Adobe Experience Manager 6.5 Note sulla versione più recente del Service Pack aem-service-pack-release-notes

Informazioni sulla versione release-information

Prodotto
Adobe Experience Manager 6.5
Versione
6.5.18.0
Tipo
Versione Service Pack
Data
Giovedì 24 agosto 2023
URL di download
Distribuzione di software

Cosa è incluso in Experience Manager 6.5.18.0 what-is-included-in-aem-6518

Experience Manager La versione 6.5.18.0 include nuove funzioni, miglioramenti chiave richiesti dai clienti, correzioni di bug e miglioramenti a livello di prestazioni, stabilità e sicurezza, introdotti dopo la disponibilità iniziale della versione 6.5 di aprile 2019. Installa il service pack il Experience Manager 6.5

Alcune delle funzioni e dei miglioramenti principali di questa versione includono:

Funzioni principali

  • Risorse, Dynamic Medie - Supporto di tracce multi-sottotitolo e multi-audio per video in Dynamic Medie- È ora possibile aggiungere facilmente più sottotitoli e tracce audio a un video principale. Grazie a questa funzionalità, i video sono accessibili a un pubblico globale. È possibile personalizzare un singolo video principale pubblicato per un pubblico globale in più lingue e rispettare le linee guida sull’accessibilità per diverse aree geografiche. Gli autori possono anche gestire i sottotitoli e le tracce audio da una singola scheda nell’interfaccia utente.

  • Risorse: dai risultati della ricerca, ora puoi passare alla posizione della cartella che contiene una risorsa per eseguire varie attività di gestione delle risorse. (ASSETS-23182)

Miglioramenti principali

  • Il selettore Polaris di Sites nei frammenti di contenuto ha migliorato le prestazioni. (SITES-14092)

  • Abilitazione dell’utente del componente Editor pagina/immagine di Sites per fare riferimento alle risorse dal Cloud Service di risorse remoto. (SITES-13448, SITES-13433)

  • Per trovare rapidamente un progetto nella vista a elenco, in cui è possibile che siano presenti molti progetti, Adobe ora supporta l’ordinamento lato server. I nodi del progetto sono ordinati sul backend in base alla colonna selezionata dall’utente prima di eseguirne il rendering nell’interfaccia utente. (NPR-41027)

  • L’AEM 6.5.18.0 supporta MongoDB da 5.0 a 6.0.

Funzione obsoleta

  • ActiveMQ nell’AEM è obsoleto. ActiveMQ è stato utilizzato per la comunicazione tra due istanze di pubblicazione AEM. L’Adobe consiglia ai clienti di utilizzare ora un load balancer.

Forms

  • Gestione avanzata degli errori con gestori di errori personalizzati nell’editor di regole - È ora possibile richiamare una funzione personalizzata (utilizzando la libreria client) in risposta a un errore restituito da un servizio esterno. Inoltre, è possibile fornire una risposta personalizzata agli utenti finali. In alternativa, è possibile eseguire azioni specifiche per gli errori restituiti da un servizio. Ad esempio, puoi richiamare un flusso di lavoro personalizzato nel backend per codici di errore specifici o informare il cliente che il servizio non è disponibile

  • Passaggio del flusso di lavoro Adobe Sign migliorato - La fase del flusso di lavoro Adobe Sign nei flussi di lavoro AEM è disponibile con i seguenti miglioramenti.

    • Sicurezza migliorata con autenticazione basata su ID governativi per Adobe Sign - L'autenticazione basata su documento ufficiale di Adobe Acrobat Sign offre un ulteriore livello di verifica. Consente agli utenti di autenticare la propria identità utilizzando gli ID governativi (patente di guida, carta d'identità, passaporto). Utilizzando documenti di identificazione attendibili, questo miglioramento aggiunge un ulteriore livello di affidabilità al processo di firma, rendendolo ideale per scenari che richiedono maggiore sicurezza, conformità e convalida degli utenti.

    • Maggiore trasparenza con Audit Trail per documenti Adobe Sign : utilizza la funzione Audit Trail per ottenere informazioni dettagliate sul ciclo di vita dei documenti Adobe Sign. Con l’Audit Trail è ora possibile mantenere un record completo di tutte le azioni e interazioni relative ai documenti. Tali azioni e interazioni includono dettagli quali visualizzazioni, modifiche o firme del documento, nonché le marche temporali di ciascun evento. Questo miglioramento è fondamentale per mantenere la conformità, risolvere le controversie e garantire l’integrità degli accordi digitali.

    • I ruoli per i destinatari del contratto sono stati estesi oltre al solo firmatario - Adobe Acrobat Sign consente di espandere i ruoli dei destinatari del contratto oltre al solo firmatario per soddisfare meglio i requisiti del flusso di lavoro. Quando questa opzione è abilitata, ogni destinatario di un contratto ha il proprio ruolo configurabile singolarmente, con Firmatario come impostazione predefinita.

