Impostazioni di posizionamento

Basics

Placement name Il nome del posizionamento.

TIP
Utilizza una convenzione di denominazione appropriata per la tua situazione. Una convenzione di denominazione suggerita è "<campaign name="">: <ad unit="">: <duration>: <targeting>."

Status: Lo stato del posizionamento: Active (impostazione predefinita) oppure Paused.

TIP
La best practice prevede di mettere in pausa il posizionamento fino a quando non sei pronto per avviarlo.

Details: (Sola lettura) Il tipo di annuncio applicabile, l’account che sta creando o creando il posizionamento e la campagna principale. Per visualizzare ulteriori dettagli, fai clic su Show more.

Templates: Apre un elenco di modelli di posizionamento esistenti. Per popolare automaticamente le impostazioni di targeting da un modello:

  1. Effettuare una delle seguenti operazioni:

    • Per riutilizzare tutti gli oggetti di un modello, selezionare la casella di controllo accanto al nome del modello.

    • Per riutilizzare singoli tipi di oggetto da un modello, espandere il nome del modello e selezionare la casella di controllo accanto ai tipi di oggetto che si desidera riutilizzare.

  2. Clic Apply.

Ad specs for forecast: (Solo per formati di annunci video) La durata e/o le specifiche dell’annuncio, utilizzate per calcolare la proiezione di previsione a destra. I campi variano in base al tipo di annuncio.

Environment: (Solo per formato annuncio video universale) Gli ambienti del dispositivo (Desktop, Dispositivi mobili, TV connessa) da includere come destinazioni nel posizionamento. Specificane almeno uno.

Nei rapporti personalizzati, la dimensione a livello di posizionamento "Ambiente dispositivo" indica l’ambiente di destinazione.

Placement tags: (Facoltativo) Parole chiave o nomi alternativi per individuare questo posizionamento.

Obiettivi

Package: (Facoltativo) Un pacchetto a cui è assegnato il posizionamento. Clic Modifica per selezionare un pacchetto esistente o crearne uno esistente. Quando si assegna il posizionamento a un pacchetto, Goals La sezione viene aggiornata con le date di volo, l’obiettivo di consegna e il budget del pacchetto.

Flight Dates: La data di inizio e la data di fine del posizionamento. Gli annunci approvati possono essere eseguiti durante il volo quando il posizionamento è attivo e assegnato a un pacchetto o a una campagna attiva.

Le date del pacchetto (se applicabile) o della campagna vengono compilate automaticamente per impostazione predefinita.

NOTE
  • Le date di volo devono essere incluse nelle date di volo della campagna e nelle date di volo del pacchetto.

Posizionamenti assegnati a pacchetti con velocità a livello di pacchetto

Placement Funding: Come preventivare il posizionamento:

  • Optimize based on performance: Controlla il budget a livello di pacchetto.

  • Set a Fixed Minimum or Maximum Budget: Consente di impostare un budget di posizionamento minimo e/o massimo. Specificare almeno un tipo di budget:

    • Maximum Budget: inserisci un valore e la durata (All time, Daily, Weekly, Monthly).

    • Minimum Budget: il budget minimo come percentuale del budget del pacchetto. Quando viene specificato un limite di intervallo, il valore di budget minimo viene sempre calcolato come percentuale del limite di intervallo. In caso contrario, viene calcolata come percentuale del budget del pacchetto.

Max Bid: Il massimo per pagare 1000 impression.

Placement Pre-bid Filters: Fino a cinque soglie per i KPI (ad esempio una metrica minima di visualizzabilità o un tasso di click-through) che devono essere raggiunte affinché l’offerta si verifichi. Puoi utilizzare i filtri di pre-offerta come tattiche di ottimizzazione, ma assicurati che ogni regola possa limitare le opportunità su cui questo posizionamento può fare offerte. Per aggiungere o modificare i filtri:

  1. Clic Modifica .

  2. Effettuare una delle seguenti operazioni:

    • Per aggiungere un filtro:

      1. Clic Add Filter.
      2. Accanto a Only bid if, seleziona una metrica e quindi inserisci un valore.
    • Per rimuovere un filtro, fai clic su X nella riga del filtro.

  3. Clic Save.

Vedi le descrizioni di ciascun filtro pre-offerta all’indirizzo "Filtri pre-offerta a livello di posizionamento e come utilizzarli."

Tutti gli altri posizionamenti

Budget Goal: Limite di budget lordo e intervallo di budget (All time, Daily, Weekly, Monthly).

