Canale SMS

Adobe Campaign consente di eseguire consegne personalizzate di massa di messaggi SMS. I profili dei destinatari devono contenere almeno un numero di telefono cellulare.

NOTA

Adobe Campaign consente inoltre di inviare notifiche sui terminali mobili tramite l'opzione Canale app mobile Adobe Campaign (NMAC).

Per ulteriori informazioni, consultare la sezione Informazioni sul canale dell'app mobile.

Le sezioni seguenti forniscono informazioni specifiche per il canale SMS. Per informazioni globali su come creare una consegna, fare riferimento a questa sezione.

Configurazione del canale SMS

Per inviare a un telefono cellulare, è necessario:

  1. Un account esterno che specifica un connettore e il tipo di messaggio.

    I seguenti connettori saranno obsoleti a partire dalla release 20.2: SMPP (SMPP versione 3.4 che supporta la modalità binaria), Sybase365 (SAP SMS 365), CLX Communications, Tele2, O2 e iOS. Le funzionalità obsolete sono ancora disponibili, ma non verranno ulteriormente migliorate né supportate. Per ulteriori informazioni, consulta questa pagina.

  2. Un modello di consegna in cui viene fatto riferimento a questo account esterno.

Creazione di un account esterno SMPP

Per inviare un SMS a un telefono cellulare, è prima necessario creare il tuo account SMPP esterno.
Per ulteriori informazioni sul protocollo e sulle impostazioni di SMS, consulta questa nota tecnica.

Per farlo, segui la procedura indicata di seguito:

  1. Nel nodo Platform > External accounts della struttura, fare clic sull'icona New.

  2. Definire il tipo di account come Routing, il canale come Mobile (SMS) e la modalità di consegna come consegna in blocco.

  3. Selezionare la casella Enabled.

  4. Nella scheda Mobile, selezionare Extended generic SMPP dall'elenco a discesa Connector.

    ATTENZIONE

    A partire dalla release 20.2, i connettori legacy sono obsoleti e non sono supportati. È consigliabile utilizzare il connettore Extended generic SMPP. Per ulteriori informazioni sulla migrazione al connettore consigliato, fare riferimento a page.

  5. L'opzione Enable verbose SMPP traces in the log file consente di scaricare tutto il traffico SMPP nei file di registro. Devi abilitare questa opzione per risolvere i problemi del connettore e per confrontare il traffico rilevato dal provider.

  6. Contatta il tuo provider di servizi SMS che ti spiegherà come completare i diversi campi dell'account esterno dalla scheda Connection settings.

    Quindi, contattate il vostro fornitore, a seconda di quello scelto, che vi darà il valore da immettere nel campo SMSC implementation name.

    È possibile definire il numero di connessioni al provider per figlio MTA. Per impostazione predefinita, è impostata su 1.

  7. Per impostazione predefinita, il numero di caratteri in un SMS soddisfa gli standard GSM.

    I messaggi SMS che utilizzano la codifica GSM sono limitati a 160 caratteri o 153 caratteri per SMS per messaggi inviati in più parti.

    NOTA

    Alcuni caratteri contano come due (parentesi graffe e quadre, il simbolo dell’euro, ecc.).

    L'elenco dei caratteri GSM disponibili è presentato di seguito.

    Se lo desideri, puoi autorizzare la traslitterazione di caratteri selezionando la casella corrispondente.

    Per ulteriori informazioni al riguardo, consulta questa sezione.

  8. Nella scheda Throughput and delays è possibile specificare il volume massimo di messaggi in uscita ("MT", Mobile Terminated) in MT al secondo. Se inserisci "0" nel campo corrispondente, il throughput effettivo sarà illimitato.

    È necessario completare in secondi i valori di tutti i campi corrispondenti alle durate.

  9. Nella scheda Mapping of encodings è possibile definire le codifiche.

    Per ulteriori informazioni al riguardo, consulta questa sezione.

  10. Nella scheda SMSC specificities, l'opzione Send full phone number è disabilitata per impostazione predefinita. Non attivarla se si desidera rispettare il protocollo SMPP e trasferire solo cifre al server del provider SMS (SMSC).

