Configurazione manuale dell’integrazione con Adobe Target

Puoi modificare le configurazioni della procedura guidata di consenso che hai effettuato quando utilizzi la procedura guidata oppure puoi integrarle manualmente con Adobe Target senza utilizzare la procedura guidata.

Modifica delle configurazioni della procedura guidata di consenso

La procedura guidata di consenso che integra AEM con Adobe Target crea automaticamente una configurazione cloud di Target denominata Configurazione di destinazione con provisioning. La procedura guidata crea inoltre un framework Target per la configurazione cloud denominato Framework di destinazione con provisioning. Se necessario, puoi modificare le proprietà della configurazione e del framework del cloud.

Puoi anche configurare Adobe Target per utilizzare Adobe Target come origine per la generazione di rapporti durante il targeting del contenuto configurando la configurazione di A4T Analytics Cloud.

Per individuare la configurazione cloud e il framework, passa a Cloud Services tramite Strumenti > Implementazione > Cloud. (http://localhost:4502/libs/cq/core/content/tools/cloudservices.html)
Sotto Adobe Target, tocca o fai clic su Mostra configurazioni.

Proprietà di configurazione di Target con provisioning

I seguenti valori di proprietà vengono utilizzati nella configurazione cloud di configurazione di Target con provisioning creata dalla procedura guidata di Opt-in:

  • Codice client: come immesso nella procedura guidata Opt-in.

  • E-mail: come immesso nella procedura guidata Opt-in.

  • Password: come immesso nella procedura guidata Opt-in.

  • Tipo API: REST

  • Sincronizza Segmenti Da Adobe Target: Selezionati.

  • Libreria client: mbox.js.

  • Utilizza DTM per distribuire la libreria client: Non selezionato. Seleziona questa opzione se utilizzi DTM o un altro sistema di gestione dei tag per ospitare il file mbox.js o AT.js. Adobe consiglia di utilizzare DTM anziché AEM per distribuire la libreria.

  • Custom mbox.js: nessuno specificato in modo che venga utilizzato il file mbox.js predefinito. Specifica un file mbox.js personalizzato da utilizzare in base alle esigenze. Viene visualizzato solo se hai selezionato mbox.js.

  • AT.js personalizzato: nessuno specificato in modo che venga utilizzato il file AT.js predefinito. Specifica un file AT.js personalizzato da utilizzare in base alle esigenze. Viene visualizzato solo se è stato selezionato AT.js.

NOTA

Nella AEM 6.3, puoi selezionare il file della libreria di Target AT.JS, una nuova libreria di implementazione per Adobe Target progettata sia per le implementazioni web tipiche che per le applicazioni a pagina singola.

AT.js offre diversi miglioramenti rispetto alla libreria mbox.js :

  • Tempi di caricamento delle pagine migliorati per le implementazioni web
  • Maggiore sicurezza
  • Migliori opzioni di implementazione per le applicazioni a pagina singola
  • AT.js contiene i componenti inclusi in target.js, quindi cessano le chiamate a target.js

Proprietà Framework di Target con provisioning

Il framework di destinazione predisposto creato dalla procedura guidata Opt-in è configurato per inviare dati contestuali dall’archivio dati profilo. Per impostazione predefinita, gli elementi dati relativi a età e genere dell’archivio vengono inviati a Target. È probabile che la soluzione richieda l’invio di parametri aggiuntivi.

chlimage_1-158

Puoi configurare il framework per inviare informazioni di contesto aggiuntive a Target come descritto in Aggiunta di un framework di Target.

Configurazione della configurazione di A4T Analytics Cloud

Puoi configurare Adobe Target per utilizzare Adobe Analytics come origine per la generazione di rapporti durante il targeting del contenuto.

NOTA

L’autenticazione con credenziali utente (legacy) non funziona con A4T (sia per Target che per Analytics). Pertanto, i clienti devono utilizzare l’autenticazione IMS invece dell’autenticazione User-Credential.

A questo scopo, devi specificare con quale configurazione cloud A4T collegare la configurazione cloud di Adobe Target:

  1. Passa a Cloud Services tramite il logo AEM > Strumenti > Implementazione > Cloud Services.

  2. Nella sezione Adobe Target, fai clic su Configura ora.

  3. Riconnettersi alla configurazione Adobe Target.

  4. Nel menu a discesa A4T Analytics Cloud Configuration , seleziona il framework.

    NOTA

    Sono disponibili solo le configurazioni di Analytics abilitate per A4T.

