Creare e modificare schemi nell’interfaccia utente

Questa guida fornisce una panoramica su come creare, modificare e gestire gli schemi Experience Data Model (XDM) per la tua organizzazione nell’interfaccia utente di Adobe Experience Platform.

IMPORTANTE

Gli schemi XDM sono estremamente personalizzabili e pertanto i passaggi necessari per creare uno schema possono variare a seconda del tipo di dati che si desidera acquisire dallo schema. Di conseguenza, questo documento copre solo le interazioni di base che è possibile eseguire con gli schemi nell’interfaccia utente ed esclude i passaggi correlati come la personalizzazione di classi, gruppi di campi dello schema, tipi di dati e campi.

Per una panoramica completa del processo di creazione dello schema, segui l'esercitazione creazione dello schema per creare uno schema di esempio completo e acquisire familiarità con le numerose funzionalità di Schema Editor.

Prerequisiti

Questa guida richiede una buona comprensione del sistema XDM. Per un'introduzione al ruolo di XDM all'interno dell'ecosistema di Experience Platform, fai riferimento alla panoramica XDM e alle nozioni di base sulla composizione dello schema per una panoramica della creazione degli schemi.

Creare un nuovo schema

Nell'area di lavoro Schemi, seleziona Crea schema nell'angolo in alto a destra. Nel menu a discesa visualizzato, puoi scegliere tra Profilo individuale XDM e XDM ExperienceEvent come classe di base per lo schema. In alternativa, è possibile selezionare Sfoglia per selezionare dall'elenco completo delle classi disponibili oppure creare una nuova classe personalizzata.

Dopo aver selezionato una classe, viene visualizzato il simbolo Schema Editor e la struttura di base dello schema (fornita dalla classe) viene visualizzata nell'area di lavoro. Da qui, puoi utilizzare la barra a destra per aggiungere un Nome visualizzato e una Descrizione per lo schema.

È ora possibile iniziare a creare la struttura dello schema aggiungendo gruppi di campi dello schema.

Modificare uno schema esistente

NOTA

Una volta salvato e utilizzato lo schema nell’inserimento dei dati, è possibile apportare solo modifiche aggiuntive. Per ulteriori informazioni, consulta le regole di evoluzione dello schema .

Per modificare uno schema esistente, selezionare la scheda Sfoglia, quindi selezionare il nome dello schema da modificare.

SUGGERIMENTO

È possibile utilizzare le funzionalità di ricerca e filtro dell'area di lavoro per facilitare lo schema. Per ulteriori informazioni, consulta la guida sull’ esplorazione delle risorse XDM .

Dopo aver selezionato uno schema, il Schema Editor viene visualizzato con la struttura dello schema mostrata nell'area di lavoro. È ora possibile aggiungere gruppi di campi allo schema, modificare i nomi visualizzati dei campi o modificare i gruppi di campi personalizzati esistenti se lo schema ne utilizza uno.

Aggiunta di gruppi di campi a uno schema

NOTA

Questa sezione illustra come aggiungere gruppi di campi esistenti a uno schema. Per creare un nuovo gruppo di campi personalizzato, consulta la guida alla creazione e modifica di gruppi di campi .

Dopo aver aperto uno schema all'interno di Schema Editor, è possibile aggiungere campi allo schema utilizzando gruppi di campi. Per iniziare, seleziona Aggiungi accanto a Gruppi di campi nella barra a sinistra.

Viene visualizzata una finestra di dialogo in cui viene visualizzato un elenco di gruppi di campi selezionabili per lo schema. Poiché i gruppi di campi sono compatibili solo con una classe, verranno elencati solo i gruppi di campi associati alla classe selezionata dello schema. Per impostazione predefinita, i gruppi di campi elencati sono ordinati in base alla loro popolarità d’uso all’interno dell’organizzazione.

Se si conosce l’attività o l’area business generale dei campi che si desidera aggiungere, selezionare una o più categorie verticali del settore nella barra a sinistra per filtrare l’elenco visualizzato dei gruppi di campi.

NOTA

Per ulteriori informazioni sulle best practice per la modellazione di dati specifici per il settore in XDM, consulta la documentazione sui modelli di dati del settore.

Puoi anche utilizzare la barra di ricerca per individuare il gruppo di campi desiderato. I gruppi di campi il cui nome corrisponde alla query vengono visualizzati nella parte superiore dell’elenco. In Campi standard vengono visualizzati i gruppi di campi contenenti i campi che descrivono gli attributi di dati desiderati.

Selezionare la casella di controllo accanto al nome del gruppo di campi che si desidera aggiungere allo schema. È possibile selezionare più gruppi di campi dall’elenco, ciascuno dei quali è visualizzato nella barra a destra.

SUGGERIMENTO

Per qualsiasi gruppo di campi elencato, è possibile passare il cursore sull'icona delle informazioni () per visualizzare una breve descrizione del tipo di dati che il gruppo di campi acquisisce. È inoltre possibile selezionare l'icona di anteprima () per visualizzare la struttura dei campi forniti dal gruppo di campi prima di decidere di aggiungerlo allo schema.