  • Programma di installazione completo per AEM Forms su JEE - Il service pack include un programma di installazione completo per AEM Forms su JEE che supporta diverse nuove combinazioni di software, tra cui:

    • Microsoft® Windows Server 2022
    • Microsoft® Active Directory 2022
    • Oracle WebLogic 14C su Windows Server 2022
    • Red Hat® JBoss® 7.4.10
    • MongoDB 6.0
    • Connettore JDBC MySQL 8

Se stai installando o pianificando di utilizzare il software più recente per il tuo Forms AEM 6.5 in ambiente JEE, Adobe consiglia di utilizzare il programma di installazione completo di AEM 6.5.18.0 Forms su JEE. Per esplorare l’elenco completo dei nuovi software aggiunti e obsoleti, consulta la documentazione di AEM Forms su JEE o AEM Forms su OSGi.

Problemi risolti in Service Pack 18 fixed-issues

Sites sites-6518

  • Utilizzava l’Editor collettivo per aggiornare le proprietà di più pagine scaricando il file tsv Esporta, ha apportato modifiche offline e quindi ha caricato tsv torna all'Experience Manager. Anche se le pagine sono state aggiornate, la proprietà JCR cq:lastModified non è stato aggiornato e nella timeline. (SITES-14072)
  • Il riferimento al collegamento non viene aggiornato all’interno di un frammento di esperienza durante la creazione di una Live Copy o il rollout di un frammento di esperienza. (SITES-14759)
  • È stata aggiunta un’azione di sincronizzazione del flusso di lavoro alla configurazione di rollout standard predefinita dell’Experience Manager, "Rollout pagina e pagine secondarie", dalla pagina padre e il processo asincrono non riesce con l’eccezione NullPointer. La pagina della posizione di origine (en-us) non esiste nella posizione padre, ma esiste nella posizione di destinazione (Live Copy) (en). (SITES-12207)
  • Hai una pagina "en" che contiene jcr:description e ha inviato la pagina per la traduzione. Il jcr:description : sta per essere tradotto e la proprietà è presente in launch. Tuttavia, quando il lancio viene promosso jcr:description non viene aggiornato nella pagina. (SITES-13146)
  • Il contenuto localizzato su Live Copy viene perso dopo il rollout della blueprint. (SITES-12602)

Interfaccia utente amministratore sites-adminui-6518

  • Se l’autorizzazione di eliminazione di un utente viene rimossa tramite la console useradmin, l’utente non visualizza più il pulsante "Proprietà" nella console sites.html (quando seleziona la pagina). Tuttavia, questa opzione è presente se l’utente apre l’editor pagina. (SITES-14341)
  • Quando una cartella contiene più pagine, ciascuna con più versioni, quando si utilizza la funzione di confronto delle versioni il carico sull’istanza diventa elevato. Quando più utenti utilizzano la funzione contemporaneamente, l’istanza può non essere disponibile. (SITES-13026)

Content Fragments sites-contentfragments-6518

  • È stato rilevato un problema con la gestione delle eccezioni in RemoteAssetClientImpl. Quando si verifica un'eccezione IOException o RuntimeException durante la query dei metadati, il thread corrente tenta di chiudere e ricreare il client http condiviso, il che potrebbe causare una cascata di altri errori nei thread. (SITES-14092)
  • Quando gli autori compilano il campo dell’editor Rich Text in un frammento di contenuto e inseriscono un’immagine all’interno di un collegamento, quando si esegue una query sul frammento di contenuto tramite l’API GraphQL, il messaggio di errore Exception while fetching data (/genericContentByPath) : null viene restituito. Questo errore si verificava solo se all’interno era presente un collegamento con un’immagine. Se si rimuove l’immagine dal collegamento, il messaggio di errore sparisce. (SITES-13988)
  • L’implementazione GraphQL dell’Experience Manager 6.5 non era alla pari con quella dell’articolo principale e mancavano diverse correzioni importanti. (SITES-13096)
  • Per accedere all’endpoint del servizio metadati è necessaria un’intestazione HTTP obbligatoria. (SITES-13068)

Componenti core sites-core-components-6518

  • Il selettore delle risorse non recupera un elenco aggiornato delle risorse quando viene chiuso e riaperto. Se vengono caricate nuove risorse nell’archivio, queste non vengono visualizzate nel selettore risorse fino a quando la pagina contenente il selettore non viene aggiornata. (SITES-14828)
  • L’interfaccia utente del selettore delle risorse, integrata nell’editor Sites (CS), non risponde quando la finestra viene ridotta. (SITES-14127)
  • La configurazione Adobe IMS (Identity Management System) per l’integrazione del selettore risorse stava accettando valori errati. (SITES-13962)
  • Il selettore delle risorse, se integrato nel componente Immagine di Sites, non deve consentire la selezione di risorse non rappresentate da immagini. (SITES-13879)
  • Dopo aver effettuato correttamente l’accesso, l’utente viene reindirizzato all’Editor pagina. Per selezionare Risorse remote, l’utente deve riaprire il selettore risorse. (SITES-13851)
  • Il Selettore risorse remoto reindirizza sempre all’ambiente di stage Adobe IMS (Identity Management System). (SITES-13448, SITES-13433)

Editor pagina sites-pageeditor-6518

  • Quando l’autore apre Proprietà pagina, la finestra di dialogo presenta una visualizzazione errata. In altre parole, sono visibili una barra di scorrimento orizzontale aggiuntiva e margini aggiuntivi. (SITES-14502)
  • Problemi CSS dovuti agli stili aggiunti nell’Experience Manager 6.5, Service Pack 17, per ancoraggio e tag body. I tag di ancoraggio non venivano visualizzati sottolineati in Author. (SITES-14261)

