Informazioni sugli errori di consegna

Informazioni sugli errori di consegna

Quando un messaggio (e-mail, SMS, notifica push) non può essere inviato a un profilo, il server remoto invia automaticamente un messaggio di errore, rilevato dalla piattaforma Adobe Campaign e qualificato per determinare se l’indirizzo e-mail o il numero di telefono devono essere messi in quarantena o meno. Consulta Gestione della posta non recapitata.

NOTA

I messaggi di errore E-mail (o "mancati recapiti") sono qualificati dall’MTA avanzato (mancati recapiti sincroni) o dal processo inMail (mancati recapiti asincroni).

I messaggi di errore SMS (o "SR" per "Report di stato") sono qualificati dal processo MTA.

Una volta inviato un messaggio, i registri di consegna ti consentono di visualizzare lo stato di consegna per ciascun profilo e il tipo e il motivo dell’errore associati.

I messaggi possono essere esclusi anche durante la preparazione della consegna se un indirizzo viene messo in quarantena o se un profilo è in elenco Bloccati. I messaggi esclusi sono elencati nel dashboard di consegna.

Argomenti correlati:

Tipi e motivi di errori di consegna

Quando un messaggio non riesce, si possono verificare tre tipi di errore. Ogni tipo di errore determina se un indirizzo viene inviato alla quarantena. Per ulteriori informazioni, consulta Condizioni per l’invio di un indirizzo in quarantena

  • Rigido: un errore "rigido" indica un indirizzo non valido. Ciò comporta un messaggio di errore che indica esplicitamente che l’indirizzo non è valido, ad esempio: "Utente sconosciuto".
  • Morbido: potrebbe trattarsi di un errore temporaneo o di un errore che non è stato possibile classificare, ad esempio: "Dominio non valido" o "Casella in entrata piena".
  • Ignorato: si tratta di un errore che è noto come temporaneo, ad esempio "Fuori sede", o di un errore tecnico, ad esempio se il tipo di mittente è "postmaster".

I possibili motivi di un errore di consegna sono:

Etichetta errore Tipo di errore Valore tecnico Descrizione
Account disabilitato Morbido/Duro 4 L'account collegato all'indirizzo non è più attivo. Quando il provider di accesso a Internet (IAP) rileva un periodo prolungato di inattività, può chiudere l'account dell'utente. Le consegne all’indirizzo dell’utente saranno quindi impossibili. Se l’account è temporaneamente disattivato a causa di sei mesi di inattività e può ancora essere attivato, verrà assegnato lo stato Con errori e l’account verrà ritentato finché il contatore degli errori non raggiunge 5. Se l'errore segnala che l'account è disattivato in modo permanente, verrà impostato direttamente su Quarantena.
Indirizzo in quarantena Duro 9 L'indirizzo è stato messo in quarantena.
Indirizzo non specificato Duro 7 Il destinatario non riceve alcun indirizzo.
Indirizzo di cattiva qualità Ignorato 14 Il punteggio di qualità per questo indirizzo è troppo basso.
Indirizzo Inserita nell'elenco Bloccati Duro 8 L’indirizzo è stato aggiunto al elenco Bloccati al momento dell’invio. Questo stato viene utilizzato per importare dati da elenchi esterni e sistemi esterni nell'elenco quarantena Adobe Campaign.
Indirizzo di controllo Ignorato 127 L'indirizzo del destinatario fa parte del gruppo di controllo.
Doppio Ignorato 10 L'indirizzo del destinatario era già in questa consegna.
Errore ignorato Ignorato 25 L'indirizzo è sull'inserire nell'elenco Consentiti. L'errore viene quindi ignorato e viene inviato un messaggio e-mail.
Escluso dopo arbitrato Ignorato 12 Il destinatario è stato escluso da una regola di tipologia della campagna di tipo "arbitrale".
Escluso da una regola SQL Ignorato 11 Il destinatario è stato escluso da una regola di tipologia della campagna di tipo SQL.
Dominio non valido Morbido 2 Il dominio dell'indirizzo e-mail non è corretto o non esiste più. Questo profilo sarà nuovamente oggetto di targeting fino a raggiungere 5 errori. Successivamente, il record verrà impostato sullo stato di quarantena e non verrà eseguito alcun nuovo tentativo.
Cassetta postale piena Morbido 5 La cassetta postale di questo utente è piena e non può accettare altri messaggi. Questo profilo sarà nuovamente oggetto di targeting fino a raggiungere 5 errori. Successivamente, il record verrà impostato sullo stato di quarantena e non verrà eseguito alcun nuovo tentativo.
Questo tipo di errore viene gestito da un processo di pulizia, l’indirizzo viene impostato su uno stato valido dopo 30 giorni.
Avviso: per rimuovere automaticamente l’indirizzo dall’elenco degli indirizzi in quarantena, è necessario avviare il flusso di lavoro tecnico Database cleanup .
Non connesso Ignorato 6 Il telefono cellulare del destinatario è spento o non è connesso alla rete quando il messaggio viene inviato.
Non definito Non definito 0 L’indirizzo è in qualificazione perché l’errore non è ancora stato incrementato. Questo tipo di errore si verifica quando un nuovo messaggio di errore viene inviato dal server: può essere un errore isolato, ma se si verifica di nuovo, il contatore degli errori aumenta, avvisando i team tecnici. Possono quindi eseguire l'analisi dei messaggi e qualificare questo errore tramite il nodo Amministrazione / Gestione campagne / Gestione non risultato finale nella struttura ad albero.
Non ammissibile alle offerte Ignorato 16 Il destinatario non era idoneo per le offerte nella consegna.
Rifiutato Morbido/Duro 20 L’indirizzo è stato messo in quarantena a causa di un feedback di sicurezza come un rapporto spam. In base all'errore, l'indirizzo verrà ritentato finché il contatore degli errori non raggiunge 5, o verrà inviato direttamente alle quarantene.
Target con dimensioni limitate Ignorato 17 La dimensione massima di consegna è stata raggiunta per il destinatario.
Indirizzo non qualificato Ignorato 15 L'indirizzo postale non è qualificato.
Non raggiungibile Morbido/Duro 1 Errore nella catena di consegna dei messaggi. Potrebbe essere un problema sul relay SMTP, un dominio temporaneamente irraggiungibile, ecc. In base all'errore, l'indirizzo verrà ritentato finché il contatore degli errori non raggiunge 5, o verrà inviato direttamente alle quarantene.
Utente sconosciuto Duro 1 L'indirizzo non esiste. Per questo profilo non verranno tentate ulteriori consegne.

Tentativi dopo un errore temporaneo di consegna

Se un messaggio non riesce a causa di un errore Morbido o Ignorato temporaneo, verranno eseguiti nuovi tentativi durante la durata della consegna.

NOTA

I messaggi temporaneamente non consegnati possono essere correlati solo a un errore Morbido o Ignorato, ma non a un errore Rigido (consulta Tipi e motivi di errori di consegna).

IMPORTANTE

Per le installazioni in hosting o ibride, se hai effettuato l’aggiornamento all’ MTA avanzato, le impostazioni dei nuovi tentativi nella consegna non vengono più utilizzate da Campaign. I nuovi tentativi di mancato recapito e il periodo di tempo che li separa sono determinati dall’MTA avanzato in base al tipo e alla gravità delle risposte non recapitate provenienti dal dominio e-mail del messaggio.

Per le installazioni on-premise e le installazioni in hosting/ibride utilizzando l’MTA legacy di Campaign, per modificare la durata di una consegna, passa ai parametri avanzati della consegna o del modello di consegna e specifica la durata desiderata nel campo corrispondente. Vedere Definizione del periodo di validità.

