Note sulla versione corrente di Adobe Analytics (maggio 2024)

Ultimo aggiornamento: giovedì 22 maggio 2024

Queste note sulla versione coprono il periodo di rilascio dal 15 maggio 2024 fino a tutto giugno. I rilasci di Adobe Analytics funzionano secondo un modello di distribuzione continua che consente un approccio più scalabile e graduale all’implementazione delle funzioni. Di conseguenza, queste note sulla versione vengono aggiornate diverse volte al mese. Consultale regolarmente.

Nuove funzioni o miglioramenti features

Funzione
Descrizione
Avvio del rollout
Disponibilità generale
Nuova documentazione per l’aggiornamento da Adobe Analytics a Customer Journey Analytics

Per le organizzazioni che eseguono l’aggiornamento da Adobe Analytics a Customer Journey Analytics, esistono diverse opzioni e molte considerazioni da tenere a mente, a seconda dell’implementazione Adobe Analytics corrente e degli obiettivi a lungo termine dell’organizzazione. Sono ora disponibili nuove risorse di documentazione per aiutarti a comprendere meglio:

  • I vari percorsi di aggiornamento esistenti
  • Quali percorsi di aggiornamento sono disponibili in base all’implementazione Adobe Analytics corrente dell’organizzazione
  • Vantaggi e svantaggi di ciascun percorso di aggiornamento
  • Linee guida dettagliate per ogni percorso di aggiornamento
  • Considerazioni per la gestione dei dati storici

Introduzione alla migrazione a Customer Journey Analytics

Disponibile ora
Impostare i campi contextData tramite XDM
I clienti che inviano dati ad Adobe Analytics tramite la rete Experience Edge possono impostare i valori dei dati contestuali direttamente in XDM o nelle parti “dati” del payload.
Disponibile ora
API di Reporting in tempo reale 2.0 di Analytics
La nuova API di Reporting in tempo reale 2.0 di Adobe Analytics migliora l’integrazione dei clienti e fornisce risultati di reporting rapidi. Questi risultati possono essere utilizzati a livello di programmazione per lavorare con rapporti di base, con tendenze e con raggruppamenti. Ulteriori informazioni
30 maggio 2024
Dati multimediali in streaming: invia dati web alla rete Edge di Adobe Experience Platform con Web SDK

Ora puoi utilizzare Adobe Experience Platform Web SDK per inviare dati multimediali in streaming alla rete Edge di Adobe Experience Platform. Questo miglioramento consente di creare campagne più personalizzate e fornire contenuti più personalizzati, con conseguente aumento dei dati di tracciamento da includere nei rapporti.

Questa modifica fornisce un metodo di raccolta unificato per le implementazioni web in tutte le soluzioni Platform, come Customer Journey Analytics, Adobe Real-time CDP, Adobe Journey Optimizer e inoltro eventi. In precedenza, l’unico modo per inviare i dati web di Streaming Media ad Edge Network era utilizzare l’API Media Edge.

(Il link alla documentazione è stato aggiornato)

31 maggio 2024
Aumento delle soglie predefinite per traffico ridotto

Verso la metà di aprile 2024, Adobe inizierà ad aumentare le soglie di traffico ridotto della suite di rapporti predefinita come segue: soglie di traffico ridotto . Questo influisce solo sulle variabili attualmente impostate al di sotto delle nuove soglie. Queste modifiche saranno apportate in modo incrementale ed è previsto che il lavoro sia completato entro la fine del mese di maggio. Con l’introduzione di questi aumenti, potresti notare modifiche per le variabili ad alta cardinalità:

  • Per il reporting possono essere disponibili più valori di dimensione.
  • Segmenti e metriche calcolate possono includere più dati.
  • Le suite di rapporti virtuali basate sui segmenti possono includere più dati.
  • Le esportazioni delle classificazioni possono includere più dati.
Metà aprile 2024
31 maggio 2024
Impostazioni dell'amministratore per controllare gli account e le posizioni utilizzati per l'esportazione e l'importazione

Una nuova scheda "Impostazioni amministratore" in Gestione posizioni consente agli amministratori di controllare se gli utenti possono creare e modificare account e posizioni. Queste impostazioni si applicano quando gli utenti configurano account di importazione ed esportazione cloud e percorsi di importazione ed esportazione cloud.

Gli amministratori possono anche limitare i tipi di account (Google Cloud Platform, Azure RBAC, Amazon S3 e così via) che gli utenti possono creare e utilizzare.

In precedenza, qualsiasi utente poteva creare, modificare e utilizzare account e posizioni per qualsiasi tipo di account.