    Tuttavia, dato che alcuni provider richiedono l'uso del prefisso "+", si consiglia di consultare il provider e si consiglia di abilitare questa opzione, se necessario.

    La casella di controllo Enable TLS over SMPP consente di crittografare il traffico SMPP. Per ulteriori informazioni, consultare la nota tecnica.

  11. Se si sta configurando un connettore Extended generic SMPP, è possibile impostare le risposte automatiche.

    Per ulteriori informazioni al riguardo, consulta questa sezione.

Informazioni sulla traslitterazione dei caratteri

La traslitterazione dei caratteri può essere impostata in un account esterno SMPP mobile delivery, nella scheda Mobile.

La traslitterazione consiste nel sostituire un carattere di un SMS con un altro quando quel carattere non è preso in considerazione dallo standard GSM.

  • Se la traslitterazione è authorized, ogni carattere non preso in considerazione viene sostituito da un carattere GSM al momento dell'invio del messaggio. Ad esempio, la lettera "ë" è sostituita da "e". Il messaggio viene quindi leggermente modificato, ma il limite di caratteri rimane lo stesso.
  • Quando la traslitterazione è not authorized, ogni messaggio che contiene caratteri non presi in considerazione viene inviato in formato binario (Unicode): tutti i caratteri vengono quindi inviati così come sono. Tuttavia, i messaggi SMS che utilizzano Unicode sono limitati a 70 caratteri (o 67 caratteri per SMS per messaggi inviati in più parti). Se viene superato il numero massimo di caratteri, vengono inviati diversi messaggi, il che potrebbe comportare costi aggiuntivi.
IMPORTANTE

L’inserimento di campi di personalizzazione nel contenuto del messaggio SMS può introdurre caratteri che non vengono presi in considerazione dalla codifica GSM.

Per impostazione predefinita, la traslitterazione di caratteri è disabilitata. Se desideri che tutti i caratteri nei messaggi SMS rimangano invariati, per non modificare ad esempio i nomi propri, ti consigliamo di non abilitare questa opzione.

Tuttavia, se i messaggi SMS contengono molti caratteri che generano messaggi Unicode, puoi abilitare questa opzione per limitare i costi di invio dei messaggi.

Nella tabella seguente sono riportati i caratteri presi in considerazione dallo standard GSM. Tutti i caratteri inseriti nel corpo del messaggio, diversi da quelli indicati di seguito, convertono l’intero messaggio in formato binario (Unicode) e quindi lo limitano a 70 caratteri.

Caratteri base

@ SP 0 . P fonte p
£ _ ! 3 A Q a q
$ " 2 B R b r
mso # 3 C S c s
è COSÌ 4 D T d t
é % 5 E U e u
ù & 6 F V f v
ì ' 7 G W g w
ò ( 8 H X h x
Ç ) 9 I Y i y
LF * : J Z j z
Ø ESC + ; K Ä k ä
ø Æ , <> L Ö l ö
CR æ - = M Ñ m ñ
Å ß . > N Ü n ü
å É / ? O § o à

SP: Space

ESC: Escape

LF: Line Feed (avanzamento di riga)

CR: Carriage Return (ritorno a capo)

Caratteri avanzati (contati due volte)

^ { } [ ~ ] | €

Informazioni sulle codifiche di testo

Al momento di inviare un messaggio SMS, Adobe Campaign può utilizzare una o più codifiche di testo. Ogni codifica ha un set di caratteri specifico e determina il numero di caratteri da includere in un messaggio SMS.

Durante la configurazione di un nuovo account esterno per la distribuzione mobile SMPP, è possibile definire la Mapping of encodings nella scheda Mobile: il campo data_coding consente Adobe Campaign di comunicare quale codifica viene utilizzata per SMSC.

NOTA

La mappatura tra il valore data_coding e la codifica effettivamente utilizzata è standardizzata. Tuttavia, alcuni SMSC hanno una propria mappatura specifica: in questo caso, l'amministratore di Adobe Campaign deve dichiarare questa mappatura. Consulta il provider per saperne di più.