Assets assets-6518

  • L’assistente vocale non annuncia lo stato di espansione o compressione della Avvia ritaglio durante la modifica di una risorsa. (NPR-40593)
  • In questo Experience Manager vengono visualizzati messaggi di errore e di avviso durante il caricamento di una risorsa nell’istanza AEM 6.5.17.0. (ASSETS-26232)
  • Quando colleghi una risorsa da una cartella con accesso completo a una risorsa da una cartella con accesso in sola lettura, in Experience Manager viene visualizzato un messaggio di errore, ma viene comunque creata una relazione parziale tra le due risorse. (ASSETS-25832)
  • Le risorse collegate non funzionano tra un’istanza AMS e un’istanza di Cloud Service. (ASSETS-24930)
  • Durante la modifica del Forms dello schema metadati, i valori di Ora di attivazione e Ora di disattivazione I campi non vengono salvati correttamente. (ASSETS-24871)
  • Durante la generazione del rapporto Tag avanzati per i tag addestrati, i tag con punteggi di affidabilità bassi non vengono elencati. (ASSETS-24109)
  • In questo Experience Manager viene visualizzata una schermata vuota durante la modifica e l'inserimento di annotazioni in un'immagine in visualizzazione Colonna. (ASSETS-24108)
  • Gli assistenti vocali non annunciano lo scopo del campo Aggiungi utente durante la creazione di una raccolta. (ASSETS-21736)
  • Il Raccolte L'etichetta non è localizzata nella pagina delle proprietà Raccolte. (ASSETS-21102)
  • Quando aggiungi una regola o ne modifichi una esistente utilizzando il modulo schema metadati predefinito, le lingue nell’elenco a discesa non sono localizzate. (ASSETS-21026)
  • In questo Experience Manager viene visualizzato un messaggio di errore non localizzato quando si aggiunge un percorso JSON nello schema metadati. (ASSETS-21025)
  • L’opzione Timeline nella barra di navigazione a sinistra non mostra il rapporto di contrasto appropriato. (ASSETS-17348)
  • Gli elementi del calendario non utilizzano gli attributi ARIA richiesti. (ASSETS-17282)
  • Nel testo di navigazione a sinistra non viene visualizzato il rapporto di contrasto appropriato. (ASSETS-17268)
  • L'immagine Lightbox non è nascosta agli utenti di utilità di lettura dello schermo. (ASSETS-17263, ASSETS-17242)
  • Lo stato di un’interfaccia utente attiva non fornisce un rapporto di contrasto adeguato rispetto allo sfondo. (ASSETS-17260)
  • Quando si annota una risorsa, l’assistente vocale non riconosce la Salva come versione o Avvia flusso di lavoro durante la navigazione utilizzando i tasti freccia della tastiera. (ASSETS-17253)
  • Alcuni ruoli ARIA non contengono i ruoli secondari appropriati nella home page di Assets. (ASSETS-17248)
  • Quando passi alle opzioni di modifica per una risorsa di tipo immagine utilizzando la tastiera, il Mappa di lancio L'opzione non viene riconosciuta e l'attivazione della tastiera viene invece attivata sul pulsante Annulla. (ASSETS-17238)

Dynamic Media assets-dm-6518

  • Quando il download di VTT non riesce, il video non è visibile. Mostra una schermata vuota, mentre lo scorrimento video procede in avanti. (ASSETS-21909)
  • Lo stato di attivazione non si sposta su più controlli presenti sotto il video quando si naviga utilizzando il tasto Tab sulla tastiera. In quanto tali, non sono accessibili. È stata migliorata la navigazione da tastiera per i video interattivi. (ASSETS-25749)
  • Sono stati corretti i predefiniti visualizzatore disabilitati visualizzati nel componente Dynamic Medie. (ASSETS-22922)
  • "Image Server" è stato rimosso dalla scheda Sicurezza delle impostazioni generali. (ASSETS-24618)
  • È stato corretto un errore nel caricamento di risorse in Dynamic Medie e StringIndexOutOfBoundsException. (ASSETS-25787)
  • È stato aggiunto un asterisco visivo per il campo di modifica obbligatorio "larghezza" nella scheda "Base". (ASSETS-25741)
  • È stato corretto il download di Watermark Dynamic Medie Rendition. (ASSETS-26173)
  • È stato ripristinato il limite di 127 caratteri per i nomi di risorse non video. (ASSETS-26074)