(Il link alla documentazione è stato aggiornato)

Giugno 2024
Giugno 2024
Condividere account e percorsi utilizzati per l'esportazione e l'importazione

Gli utenti possono ora rendere disponibili a tutti gli utenti della propria organizzazione gli account e le posizioni creati. Solo i proprietari degli account e delle posizioni e gli amministratori di sistema possono modificare ed eliminare gli account e le posizioni.

In precedenza, gli account e le posizioni potevano essere utilizzati solo dall’utente che li aveva creati.

Queste impostazioni sono disponibili quando gli utenti configurano account di importazione ed esportazione cloud e percorsi di importazione ed esportazione cloud.

(Il link alla documentazione è stato aggiornato)

Giugno 2024
Giugno 2024
Fare in modo che Activity Map utilizzi un numero inferiore di chiamate server per Web SDK

Attualmente, gli eventi di collegamento Activity Map vengono conteggiati come propri eventi e comportano costi aggiuntivi. Questo miglioramento raccoglie alcuni eventi di collegamento e li inserisce nell’hit successivo, in modo simile a come gli eventi vengono gestiti da AppMeasurement.

(Il link alla documentazione è stato aggiornato)

La versione beta inizia il 31 maggio 2024
Da definire

Correzioni in Adobe Analytics

  • Sono stati risolti i seguenti problemi di classificazione: AN-343186; AN-344711; AN-344856; AN-345094; AN-345179; AN-346265; AN-345288; AN-346339; AN-346560; AN-347572; AN-347681; AN-347768; AN-348024
  • Sono stati risolti i seguenti problemi di data warehouse: AN-346789; AN-347031; AN-347568;
  • Sono stati risolti i seguenti problemi relativi ai feed di dati: AN-343616; AN-345831; AN-345988; AN-346124; AN-346232; AN-346972; AN-347680; AN-347755; AN-347954
  • Sono stati risolti i seguenti problemi relativi alle origini dati: AN-347890;
  • Sono stati risolti i seguenti problemi di Analysis Workspace: AN-321503; AN-343103; AN-343471; AN-345171; AN-345223; AN-345912; AN-346026; AN-346330; AN-346839; AN-347679
  • È stato risolto il seguente problema relativo a A4T: AN-345118;

Altre correzioni apportate ad Analytics

AN-327749; AN-332949; AN-342881; AN-343171; AN-343708; AN-344034; AN-345559; AN-346023; AN-346230; AN-346330; AN-346469; AN-346606; AN-346750; AN-346973; AN-347026; AN-347110; AN-347439;

Avvisi importanti per gli amministratori di Adobe Analytics admin

Avviso
Data di aggiunta o aggiornamento
Descrizione
Scadenza di 13 mesi dicust_visids salvati
giovedì 22 maggio 2024
Una prossima versione del motore di elaborazione degli hit di Analytics, previsto per luglio 2024, inizierà ad applicare una scadenza di 13 mesi di cust_visids. Se nella suite di rapporti è abilitato “Abilita unione visitatori”, questa impostazione viene utilizzata per trovare cust_visid per un visid_high/visid_low value senza cust_visid sull’hit. Attualmente, non vi è alcuna scadenza della mappatura di un cust_visid per un visid_high/visid_low. Con questa versione, se sono trascorsi 13 mesi o più da quando visid_high/visid_low ha avuto un cust_visid su un hit, la mappatura scadrà.
Aggiornamenti per area geografica ISO
10 maggio 2024
Il 7 giugno 2024 Adobe eseguirà gli aggiornamenti per l’area geografica ISO 2024. Con questa versione, sono previsti aggiornamenti minori relativi alle aree geografiche.

Avvisi sulla fine del ciclo di vita (EOL) eol

Fine del ciclo di vita del prodotto o della funzione
Data di aggiunta o aggiornamento
Descrizione
Migrazione alle credenziali server-to-server OAuth di Adobe I/O
11 maggio 2023

I clienti API e Livestream di Adobe Analytics che utilizzano le credenziali JWT di AdobeIO devono effettuare la migrazione alle credenziali server-to-server OAuth di AdobeIO entro il 1° gennaio 2025. Adobe I/O non consentirà la creazione di nuove credenziali JWT a partire dal 1° maggio 2024. I clienti che utilizzano JWT devono creare una nuova credenziale server-to-server OAuth o migrare le credenziali JWT esistenti a una server-to-server OAuth. I clienti devono inoltre aggiornare le applicazioni client per utilizzare le nuove credenziali server-to-server OAuth.

AppMeasurement

Per gli ultimi aggiornamenti sulle versioni di AppMeasurement (versione 2.26.0), fare riferimento alle note sulla versione di AppMeasurement per JavaScript.

Risorse correlate

recommendation-more-help
69b719ed-622a-4df7-a307-14caa7222de3