Informazioni sulle notifiche push

ATTENZIONE

L’implementazione delle notifiche push deve essere eseguita da utenti esperti. Se hai bisogno di assistenza, contatta il responsabile dell’account di Adobe o un partner di servizi professionali. La notifica push è una funzione opzionale. Controlla il contratto di licenza e contatta il responsabile dell’account per attivarla.

Adobe Campaign ti consente di inviare notifiche push personalizzate e segmentate ai dispositivi mobili iOS e Android.

Questi messaggi vengono ricevuti sulle app mobili che configuri in Adobe Campaign sfruttando l’SDK di Experience Platform. Per ulteriori informazioni, consulta Configurazione di un’app mobile tramite gli SDK di Adobe Experience Platform.

In Adobe Campaign, i dati degli attributi del profilo mobile inviati da dispositivi mobili sono memorizzati nella risorsa Subscriptions to an application (appSubscriptionRcp) che ti consente di definire i dati da raccogliere dagli abbonati alle tue applicazioni.

Questa risorsa deve essere estesa per raccogliere i dati che intendi inviare dal dispositivo mobile ad Adobe Campaign. A tale scopo, consulta questa pagina per i passaggi dettagliati.

In Adobe Campaign sono disponibili due tipi di notifica push:

  • Le notifiche di tipo Alert/Message/Badge ti consentono di inviare messaggi standard basati su testo con contenuto aggiuntivo (audio, simboli, deep link, ecc.) che puoi definire nella sezione Advanced options.

    Questi tipi di notifica ti consentono di aggiungere un titolo e un messaggio in cui puoi utilizzare campi di personalizzazione. Per personalizzare il messaggio, accertati di selezionare il modello Send push on profiles.

  • Le notifiche di tipo Silent push vengono utilizzate per inviare all’applicazione una notifica silenziosa senza alcun messaggio o contenuto per l’utente finale. Un caso di utilizzo tipico per questo tipo di messaggio consiste nel comunicare all’applicazione che sul server è disponibile del contenuto da scaricare.

Puoi configurare alcune configurazioni specifiche per definire il comportamento delle notifiche. Per ulteriori informazioni, consulta questa sezione.

NOTA

Le leggi sulla privacy differiscono a seconda del paese. In alcuni paesi è necessario che informi gli utenti sui tipi di dati raccolti dalle app mobili. Controlla le leggi relative alle app mobili vigenti nel tuo paese. Assicurati che le notifiche push inviate alle app mobili siano conformi ai prerequisiti e alle condizioni specificati da Apple (Apple Push Notification Service) e Google (Google Cloud Messaging o Firebase Cloud Messaging).

Contenuto correlato:

Prerequisiti

NOTA

Per sfruttare la funzione di notifica push di Campaign, devi fornire un certificato push valido in formato .pem senza password.

Se disponi di un certificato p12 valido, puoi facilmente convertirlo in un file .pem utilizzando risorse online.

Prima di inviare le notifiche push, devi:

  1. In Adobe Campaign, assicurati di poter accedere al canale Push notification. Se non riesci ad accedere a questi canali, contatta il team dell’account.

  2. Verifica che l’utente disponga delle autorizzazioni necessarie in Adobe Campaign Standard ed Experience Platform Launch.

  3. In Experience Platform Launch, crea una proprietà mobile. Per ulteriori informazioni, consulta Configurare una proprietà mobile.

  4. In Experience Platform Launch, installa l’estensione Adobe Campaign Standard.

  5. In Adobe Campaign Standard, configura la proprietà mobile creata in Experience Platform Launch. Per ulteriori informazioni, consulta Configurazione dell’applicazione Experience Platform Launch in Adobe Campaign.

  6. Aggiungi la configurazione specifica per il canale alla configurazione dell’app mobile. Per ulteriori informazioni, consulta Configurazione dell’applicazione specifica per il canale in Adobe Campaign.

  7. Per supportare le implementazioni dei casi di utilizzo per dispositivi mobili, consulta le istruzioni dettagliate sulle estensioni, le regole di Experience Platform Launch e l’implementazione SDK nei casi di utilizzo per dispositivi mobili supportati in Adobe Campaign Standard utilizzando gli SDK di Adobe Experience Platform.

