Creare un ambiente di sviluppo locale e un progetto di sviluppo iniziale

Quando configuri e configuri un Adobe Experience Manager Forms come Cloud Service ambiente, puoi configurare ambienti di sviluppo, staging e produzione su cloud. Inoltre, puoi anche configurare un ambiente di sviluppo locale.

È possibile utilizzare l’ambiente di sviluppo locale per creare moduli e risorse correlate (temi, modelli, azioni di invio personalizzate e altro ancora) e convertire PDF forms in Adaptive Forms senza accedere all’ambiente di sviluppo cloud. Una volta che un Modulo adattivo o risorse correlate sono pronti nell’istanza di sviluppo locale, puoi esportare il Modulo adattivo e le relative risorse dall’ambiente di sviluppo locale in un ambiente di Cloud Service per ulteriori test e pubblicazioni.

Puoi anche sviluppare e testare codice personalizzato come componenti personalizzati e servizio di precompilazione nell’ambiente di sviluppo locale. Quando il codice personalizzato è testato e pronto, puoi utilizzare l’archivio Git dell’ambiente di sviluppo del Cloud Service per distribuire il codice personalizzato.

Per impostare un nuovo ambiente di sviluppo locale e utilizzarlo per lo sviluppo per le attività, esegui le seguenti azioni nell’ordine elencato:

Prerequisiti

Per configurare un ambiente di sviluppo locale è necessario disporre del software seguente. Scarica questi prima di iniziare a configurare l’ambiente di sviluppo locale:

Software Descrizione Collegamenti di download
Adobe Experience Manager as a Cloud Service SDK L'SDK include Adobe Experience Manager Strumenti QuickStart e Dispatcher Scarica l'SDK più recente da Distribuzione di software
Archivio delle funzioni di Adobe Experience Manager Forms (componente aggiuntivo di AEM Forms) Strumenti per creare, personalizzare lo stile e ottimizzare l’Adaptive Forms e altre funzioni di Adobe Experience Manager Form Scarica da Distribuzione di software
(Facoltativo) Contenuto di riferimento di Adobe Experience Manager Forms Strumenti per creare, personalizzare lo stile e ottimizzare l’Adaptive Forms e altre funzioni di Adobe Experience Manager Form Scarica da Distribuzione di software
(Facoltativo) Adobe Experience Manager Forms Designer Strumenti per creare, personalizzare lo stile e ottimizzare l’Adaptive Forms e altre funzioni di Adobe Experience Manager Form Scarica da Distribuzione di software

Scarica la versione più recente del software da Distribuzione di software

Per scaricare la versione più recente dell’SDK Adobe Experience Manager as a Cloud Service, l’archivio delle funzioni di Experience Manager Forms (componente aggiuntivo di AEM Forms), le risorse di riferimento dei moduli o Forms Designer da Distribuzione di software:

  1. Accedi a https://experience.adobe.com/#/downloads con il tuo Adobe ID

    NOTA

    Per scaricare l’SDK as a Cloud Service AEM, è necessario eseguire il provisioning dell’organizzazione Adobe per AEM as a Cloud Service.

  2. Passa a AEM as a Cloud Service scheda .

  3. Ordina per data pubblicata in ordine decrescente.

  4. Fai clic sull’SDK Adobe Experience Manager as a Cloud Service più recente, sull’archivio delle funzioni di Experience Manager Forms (componente aggiuntivo per AEM Forms), sulle risorse di riferimento dei moduli o su Forms Designer.

  5. Rivedere e accettare l'EULA. Tocca Download pulsante .

Impostare strumenti di sviluppo per progetti AEM

Il progetto Adobe Experience Manager Forms è una base di codice personalizzata. Contiene codice, configurazioni e contenuti distribuiti tramite Cloud Manager su Adobe Experience Manager as a Cloud Service. La Archetipo AEM progetto Maven fornisce la struttura di base per il progetto.

Imposta i seguenti strumenti di sviluppo da utilizzare per il tuo Adobe Experience Manager progetto di sviluppo:

Per istruzioni dettagliate su come impostare gli strumenti di sviluppo precedentemente menzionati, vedi Impostare strumenti di sviluppo.

Configurare l'ambiente di Experience Manager locale per lo sviluppo

L'SDK del Cloud Service fornisce un file QuickStart. Esegue una versione locale dell'Experience Manager. Puoi eseguire localmente le istanze Author o Publish .