Forms forms-6518

  • Document Services

    • Quando un utente utilizza un servizio transformPDF, questo ha esito negativo con un’eccezione: java.lang.ClassNotFoundException: default task-158Class name com.adobe.internal.afml.AFMLExceptionInvalidParameter from package com.adobe.internal.afml (FORMS-9957)
    • Se il server viene arrestato durante la generazione di documenti PDF, vengono generati errori di elaborazione dei processi di avvio post-server. L'argomento -Dcom.adobe.livecycle.dsc.deferServiceStart=true deve essere aggiunto durante l'avvio del server. (FORMS-9836)
    • Se un utente tenta di unire PDF utilizzando il metodo AssemblerService.Invoke, l'assembler non riesce a eseguire l'operazione. (FORMS-9550)
    • Quando si esegue l’aggiornamento a AEM 6.5.15.0 Service Pack in ambienti OSGI e JEE, il servizio Assembler che utilizza un modello specifico non funziona più. (FORMS-9355, FORMS-9445, FORMS-9408)
    • La funzione di Garbage Collection di Java™ non è in grado di cancellare l’heap di vecchia generazione su un server OSGi di AEM Forms, in quanto il timeout globale per XMLFormService non è configurato su un valore corretto. (FORMS-9384, FORMS-9035)
    • Durante il rendering dell’anteprima PDF di un modulo adattivo, nei registri di errore vengono visualizzate le immagini stack Java™ indesiderate. (FORMS-8865)
    • Quando un utente controlla lo stato del documento nella sezione dei dettagli del documento, il documento non viene visualizzato correttamente. (FORMS-8946, FORMS-10424)
    • Quando un utente effettua l’aggiornamento ad AEM Forms e utilizza il servizio sendToPrinter, l’utilizzo dell’heap è in continuo aumento. (FORMS-10148)
    • Nel server EAP JBoss® 7.4, la funzionalità e-mail non riesce con java.io.IOException. (FORMS-10138)
    • Quando un utente utilizza il servizio transformPDF, l’operazione non riesce e viene visualizzato un errore: java.lang.ClassNotFoundException: default task-158Class name com.adobe.internal.afml.AFMLExceptionInvalidParameter from package com.adobe.internal.afml(FORMS-9957)
    • Dopo l’aggiornamento a AEM Service Pack 6.5.14.0, si verifica un problema nel servizio Assembler quando si utilizza un modello specifico. (FORMS-9445, FORMS-9408)
  • Moduli adattivi

    • Quando un utente tenta di chiamare una funzione personalizzata senza modificare un campo, ad esempio impostando il valore di un altro campo, l’operazione ha esito negativo. (FORMS-9921)

    • Quando si utilizza la funzione di errore personalizzata per l’editor di regole in un modulo adattivo, si verificano i seguenti errori:

      • Quando un utente tenta di utilizzare @param{boolean} con una funzione, l’editor di regole non consente il passaggio di valori booleani a una funzione.
      • Quando un utente tenta di utilizzare @param{string} con una funzione, l’editor di regole non passa i valori facoltativi e avvisa in caso di regole incomplete. (FORMS-9816, FORMS-9815)
    • Il gruppo utenti-moduli non riesce a chiamare l’editor di regole due volte in un modulo adattivo. (FORMS-9051)

    • In un editor visivo, quando un utente seleziona un oggetto Form, l’intero oggetto istanza del campo viene passato alla funzione personalizzata invece del solo valore del campo. (FORMS-10015)

    • Quando un utente crea un modulo adattivo basato su componenti core e aggiunge un componente di input di testo, Is Empty e Is Not Empty non funzionano nell’editor di regole. (FORMS-10098)

    • Se un campo è contrassegnato come non valido in un modulo adattivo basato su un componente core, viene avviato un evento di modifica sul campo. (FORMS-10087)

    • Quando un utente tenta di creare un modulo adattivo utilizzando uno schema JSON complesso, l’operazione ha esito negativo. L’errore si verifica come:

      GET /content/forms/af/katezeroone/testaf1.html HTTP/1.1] com.adobe.aemds.guide.service.impl.JsonObjectCreatorImpl Could not emit JSON with context java.lang.ArrayIndexOutOfBoundsException:0. (FORMS-9639)

    • In un modulo adattivo, quando un utente disabilita la casella di controllo "Accetto i termini e le condizioni", viene nuovamente abilitata quando l’utente scorre verso il basso. (FORMS-9458)

    • Quando un utente apre un modulo adattivo su un dispositivo Android™ utilizzando Google Chrome/Firefox e immette i caratteri massimi consentiti in una casella di testo, il valore nella casella di testo non viene cancellato. (FORMS-9354)

    • Quando l'etichetta della casella di controllo include caratteri speciali come ',', '/' o '.', se si fa clic sul testo o sull'etichetta non viene selezionata la relativa casella di controllo. (FORMS-9313)

    • Quando un utente tenta di convalidare il componente Termini e condizioni, non riesce a verificare se il componente non è attivo durante la convalida dell’altro componente. (FORMS-8725, FORMS-8913)

    • Se un modulo adattivo viene ricaricato dopo l’aggiornamento al Service Pack AEM 6.5.16.0, il recupero dell’allegato non riesce. (FORMS-8906)

    • In un modulo adattivo basato su un XDP, se un componente casella di controllo include un titolo di testo a cui è assegnato un valore numerico, il titolo del testo viene troncato e non corrisponde al valore assegnato. (FORMS-8743)

    • Se un utente tenta di implementare il caricamento lento su un frammento incorporato in un modulo adattivo per l’ambiente di authoring, le regole/logiche definite per il frammento non vengono applicate al modulo. (FORMS-8554, FORMS-9182)

    • Quando si cerca di aprire una finestra di dialogo Coral in AEM 6.5.16.0 Service Pack, viene generato error.log: cannot render resource eccezione. (FORMS-8942)

    • Quando un utente tenta di tradurre una casella di controllo con una singola opzione in un modulo adattivo, l’operazione non riesce. (FORMS-10181)