Gross Budget Goal: (Posizionamenti solo in campagne con gestione dei margini) Limite di budget lordo e intervallo di budget (All time, Daily, Weekly, Monthly).

Optimization Goal: L’obiettivo di ottimizzazione per il pacchetto. Vedi la descrizione di ciascun obiettivo di ottimizzazione in "Obiettivi di ottimizzazione e modalità di utilizzo".

Target Goal: L’obiettivo target, che viene utilizzato per monitorare le prestazioni.

NOTE
Questo campo è solo un valore di riferimento e non viene utilizzato per le decisioni.

Pace on: La base per il ritmo:

  • Budget goal: Impostazione predefinita. Questa opzione fornisce il maggior numero di impression possibile nel budget assegnato.

  • Impressions: Questa opzione fornisce le impression fino al raggiungimento di una quantità specificata entro un intervallo specificato. Quando selezioni questa opzione, specifica il numero di impression e l’intervallo: All time, Daily, Monthly, o Weekly.

Max Bid: Il massimo per pagare 1000 impression.

Flight pacing: (Solo posizionamenti con velocità a livello di posizionamento) Come regolare il ritmo di distribuzione degli annunci:

  • Even: (Impostazione predefinita) La consegna avviene in modo uniforme per ogni volo, con un obiettivo del 50% della consegna nella prima metà del volo.

  • Slightly Ahead: (Impostazione predefinita) Accelera la consegna in modo che sia completa al 55-65% a metà della durata del volo.

  • Frontload: Accelera la consegna in modo che sia completa al 65-75% a metà del volo.

  • Aggressive Frontload: Accelera la consegna in modo che sia completa al 75-85% a metà del volo.

Intraday pacing: (Solo posizionamenti con velocità a livello di posizionamento) Come pianificare e consegnare ogni giorno all’interno del volo:

  • Even: (Impostazione predefinita) Ridimensiona la consegna in base alla disponibilità dell’inventario. In genere, vengono consegnati più annunci all’ora di giorno, quando il volume dell’asta è più alto e vengono consegnati meno annunci al mattino e alla sera.

  • ASAP: (Impostazione predefinita) Accelera la consegna a una velocità doppia rispetto a Uniforme.

    note caution
    CAUTION
    Questa opzione può influire negativamente sulle prestazioni. Utilizzalo solo quando assegni la massima priorità alla consegna e spendi oltre l’ottimizzazione delle prestazioni.

Placement Pre-bid Filters: (Facoltativo) Fino a cinque filtri che devono essere soddisfatti perché l’offerta si verifichi. Puoi utilizzare i filtri di pre-offerta come tattiche di ottimizzazione, ma tieni presente che ogni regola può limitare le opportunità su cui questo posizionamento può fare offerte. Per aggiungere o modificare i filtri:

  1. Clic Modifica .

  2. Effettuare una delle seguenti operazioni:

    • Per aggiungere un filtro:

      1. Clic Add Filter.
      2. Accanto a Only bid if, seleziona una metrica e quindi inserisci un valore.
    • Per rimuovere un filtro, fai clic su X nella riga del filtro.

  3. Clic Save.

Geo-Targeting

Audience Location: (Facoltativo) Posizioni specifiche in cui includere o escludere annunci nel posizionamento. Se non specifichi alcuna posizione, viene eseguito il targeting di tutte le posizioni.

NOTE
Le posizioni Città e DMA non sono disponibili per i posizionamenti Roku.

Per specificare le posizioni:

  1. Clic Modifica .

  2. Effettua una delle seguenti operazioni:

    • Per includere o escludere un paese, uno stato, una città, un DMA, un distretto legislativo federale o un distretto legislativo statale:

      1. Seleziona il tipo di posizione nella colonna a sinistra.
      2. (Se necessario) Fai clic su una posizione per espanderla.
      3. Accanto alla posizione, fai clic su Include per includerlo come destinazione o Exclude per escluderlo come destinazione.
    • Per cercare un codice postale e includere o escludere tutti i risultati selezionati:

      1. Clic Search Postal Code.
      2. Seleziona il paese.
      3. Immettere il nome della città, quindi fare clic su Modifica .
      4. Fare clic sul risultato di ricerca corretto.
      5. Clic Include All per includere tutte le posizioni come destinazioni o Exclude All per escludere tutte le posizioni come destinazioni.
    • Per inserire o incollare codici postali e includerli o escluderli tutti:

      1. Clic Paste Postal Code.
      2. Seleziona il paese.
      3. Inserisci o incolla fino a 1000 codici postali.
        Includere un codice postale per riga oppure immettere più valori separati da virgole o tabulazioni.
      4. Clic Include All per includere tutte le posizioni come destinazioni o Exclude All per escludere tutte le posizioni come destinazioni.
    • Per rimuovere una posizione dal Included o Excluded , fare clic su X accanto alla posizione nella colonna di destra.