Mentre QuickStart fornisce un'esperienza di sviluppo locale, non dispone di tutte le funzioni disponibili in Adobe Experience Manager as a Cloud Service. Quindi, verifica sempre le tue funzioni e codifica con Adobe Experience Manager Ambiente di sviluppo as a Cloud Service prima di spostare le funzioni in stage o produzione.

Per installare e configurare l’ambiente di Experience Manager locale, effettua le seguenti operazioni:

Aggiungere l’archivio Forms alle istanze Author e Publish locali e configurare gli utenti specifici di Forms

Esegui i seguenti passaggi nell’elenco per aggiungere l’archivio Forms alle istanze di Experience Manager e configurare gli utenti specifici per i moduli:

Installare l’archivio delle funzioni aggiuntive più recente di Forms

L’archivio delle funzioni as a Cloud Service di Adobe Experience Manager Forms fornisce gli strumenti per creare, personalizzare lo stile e ottimizzare Adaptive Forms nell’ambiente di sviluppo locale. Installa il pacchetto per creare un modulo adattivo e utilizza varie altre funzioni di AEM Forms. Per installare il pacchetto:

  1. Scarica ed estrai l'ultima AEM Forms archiviare il sistema operativo da Distribuzione di software.

  2. Passa alla directory crx-quickstart/install . Se la cartella non esiste, creala.

  3. Interrompi l'istanza AEM, posiziona il AEM Forms archivio di funzionalità aggiuntive, aem-forms-addon-<version>.far, nella cartella di installazione e riavvia l’istanza.

Configurare utenti e autorizzazioni

Creare utenti come sviluppatore di moduli e sviluppatore di moduli e aggiungere questi utenti a gruppi di moduli predefiniti per fornire loro le autorizzazioni necessarie. Nella tabella seguente sono elencati tutti i tipi di utenti e i gruppi predefiniti per ciascun tipo di utente dei moduli:

Tipo di utente Gruppo AEM
Professionista / forms-users (Utenti AEM Forms), template-authors, workflow-users, workflow-editorse fdm-authors
Sviluppatore di moduli forms-users (Utenti AEM Forms), template-authors, workflow-users, workflow-editorse fdm-authors
Progettazione UX o lead di esperienza cliente forms-users, template-authors
Amministratore AEM aem-administrators, fd-administrators
Utente finale Quando un utente deve effettuare l’accesso per visualizzare e inviare un modulo adattivo, aggiungi tali utenti a forms-users gruppo.
Se non è richiesta alcuna autenticazione utente per accedere a Adaptive Forms, non assegnare alcun gruppo a tali utenti.

Configurare l'ambiente di sviluppo locale per Document of Record (DoR)

AEM Forms as a Cloud Services offre un ambiente SDK basato su docker per uno sviluppo più semplice di Document of Record e per l’utilizzo di altri microservizi. Consente di configurare manualmente i binari e le adattazioni specifici per la piattaforma. Per impostare l’ambiente:

  1. Installa e configura Docker:

    • (Per Microsoft Windows) Installa Docker Desktop. Configura Docker Engine e docker-compose sulla tua macchina.

    • (Apple macOS) Installa Docker Desktop per Mac. Include Docker Engine, Docker CLI client, Docker Compose, Docker Content Trust, Kubernetes e Credential Helper.

    • (Per Linux) Installa Motore Docker e Composizione Docker sulla tua macchina.

    NOTA
    • Per Apple macOS, crea una whitelist delle cartelle contenenti istanze AEM Author locali.

    • Docker Desktop per Windows supporta due backend, Hyper-V
      (legacy) e WSL2 (moderna). La condivisione dei file viene eseguita automaticamente
      gestito da Docker quando si utilizza WSL2 (moderno). Devi
      configura esplicitamente la condivisione dei file durante l’utilizzo di Hyper-V (legacy).

  2. Crea una cartella, ad esempio aem-sdk, in parallelo alle istanze di authoring e pubblicazione. Ad esempio C:\aem-sdk.

  3. Estrai il aem-forms-addon-<version>.zip\aem-forms-addon-native-<version>.zip file.

    aggiunta aem forms estratta su nativa

  4. Crea una variabile di ambiente AEM_HOME e puntale all’installazione locale di AEM Author. Ad esempio C:\aem\author.

  5. Apri sdk.bat o sdk.sh per la modifica. Imposta AEM_HOME per puntare all’installazione locale di AEM Author. Ad esempio C:\aem\author.