    • Non è possibile pubblicare tutti i modelli di documento record (DoR). Vengono pubblicati solo i modelli DoR basati sulle impostazioni internazionali inglesi e i relativi modelli DoR basati su Forms associati. (FORMS-10535)

  • Accessibilità

    • Quando si utilizza il componente Firma scarabocchio in un modulo adattivo, si verificano i seguenti errori:

      • Dopo il componente Firma scarabocchio, se sono presenti altri componenti, premendo il tasto TAB non si passa alla finestra di dialogo della firma, ma al componente successivo. Solo dopo aver attraversato tutti i componenti, si passa alla finestra di dialogo della firma.
      • Quando un utente effettua la firma nella finestra di dialogo della firma utilizzando un pennello o una tastiera, premendo il tasto Invio la finestra di dialogo non viene chiusa.
      • Impossibile accedere alla finestra di dialogo di conferma della cancellazione della firma utilizzando una tastiera.
      • L'assistente vocale non riesce a leggere le informazioni immesse in una finestra di dialogo.
      • Non è possibile cancellare la firma senza utilizzare il mouse. (FORMS-9317)
    • Quando un utente invia un modulo adattivo, l’assistente vocale non riesce a leggere i messaggi di errore relativi ai campi obbligatori. (FORMS-9316)

    • Quando un assistente vocale legge un modulo HTML, si verifica il problema durante la lettura del testo con crenatura (spaziatura). (FORMS-9258)

    • In un modulo adattivo, i riferimenti/le note a piè di pagina collegati al testo non vengono richiamati mediante l’assistente vocale. (FORMS-8920)

    • I tag di accessibilità non vengono riconosciuti correttamente nella finestra di progettazione più recente. (FORMS-10139)

  • Comunicazioni interattive

    • In Gestione corrispondenza, la localizzazione non funziona. (FORMS-8926)
    • La bozza di lettera non viene aperta quando si utilizza il servizio publishAll. (FORMS-8589)
    • Ad Experience Manager, Service Pack 16 viene installato sui server e tutte le Lettere di comunicazione interattiva iniziano a funzionare se tentano di modificarle. Se forniscono un payload di esempio per visualizzare in anteprima o visualizzare/modificare la pagina delle proprietà, funzionano. Tuttavia, non sono in grado di modificare le lettere. (FORMS-9067)

Foundation foundation-6518

Distribuzione dei contenuti foundation-content-distribution-6518

  • La coda di eliminazione delle risorse non deve essere bloccata e nel file di registro non deve verificarsi alcun errore. (NPR-40570)

Platform foundation-platform-6518

  • Dopo un Experience Manager Vanilla, Service Pack 17 installazione, si verificano errori nel stderr.log. Le installazioni di Vanilla non devono generare errori. (CQ-4353637)
  • Il pulsante Crea nella schermata Assegnazione tag non rispetta l’ACL (Access Control List, Elenco di controllo di accesso). (NPR-40973)
  • Impossibile creare, accedere o entrambi i nodi della cache di ContextHub su Experience Manager. (NPR-40515)

Replica foundation-replication-6518

  • Lo svuotamento della replica elimina tutti i discendenti del percorso richiesto. (NPR-40569)

Sling foundation-sling-6518

  • Quando viene generato un rapporto di condivisione del collegamento, la colonna Collegamento non contiene i valori corretti. (NPR-40798)
  • Con AEM 6.5.15.0, tutti gli URL personalizzati, gli alias sling e la mappatura sling vengono interrotti dopo un riavvio dell’AEM. (NPR-40420)

Progetti di traduzione foundation-translation-6518

  • Traduzione rules.xml è ordinato in modo errato quando le regole vengono aggiunte dall’interfaccia utente per la configurazione della traduzione. (NPR-40431)
  • Supporta i collegamenti con i parametri di query durante la traduzione. (NPR-40339)
  • L’interfaccia utente del dizionario non viene caricata per il cliente dopo l’aggiornamento della directory principale del contesto aggiuntiva. (NPR-40650)
  • Errore durante la creazione di copie per lingua quando una delle risorse è un frammento di contenuto che contiene un multicampo con tipi ReferenceFragment o ContentFragment. (NPR-40892)

Interfaccia utente foundation-ui-6518

  • Come descritto nella Documentazione del browser configurazioni, Il nome diventa il nome del nodo nell’archivio. Tuttavia, nel Browser configurazioni, il Titolo configurazione viene utilizzato per Percorso in CRXDE Liti e il Nome della configurazione viene ignorato. (NPR-40607)

Flusso di lavoro foundation-workflow-6518

  • Il ripristino della versione di una risorsa mantiene lo stato della risorsa in modalità di elaborazione. (NPR-41029)
  • Problema di ordinamento nell’interfaccia utente di Assets e Projects. Alcuni hanno sovrapposto le colonne personalizzate nell’interfaccia utente di Assets e Projects in base ai requisiti aziendali. È stato implementato un ordinamento tramite la proprietà predefinita sortable=true. Tuttavia, rilevano incoerenze nell’ordinamento quando sono presenti più voci nell’interfaccia utente Progetti o Risorse. (NPR-41027)
  • I registri si stanno riempendo di NullPointerException nel EMailNotificationService, e le e-mail, che i flussi di lavoro devono inviare, non vengono inviate. (NPR-40898)

Installa Experience Manager 6.5.18.0 install

  • Experience Manager 6.5.18.0 richiede Experience Manager 6.5. Cfr. documentazione di aggiornamento per istruzioni dettagliate.
  • Il download del service pack è disponibile su Adobe Distribuzione di software.
  • In una distribuzione con MongoDB e più istanze, installa Experience Manager 6.5.18.0 in una delle istanze di authoring che utilizzano Gestione pacchetti.
IMPORTANT
L’Adobe non consiglia di rimuovere o disinstallare il Experience Manager pacchetto 6.5.18.0. Pertanto, prima di installare il pacchetto, è necessario creare un backup del crx-repository nel caso in cui sia necessario riportarlo indietro.