  3. Clic Done.

NOTE
  • Non tutti i paesi dispongono di località con codice postale, Stato o Città.
  • DMA (area di mercato designata), Federal Legislative Districts e State Legislative Districts sono disponibili solo per le sedi degli Stati Uniti.

Inventory Targeting

Inventory Sources: Origini di magazzino da includere o escludere come destinazioni. Per la maggior parte dei tipi di posizionamento, tutti i tipi di inventario e tutte le origini per ciascun tipo sono inclusi per impostazione predefinita. Per Roku posizionamenti, è necessario specificare il tipo di inventario e le origini. È possibile scegliere tra i seguenti tipi di inventario:

  • Public: (Tutti i tipi di posizionamento ad eccezione di Roku) Tutti gli inventari a cambio aperto a cui l’DSP ha accesso. Puoi includere ed escludere l’inventario pubblico.

    È possibile visualizzare l’elenco in base all’origine o al feed. Quando visualizzi l’elenco per feed, puoi eseguire ricerche per nome di feed, chiave di feed o un tag di caratteristica selezionato.

  • Private | Roku Private: le offerte private esistenti (o private esistenti Roku offerte per Roku posizionamenti) con gli editori configurati in DSP. È possibile includere ma non escludere l'inventario pubblico.

    Puoi cercare l’elenco per parola chiave, chiave, ID offerta o tag personalizzato.

    • Ensure Fixed or Floor Price for the bid: (Facoltativo) Sostituisce l’algoritmo del prezzo di offerta per offrire almeno i prezzi fissi e minimi per le offerte.
  • On Demand | Roku On Demand: tutto premium, non garantito On Demand inventario (o On Demand Roku offerte per Roku ai quali ti sei iscritto/a DSP. Puoi includere ed escludere On Demand inventario.

    È possibile visualizzare l’elenco in base all’origine o al feed. Quando l'elenco viene visualizzato per feed, è possibile eseguire ricerche per nome di feed, chiave di feed oppure per l'area dell'editore selezionata, il tag categoria o il tag caratteristica.

    • Ensure Fixed or Floor Price for the bid: (Facoltativo) Sostituisce l’algoritmo del prezzo di offerta per offrire almeno i prezzi fissi e minimi per le offerte.

Per specificare il targeting dell'inventario:

  • Per escludere un tipo di inventario, deselezionare la casella di controllo accanto al nome.

  • Per eseguire il targeting di un tipo di inventario:

    1. Selezionare la casella di controllo accanto al nome del tipo di inventario.

    2. (Facoltativo) Modifica le origini per includere:

      1. Clic Modifica .

      2. (Public e On Demand inventory) Fai clic su View by Source o View by Feed per modificare l'elenco delle origini.

      3. (Se applicabile) Filtra l’inventario in base alle esigenze.

      4. Specificare le origini da includere ed escludere:

        • Per includere una Public o On Demand sorgente, fai clic su Include accanto al nome dell'origine.

        • Da includere Private origini:

          • Per includere tutte le scorte in un'offerta, fare clic su Include all accanto al nome dell’offerta.
          • Per includere una singola origine di magazzino, espandere il nome dell'offerta e quindi fare clic sulla casella di controllo accanto al nome dell'origine.
        • Per escludere un Public o On source, fai clic su Exclude accanto al nome dell'origine.

    3. (Facoltativo) Per scaricare un file CSV con le informazioni di targeting nella posizione Download del browser, fai clic su Save & Export.

    4. Clic Save.

TIP
Se ti sei iscritto a On Demand inventario ma non è possibile individuare gli editori o le offerte di destinazione, quindi controllare lo stato delle offerte. Per ulteriori informazioni sugli stati, consulta Informazioni su On Demand Magazzino Premium.

Exclude out-stream: (Solo posizionamenti video) Esclude il traffico in uscita.

Gli annunci in uscita vengono solitamente visualizzati sul contenuto come pop-up o inseriti nel contenuto (nell’esperienza nativa), anziché come annunci video regolari in un lettore video.