È possibile dichiarare data_codings e forzare la codifica, se necessario: a tal fine, specificate una singola codifica nella tabella.

  • Quando non viene definita alcuna mappatura delle codifiche, il connettore assume un comportamento generico:

    • Prova a utilizzare la codifica GSM a cui assegna il valore data_coding = 0.
    • Se non è possibile usare la codifica GSM, utilizza la codifica UCS2 assegnandole il valore data_coding = 8.
  • Quando si definiscono le codifiche che si desidera utilizzare e i valori di campo data_coding collegati, Adobe Campaign tenterà di utilizzare la prima codifica nell'elenco, quindi la seguente, se la prima codifica risulta impossibile.

IMPORTANTE

L’ordine di dichiarazione è importante: ti consigliamo di inserire l’elenco in ordine crescente di costo per favorire le codifiche che ti consentono di contenere il maggior numero possibile di caratteri in ogni messaggio SMS.

Dichiara solo le codifiche che desideri utilizzare. Se alcune delle codifiche fornite dal SMSC non corrispondono al vostro scopo di utilizzo, non dichiararle nell'elenco.

Risposta automatica

Quando si configura un connettore SMPP generico esteso, è possibile configurare le risposte automatiche.

Quando un utente iscritto risponde a un messaggio SMS inviato tramite Adobe Campaign e il suo messaggio contiene una parola chiave come "STOP", è possibile configurare i messaggi che vengono automaticamente inviati nuovamente nella sezione Automatic reply sent to the MO.

NOTA

Le parole chiave non fanno distinzione tra maiuscole e minuscole.

Per ogni parola chiave, specificate un codice breve, che è un numero utilizzato di solito per inviare le consegne e fungerà da nome del mittente, quindi immettete il messaggio che verrà inviato al sottoscrittore.

Potete anche collegare un’azione alla risposta automatica: Send to quarantine o Remove from quarantine. Ad esempio, se un destinatario invia la parola chiave "STOP", riceverà automaticamente una conferma di annullamento dell'iscrizione e verrà inviata alla quarantena.

Se si collega l'azione Remove from quarantine a una risposta automatica, i destinatari che inviano la parola chiave corrispondente vengono automaticamente rimossi dalla quarantena.

I destinatari sono elencati nella tabella Non deliverables and addresses disponibile dal menu Administration > Campaign Management > Non deliverables Management.

  • Per inviare la stessa risposta indipendentemente dal codice breve, lasciare vuota la colonna Short code.
  • Per inviare la stessa risposta indipendentemente dalla parola chiave, lasciare vuota la colonna Keyword.
  • Per eseguire un'azione senza inviare una risposta, lasciare vuota la colonna Response. Ad esempio, questo consente di rimuovere dalla quarantena un utente che risponde con un messaggio diverso da "STOP".

Se si dispone di più account esterni utilizzando il connettore SMPP generico esteso con lo stesso account provider, potrebbe verificarsi il seguente problema: quando invii una risposta a un codice breve, potrebbe essere ricevuta su una qualsiasi delle tue connessioni di account esterne. Di conseguenza, la risposta automatica inviata non poteva essere il messaggio previsto.
Per evitare questo problema, applicate una delle seguenti soluzioni, a seconda del provider in uso:

  • Create un account fornitore per ciascun account esterno.

  • Utilizzare il campo System type dalla scheda Mobile > Connection settings per distinguere ciascun codice breve. Chiedete al vostro fornitore un valore diverso per ciascun account.

I passaggi per la configurazione di un account esterno tramite il connettore SMPP generico esteso sono descritti nella sezione Creazione di un account esterno SMPP.

Modifica del modello di consegna

Adobe Campaign offre un modello per la distribuzione a dispositivi mobili. Questo modello è disponibile nel nodo Resources > Templates > Delivery templates. Per ulteriori informazioni, consultare la sezione Informazioni sui modelli.