  6. Apri il prompt dei comandi e passa alla aem-forms-addon-native-<version> cartella.

  7. Assicurati che l’istanza locale di AEM Author sia attiva e in esecuzione. Esegui il seguente comando per avviare l'SDK:

    • (su Microsoft Windows) sdk.bat start
    • (su Linux o Apple Mac OS) AEM_HOME=[local AEM Author installation] ./sdk.sh start
    NOTA

    Se hai definito la variabile di ambiente nel file sdk.sh, specificarla nella riga di comando è facoltativa. L'opzione per definire la variabile di ambiente alla riga di comando viene fornita per eseguire il comando senza aggiornare lo script della shell.

    start-sdk-command

È ora possibile utilizzare l'ambiente di sviluppo locale per eseguire il rendering del documento di record. Per eseguire il test, carica un file XDP nel tuo ambiente ed eseguine il rendering. ad esempio, http://localhost:4502/libs/xfaforms/profiles/default.print.pdf?template=crx:///content/dam/formsanddocuments/check-request.xdp converte il file XDP nel documento PDF.

Imposta un progetto di sviluppo per Forms basato su archetipo di Experience Manager

Utilizza questo progetto per creare Adaptive Forms, distribuire aggiornamenti di configurazione, sovrapposizioni, creare componenti modulo adattivo personalizzati, testare e codice personalizzato in locale Experience Manager Forms SDK. Dopo il test locale, puoi distribuire il progetto in Experience Manager Forms Ambienti di produzione e non di produzione as a Cloud Service. Quando distribuisci il progetto, vengono anche distribuite le seguenti risorse AEM Forms:

Temi Modelli Modelli dati modulo
Area di lavoro 3.0 Base Microsoft Dynamics 365
Vuoto Salesforce
NOTA

Imposta AEM progetto basato su Archetype versione 30 o successiva per ottenere e utilizzare i modelli di dati modulo Microsoft Dynamics 365 e Salesforce con AEM Forms as a Cloud Service.

Per impostare il progetto:

  1. Clona l’archivio Git di Cloud Manager nella tua istanza di sviluppo locale: L’archivio Git di Cloud Manager contiene un progetto AEM predefinito. Si basa su Archetipo AEM. Clona il tuo archivio Git di Cloud Manager utilizzando Self-Service Git Account Management dall’interfaccia utente di Cloud Manager per portare il progetto nell’ambiente di sviluppo locale. Per informazioni dettagliate sull'accesso all'archivio, vedi Accesso agli archivi.
  1. Crea un Experience Manager Forms come [Cloud Service] progetto: Crea un Experience Manager Forms come [Cloud Service] basato su Archetipo AEM 27 o successiva. L’archetipo aiuta gli sviluppatori a iniziare facilmente a sviluppare per AEM Forms as a Cloud Service. Include inoltre alcuni temi e modelli di esempio per aiutarti a iniziare rapidamente.

    Apri il prompt dei comandi ed esegui il comando sottostante per creare un Experience Manager Forms Progetto as a Cloud Service. Per includere Forms configurazioni, temi e modelli specifici, set includeForms=y.

    mvn -B archetype:generate -DarchetypeGroupId=com.adobe.aem -DarchetypeArtifactId=aem-project-archetype -DarchetypeVersion=30 -DaemVersion="cloud" -DappTitle="My Site" -DappId="mysite" -DgroupId="com.mysite" -DincludeForms="y"
    

    Inoltre, cambia appTitle, appIde groupId, nel comando precedente per riflettere l'ambiente.

  2. Distribuisci il progetto nell’ambiente di sviluppo locale. È possibile utilizzare il comando seguente per distribuire nell'ambiente di sviluppo locale

    mvn -PautoInstallPackage clean install

    Per l'elenco completo dei comandi, vedere Creazione e installazione

  3. Distribuisci il codice nel tuo AEM Forms Ambiente as a Cloud Service.

Configurare gli strumenti del Dispatcher locale

Dispatcher è un modulo server web Apache HTTP che fornisce una protezione e prestazioni tra il livello CDN e AEM Publish. Dispatcher è parte integrante dell’architettura Experience Manager generale e deve far parte dell’ambiente di sviluppo locale.

