testo.

    2. (Facoltativo) Per aggiungere un'altra stringa di testo, fare clic su + Add e inserisci la stringa.

  • Per selezionare le risorse dal Asset Library, fai clic su Asset Library e seleziona le risorse.

Call to Action: Invito all’azione da includere nell’annuncio. Per impostazione predefinita, Act Now è selezionato.

Business Name: La ragione sociale, con un massimo di 25 caratteri. Non può contenere script, HTML o un altro linguaggio di markup.

Audience Signal: (Facoltativo) Microsoft Advertising tipi di pubblico da utilizzare come segnali di pubblico per la campagna. Microsoft Advertising i modelli di apprendimento automatico utilizzano i tipi di pubblico per trovare surfisti web simili a targetizzare e possono anche mostrare annunci a tipi di pubblico che non sono specificati come segnali per aiutarti a raggiungere gli obiettivi di prestazioni. Scegli i tipi di pubblico che hanno più probabilità di essere convertiti.

NOTE
I segnali del pubblico sono diversi da target del pubblico a livello di gruppo di annunci.

Display Path 1, Display Path 2: (Facoltativo) Testo aggiunto all'URL di visualizzazione che viene estratto automaticamente dall'URL finale. Ogni percorso è preceduto nell’URL da una barra (/). Un percorso non può contenere una barra (/) o nuova riga (\n) caratteri. La lunghezza massima per ogni percorso è di 15 caratteri o 7 caratteri a doppio byte.

Per inserire un ad customizer, usa i seguenti formati, dove Default text è un valore facoltativo da inserire quando il file di feed non include un valore valido:

  • Google Ads: {CUSTOMIZER.AdCustomizerName:Default text}, such as {CUSTOMIZER.Discount:10%}

  • Microsoft Advertising: {CUSTOMIZER.Attribute name:Default text}, such as {CUSTOMIZER.Discount:10%}

Ad esempio, se Display Path 1 è "offerte" e Display Path 2 è "local" (locale), l’URL di visualizzazione sarà <display URL>/deals/local, ad esempio www.example.com/deals/local.

Add new asset group: Consente di specificare un altro gruppo di risorse.

Conversion Goals

Conversion Goal: Se a Use account conversion goals for this campaign (impostazione predefinita) oppure Use campaign specific conversion goals. Se scegli di specificare gli obiettivi di conversione per la campagna, seleziona gli obiettivi dall’elenco di tutti gli obiettivi disponibili. Nota: Gli obiettivi vengono sincronizzati ogni giorno, pertanto gli obiettivi creati nelle 24 ore precedenti potrebbero non essere elencati. Per aggiornare l'elenco: sincronizzare manualmente i dati della rete di annunci.

TIP
Per i portfolio ibridi per i quali carichi gli obiettivi nella rete di annunci, la best practice è quella di utilizzare obiettivi a livello di campagna che corrispondono agli obiettivi di conversione nell’obiettivo del portfolio. Tuttavia, se gli obiettivi della campagna includono conversioni tracciate da Microsoft Advertising tag di tracciamento degli eventi universali (UET), quindi aggiungili all’interno del Microsoft Advertising perché non vengono caricati nuovamente sulla rete di annunci con l’obiettivo. Inoltre, all'interno del Microsoft Advertising , rimuovi le azioni di conversione della campagna come obiettivi predefiniti dell’account deselezionando "includi nelle conversioni".
recommendation-more-help
bba95088-f653-468b-a1c0-bd1dbc81025c