Installare il service pack in Experience Manager 6,5 install-service-pack

  1. Riavvia l’istanza prima dell’installazione se l’istanza è in modalità di aggiornamento (quando l’istanza è stata aggiornata da una versione precedente). L'Adobe consiglia di riavviare se il tempo di attività corrente per un'istanza è elevato.

  2. Prima di eseguire l'installazione, creare una copia istantanea o un nuovo backup del file Experience Manager dell'istanza.

  3. Scarica il service pack da Distribuzione di software.

  4. Apri Gestione pacchetti, quindi seleziona Carica pacchetto per caricare il pacchetto. Per ulteriori informazioni, consulta Gestione pacchetti.

  5. Seleziona il pacchetto, quindi seleziona Installa.

  6. Per aggiornare il connettore S3, arresta l’istanza dopo l’installazione del Service Pack, sostituisci il connettore esistente con un nuovo file binario fornito nella cartella di installazione e riavvia l’istanza. Consulta Archivio dati Amazon S3.

NOTE
Talvolta si apre una finestra di dialogo sull’interfaccia utente di Gestione pacchetti durante l’installazione del service pack. L’Adobe consiglia di attendere la stabilizzazione dei registri di errore prima di accedere alla distribuzione. Attendi i registri specifici relativi alla disinstallazione del bundle dell’aggiornamento prima di avere la certezza che l’installazione sia andata a buon fine. In genere, questo problema si verifica in Safari ma può verificarsi in modo intermittente su qualsiasi browser.

Installazione automatica

Esistono due metodi diversi che è possibile utilizzare per installare automaticamente Experience Manager 6.5.18.0

  • Inserisci la confezione in ../crx-quickstart/install quando il server è disponibile online. Il pacchetto viene installato automaticamente.
  • Utilizza il API HTTP da Gestione pacchetti. Utilizzare cmd=install&recursive=true affinché i pacchetti nidificati vengano installati.
NOTE
L'Experience Manager 6.5.18.0 non supporta l'installazione Bootstrap.

Convalidare l’installazione

Per informazioni sulle piattaforme certificate per l’utilizzo di questa versione, consulta requisiti tecnici.

  1. Pagina delle informazioni sul prodotto (/system/console/productinfo) visualizza la stringa della versione aggiornata Adobe Experience Manager (6.5.18.0) in Prodotti installati.

  2. Tutti i bundle OSGi sono ATTIVO o FRAMMENTO nella console OSGi (usa la console web: /system/console/bundles).

  3. Il bundle OSGi org.apache.jackrabbit.oak-core è versione 1.22.16 o successiva (utilizzare la console Web: /system/console/bundles).

Installa Service Pack per Experience Manager Forms install-aem-forms-add-on-package

Per istruzioni sull'installazione del service pack in Experience Manager Forms, vedere Istruzioni di installazione di Experience Manager Forms Service Pack.

Installare il pacchetto di indice GraphQL per frammenti di contenuto Experience Manager install-aem-graphql-index-add-on-package

I clienti che utilizzano GraphQL devono installare Frammento di contenuto di Experience Manager con pacchetto indice GraphQL 1.1.1.

In questo modo puoi aggiungere la definizione dell’indice richiesta in base alle funzioni effettivamente utilizzate.

Se non si installa questo pacchetto, è possibile che le query GraphQL risultino lente o non riuscite.

NOTE
Installare il pacchetto una sola volta per istanza; non è necessario reinstallarlo con ogni Service Pack.

UberJar uber-jar

UberJar per Experience Manager 6.5.18.0 è disponibile nel Archivio centrale Maven.

Per utilizzare UberJar in un progetto Maven, vedi come usare UberJar e includere la seguente dipendenza nel POM del progetto:

<dependency>
     <groupId>com.adobe.aem</groupId>
     <artifactId>uber-jar</artifactId>
     <version>6.5.18</version>
     <scope>provided</scope>
</dependency>
NOTE
UberJar e gli altri artefatti correlati sono disponibili nell’archivio centrale Maven invece che nell’archivio Maven pubblico di Adobe (repo.adobe.com). Il file UberJar principale viene rinominato in uber-jar-<version>.jar. Quindi, non c'è classifier, con apis come valore, per dependency tag.

Funzioni obsolete e rimosse removed-deprecated-features

Consulta Funzioni obsolete e rimosse.

Problemi noti known-issues

  • La pubblicazione delle pagine non funziona nell’Editor pagina dopo l’aggiornamento a Service Pack 18 (6.5.18.0)

    Dopo aver aggiornato un'istanza di AEM AEM 6.5.0.0—6.5.17.0 a 6.5.18.0, quando si fa clic su Pubblica pagina Nell’Editor pagina, vieni reindirizzato a un URL che non esiste.

