Gestione degli ambienti

La sezione seguente descrive i tipi di ambiente che un utente può creare e come l’utente può creare un ambiente.

Tipi di ambiente

Un utente con le autorizzazioni necessarie può creare i seguenti tipi di ambiente (entro i limiti di ciò che è disponibile per il tenant specifico).

  • Ambiente di produzione e fase: La fase di produzione è disponibile come duo e viene utilizzata a scopo di test e produzione.

  • Sviluppo: Un ambiente di sviluppo può essere creato a scopo di sviluppo e test e sarà associato solo alle pipeline non di produzione.

    NOTA

    Un ambiente di sviluppo creato automaticamente in un programma sandbox verrà configurato per includere le soluzioni Sites e Assets.

    La tabella seguente riepiloga i tipi di ambiente e i relativi attributi:

    Nome Livello di authoring Livello di pubblicazione Utente può creare L'utente può eliminare Pipeline che può essere associata all’ambiente
    Produzione Sì se Sites include No pipeline di produzione
    Area di visualizzazione Sì se Sites include No pipeline di produzione
    Sviluppo Sì se Sites include pipeline non di produzione
    NOTA

    La fase di produzione è disponibile come duo e viene utilizzata a scopo di test e produzione. L’utente non sarà in grado di creare solo l’ambiente Stage o di produzione.

Aggiunta di un ambiente

  1. Fai clic su Aggiungi ambiente per aggiungere un ambiente. Questo pulsante sarà accessibile dalla schermata Ambienti .

    L'opzione Aggiungi ambiente è disponibile anche nella scheda Ambienti quando il programma non contiene ambienti.

    NOTA

    L'opzione Aggiungi ambiente verrà disabilitata per mancanza di autorizzazioni o per elementi che possono essere oggetto di contratti.

  2. Viene visualizzata la finestra di dialogo Aggiungi ambiente. L’utente deve inviare dettagli quali tipo di ambiente, nome dell’ambiente e descrizione dell’ambiente (a seconda dell’obiettivo dell’utente nella creazione dell’ambiente ed entro i limiti di ciò che è disponibile per il tenant specifico).

    NOTA

    Durante la creazione di un ambiente, in Adobe I/O vengono create una o più integrazioni . Questi sono visibili agli utenti che hanno accesso alla console Adobe I/O e non devono essere eliminati. Questa operazione è sconosciuta nella descrizione nella console Adobe I/O.

  3. Fai clic su Salva per aggiungere un ambiente con i criteri popolati. Ora nella schermata Panoramica viene visualizzata la scheda da cui è possibile impostare la pipeline.

    NOTA

    Nel caso in cui non sia ancora stata impostata la pipeline non di produzione, nella schermata Panoramica viene visualizzata la scheda da cui è possibile creare la pipeline non di produzione.

Dettagli dell'ambiente

La scheda Ambienti nella pagina Panoramica elenca fino a tre ambienti.

  1. Selezionare il pulsante Mostra tutto per passare alla pagina di riepilogo Ambiente per visualizzare una tabella con un elenco completo di ambienti.

  2. La pagina Ambienti visualizza l'elenco di tutti gli ambienti esistenti.

  3. Seleziona uno qualsiasi degli ambienti dall’elenco per visualizzare i dettagli dell’ambiente.

Accesso al servizio di anteprima

La funzione Preview Service offre un servizio di anteprima (pubblicazione) aggiuntivo per ogni AEM come ambiente di Cloud Service tramite Cloud Manager.

Visualizza l’anteprima dell’esperienza finale di un sito web prima che raggiunga l’ambiente di pubblicazione ed è disponibile al pubblico. Alcuni puntatori prima di poter vedere e utilizzare Preview Service:

  1. Versione AEM: L'ambiente deve essere in AEM versione 2021.05.5368.20210529T101701Z o successiva. Per eseguire questa operazione, assicurati che nell’ambiente sia stata eseguita correttamente una pipeline di aggiornamento.

  2. Blocco predefinito dell’Elenco consentiti IP: Al momento della creazione, al servizio di anteprima verrà applicato un Elenco consentiti IP predefinito, contrassegnato con Preview Default [Env ID].