Domande frequenti sulle notifiche push

Quali sono alcuni consigli utili sulle risorse per ulteriori informazioni sul canale push?

Consulta le risorse seguenti:

Cosa devo fare per acquisire un token push in Campaign?

Assicurati che il team di provisioning abbia completato il provisioning del canale push in Adobe Campaign Standard. Implementa l'API setPushIdentifier dall'SDK. Per ulteriori informazioni, consulta questa pagina.

Una volta che ho il token push e l’ECID in Campaign, cos’altro devo inviare una notifica push?

Per inviare una notifica push, i clienti devono fornire un certificato push valido in formato .pem. Non è necessaria una password per questo certificato.

Cosa succede se dispongo di un certificato .p12 invece del certificato .pem?

Puoi convertire un certificato .p12 in un certificato .pem eseguendo il comando sottostante nel terminale. Sono disponibili diverse risorse online per le istruzioni di conversione.

openssl pkcs12 -in pushcert.p12 -out pushcert.pem -nodes -clcerts

Come posso sapere se il caricamento del certificato ha esito positivo?

Verrà visualizzato il seguente messaggio.

Posso caricare sia i certificati di produzione che i certificati sandbox contemporaneamente per l’app iOS (N/D per Android)?

No, le app funzioneranno in sandbox o in modalità di produzione e non possono essere modificate nell'altro (ad esempio sandbox all'app di produzione) una volta impostate. È consigliabile testare prima l’app in modalità sandbox e quindi passare alla modalità di produzione.

Per passare alla modalità di produzione, dovrai creare un’altra app. Inoltre, assicurati di non selezionare la casella di controllo sandbox e di caricare un certificato di produzione.

Posso caricare contemporaneamente sia le credenziali iOS che Android?

Sì, Campaign supporta entrambe le piattaforme contemporaneamente e ti consente di caricare le credenziali per entrambe le piattaforme.

Ho caricato i certificati push con successo, ma non vengono inviati messaggi push.

Verifica che i tuoi certificati push siano validi testandoli qui.

Sono in grado di inviare le notifiche push con successo da pushtry.com ma non tramite Campaign.

Assicurati di seguire le istruzioni relative al payload push fornite qui.

Per Android, Campaign supporta solo il payload di dati e non il payload di notifica

Ho configurato un’app nella sezione Amministrazione di Adobe Campaign Standard ma l’app mobile non è disponibile nelle proprietà Consegna .

Per poter essere reso disponibile nelle proprietà di consegna, è necessario caricare anche un certificato push valido.

Ho provato tutte le istruzioni su questa pagina e tuttavia non sono in grado di inviare push da Campaign.

Apri un ticket di assistenza clienti.

Le notifiche push vengono inviate da Campaign, ma il file multimediale non viene visualizzato.

Gli sviluppatori di app mobili devono gestire il supporto per i file multimediali nell’app. A volte la larghezza di banda della rete può anche impedire il rendering di un file multimediale. Per ulteriori indicazioni, consulta questa sezione pagina .

Cosa devo fare per abilitare il reporting push in Campaign?

Segui i passaggi seguenti:

  • Configura un postback di tracciamento push. Le istruzioni sono disponibili qui.
  • Implementa l'API trackAction da Mobile Core. Per ulteriori informazioni, consulta questa pagina .

Istruzioni più dettagliate sono disponibili in questa pagina.

Quali rapporti sono disponibili per il canale push?

Un rapporto preconfigurato è disponibile in Adobe Campaign per il canale push. Fai riferimento a questa documentazione.

Consulta questa pagina per capire come vengono calcolate le metriche push.

Sì, i collegamenti profondi sono supportati nei messaggi push. I collegamenti profondi dovrebbero includere:

  • Lingua che indica che il tracciamento della consegna deve essere disabilitato affinché i collegamenti profondi funzionino.
  • Applicare un flyer con Branch come partner in grado di eseguire il tracciamento del deep link. Per ulteriori informazioni sull'integrazione di Branch e Adobe Campaign Standard, consulta questa pagina.

In questa pagina