    Per risolvere il problema, eseguire una delle operazioni seguenti:

    • Rimuovi la seguente proprietà "path".

      /libs/wcm/core/content/editor/jcr:content/content/items/content/header/items/headerbar/items/pageinfopopover/items/list/items/publish/granite:data

    • Incolla l’URL corretto direttamente nel browser.

      http://localhost:4504/editor.html/libs/wcm/core/content/sites/publishpagewizard.html?item=/content/we-retail/language-masters/en/about-us.html

  • Correlato a Oak
    Da Service Pack 13 e versioni successive è stato avviato il seguente log degli errori che influisce sulla cache di persistenza:

    code language-shell
    org.h2.mvstore.MVStoreException: The write format 1 is smaller than the supported format 2 [2.0.202/5]
    at org.h2.mvstore.DataUtils.newMVStoreException(DataUtils.java:1004)
        at org.h2.mvstore.MVStore.getUnsupportedWriteFormatException(MVStore.java:1059)
        at org.h2.mvstore.MVStore.readStoreHeader(MVStore.java:878)
        at org.h2.mvstore.MVStore.<init>(MVStore.java:455)
        at org.h2.mvstore.MVStore$Builder.open(MVStore.java:4052)
        at org.h2.mvstore.db.Store.<init>(Store.java:129)
    

    Oppure

    code language-shell
    org.h2.mvstore.MVStoreException: The write format 1 is smaller than the supported format 2 [2.1.214/5].
    

    Per risolvere l'eccezione, eseguire le operazioni seguenti:

    1. Elimina le due cartelle seguenti da crx-quickstart/repository/

      • cache
      • diff-cache
    2. Installa il Service Pack o riavvia Experience Manager as a Cloud Service.
      Nuove cartelle di cache e diff-cache vengono create automaticamente e non si verifica più un'eccezione relativa a mvstore nel error.log.

  • Aggiorna le query GraphQL che potrebbero aver utilizzato un nome API personalizzato per il modello di contenuto in modo da utilizzare il nome predefinito del modello di contenuto.

  • Una query GraphQL può utilizzare damAssetLucene indice invece di fragments indice. Questa azione potrebbe causare l’errore o richiedere molto tempo per l’esecuzione delle query GraphQL.

    Per risolvere il problema: damAssetLucene deve essere configurato per includere le due proprietà seguenti:

    • contentFragment
    • model

    Dopo aver modificato la definizione dell’indice, è necessaria una reindicizzazione (reindex = true).

    Dopo questi passaggi, le query GraphQL dovrebbero funzionare più rapidamente.

  • Quando si tenta di spostare, eliminare o pubblicare frammenti di contenuto, siti o pagine, si verifica un problema quando si recuperano i riferimenti ai frammenti di contenuto, poiché la query in background non riesce. In altre parole, la funzionalità non funziona.
    Per garantire il corretto funzionamento, è necessario aggiungere le seguenti proprietà al nodo di definizione dell’indice /oak:index/damAssetLucene (non è richiesta alcuna reindicizzazione):

    code language-xml
    "tags": [
        "visualSimilaritySearch"
      ]
    "refresh": true
    
  • Se aggiorni il tuo Experience Manager dalla versione 6.5.0 alla versione 6.5.4 al service pack più recente su Java™ 11, vedi RRD4JReporter eccezioni in error.log file. Per interrompere le eccezioni, riavvia l’istanza di Experience Manager.

  • Gli utenti possono rinominare una cartella in una gerarchia in Assets e pubblicare una cartella nidificata in Brand Portal. Tuttavia, il titolo della cartella non viene aggiornato in Brand Portal fino alla ripubblicazione della cartella principale.

  • Durante l'installazione di Experience Manager 6.5.x.x:

    • "Quando l’integrazione di Adobe Target è configurata in Experience Manager se utilizzi l’API di Target Standard (autenticazione IMS), e successivamente esporti frammenti di esperienza in Target, verranno creati tipi di offerta errati. Invece del tipo "Frammento di esperienza"/sorgente "Adobe Experience Manager", Target crea diverse offerte con il tipo "HTML"/sorgente "Adobe Target Classic".
    • com.adobe.granite.maintenance.impl.TaskScheduler: nessuna finestra di manutenzione trovata in granite/operations/maintenance.
    • La convalida lato server di Moduli adattivi non riesce quando vengono utilizzate funzioni di aggregazione come SUM, MAX e MIN (CQ-4274424).
    • com.adobe.granite.maintenance.impl.TaskScheduler - Nessuna finestra di manutenzione trovata in granite/operations/maintenance.
    • Il punto attivo in un’immagine interattiva di Dynamic Medie non è visibile quando si visualizza l’anteprima della risorsa tramite il visualizzatore di banner Shoppable.
    • com.adobe.cq.social.cq-social-jcr-provider bundle com.adobe.cq.social.cq-social-jcr-provider:1.3.5 (395)[com.adobe.cq.social.provider.jcr.impl.SpiSocialJcrResourceProviderImpl(2302)] : timeout in attesa del completamento della modifica del registro, annullamento della registrazione.
  • A partire da AEM 6.5.15, il motore JavaScript Rhino fornito da org.apache.servicemix.bundles.rhino Il bundle ha un nuovo comportamento di posizionamento. Script che utilizzano la modalità rigorosa (use strict;) devono dichiarare correttamente le loro variabili, altrimenti non vengono eseguite, generando invece un errore di runtime.