    NOTA

    Al momento della prima creazione, per abilitare l’accesso è necessario annullare attivamente l’applicazione dell’Elenco consentiti IP predefinito dal servizio di anteprima nell’ambiente.

    Per sbloccare l'accesso a Preview Service e fornire l'accesso desiderato, un utente con le autorizzazioni necessarie deve effettuare una delle seguenti operazioni:

    • Crea un Elenco consentiti IP appropriato e applicalo al servizio di anteprima. Esegui immediatamente l’operazione annullando l’applicazione di Preview Default [Env ID] IP Allow List dal servizio di anteprima. Per ulteriori informazioni, consulta Annullamento dell’applicazione di un Elenco consentiti IP .

      OPPURE,

    • Utilizza il flusso di lavoro Aggiorna Elenco consentiti IP per rimuovere l'IP predefinito e aggiungere gli IP appropriati. Per ulteriori informazioni, consulta Visualizzazione e aggiornamento di un Elenco consentiti IP .

      NOTA

      I passaggi precedenti devono essere eseguiti prima di condividere l’URL del servizio di anteprima con uno dei tuoi team per garantire che i membri appropriati del tuo team siano in grado di accedere all’URL di anteprima.

      Una volta sbloccato l’accesso al servizio di anteprima, l’icona a forma di lucchetto (come illustrato nella figura seguente) non verrà più visualizzata.

  3. Pubblica contenuto in anteprima: Puoi pubblicare contenuti nel servizio di anteprima utilizzando l’interfaccia utente Gestisci pubblicazione in AEM. Per ulteriori informazioni, consulta Anteprima del contenuto .

Aggiornamento dell’ambiente

Gli aggiornamenti degli ambienti Stage e Production vengono gestiti automaticamente da Adobe.

Gli aggiornamenti agli ambienti di sviluppo sono gestiti dagli utenti del programma. Quando un ambiente non esegue l'ultima versione AEM disponibile al pubblico, lo stato della scheda Ambienti nella schermata principale verrà visualizzato AGGIORNA DISPONIBILE.

L'opzione Aggiorna è disponibile dalla scheda Ambienti .
Questa opzione è disponibile anche se fai clic su Dettagli dalla scheda Ambienti . Viene visualizzata la pagina Ambienti e, dopo aver selezionato l'ambiente di sviluppo, fai clic su e seleziona Aggiorna, come illustrato nella figura seguente:

Selezionando questa opzione, un gestore distribuzione potrà aggiornare la pipeline associata a questo ambiente alla versione più recente ed eseguire la pipeline.

Se la pipeline è già stata aggiornata, all’utente viene richiesto di eseguire la pipeline.

Eliminazione dell’ambiente

L'utente con le autorizzazioni necessarie potrà eliminare un ambiente di sviluppo.

L'opzione Elimina è disponibile dal menu a discesa nella scheda Ambienti . Fai clic su per un ambiente di sviluppo da eliminare.

È disponibile anche l’opzione Elimina, se fai clic su Dettagli dalla scheda Ambienti . Viene visualizzata la pagina Ambienti e, dopo aver selezionato l'ambiente di sviluppo, fai clic su e seleziona Elimina, come illustrato nella figura seguente:

NOTA

Questa funzione non è disponibile per l’ambiente Produzione/Stage impostato in un programma di produzione configurato a scopo di produzione. La funzione è tuttavia disponibile per gli ambienti di produzione/stage in un programma sandbox.

Gestione dell'accesso

Seleziona Gestisci accesso dal menu a discesa nella scheda Ambienti. Puoi passare direttamente all’istanza di authoring e gestire l’accesso per il tuo ambiente.

Accesso alla Console per sviluppatori

Seleziona Console per sviluppatori dal menu a discesa nella scheda Ambienti . Verrà aperta una nuova scheda nel browser con la pagina di accesso a Console per sviluppatori.