Site Targeting

Traffic type: Tipi di traffico di destinazione. Le opzioni includono Websites e Apps.

Site tier: (disponibile quando Paste list of targeted sites è Off) La qualità dei siti di destinazione. I livelli 1-3 sono tutti brand safe e sono stati esaminati e approvati dal team di mappatura DSP.

  • Tier 1: Siti e applicazioni Premium riconoscibili a livello nazionale.

  • Tier 2: Target Tier 1, nonché siti e applicazioni di qualità meno conosciuti rispetto al Tier 1.

  • Tier 3: Targeting dei livelli 1-2 oltre a siti e applicazioni legittimi e sicuri per il brand adatti a un pubblico di nicchia. Utilizza il livello 3 per le compravendite con targeting di dati o portata.

  • All Sites: Target Livelli 1-3 e nuovo inventario che non è stato selezionato o classificato, che puoi utilizzare per la portata.

NOTE
L’inventario è specifico per le unità pubblicitarie nel posizionamento.
TIP
Per le campagne sulle prestazioni, la best practice prevede di selezionare All Sites.

Site Categories: (Facoltativo; disponibile quando Paste list of targeted sites è Off) Le categorie del sito all'interno dei livelli del sito selezionati da includere o escludere (ma non entrambi) come destinazioni. Scegli da elenchi di siti verticali che l'DSP ha mappato in base all'oggetto:

  1. Clic Modifica .

  2. Specificare le categorie del sito da includere o escludere:

    • Per includere le categorie del sito:

      1. Clic Include categories.
      2. Selezionare la casella di controllo accanto a ogni categoria di destinazione.
    • Per escludere le categorie di siti:

      1. Clic Exclude categories.
      2. Selezionare la casella di controllo accanto a ogni categoria da escludere.
  3. (Facoltativo) Per scaricare un file CSV con le informazioni di targeting nella posizione Download del browser, fai clic su Export.

  4. Clic Save.

Exclude Sites: (Facoltativo; disponibile quando Paste list of targeted sites è Off) Siti da escludere. È possibile cercare e selezionare i siti oppure immettere o incollare i nomi di dominio:

  1. Clic Modifica .

  2. Specificare i siti:

    • Per cercare un sito:

      1. Clic Search.

      2. Immettere una parola chiave, selezionare un livello del sito e/o selezionare una categoria del sito.

      3. Nei risultati della ricerca, seleziona i siti da escludere:

        • Per escludere un singolo sito, selezionare la casella di controllo adiacente.
        • (Quando sono disponibili più di 50 risultati) Per escludere i primi 50 risultati, fai clic su Exclude these 50. Per escludere tutti i risultati della ricerca, fare clic su Exclude these <*NN *>.
    • Per immettere i nomi di dominio:

      1. Clic Paste.
      2. Immetti uno o più nomi di dominio su righe separate.
      3. Clic Exclude All.
  3. Clic Done quando hai finito.

NOTE
  • Oltre all’DSP, vengono applicati anche elenchi di siti bloccati a livello di account e di inserzionista elenco siti bloccati a livello globale, che include i siti ritenuti non sicuri per gli annunci.
  • Gli elenchi di siti bloccati sostituiscono sempre gli elenchi di siti di destinazione. Se un posizionamento esclude e include lo stesso target per un annuncio, il target viene escluso.

Language: (Facoltativo) Una singola lingua per il targeting.

Site List Preview: (Sola lettura) Tutti i siti di destinazione e bloccati per il posizionamento.

Facoltativamente, puoi esportare l’elenco dei siti di destinazione e dei siti bloccati come file con valori separati da virgola (CSV). Per esportare l’elenco, fai clic su Export full site list, quindi aprire o salvare il file in base alla normale procedura del browser.

Allow unscreened sites: (Solo posizionamenti di visualizzazione standard) Abilita la consegna di annunci su siti non controllati. Quando il posizionamento ha come target l’inventario privato, questa opzione può distribuire annunci sui siti bloccati.

Paste list of targeted sites: Consente di eseguire il targeting solo di siti specifici. Quando si attiva questa opzione, le altre opzioni di targeting del sito vengono disattivate.

