Inviare un modulo adattivo ad Adobe Workfront Fusion

La funzione è disponibile nel programma per i primi utenti. Puoi scrivere a aem-forms-early-adopter-program@adobe.com dal tuo ID e-mail ufficiale per partecipare al programma early adopter e richiedere l’accesso alla funzionalità.

Adobe Workfront Fusion automatizza il processo di ripetizione delle stesse attività, come i flussi di lavoro di approvazione dei documenti, il filtro e l’ordinamento delle e-mail, consentendo di concentrarsi su nuove attività invece di quelle ricorrenti. Adobe Workfront Fusion include più scenari. Uno scenario è costituito da una serie di moduli che esegue il trasferimento di dati tra applicazioni e servizi web. In uno scenario, puoi aggiungere vari passaggi (moduli) per automatizzare un’attività.

Utilizzando Workfront Fusion, ad esempio, puoi creare uno scenario per raccogliere dati con un modulo adattivo, elaborarli e inviarli a un archivio dati per l’archiviazione. Una volta configurato uno scenario, Workfront Fusion esegue automaticamente le attività ogni volta che un utente compila un modulo, aggiornando senza problemi l’archivio dati.

AEM Forms as a Cloud Service fornisce un connettore OOTB per connettersi e inviare un modulo adattivo ad Adobe Workfront Fusion. L’invio di un modulo ad Adobe Workfront Fusion può offrire diversi vantaggi:

  • Ha consentito il trasferimento senza soluzione di continuità dei dati di invio dei moduli ai flussi di lavoro di Workfront Fusion.
  • Consente di automatizzare varie attività attivate dall’invio dei moduli. Ciò può includere l'avvio di progetti, l'assegnazione di attività a specifici membri del team, l'invio di notifiche e l'aggiornamento degli stati del progetto, il tutto senza alcun intervento manuale.
  • Tutti i moduli inviati acquisiti in Workfront Fusion forniscono un’unica fonte di verità per le informazioni relative al progetto

Prerequisiti per integrare AEM Forms con Adobe Workfront Fusion prerequisites

Per stabilire una connessione tra Workfront Fusion e AEM Forms, sono necessari i seguenti elementi:

Integrare AEM Forms con Adobe Workfront Fusion

1. Creare uno scenario Workfront workflow-scenario

Per creare uno scenario Workfront, effettuare le seguenti operazioni:

Creare uno scenario create-scenario

Per creare uno scenario:

  1. Accedi al tuo Account Workfront Fusion.

  2. Clic Scenari Icona Condividi nel pannello a sinistra.

  3. Clic Crea un nuovo scenario nell’angolo superiore destro della pagina. Sullo schermo viene visualizzata una pagina per creare un nuovo scenario.

  4. Seleziona Nuovo scenario nell’angolo in alto a sinistra della pagina e digita un nome appropriato per lo scenario.

  5. Fai clic sul punto interrogativo e accertati di aggiungere il primo modulo come AEM Forms.

    Aggiungere un modulo AEM Forms

    Il Osserva eventi modulo viene visualizzata.

    note note
    NOTE
    È obbligatorio aggiungere il primo modulo come AEM Forms.
  6. Seleziona la Osserva eventi modulo e viene visualizzata una finestra per aggiungere un webhook.

Aggiungi un webhook add-webhook

Aggiungi un webhook

Per aggiungere un webhook:

  1. Clic Aggiungi e un Aggiungi un webhook viene visualizzata.

  2. Specifica un nome per il webhook.

    note note
    NOTE
    Si consiglia di scegliere con attenzione il nome del webhook, in quanto il nome del webhook specificato viene visualizzato nell’istanza dell’AEM.
  3. Clic Aggiungi per aggiungere una nuova connessione. Il Creare una connessione viene visualizzata.

Aggiungere una connessione a un webhook add-connection

Aggiungi una connessione

Per aggiungere una connessione:

  1. Specifica un Nome connessione nel Creare una connessione .

  2. Seleziona Ambiente e Tipo dall’elenco a discesa.

  3. Inserisci il URL istanza.

    note note
    NOTE
    L’URL dell’istanza è l’indirizzo web univoco che punta a un’istanza AEM Forms specifica.

    È possibile recuperare credenziali del servizio da Developer Console necessario per creare una connessione.