Esegui i seguenti passaggi per configurare il Dispatcher locale e aggiungervi regole specifiche per Forms:

Configurare il Dispatcher locale

La Experience Manager L’SDK as a Cloud Service include la versione consigliata degli strumenti di Dispatcher, che facilita la configurazione, la convalida e la simulazione locale di Dispatcher. Gli strumenti di Dispatcher sono basati su Docker e forniscono strumenti a riga di comando per trasferire i file di configurazione di Apache HTTP Web Server e Dispatcher in un formato compatibile e distribuirli in Dispatcher in esecuzione nel contenitore Docker.

La memorizzazione in cache su Dispatcher consente AEM Forms per precompilare Adaptive Forms in un client. Migliora la velocità di rendering dei moduli precompilati.

Per istruzioni dettagliate su come impostare Dispatcher, vedi Configurare gli strumenti del Dispatcher locale

Aggiungere regole specifiche di Forms a Dispatcher

Esegui i seguenti passaggi per configurare la cache del Dispatcher per Experience Manager Forms as a Cloud Service:

  1. Apri il progetto AEM e passa a \src\conf.dispatcher.d\available_farms

  2. Crea una copia del default.farm file. Esempio, forms.farm.

  3. Apri la nuova creazione forms.farm per modificare e sostituire il codice seguente:

    #/ignoreUrlParams {
    #/0001 { /glob "*" /type "deny" }
    #/0002 { /glob "q" /type "allow" }
    #}
    

    con

    /ignoreUrlParams {
    /0001 { /glob "*" /type "deny" }
    /0002 { /glob "dataRef" /type "allow" }
    }
    
  4. Salva e chiudi il file.

  5. Vai a conf.d/enabled_farms e creare un collegamento simbolico al forms.farm file.

  6. Compila e implementa il progetto nel tuo AEM Forms Ambiente as a Cloud Service.

Considerazioni sulla memorizzazione in cache

  • La memorizzazione in cache di Dispatcher consente AEM Forms per precompilare Adaptive Forms in un client. Migliora la velocità di rendering dei moduli precompilati.
  • Per impostazione predefinita, la memorizzazione nella cache delle funzioni di contenuto protetto è disabilitata. Per abilitare la funzione, puoi eseguire le istruzioni fornite nella Memorizzazione in cache di contenuti protetti articolo
  • Il Dispatcher potrebbe non riuscire a invalidare alcuni Forms adattivi e i relativi Forms adattivi. Per risolvere tali problemi, vedi AEM Forms Memorizzazione in cache nella sezione risoluzione dei problemi .
  • Memorizzazione in cache di Forms adattivo localizzato:
    • Usa formato URL http://host:port/content/forms/af/<afName>.<locale>.html per richiedere una versione localizzata di un modulo adattivo anziché http://host:port/content/forms/af/afName.html?afAcceptLang=<locale>
    • Per impostazione predefinita, l’opzione Impostazioni internazionali del browser è disabilitata. Per modificare le impostazioni internazionali del browser,
  • Quando si utilizza il formato URL http://host:port/content/forms/af/<adaptivefName>.htmle l’opzione Usa impostazione internazionale browser in configuration manager è disabilitata; viene fornita la versione non localizzata del modulo adattivo. La lingua non localizzata è la lingua utilizzata durante lo sviluppo del Modulo adattivo. Le impostazioni internazionali configurate per il browser (impostazioni internazionali del browser) non vengono considerate e viene distribuita una versione non localizzata del modulo adattivo.
  • Quando si utilizza il formato URL http://host:port/content/forms/af/<adaptivefName>.html, e se è abilitato l’opzione Usa impostazioni internazionali browser in configuration manager, viene fornita una versione localizzata del modulo adattivo, se disponibile. La lingua del modulo adattivo localizzato si basa sulle impostazioni internazionali configurate per il browser (impostazioni internazionali del browser). Può portare a [memorizzazione in cache solo della prima istanza di un modulo adattivo]. Per evitare che il problema si verifichi nell’istanza, vedi Solo la prima istanza di un modulo adattivo viene memorizzata nella cache nella sezione risoluzione dei problemi .