La configurazione predefinita consente cinque tentativi a intervalli di un’ora, seguiti da un nuovo tentativo al giorno per quattro giorni. Il numero di tentativi può essere modificato a livello globale (contatta l’amministratore tecnico di Adobe) o per ogni consegna o modello di consegna (consulta Configurazione di nuovi tentativi).

Errori sincroni e asincroni

Un messaggio può non riuscire immediatamente (errore sincrono) o in seguito, dopo che è stato inviato (errore asincrono).

  • Errore sincrono: il server di posta remota contattato dal server di consegna Adobe Campaign ha restituito immediatamente un messaggio di errore. la consegna non può essere inviata al server del profilo. Adobe Campaign qualifica ogni errore per determinare se gli indirizzi e-mail in questione devono essere messi in quarantena o meno. Consulta Qualificazione di mail non recapitate.

  • Errore asincrono: una mail non recapitata o un SR è stato inviato in seguito dal server ricevente. Questa posta viene caricata in una cassetta postale tecnica utilizzata dall'applicazione per etichettare i messaggi con un errore. Gli errori asincroni possono verificarsi fino a una settimana dopo l’invio di una consegna.

    NOTA

    La configurazione della cassetta postale non recapitata è descritta in questa sezione.

    Il ciclo di feedback funziona come e-mail non recapitate. Quando un utente qualifica un’e-mail come posta indesiderata, puoi configurare le regole e-mail in Adobe Campaign per bloccare tutte le consegne a questo utente. I messaggi inviati agli utenti che hanno qualificato un’e-mail come spam vengono automaticamente reindirizzati verso una casella e-mail appositamente creata a questo scopo. Gli indirizzi di questi utenti sono in elenco Bloccati anche se non hanno fatto clic sul collegamento di annullamento dell’abbonamento. Gli indirizzi sono elenco Bloccati nella tabella di quarantena (NmsAddress) e non nella tabella dei destinatari (NmsRecipient).

    NOTA

    La gestione dei reclami è descritta nella sezione Gestione del recapito messaggi .

Gestione della posta non recapitata

La piattaforma Adobe Campaign consente di gestire gli errori di consegna delle e-mail tramite la funzionalità mail non recapitata.

Quando un messaggio e-mail non può essere recapitato a un destinatario, il server di messaggistica remota restituisce automaticamente un messaggio di errore (messaggio non recapitato) a una casella in entrata tecnica progettata a tal fine.

Per le installazioni on-premise e le installazioni in hosting/ibride utilizzando l’MTA legacy di Campaign, i messaggi di errore vengono raccolti dalla piattaforma Adobe Campaign e qualificati dal processo inMail per arricchire l’elenco delle regole di gestione delle e-mail.

IMPORTANTE

Per le installazioni in hosting o ibride, se hai effettuato l’aggiornamento all’ MTA avanzato, la maggior parte delle regole di gestione delle e-mail non viene più utilizzata. Per ulteriori informazioni, consulta questa sezione.

Qualificazione di mail non recapitate

IMPORTANTE

Per le installazioni in hosting o ibride, se hai effettuato l’aggiornamento a MTA avanzato:

  • Le qualifiche di mancato recapito nella tabella Delivery log qualification non vengono più utilizzate per i messaggi di errore di consegna sincrono. L’MTA avanzato determina il tipo di messaggio non recapitato e la relativa qualifica e invia nuovamente tali informazioni a Campaign.

  • ​Le mancate consegne asincrone vengono comunque qualificate dal processo inMail attraverso le regole Inbound email. Per ulteriori informazioni, consulta Regole di gestione e-mail.

  • Per le istanze che utilizzano l'MTA avanzato senza Webhooks/EFS, le regole Inbound email verranno utilizzate anche per elaborare le e-mail non recapitate sincrone provenienti dall'MTA avanzato, utilizzando lo stesso indirizzo e-mail delle e-mail non recapitate asincrone.