Dopo aver selezionato i gruppi di campi, selezionare Aggiungi gruppi di campi per aggiungerli allo schema.

La Schema Editor viene visualizzata nuovamente con i campi forniti dal gruppo di campi rappresentati nell'area di lavoro.

Abilitare uno schema per il profilo cliente in tempo reale

Real-time Customer Profilages raccoglie dati da fonti diverse per creare una visione completa di ogni singolo cliente. Se si desidera che i dati acquisiti da uno schema partecipino a questo processo, è necessario abilitare lo schema per l'utilizzo in Profile.

IMPORTANTE

Per abilitare uno schema per Profile, è necessario che sia definito un campo di identità principale. Per ulteriori informazioni, consulta la guida sulla definizione dei campi di identità .

Per abilitare lo schema, inizia selezionando il nome dello schema nella barra a sinistra, quindi seleziona l’opzione Profilo nella barra a destra.

Viene visualizzato un puntatore che avvisa che, una volta abilitato e salvato uno schema, non può essere disabilitato. Selezionare Abilita per continuare.

L'area di lavoro viene visualizzata nuovamente con l'interruttore Profilo abilitato.

IMPORTANTE

Poiché lo schema non è ancora stato salvato, questo è il punto di non ritorno se cambi idea di consentire allo schema di partecipare al Profilo cliente in tempo reale: una volta salvato uno schema abilitato, non è più possibile disattivarlo. Seleziona nuovamente l'interruttore Profilo per disabilitare lo schema.

Per completare il processo, selezionare Salva per salvare lo schema.

Lo schema è ora abilitato per l’utilizzo in Profilo cliente in tempo reale. Quando Platform acquisisce dati in set di dati basati su questo schema, questi verranno incorporati nei dati del profilo amalgamato.

Modifica dei nomi visualizzati per i campi dello schema

Dopo aver assegnato una classe e aggiunto gruppi di campi a uno schema, è possibile modificare i nomi visualizzati di qualsiasi campo dello schema, indipendentemente dal fatto che tali campi siano stati forniti da risorse XDM standard o personalizzate.

NOTA

Tenere presente che i nomi visualizzati dei campi appartenenti a classi o gruppi di campi standard possono essere modificati solo nel contesto di uno schema specifico. In altre parole, la modifica del nome visualizzato di un campo standard in uno schema non influisce su altri schemi che utilizzano la stessa classe o gruppo di campi associati.

Una volta apportate le modifiche ai nomi visualizzati dei campi di uno schema, tali modifiche vengono immediatamente applicate a tutti i set di dati esistenti in base a tale schema.

Per modificare il nome visualizzato di un campo schema, selezionare il campo nell’area di lavoro. Nella barra a destra, inserisci il nuovo nome in Nome visualizzato.

Seleziona Applica nella barra a destra e gli aggiornamenti dell'area di lavoro per mostrare il nuovo nome visualizzato del campo. Selezionare Salva per applicare le modifiche allo schema.

Modificare la classe di uno schema

È possibile modificare la classe di uno schema in qualsiasi punto durante il processo di composizione iniziale prima che lo schema sia stato salvato.

AVVERTENZA

La riassegnazione della classe per uno schema deve essere eseguita con estrema cautela. I gruppi di campi sono compatibili solo con determinate classi e pertanto la modifica della classe reimposterà l’area di lavoro e gli eventuali campi aggiunti.

Per riassegnare una classe, selezionare Assegna sul lato sinistro dell'area di lavoro.

Viene visualizzata una finestra di dialogo in cui sono elencate tutte le classi disponibili, incluse quelle definite dall'organizzazione (il proprietario è "Cliente") e le classi standard definite dall'Adobe.

Selezionare una classe dall’elenco per visualizzarne la descrizione sul lato destro della finestra di dialogo. È inoltre possibile selezionare Struttura della classe di anteprima per visualizzare i campi e i metadati associati alla classe. Seleziona Assegna classe per continuare.

Viene visualizzata una nuova finestra di dialogo in cui viene richiesto di confermare l’assegnazione di una nuova classe. Selezionare Assegna per confermare.

Dopo aver confermato la modifica della classe, l'area di lavoro verrà reimpostata e tutti i progressi della composizione andranno persi.

Passaggi successivi

Questo documento illustra le nozioni di base per la creazione e la modifica degli schemi nell’interfaccia utente di Platform. Si consiglia vivamente di rivedere l' esercitazione sulla creazione dello schema per un flusso di lavoro completo per la creazione di uno schema completo nell'interfaccia utente, inclusa la creazione di gruppi di campi personalizzati e tipi di dati per casi d'uso univoci.

Per ulteriori informazioni sulle funzionalità dell'area di lavoro Schemi, consulta la panoramica dell'area di lavoro Schemi.

Per informazioni su come gestire gli schemi nell’ API Schema Registry, consulta la guida all’endpoint per gli schemi.

In questa pagina