Sites: (disponibile quando Paste list of targeted sites è On a) Siti di destinazione. È possibile cercare e selezionare i siti oppure immettere o incollare i nomi di dominio:

  1. Clic Modifica .

  2. Specificare i siti:

    • Per cercare un sito:

      1. Clic Search.

      2. Immettere una parola chiave, selezionare un livello del sito e/o selezionare una categoria del sito.

      3. Nei risultati della ricerca, selezionare i siti da includere:

        • Per escludere un singolo sito, selezionare la casella di controllo adiacente.
        • (Quando sono disponibili più di 50 risultati) Per includere i primi 50 risultati, fai clic su Include these 50. Per includere tutti i risultati della ricerca, fare clic su Include these <*NN *>.
    • Per immettere i nomi di dominio:

      1. click Paste.
      2. Immetti uno o più nomi di dominio su righe separate.
      3. Clic Include All.
  3. Clic Done.

Audience Targeting

Included Audiences: Qualsiasi target di pubblico per il posizionamento, tra cui segmenti di terze parti, segmenti di prime parti, segmenti di Adobe, segmenti personalizzati e tipi di pubblico salvati. Vengono visualizzate anche le dimensioni del pubblico deduplicato totale e attivo per tutti i segmenti selezionati e i tipi di pubblico salvati. Puoi selezionare un pubblico esistente, crearne uno da riutilizzare in un secondo momento o selezionare segmenti di pubblico specifici:

  • Per selezionare un pubblico esistente, fai clic su Seleziona accanto a Included Audiences, quindi seleziona il pubblico.
  • Per creare un pubblico, fai clic su Seleziona accanto a Included Audiencese quindi selezionare + Create Audience. Per istruzioni, consulta Creare un pubblico riutilizzabile, a partire dal passaggio 3.
  • Per selezionare segmenti di pubblico specifici, fai clic su Select segments for this placement only. Seleziona la logica del segmento; per le istruzioni consulta il passaggio 6 in "Creare un pubblico riutilizzabile." Al termine, fai clic su Salva.

Excluded Audiences: Qualsiasi pubblico da escludere per il posizionamento, compresi i tipi di pubblico con segmenti di terze parti, segmenti di prime parti, segmenti di Adobe, segmenti personalizzati e tipi di pubblico salvati. Viene visualizzata anche la dimensione totale e attiva del pubblico deduplicato in tutti i tipi di pubblico esclusi. Puoi selezionare un pubblico esistente o crearne uno nuovo da riutilizzare in un secondo momento:

  • Per selezionare un pubblico esistente, fai clic su Seleziona accanto a Excluded Audiences, quindi seleziona il pubblico.

  • Per creare un pubblico, fai clic su Seleziona accanto a Excluded Audiencese quindi selezionare + Crea pubblico. Per istruzioni, consulta Creare un pubblico riutilizzabile, a partire dal passaggio 3.

Targeting: I tipi di ID utente di destinazione. Non puoi modificare questa impostazione dopo che il posizionamento è attivo (cioè, dopo che il volo è iniziato).

Quando selezioni sia ID legacy che ID universali, viene data la preferenza di offerta agli ID universali.

  • Legacy IDs (Cookies, MAIDS, CTV): (impostazione predefinita) esegue il targeting degli utenti in base ai loro cookie, ID mobile advertising o ID TV connessi. Gli ID vengono selezionati in base all’inventario del browser, in-app o CTV.

  • Universal ID Beta: esegue il targeting degli ID incentrati sulla privacy degli utenti; seleziona un tipo di ID. Le opzioni disponibili sono determinate dai target geografici selezionati nella sezione Geo-Targeting sezione. Uso con RampID segmenti importati direttamente nell’DSP, segmenti per i quali DSP converte i dati PII in ID universali, o segmenti personalizzati che tengono traccia degli ID universali.

    • ID5: destinazioni ID5 ID creati con probabilità da indirizzi e-mail e altri segnali. Gli ID5 sono disponibili gratuitamente. Nota: Segmenti di terze parti da Eyeota può includere ID5.

    • RampID: destinazioni LiveRamp RampIDs degli utenti che hanno effettuato l’accesso al sito utilizzando i propri indirizzi e-mail. RampIDs sono disponibili per gli utenti in Nord America, Australia e Nuova Zelanda.

    • Unified ID2.0: destinazioni Unified ID2.0 (UID2) ID degli utenti che hanno effettuato l’accesso al sito utilizzando i loro indirizzi e-mail.UID2 IDs non sono disponibili per gli utenti nello Spazio economico europeo e in alcuni altri paesi. Consulta la elenco dei paesi vietati.