Solo un utente con il ruolo Sviluppatore avrà accesso a Console per sviluppatori. Eccezione per i programmi sandbox, in cui qualsiasi utente con accesso al programma sandbox di Cloud Manager avrà accesso a Console per sviluppatori.

Per ulteriori informazioni, consulta Sospensione e disattivazione degli ambienti sandbox .

Questa opzione è disponibile anche se fai clic su Dettagli dalla scheda Ambienti . Viene visualizzata la pagina Ambienti e, dopo aver selezionato un ambiente, fai clic su e seleziona Console per sviluppatori.

Accesso locale

Seleziona Accesso locale dal menu a discesa nella scheda Ambienti per accedere localmente ad Adobe Experience Manager.

Inoltre, puoi accedere localmente dalla pagina di riepilogo Ambienti.

Gestione dei nomi di dominio personalizzati

Passa alla pagina dei dettagli Ambienti dalla pagina Riepilogo ambienti .

NOTA

I nomi di dominio personalizzati sono ora supportati in Cloud Manager per i programmi Sites per i servizi di pubblicazione e anteprima. Ogni ambiente Cloud Manager può ospitare fino a un massimo di 250 domini personalizzati per ambiente.

Le seguenti azioni possono essere eseguite sul servizio Publish per il tuo ambiente come descritto di seguito:

  1. Aggiunta di un nome di dominio personalizzato

  2. Visualizzazione e aggiornamento di un nome di dominio personalizzato

  3. Eliminazione di un nome di dominio personalizzato

  4. Controllo dello stato del nome di dominio personalizzato o di un certificato SSL.

  5. Controllo dello stato di un Elenco consentiti IP

Gestione degli Elenchi consentiti IP

Passa alla pagina dei dettagli dell’ambiente dalla pagina Riepilogo ambienti . Puoi eseguire le seguenti operazioni sui servizi di pubblicazione e/o authoring per il tuo ambiente qui.

NOTA

La funzione di Elenco consentiti IP è ora supportata in Cloud Manager per i servizi Author, Publish e Preview (disponibili nei programmi Sites).

Applicazione di un Elenco consentiti IP

L’applicazione di un Elenco consentiti IP è il processo tramite il quale tutti gli intervalli IP inclusi nella definizione dell’elenco consentiti sono associati a un servizio Author o Publish in un ambiente. Per poter applicare un Elenco consentiti IP, è necessario accedere a un utente con il ruolo Proprietario business o Gestore distribuzione.

NOTA

L’Elenco consentiti IP deve esistere in Cloud Manager per applicarlo a un servizio ambiente. Per ulteriori informazioni sugli Elenchi consentiti IP in Cloud Manager, passa a Introduzione agli Elenchi consentiti IP in Cloud Manager.

Per applicare un Elenco consentiti IP, effettua le seguenti operazioni:

  1. Passa all’ambiente specifico dalla pagina dei dettagli Ambienti e passa alla tabella Elenchi consentiti IP .
  2. Utilizza i campi di input nella parte superiore della tabella dell’Elenco consentiti IP per selezionare l’Elenco consentiti IP e il servizio Author o Publish a cui desideri applicarlo.
  3. Fai clic su Applica e conferma l’invio.

Annullamento dell’applicazione di un Elenco consentiti IP

L'annullamento dell'applicazione di un Elenco consentiti IP è il processo tramite il quale tutti gli intervalli IP inclusi nella definizione dell'Elenco consentiti vengono disassociati da un servizio Author o Publisher in un ambiente. Per poter annullare l’applicazione di un Elenco consentiti IP, è necessario che un utente con il ruolo Proprietario business o Gestore distribuzione sia connesso.

Per annullare l’applicazione di un Elenco consentiti IP, effettua le seguenti operazioni:

  1. Passa alla pagina dei dettagli Ambienti specifica dalla schermata Ambienti e passa alla tabella Elenchi consentiti IP .
  2. Identifica la riga in cui è elencata la regola dell’Elenco consentiti IP che desideri annullare l’applicazione.
  3. Seleziona il …Menu dall'estremità destra della riga.
  4. Seleziona l’opzione Annulla applicazione e conferma l’invio.

In questa pagina