Per le installazioni on-premise e le installazioni in hosting/ibride utilizzando l’MTA legacy di Campaign, quando la consegna di un’e-mail non riesce, il server di consegna Adobe Campaign riceve un messaggio di errore dal server di messaggistica o dal server DNS remoto. L'elenco degli errori è costituito da stringhe contenute nel messaggio restituito dal server remoto. I tipi e i motivi di errore vengono assegnati a ogni messaggio di errore.

Questo elenco è disponibile tramite il nodo Administration > Campaign Management > Non deliverables Management > Delivery log qualification . Contiene tutte le regole utilizzate da Adobe Campaign per qualificare gli errori di consegna. Non è esaustivo, viene aggiornato regolarmente da Adobe Campaign e può essere gestito anche dall’utente.

Il messaggio restituito dal server remoto sulla prima occorrenza di questo tipo di errore viene visualizzato nella colonna First text della tabella Delivery log qualification. Se questa colonna non viene visualizzata, fare clic sul pulsante Configure list nella parte inferiore destra dell’elenco per selezionarla.

Adobe Campaign filtra questo messaggio per eliminare il contenuto della variabile (come ID, date, indirizzi e-mail, numeri di telefono, ecc.) visualizza il risultato filtrato nella colonna Text. Le variabili vengono sostituite con #xxx#, ad eccezione degli indirizzi sostituiti con *.

Questo processo consente di raggruppare tutti gli errori dello stesso tipo ed evitare più voci per errori simili nella tabella di qualificazione del registro di consegna.

NOTA

Il campo Number of occurrences visualizza il numero di occorrenze del messaggio nell’elenco. È limitato a 100.000 occorrenze. È possibile modificare il campo se, ad esempio, si desidera ripristinarlo.

Le mail non recapitate possono avere il seguente stato di qualifica:

  • To qualify : impossibile qualificare la posta non recapitata. La qualifica deve essere assegnata al team di recapito messaggi per garantire un recapito efficiente della piattaforma. Se non è qualificato, la mail non recapitata non viene utilizzata per arricchire l’elenco delle regole di gestione delle e-mail.
  • Keep : la posta non recapitata è stata qualificata e verrà utilizzata dal flusso di lavoro Aggiorna per recapito messaggi da confrontare con le regole di gestione e-mail esistenti e arricchire l’elenco.
  • Ignore : la mail non recapitata viene ignorata dall’MTA di Campaign, il che significa che questo messaggio non causerà mai la quarantena dell’indirizzo del destinatario. Non verrà utilizzato dal flusso di lavoro Aggiorna per il recapito messaggi e non verrà inviato alle istanze client.

NOTA

In caso di interruzione di un ISP, le e-mail inviate tramite Campaign verranno erroneamente contrassegnate come mancate consegne. Per correggere questo problema, è necessario aggiornare la qualifica di mancato recapito. Per ulteriori informazioni, consulta questa pagina.

Regole di gestione e-mail

IMPORTANTE

Per le installazioni in hosting o ibride, se hai effettuato l’aggiornamento all’ MTA avanzato, la maggior parte delle regole di gestione delle e-mail non viene più utilizzata. Per ulteriori dettagli, consulta le sezioni seguenti.

Le regole di posta sono accessibili tramite il nodo Administration > Campaign Management > Non deliverables Management > Mail rule sets . Le regole di gestione e-mail vengono visualizzate nella parte inferiore della finestra.

NOTA

I parametri predefiniti della piattaforma sono configurati nella procedura guidata di distribuzione. Per ulteriori informazioni, consulta questa sezione.

Le regole predefinite sono le seguenti.

IMPORTANTE
  • Se i parametri sono stati modificati, è necessario riavviare il server di consegna (MTA).
  • La modifica o la creazione di regole di gestione è riservata esclusivamente agli utenti esperti.

E-mail in entrata

IMPORTANTE

Per le installazioni in hosting o ibride, se hai effettuato l’aggiornamento a MTA avanzato e se l’istanza dispone della funzionalità Webhooks/EFS , le regole Inbound email non vengono più utilizzate per i messaggi di errore di consegna sincrono. Per ulteriori informazioni, consulta questa sezione.