Problemi noti per AEM Forms

Piattaforme supportate

  • Le versioni JDK superiori a 1.8.0_281 non sono supportate per il server WebLogic JEE. (FORMS-8498, CQDOC-20383)
  • As Microsoft® Windows Server 2019 non supporta MySQL 5.7 e JBoss® EAP 7.1, Microsoft® Windows Server 2019 non supporta le installazioni chiavi in mano per Experience Manager Forms 6.5.10.0. (CQDOC-18312)
  • JDK 11.0.20 non è supportato per installare AEM Forms sul programma di installazione JEE. Per installare AEM Forms sul programma di installazione di JEE sono supportate solo JDK 11.0.19 o versioni precedenti. (FORMS-10659)

Installazione

  • Sulla piattaforma JBoss® 7.1.4, quando l’utente installa il service pack Experience Manager 6.5.16.0 o versione successiva, adobe-livecycle-jboss.ear distribuzione non riuscita. (CQ-4351522, CQDOC-20159)

  • Dopo l’aggiornamento all’ambiente di installazione completo JBoss Turnkey di AEM Forms 6.5.18.0 su Windows Server 2022, durante la compilazione del codice dell’applicazione client di output utilizzando Java 11, può verificarsi il seguente errore di compilazione:

    code language-none
    error: error reading [AEM_Forms_Installation_dir]\sdk\client-libs\common\adobe-output-client.jar; java.net.URISyntaxException:
    Illegal character in path at index 70: file:/[AEM_Forms_Installation_dir]/sdk/client-libs/common/${clover.jar.name} 1 error
    

    Per risolvere il problema, effettuare le seguenti operazioni:

    1. Accedi a [AEM_Forms_Installation_dir]\sdk\client-libs\common\ e decomprimi adobe-output-client.jar per estrarre Manifest.mf file.

    2. Aggiornare il Manifest.mf rimuovendo la voce ${clover.jar.name} dall'attributo class-path.

      note note
      NOTE
      È inoltre possibile utilizzare uno strumento di modifica locale, ad esempio 7-zip, per aggiornare Manifest.mf file.
    3. Salva il file aggiornato Manifest.mf nel adobe-output-client.jar archivio.

    4. Salva il file modificato adobe-output-client.jar ed eseguire nuovamente il programma di installazione. (CQDOC-20878)

  • Dopo aver installato il programma di installazione completo AEM Service Pack 6.5.18.0, l’implementazione EAR non riesce su JEE utilizzando JBoss® Turnkey.
    Per risolvere il problema, individuare <AEM_Forms_Installation_dir>\jboss\bin\standalone.bat file e aggiornamento Adobe_Adobe_JAVA_HOME a Adobe_JAVA_HOME per tutte le occorrenze prima di eseguire gestione configurazione. (CQDOC-20803)

Moduli adattivi

  • Quando viene pubblicato un modulo adattivo, tutte le sue dipendenze, inclusi i criteri, vengono ripubblicate, anche se non sono state apportate modifiche. (FORMS-10454)
  • Quando un utente seleziona di configurare un campo per la prima volta in un modulo adattivo, l’opzione per salvare una configurazione non viene visualizzata nel Browser proprietà. Per risolvere il problema, fai clic su per configurare un altro campo del modulo adattivo nello stesso editor.
  • Quando un URL di reindirizzamento viene impostato nel contenitore guida di un modulo adattivo, la firma in linea non funziona più. (FORMS-10493) Per questo problema è disponibile un hotfix. Per scaricare e installare l’hotfix, consulta Hotfix per Adobe Experience Manager Forms
  • Non è possibile pubblicare tutti i modelli di documento record (DoR). Vengono pubblicati solo i modelli DoR basati sulle impostazioni internazionali inglesi e i relativi modelli DoR basati su Forms associati. (FORMS-10535) Per questo problema è disponibile un hotfix. Per scaricare e installare l’hotfix, consulta Hotfix per Adobe Experience Manager Forms
  • L’anteprima a comparsa non funziona per il componente Scribble signature in AEM 6.5 Forms Service Pack 18. (FORMS-12073) Per questo problema è disponibile un hotfix. Per scaricare e installare l’hotfix, consulta Hotfix per Adobe Experience Manager Forms.

Comunicazioni interattive

  • Dopo l'aggiornamento a AEM Service Pack 18, non è possibile modificare le lettere di comunicazione interattive. (FORMS-10578) Per questo problema è disponibile un hotfix. Per scaricare e installare l’hotfix, consulta Hotfix per Adobe Experience Manager Forms

Bundle OSGi e pacchetti di contenuti inclusi osgi-bundles-and-content-packages-included

Nei seguenti documenti di testo sono elencati i bundle OSGi e i pacchetti di contenuti inclusi in Experience Manager 6.5.18.0:

Siti Web con restrizioni restricted-sites

Questi siti Web sono disponibili solo per i clienti. Se sei un cliente e hai bisogno di accedervi, contatta il tuo account manager Adobe.

recommendation-more-help
19ffd973-7af2-44d0-84b5-d547b0dffee2