Per distribuire tramite canale SMS, è necessario creare un modello in cui viene fatto riferimento al connettore del canale.

Per mantenere il modello di consegna nativo, si consiglia di duplicarlo e configurarlo.

Nell'esempio riportato di seguito, viene creato un modello per inviare i messaggi tramite l'account SMPP abilitato in precedenza. Per eseguire questa operazione:

  1. Vai al nodo Delivery templates.

  2. Fare clic con il pulsante destro del mouse sul modello Send to mobiles e selezionare Duplicate.

  3. Modificare l'etichetta del modello, ad esempio Inviato a mobiles (SMPP).

  4. Fai clic su Properties.

  5. Nella scheda General, selezionare una modalità di routing corrispondente all'account esterno creato nei passaggi precedenti.

  6. Fate clic su Save per creare il modello.

Ora disponete di un account esterno e di un modello di consegna che vi consente di distribuire tramite SMS.

Creazione di un'invio SMS

Selezione del canale di consegna

Per creare una nuova consegna SMS, segui i passaggi seguenti:

NOTA

I concetti globali sulla creazione della consegna sono presentati in questa sezione.

  1. Create una nuova consegna, ad esempio dal dashboard Consegna.

  2. Selezionare il modello di consegna Inviato a dispositivi mobili (SMPP) creato in precedenza. Per ulteriori informazioni, consultare la sezione Modifica del modello di consegna.

  3. Identifica la consegna con un'etichetta, un codice e una descrizione. Per ulteriori informazioni al riguardo, consulta questa sezione.

  4. Fare clic su Continue per confermare queste informazioni e visualizzare la finestra di configurazione del messaggio.

Definizione del contenuto SMS

Per creare il contenuto dell'SMS, procedere come segue:

  1. Immettete il contenuto del messaggio nella sezione Text content della procedura guidata. I pulsanti della barra degli strumenti consentono di importare, salvare o cercare contenuti. L'ultimo pulsante viene utilizzato per inserire campi di personalizzazione.

    L'uso dei campi di personalizzazione è presentato nella sezione Informazioni sulla personalizzazione.

  2. Fate clic su Preview nella parte inferiore della pagina per visualizzare il rendering del messaggio con la relativa personalizzazione. Per avviare l'anteprima, selezionate un destinatario utilizzando il pulsante Test personalization nella barra degli strumenti. Puoi selezionare un destinatario dalle destinazioni definite o scegliere un altro destinatario.

    Puoi approvare il messaggio SMS. È inoltre possibile visualizzare il contenuto dell'SMS sullo schermo del telefono cellulare visualizzato a destra dell'editor di contenuti. Fare clic sullo schermo e utilizzare il mouse per scorrere il contenuto.

  3. Fare clic sul collegamento Data loaded per visualizzare le informazioni relative al destinatario.

    NOTA

    I messaggi SMS possono contenere un massimo di 160 caratteri se viene utilizzata la tabella codici Latin-1 (ISO-8859-1). Se il messaggio è scritto in Unicode, non deve superare i 70 caratteri. Alcuni caratteri speciali possono influenzare la lunghezza del messaggio. Per ulteriori informazioni sulla lunghezza del messaggio, consultare la sezione Informazioni sulla traslitterazione dei caratteri.

    Quando sono presenti campi di personalizzazione o campi di contenuto condizionale, le dimensioni del messaggio variano da un destinatario all'altro. La lunghezza del messaggio deve essere valutata al momento della personalizzazione.

    Quando avviate l'analisi, la lunghezza dei messaggi viene controllata e viene visualizzato un avviso in caso di overflow.

  4. Se si utilizza il connettore NetSize o un connettore SMPP, è possibile personalizzare il nome del mittente della consegna. Per ulteriori informazioni, consultare la sezione Parametri avanzati.

Selezione della popolazione di destinazione

Il processo dettagliato per la selezione della popolazione di destinazione di una consegna è presentato in questa sezione.

Per ulteriori informazioni sull'uso dei campi di personalizzazione, fare riferimento a Informazioni sulla personalizzazione.

