Riduzione del tempo di elaborazione del ciclo di aggiornamento

Adobe Commerce Intelligence si sincronizza con il database durante l'intera giornata per replicare nuovi dati, in modo che le dashboard mostrino sempre le informazioni più recenti.

A un tempo di aggiornamento già lungo possono aggiungersi molti fattori. Alcuni metodi di replica, frequenze di ricontrollo più elevate e il numero di dashboard e grafici sono solo alcuni dei contributi. In questi argomenti vengono illustrate alcune best practice per ridurre i tempi di aggiornamento.

Diminuisci frequenza di ricontrollo

In una tabella di database possono essere presenti colonne di dati con valori modificabili. Ad esempio, in un ordini tabella potrebbe essere presente una colonna denominata stato. Quando un ordine viene scritto inizialmente nel database, la colonna di stato potrebbe contenere il valore pending. L’ordine viene replicato nel tuo Data Warehouse con questo pending valore.

Le colonne modificabili devono essere ha ricontrollato la presenza di valori aggiornati nel tempo. Per impostazione predefinita, Commerce Intelligence ricontrolla queste colonne durante ogni aggiornamento, ma se è presente una grande quantità di dati da ricontrollare e replicare, questo può influire negativamente sul tempo di aggiornamento. Invece di eseguire nuovi controlli durante ogni aggiornamento, Adobe consiglia di impostare la frequenza di nuovi controlli su giornaliera, settimanale o mensile.

Utilizzare i metodi di replica incrementali

Come accennato in precedenza, i tempi di aggiornamento lunghi sono direttamente correlati alla quantità di dati da ricontrollare e replicare. Metodi di replica incrementali può ridurre notevolmente la quantità di dati elaborati durante il ciclo di aggiornamento. Laddove possibile, Adobe consiglia di utilizzare questi metodi o di modificare il database per supportare un metodo incrementale.

Rimuovere i grafici inutilizzati dai dashboard

Al termine del ciclo di aggiornamento, Commerce Intelligence esegue un'operazione cache per tutti i grafici. Una cache memorizza i dati in modo che le richieste future di informazioni possano essere completate più rapidamente. In entrata Commerce Intelligence, ciò significa che i dashboard vengono caricati rapidamente perché i grafici non devono eseguire query sui dati ogni volta che vengono caricati.

Da Commerce Intelligence esegue solo operazioni di memorizzazione nella cache per i grafici presenti in un dashboard; la rimozione dei grafici inutilizzati dai dashboard riduce il tempo di aggiornamento. Tieni presente che lo stesso grafico potrebbe trovarsi in più dashboard. Rivolgiti al team per assicurarti che siano stati rimossi anche eventuali grafici non utilizzati.

NOTE
La rimozione dei grafici dal dashboard non comporta l'eliminazione del grafico. È possibile aggiungilo in qualsiasi momento.

Ottimizzazione del database per l'analisi

Oltre a rivalutare le frequenze di ricontrollo, i metodi di replica e l'utilità dei grafici, è possibile anche ottimizzazione del database per l'analisi.

Ritorno a capo

Se il tempo di aggiornamento sembra ancora lento anche dopo l’implementazione di queste raccomandazioni, contatta il team di supporto.

recommendation-more-help
e1f8a7e8-8cc7-4c99-9697-b1daa1d66dbc