  4. Sostituisci ims-na1.adobelogin.com nel Endpoint IMS con il valore di imsEndpoint dalle credenziali del servizio nella Console sviluppatori.

    note note
    NOTE
    Mantieni https:// nel Endpoint IMS casella di testo durante l’aggiunta di imsEndpoint URL.
  5. Specifica i seguenti valori nella Creare una connessione finestra di dialogo:

    • Specifica ID client con valore di clientId dalle credenziali del servizio nella Console sviluppatori.
    • Specifica Segreto client con valore di clientSecret dalle credenziali del servizio nella Console sviluppatori.
    • Specifica ID account tecnico con valore di id dalle credenziali del servizio nella Console sviluppatori.
    • Specifica ID organizzazione con valore di org dalle credenziali del servizio nella Console sviluppatori.
    • Meta ambiti con valore di metascopi dalle credenziali del servizio nella Console sviluppatori.
    • Chiavi private con valore di privateKey dalle credenziali del servizio nella Console sviluppatori.
    note note
    NOTE
    • Per Chiave privata, rimuovere \r\n dal relativo valore.
      Ad esempio, se il valore della chiave privata è:
      \r\nIJAVO8GDYAOZ9jMA0GCSqGSIb3DQEBCwUAMDAxL\r\nMy1lMTUxODMxLWNtc3RnLWludGVncmF0aW9uLTAw, quindi dopo aver rimosso \r\n dalla chiave privata, la chiave avrà l’aspetto seguente, con entrambi i valori visualizzati in una riga separata:
    IJAVO8GDYAOZ9jMA0GCSqGSIb3DQEBCwUAMDAxL
    My1lMTUxODMxLWNtc3RnLWludGVncmF0aW9uLTAw
    • Puoi anche recuperare una chiave privata o un certificato dal file selezionando la Extract pulsante.
  6. Fai clic su Continua.

    La connessione creata inizia a essere visualizzata nell’elenco a discesa del Connessione nel Aggiungi un webhook .

  7. Seleziona la connessione creata Connessione dall’elenco a discesa.

  8. Fai clic su Salva.

  9. Clic OK e salva le modifiche per lo scenario.

  10. Per attivare lo scenario, fai clic sul pulsante di attivazione/disattivazione nell’editor dello scenario.

NOTE
Se non attivi lo scenario Workfront, l’invio del modulo non viene rilevato e l’impostazione dell’azione di invio su Workfront genera un invio non riuscito.

2. Configurare l’azione di invio di un modulo adattivo per Workfront Fusion

È possibile configurare l'azione di invio per Workfront Fusion per:

Configurare l’azione di invio del nuovo modulo adattivo per Workfront Fusion new-af-submit-action

Per configurare l’azione di invio del nuovo modulo adattivo per Workfront Fusion:

  1. Accedi all’istanza AEM.

  2. Vai a Forms > Forms e documenti > Crea > Modulo adattivo. Il Crea modulo viene visualizzata la procedura guidata.

  3. Seleziona un modello di modulo adattivo dall’ Sorgente scheda.

  4. Seleziona un tema da Stile scheda.

    Azione di invio per Workfront Fusion

  5. Seleziona la Richiama uno scenario Workfront Fusion dal Invio scheda.

  6. Seleziona il webhook creato da Opzioni scheda in Proprietà finestra.

    note note
    NOTE
    Il nome del webhook dello scenario Workfront viene visualizzato nel Opzioni elenco a discesa.
  7. Fai clic su Crea.

  8. Specifica il nome per il nuovo modulo adattivo e fai clic su Crea.

Configurare l’azione di invio del modulo adattivo esistente per Workfront Fusion existing-af-submit-action

Per configurare l’azione di invio del modulo adattivo esistente per Workfront Fusion:

  1. Accedi all’istanza AEM.

  2. Vai a Forms > Forms e documenti.

  3. Seleziona un modulo adattivo e apri il modulo in modalità di modifica.

  4. Apri il browser Contenuto e seleziona la Contenitore guida componente del modulo adattivo.

  5. Fai clic sulle proprietà Contenitore guida Proprietà guida icona. Viene visualizzata la finestra di dialogo Contenitore modulo adattivo (Adaptive Form Container).

    Azione di invio per Workfront Fusion

  6. Apri Invio scheda.

  7. Seleziona la Azione di invio as Richiama uno scenario Workfront Fusion

  8. Seleziona Scenario Workfront Fusion dall’elenco a discesa.

  9. Clic Fine.

Best practice best-practices

  • Si consiglia di scegliere con attenzione il nome del webhook, in quanto non è possibile ottenere il nome dello scenario nell’istanza dell’AEM. Nel caso in cui modificassi il nome del webhook in futuro, questo non verrà più visualizzato nell’elenco a discesa delle azioni di invio di AEM Forms.
  • Uno scenario può avere più collegamenti a un webhook, ma alla volta è attivo un solo collegamento a un webhook. Si consiglia di eliminare il webhook non collegato, in modo che non venga visualizzato nell’elenco a discesa delle azioni di invio di AEM Forms.

Articoli correlati

recommendation-more-help
fbcff2a9-b6fe-4574-b04a-21e75df764ab