Per ulteriori informazioni sull'inclusione di un elenco di sementi, fare riferimento a Informazioni sugli indirizzi di sementi.

Invio di messaggi SMS

Per approvare il messaggio e inviarlo ai destinatari della consegna che si sta creando, fare clic su Send.

La procedura dettagliata per la convalida e l'invio di una consegna è descritta nelle sezioni seguenti:

Parametri avanzati

Il pulsante Properties consente di accedere al parametro di consegna avanzato. I parametri specifici per le consegne di SMS si trovano nella sezione SMS parameters della scheda Delivery.

Sono disponibili le seguenti opzioni:

  • Indirizzo mittente: consente di personalizzare il nome del mittente della consegna utilizzando una stringa di caratteri alfanumerici limitati a undici caratteri. Il campo non deve essere costituito esclusivamente da cifre. È possibile definire una condizione per visualizzare, ad esempio, nomi diversi in base al codice dell'area del destinatario:

    <% if( String(recipient.mobilePhone).indexOf("+1") == 0){ %>NeoShopUS<%} else {%>NeoShopWorld<%}%>
    
    IMPORTANTE

    Controlla la legge del tuo paese riguardo alla modifica dei nomi dei mittente. È inoltre necessario verificare con l'operatore se questa funzionalità è disponibile.

  • Modalità di trasmissione: trasmissione di messaggi via SMS.

  • Priorità: livello di importanza assegnato a un messaggio. Normal la priorità è selezionata per impostazione predefinita. Chiedete al vostro provider di servizi il costo degli SMS inviati con High priorità.

  • Tipo di applicazione: scegli l'applicazione che desideri assegnare al tuo SMS. L'opzione Direct Marketing è selezionata per impostazione predefinita ed è la più comune utilizzata.

Parametri specifici per il connettore NetSize

  • Utilizza diversi SMS per un singolo messaggio: questo consente di inviare un messaggio lungo più di 160 caratteri tramite diversi messaggi SMS.

Parametri specifici per un connettore SMPP

  • Numero massimo di SMS per messaggio: questa opzione consente di impostare il numero di SMS da utilizzare per inviare un messaggio. Se il numero è impostato su 0, è possibile utilizzare un SMS per inviare il messaggio. Se ad esempio il numero di SMS è impostato su 1 o 2 e il messaggio supera tale soglia, non verrà inviato.

Monitoraggio e monitoraggio delle consegne di SMS

Dopo aver inviato i messaggi, puoi monitorare e tenere traccia delle consegne. Per ulteriori informazioni, consulta queste sezioni:

Elaborazione dei messaggi in entrata

Il modulo nlserver sms esegue una query al router SMS a intervalli regolari. Questo consente Adobe Campaign di monitorare l'avanzamento delle consegne e di gestire i rapporti sullo stato e le richieste di annullamento sottoscrizione del destinatario.

  • Rapporti di stato: visualizza i registri di consegna per verificare lo stato dei messaggi.

    NOTA

    Ogni SMS inviato è collegato a un account esterno la sua chiave primaria. In questo modo:

    • I report di stato da un account SMS esterno eliminato non vengono elaborati correttamente.
    • Un account SMS può essere collegato a un solo account esterno per garantire che i rapporti sullo stato siano attribuiti all'account corretto
  • Annullamento sottoscrizione: i destinatari che desiderano interrompere la ricezione di SMS possono restituire un messaggio contenente la parola STOP. Se il tuo provider lo consente in base ai termini del contratto, puoi recuperare i messaggi tramite l'attività di flusso di lavoro Inbound SMS e quindi creare una query per abilitare l'opzione Non contattare più il destinatario per i destinatari interessati.

    Fare riferimento alla guida Flussi di lavoro.

Schema InSMS

Lo schema InSMS contiene informazioni relative agli SMS in arrivo. Una descrizione di questi campi è disponibile tramite l'attributo desc.

  • messaggio: contenuto dell'SMS ricevuto.

  • origine: numero mobile all’origine del messaggio.

  • providerId: identificatore del messaggio restituito dal SMSC (message center).