Il tuo ambiente di sviluppo locale è pronto.

Aggiornare l’ambiente di sviluppo locale

Per aggiornare l'SDK a una nuova versione è necessario sostituire l'intero ambiente di sviluppo locale, con la conseguente perdita di tutto il codice, la configurazione e il contenuto negli archivi locali. Assicurati che qualsiasi codice, configurazione o contenuto che non deve essere distrutto sia correttamente impegnato in Git o esportato dalle istanze di Experience Manager locali come CRX-Packages.

Come evitare la perdita di contenuto durante l'aggiornamento dell'SDK

L'aggiornamento dell'SDK sta creando in modo efficace nuove istanze di authoring e pubblicazione, tra cui un nuovo archivio (Configurare AEM progetto), il che significa che tutte le modifiche apportate all’archivio di un SDK precedente andranno perse. Per strategie valide per aiutare a mantenere il contenuto tra gli aggiornamenti dell’SDK, vedi Come evitare la perdita di contenuto durante l'aggiornamento dell'SDK AEM

Eseguire il backup e importare contenuti specifici di Forms in un nuovo ambiente SDK

Per eseguire il backup e spostare le risorse dall’SDK esistente a un nuovo ambiente SDK:

  • Crea un backup del contenuto esistente.

  • Imposta un nuovo ambiente SDK.

  • Importa il backup nel tuo nuovo ambiente SDK.

Creare un backup del contenuto esistente

Esegui il backup di Forms adattivo, modelli, modello dati modulo, tema, configurazioni e codice personalizzato. Per creare un backup è possibile eseguire le seguenti operazioni:

  1. Scarica Forms adattivo, temi e PDF forms.

  2. Esportare modelli di moduli adattivi.

  3. Download di modelli di dati per moduli

  4. Esporta modelli modificabili, configurazioni cloud e modello di flusso di lavoro. Per esportare tutti gli elementi precedentemente menzionati dall’SDK esistente, crea un CRX-Package con i seguenti filtri:

    • /conf/ReferenceEditableTemplates
    • /conf/global/settings/cloudconfigs
    • /conf/global/settings/wcm
    • /var/workflow/models
    • /conf/global/settings/workflow
  5. Esporta configurazioni e-mail, invia e precompila il codice delle azioni dall’ambiente di sviluppo locale. Per esportare queste impostazioni e configurazioni, crea una copia delle seguenti cartelle e file nell’ambiente di sviluppo locale:

    • [Archetype Project in Cloud Service Git]/core/src/main/java/com/<program name>/core/service
    • [Archetype Project in Cloud Service Git] /core/src/main/java/com/<program name>/core/servlets/FileAttachmentServlet.java
    • [Archetype Project in Cloud Service Git]/ui.apps/src/main/content/jcr_root/apps/<program name>/config

Importare il backup nel nuovo ambiente SDK

Importa Forms adattivo, modelli, modello dati modulo, tema, configurazioni e codice personalizzato nel tuo nuovo ambiente. Per importare il backup è possibile eseguire le seguenti operazioni:

  1. Importa Forms adattivo, temi e PDF forms per nuovi ambienti SDK.

  2. Importare modelli di moduli adattivi nel nuovo ambiente SDK.

  3. Carica i modelli di dati dei moduli nel nuovo ambiente SDK.

  4. Importa modelli modificabili, configurazioni cloud e modello di flusso di lavoro. Per importare tutti gli elementi precedentemente menzionati nel tuo nuovo ambiente SDK, importa il CRX-Package contenente questi elementi nel tuo nuovo ambiente SDK.

  5. Importa configurazioni e-mail, invia e precompila il codice delle azioni dall’ambiente di sviluppo locale. Per importare queste impostazioni e configurazioni, inserisci i seguenti file dal vecchio progetto Archetype nel nuovo progetto Archetype:

    • [Archetype Project in Cloud Service Git]/core/src/main/java/com/<program name>/core/service
    • [Archetype Project in Cloud Service Git] /core/src/main/java/com/<program name>/core/servlets/FileAttachmentServlet.java
    • [Archetype Project in Cloud Service Git]/ui.apps/src/main/content/jcr_root/apps/<program name>/config

Il nuovo ambiente dispone ora di moduli e delle relative risorse del vecchio ambiente.

In questa pagina