    Terms of service: i termini del contratto di servizio per l’utilizzo degli ID universali. Prima di poter convertire i dati in un nuovo tipo di ID, tu o un altro utente dell’account DSP dovete accettare i termini una volta. Per i clienti con contratti di assistenza gestiti, il team dell’account Adobe otterrà il consenso e accetterà i termini per conto della tua organizzazione. Per leggere i termini, fai clic su >. Per accettare i termini, scorri fino alla parte inferiore dei termini e fai clic su Accept.

Cross Device Targeting: (disponibile quando campaign è configurato per il targeting multi-dispositivo basato sulle persone, esegui il targeting solo degli ID legacy (non ID universali) e seleziona almeno un segmento o un pubblico. Consente di estendere il targeting su tutti i dispositivi noti di una persona (in base al grafico dei dispositivi specificato nelle impostazioni della campagna), anche su dispositivi che non si trovano nei segmenti specificati. Le tariffe possono essere applicate a seconda del grafico specificato per la campagna. I dati del grafico dei dispositivi sono disponibili solo in Nord America.

Placement Cap: (Facoltativo) Il numero di volte in cui un dispositivo univoco, un ID universale o una persona (a seconda del Cross Device Level per la campagna e il posizionamento Targeting ) possono essere serviti annunci dal posizionamento. Le opzioni includono Unlimited o un importo specifico per giorno, settimana o mese.

NOTE
Puoi impostare i limiti di frequenza a livello di campagna, pacchetto e posizionamento. L’DSP rispetta il limite di frequenza più severo nella gerarchia delle campagne.

Secondary Cap: (Facoltativo; disponibile quando si include un valore numerico Placement Cap) Limitazione aggiuntiva entro i limiti del cappuccio di posizionamento principale. Seleziona il numero di impression e il periodo di tempo (ad esempio 3 ogni 12 ore).

Day Parting: (Facoltativo) Giorni specifici della settimana e ora del giorno in cui gli annunci possono essere eseguiti. Per specificare gli intervalli di partenze diurne:

  1. Clic Modifica .

  2. Seleziona il fuso orario applicabile.

  3. Specifica gli intervalli:

    • Per selezionare un intervallo predefinito, fare clic su uno dei pulsanti di intervallo. Le opzioni includono Weekends*, Weekdays, Morning, Lunch, Dinner, o Prime (primetime).
    • Per selezionare manualmente un intervallo, fare clic all'interno di una cella e, facoltativamente, trascinare per selezionare l'intervallo.
  4. Clic Save.

Topic Targeting: (Facoltativo; disponibile per gli inserzionisti configurati con Comscore e Grapeshot segmenti) Nomi di segmenti specifici o ID da Comscore e Grapeshot da includere come target. Per questa funzione potrebbero essere applicati costi aggiuntivi. Per attivare questa funzione e impostare i segmenti di argomento, contatta il team dell’account di Adobe.

Per specificare il targeting degli argomenti:

  1. Clic Modifica .

  2. Specifica i segmenti di destinazione:

    1. Nella colonna sinistra, seleziona il partner (Comscore o Grapeshot).
    2. Nel campo di immissione, inserisci i nomi o gli ID del segmento.
  3. (Facoltativo) Per scaricare un file CSV con le informazioni dell'argomento nella posizione Download del browser, fai clic su Export.

  4. Clic Save.

TIP
  • Il targeting degli argomenti limita l’inventario su cui il posizionamento può fare offerte, quindi utilizza il targeting degli argomenti solo per una piccola percentuale dell’acquisto complessivo.

  • Imposta eventuali targeting negativi all’interno del segmento su Comscore o Grapeshot.

Device Targeting: (Facoltativo) Informazioni specifiche sul dispositivo, inclusi tipi di dispositivo, produttori, sistemi operativi, browser e tipi di connettività, da includere ed escludere come destinazioni. Per specificare il targeting del dispositivo:

  1. Clic Modifica .

  2. Specifica i dettagli del dispositivo da includere ed escludere:

    1. Nella colonna sinistra selezionare la categoria.

    2. Specifica destinazione:

      • Per includere un valore, fai clic su Include accanto al nome del valore.
      • Per escludere un valore, fai clic su Exclude accanto al nome del valore.
  3. (Facoltativo) Per scaricare un file CSV con le informazioni di targeting del dispositivo nella posizione Download del browser, fai clic su Export.