  • create: data in entrata è stato inserito in Adobe Campaign.

  • extAccount: account Adobe Campaign esterno.

    IMPORTANTE

    I campi seguenti sono specifici di NetSize.

    Se l'operatore in uso non è NetSize, questi campi sono considerati vuoti.

  • alias: alias del messaggio in arrivo.

  • separatore: separatore tra l'alias e il corpo del messaggio.

  • messageDate: data del messaggio data dall'operatore.

  • ricevutaData: il messaggio data dall'operatore è stato ricevuto da SMSC (message center).

  • deliveryDate: messaggio data inviato da SMSC (message center).

  • largeAccount: codice account cliente collegato a SMS in arrivo.

  • countryCode: codice del paese dell'operatore.

  • operatorCode: codice di rete dell'operatore.

  • linkedSmsId: identificatore Adobe Campaign (BroadlogId) collegato all'SMS in uscita, dove questo SMS rappresenta la risposta.

Gestione delle risposte automatiche (regolamento americano)

Quando gli abbonati rispondono a un messaggio SMS inviato loro tramite Adobe Campaign, e utilizzano una parola chiave come STOP, HELP o YES, è necessario, nel mercato statunitense, configurare i messaggi che vengono automaticamente restituiti.

Ad esempio, se i destinatari inviano la parola chiave STOP, riceveranno automaticamente un messaggio di conferma in cui si attesta che sono stati annullati la sottoscrizione.

Il nome del mittente per questo tipo di messaggio è un codice breve di solito utilizzato per inviare le consegne.

IMPORTANTE

La seguente procedura dettagliata è valida solo per i connettori SMPP, ad eccezione del connettore SMPP generico esteso. Per ulteriori informazioni, consultare la sezione Creazione di un account esterno SMPP.

Essa fa parte del processo di certificazione effettuato dagli operatori americani per le campagne di commercializzazione negli Stati Uniti. Queste risposte ai messaggi SMS dell'abbonato contenenti la parola chiave devono essere inviate all'abbonato subito dopo aver ricevuto un messaggio.

  1. Create questo tipo di file XML:

    <autoreply>
      <shortcode name="12345">
        <reply keyword="STOP" text="You will not receive SMS anymore" />
        <reply keyword="HELP" text="Powered by Adobe Campaign" />
      </shortcode>
      <shortcode name="43115">
        <reply keyword="STOP" text="Vous ne recevrez plus de SMS" />
        <reply keyword="HELP" text="Service rendu par Adobe Campaign" />
      </shortcode>
      <shortcode name="*">
        <reply keyword="ADOBE" text="This text is replied when you send ADOBE to any short code" />
      </shortcode>
    </autoreply>
    
  2. Per l'attributo name del tag <shortcode>, specificate il codice breve che verrà visualizzato al posto del nome del mittente del messaggio.

    In ciascun tag <reply>, immettete l'attributo keyword con una parola chiave e l'attributo text con il messaggio che desiderate inviare per questa parola chiave.

    NOTA

    Ogni parola chiave deve essere scritta in lettere maiuscole.

    Se si desidera inviare lo stesso messaggio per più parole chiave, duplicare la riga corrispondente.

    Ad esempio:

    <reply keyword="STOP" text="You will not receive SMS anymore" />
    <reply keyword="QUIT" text="You will not receive SMS anymore" />
    
  3. Al termine, salvare il file con il nome smsAutoReply.xml.

    Il nome del file distingue tra maiuscole e minuscole in Linux.

  4. Copiate questo file nella directory conf di Adobe Campaign, nello stesso punto del server Web.

IMPORTANTE

Questi tipi di messaggi automatici non mantengono una cronologia. Pertanto non vengono visualizzate nel dashboard di consegna.

Questi messaggi non sono considerati parte delle regole di pressione commerciale.

In questa pagina

Adobe Summit Banner

A virtual event April 27-28.

Expand your skills and get inspired.

Register for free
Adobe Summit Banner

A virtual event April 27-28.

Expand your skills and get inspired.

Register for free