Per le installazioni on-premise e le installazioni in hosting/ibride che utilizzano l’MTA legacy di Campaign, queste regole contengono l’elenco delle stringhe di caratteri che possono essere restituite dai server remoti e che consentono di qualificare l’errore (Rigido, Morbido o Ignorato).

Quando un’e-mail non riesce, il server remoto restituisce un messaggio non recapitato all’indirizzo specificato nei parametri della piattaforma. Adobe Campaign confronta il contenuto di ogni messaggio non recapitato alle stringhe nell'elenco delle regole e quindi lo assegna a uno dei tre tipi di errore.

NOTA

L’utente può creare le proprie regole. Quando si importa un pacchetto e si aggiornano i dati tramite il flusso di lavoro Aggiorna per recapito , le regole create dall'utente vengono sovrascritte.

Per ulteriori informazioni sulla qualifica della posta non recapitata, consulta questa sezione.

Gestione del dominio

IMPORTANTE

Per le installazioni in hosting o ibride, se hai effettuato l’aggiornamento all’ MTA avanzato, le regole Domain management non vengono più utilizzate. La firma di autenticazione dell’e-mail DKIM (DomainKeys Identified Mail) viene eseguita dall’MTA avanzato per tutti i messaggi di tutti i domini. La firma non viene eseguita con ID mittente, DomainKeys o S/MIME, a meno che non venga specificato diversamente a livello di MTA avanzato.

Per le installazioni on-premise e le installazioni in hosting/ibride utilizzando l’MTA legacy di Campaign, il server di messaggistica Adobe Campaign applica una singola regola Gestione dei domini a tutti i domini.

  • Puoi scegliere se attivare o meno determinati standard di identificazione e chiavi di crittografia per controllare il nome di dominio, ad esempio ID mittente, DomainKeys, DKIM e S/MIME.
  • I parametri relay SMTP consentono di configurare l'indirizzo IP e la porta di un server relay per un determinato dominio. Per ulteriori informazioni, consulta questa sezione.

Se i messaggi sono visualizzati in Outlook con on behalf of nell'indirizzo del mittente, assicurati di non firmare le e-mail con ID mittente, che è lo standard obsoleto di autenticazione e-mail proprietario di Microsoft. Se l'opzione Sender ID è abilitata, deseleziona la casella corrispondente e contatta l' Adobe Customer Care. Il recapito messaggi non sarà interessato.

Gestione MX

IMPORTANTE

Per le installazioni in hosting o ibride, se hai effettuato l’aggiornamento a MTA avanzato, le regole di velocità effettiva di consegna MX management non vengono più utilizzate. L’MTA avanzato utilizza le proprie regole MX che gli consentono di personalizzare il throughput in base al dominio in base alla reputazione cronologica dell’e-mail e al feedback in tempo reale proveniente dai domini in cui invii e-mail.

Per le installazioni on-premise e le installazioni in hosting/ibride utilizzando l’MTA legacy di Campaign:

  • Le regole di gestione MX vengono utilizzate per regolare il flusso di e-mail in uscita per un dominio specifico. Campione dei messaggi non recapitati e blocco dell’invio, se necessario.

  • Il server di messaggistica Adobe Campaign applica regole specifiche ai domini e quindi le regole per il caso generale rappresentato da un asterisco nell'elenco delle regole.

  • Per configurare le regole di gestione MX, è sufficiente impostare una soglia e selezionare alcuni parametri SMTP. Un soglia è un limite calcolato come percentuale di errore oltre il quale vengono bloccati tutti i messaggi verso un dominio specifico. Ad esempio, nel caso generale, per un minimo di 300 messaggi, l’invio di e-mail viene bloccato per tre ore se il tasso di errore raggiunge il 90%.

Per ulteriori informazioni sulla gestione MX, consulta questa sezione.

In questa pagina