  4. Clic Save.

ISP Targeting: (Facoltativo) Specifici fornitori di servizi Internet (ISP) da includere o escludere (ma non entrambi) come destinatari. Per specificare il targeting ISP:

  1. Clic Modifica .

  2. Specifica gli ISP da includere o escludere:

    • Per includere gli ISP:

      1. Clic Include ISPs.
      2. (Facoltativo) Filtra l’elenco per parola chiave.
      3. Selezionare la casella di controllo accanto a ogni ISP di destinazione.
    • Per escludere gli ISP:

      1. Clic Exclude ISPs.
      2. (Facoltativo) Filtra l’elenco per parola chiave.
      3. Selezionare la casella di controllo accanto a ogni ISP da escludere.
  3. (Facoltativo) Per scaricare un file CSV con le informazioni di targeting dell'ISP nella posizione Download del browser in uso, fai clic su Export.

  4. Clic Save.

Brand Safety and Media Targeting

Contextual filtering: Tipi di Comscore, DoubleVerify, Integral Ad Science, e Peer39 filtri contestuali da applicare. Le impostazioni predefinite a livello di inserzionista vengono selezionate per i nuovi posizionamenti, ma è possibile modificare le impostazioni:

  • DoubleVerify:

    • Block sites that are: (Facoltativo) Uno o più tipi di contesto di magazzino da bloccare per impostazione predefinita. Possono essere applicate tariffe aggiuntive.
  • Peer 39:

    • Siti target che sono: (Facoltativo) Uno o più tipi di attributi di inventario da impostare come destinazione per impostazione predefinita. Possono essere applicate tariffe aggiuntive.
  • ComScore:

    • Blocca siti: (Facoltativo) Uno o più tipi di attributi di inventario da bloccare per impostazione predefinita. Possono essere applicate tariffe aggiuntive.
  • Integral Ad Science

    • Adult Content: (Facoltativo) Il grado di contenuto per adulti per cui bloccare gli annunci per impostazione predefinita: Do Not Block (impostazione predefinita), Standard, o Strict. Possono essere applicate tariffe aggiuntive.

    • Alcohol Content: (Facoltativo) Il grado di contenuto alcolico per il quale bloccare gli annunci per impostazione predefinita: Do Not Block (impostazione predefinita), Standard, o Strict. Possono essere applicate tariffe aggiuntive.

Pre-bid fraud blocking: Tipi di siti da bloccare in base al traffico fraudolento e alle attività sospette misurate tramite DoubleVerify, Integral Ad Science, e Peer39. Le impostazioni predefinite a livello di inserzionista vengono selezionate per i nuovi posizionamenti, ma è possibile modificare le impostazioni:

  • DoubleVerify:

    • Block Fraud Sites (100% Invalid traffic) and User-Based Fraud and IVT Devices: Per impostazione predefinita, blocca tutto il traffico non valido al 100%, incluso il traffico su dispositivi dirottati, per i nuovi posizionamenti. Possono essere applicate tariffe aggiuntive.

    • Also block sites with: (Facoltativo) Un livello aggiuntivo di frode e traffico non valido che fa in modo che l’DSP blocchi gli annunci per impostazione predefinita: None (impostazione predefinita, che non blocca il traffico aggiuntivo), >2% Average Fraud/IVT levels (lowest reach), >4% Average Fraud/IVT levels, >6% Average Fraud/IVT levels, >10% Average Fraud/IVT levels, o >25% Average Fraud/IVT levels. Possono essere applicate tariffe aggiuntive.

  • Peer 39:

    • Block sites that are: (Facoltativo) Uno o più tipi di frode che causano il blocco predefinito degli annunci da parte dell’DSP: Fraud (che blocca tutti i siti con frodi), Fraud: Bot Sites_Non-Human traffic, e/o Fraud: Zero Ads. Possono essere applicate tariffe aggiuntive.
  • Integral Ad Science:

    • Block sites that are: (Facoltativo) Un tipo di attività sospetta su siti web o app che induce l’DSP a bloccare gli annunci per impostazione predefinita: None (impostazione predefinita, che non blocca gli annunci basati su attività sospette), Suspicious Activity - High Risk, o Suspicious Activity - High or Moderate Risk. Possono essere applicate tariffe aggiuntive.

Ads.txt filtering:

Quale livello di Ads.txt filtro pre-offerta da utilizzare applicando l'elenco di venditori digitali autorizzati di ogni editore. Il valore predefinito a livello di inserzionista viene selezionato per i nuovi posizionamenti, ma è possibile modificare le impostazioni:

  • Opt out of ads.txt (default): per acquistare le scorte da tutti i venditori.
  • Ads.txt sellers + sites without ads.txt: per dare la priorità all’acquisto delle scorte dai venditori e rivenditori diretti autorizzati di un dominio.
  • Ads.txt sellers only: per acquistare le scorte solo dai venditori e rivenditori diretti autorizzati di un dominio.
  • Ads.txt sellers only: per acquistare le scorte solo dai venditori diretti autorizzati di un dominio.

DoubleVerify Authentic Brand Safety: (Per gli inserzionisti configurati con DoubleVerify Authentic Brand Safety opzione) Abilita DoubleVerify Authentic Brand Safety, che blocca le impression dopo l’offerta utilizzando le regole di sicurezza del brand personalizzate configurate per l’ID segmento specificato. L’DSP fattura il tuo account per l’utilizzo dell’ID segmento specificato nelle impostazioni dell’inserzionista.

Tracking placement-tracking

NOTE
(Roku posizionamenti) Fornitori di tracciamento di terze parti approvati da Roku include Acxiom, comScore, Data Plus Math, Experian, Factual, Kantar, Marketing Evolution, Neustar, Nielsen, Nielsen Catalina Solutions, NinthDecimal, Oracle, Placed, Polk, e Research Now.

Event Pixels: (Facoltativo) Pixel di tracciamento degli eventi di terze parti da allegare per impostazione predefinita a tutti i nuovi annunci nel posizionamento. Per specificare i pixel dell'evento:

  1. Clic Modifica .

  2. Effettua una delle seguenti operazioni:

    • Per selezionare un pixel esistente, selezionare la casella di controllo nella riga dei pixel.

    • Per creare un pixel:

      1. Clic Create.

      2. Immettere le seguenti informazioni:

        • Pixel name: Nome del pixel; la lunghezza massima è di 500 caratteri. Utilizza un nome che ti consenta di identificare facilmente il pixel.
        • Pixel event fires on: L’evento che attiva il pixel da attivare. Gli eventi disponibili variano in base al tipo di annuncio.
        • Pixel type: Se il pixel è un IMG URL (file di immagine 1x1 pixel), HTML, o JavaScript URL.
        • Pixel URL: URL dell'immagine pixel.
      3. Clic Create and attach.

    1. Clic Save.

Conversion Pixels: (Facoltativo) Pixel di tracciamento della conversione da allegare per impostazione predefinita a tutti i nuovi annunci nel posizionamento. Per specificare i pixel di conversione:

  1. Clic Modifica .

  2. Effettua una delle seguenti operazioni:

    • Per selezionare un pixel esistente, selezionare la casella di controllo nella riga dei pixel.

    • Per creare un pixel:

      1. Clic Create.

      2. Immettere le seguenti informazioni:

        • Conversion pixel name: Nome del pixel; la lunghezza massima è di 500 caratteri. Utilizza un nome che ti consenta di identificare facilmente il pixel.
        • Conversion category: Tipo di conversione.
        • Impression conversion window: Il numero di giorni dopo i quali si verifica un’impression pubblicitaria, in cui l’impression può essere attribuita a una conversione. Il valore predefinito è 30 giorni.
        • Click conversion window: Il numero di giorni dopo i quali si verifica un clic su un annuncio in cui il clic può essere attribuito a una conversione. Il valore predefinito è 30 giorni.
        • Notes: (Facoltativo) Una descrizione o altre informazioni sul pixel.
      3. Clic Create and attach.

      4. Implementa il pixel di conversione sulle pagine web pertinenti:

        1. Nel menu principale, vai a Resources > Conversion pixels.

        2. Nella riga pixel, fai clic su edit.

        3. Copia i valori in HTML Tag e Flash Tag campi, se necessario, da fornire all’inserzionista o al contatto con il sito web.

          Il reparto IT dell’inserzionista o un altro gruppo potrebbe dover pianificare la distribuzione dei tag o esserne informato.

    1. Clic Save.

3rd-party Fees: (Facoltativo) Tariffa statica di terze parti da tracciare come costo non fatturabile per 1000 impression. Il valore predefinito a livello di pacchetto viene applicato automaticamente per i nuovi posizionamenti, se applicabile, a meno che non si immetta un valore diverso.

NOTE
Le tariffe fatturabili vengono riportate nel Net CPM metrica.
recommendation-more-help
9ff4800f-94be-45f0-a5bf-09d0d7e96baa