    Durante la configurazione di A4T con AEM, è possibile che manchi una voce di riferimento alla configurazione. Per selezionare il framework di analytics, procedi come segue:

    1. Passa a Strumenti > Generale > CRXDE Lite.
    2. Passa alla finestra di dialogo Configurazione di A4T Analytics (vedi di seguito)
    3. Imposta la proprietà disable su false.
    4. Tocca o fai clic su Salva tutto.

Finestra di dialogo di configurazione di A4T Analytics

/libs/cq/analytics/components/testandtargetpage/dialog/items/tabs/items/tab1_general/items/a4tAnalyticsConfig

chlimage_1-159

Fai clic su OK. Quando esegui il targeting del contenuto con Adobe Target, puoi selezionare l'origine del rapporto.

Integrazione manuale con Adobe Target

Effettua l’integrazione manuale con Adobe Target invece di utilizzare la procedura guidata di consenso.

NOTA

Il file della libreria di Target AT.JS è una nuova libreria di implementazione per Adobe Target progettata sia per le implementazioni web tipiche che per le applicazioni a pagina singola. Adobe consiglia di utilizzare AT.js invece di mbox.js come libreria client.
AT.js offre diversi miglioramenti rispetto alla libreria mbox.js :

  • Tempi di caricamento delle pagine migliorati per le implementazioni web
  • Maggiore sicurezza
  • Migliori opzioni di implementazione per le applicazioni a pagina singola
  • AT.js contiene i componenti inclusi in target.js, quindi cessano le chiamate a target.js
    Puoi selezionare AT.js o mbox.js nel menu a discesa Libreria client .

Creazione di una configurazione cloud di Target

Per consentire a AEM di interagire con Adobe Target, crea una configurazione cloud di Target. Per creare la configurazione, fornisci il codice client Adobe Target e le credenziali utente.

Puoi creare la configurazione cloud di Target una sola volta perché puoi associare la configurazione a più campagne AEM. Se disponi di diversi codici client Adobe Target, crea una configurazione per ogni codice client.

Puoi configurare la configurazione cloud per sincronizzare i segmenti da Adobe Target. Se abiliti la sincronizzazione, i segmenti vengono importati in background da Target non appena viene salvata la configurazione cloud.

Segui la procedura seguente per creare una configurazione cloud di Target in AEM:

  1. Passa a Cloud Services tramite il logo AEM > Strumenti > Implementazione > Cloud Services. (http://localhost:4502/libs/cq/core/content/tools/cloudservices.html)

    Viene visualizzata la pagina di panoramica Adobe Marketing Cloud.

  2. Nella sezione Adobe Target, fai clic su Configura ora.

  3. Nella finestra di dialogo Crea configurazione :

    1. Assegna alla configurazione un Titolo.
    2. Seleziona il modello Configurazione Adobe Target .
    3. Fai clic su Crea.

    Viene visualizzata la finestra di dialogo di modifica.

    chlimage_1-160

    NOTA

    Durante la configurazione di A4T con AEM, è possibile che manchi una voce di riferimento alla configurazione. Per selezionare il framework di analytics, procedi come segue:

    1. Passa a Strumenti > Generale > CRXDE Lite.
    2. Passa a /libs/cq/analytics/components/testandtargetpage/dialog/items/tabs/items/tab1_general/items/a4tAnalyticsConfig
    3. Imposta la proprietà disable su false.
    4. Tocca o fai clic su Salva tutto.
  4. Nella finestra di dialogo , specifica i valori per queste proprietà.

    • Codice client: il codice client dell’account di Target

    • E-mail: l’e-mail dell’account Target.

    • Password: la password dell’account Target.

    • Tipo API: REST o XML

    • Configurazione di A4T Analytics Cloud: Seleziona la configurazione cloud di Analytics utilizzata per gli obiettivi e le metriche delle attività di destinazione. È necessario se utilizzi Adobe Analytics come origine per la generazione di rapporti durante il targeting del contenuto. Se non visualizzi la configurazione cloud, consulta la nota in Configurazione di A4T Analytics Cloud Configuration.

    • Utilizza targeting preciso: Per impostazione predefinita questa casella di controllo è selezionata. Se questa opzione è selezionata, la configurazione del servizio cloud attenderà il caricamento del contesto prima di caricare il contenuto. Vedi la nota che segue.

    • Sincronizza segmenti da Adobe Target: seleziona questa opzione per scaricare i segmenti definiti in Target e utilizzarli in AEM. Devi selezionare questa opzione quando la proprietà Tipo API è REST, perché i segmenti in linea non sono supportati e devi sempre utilizzare i segmenti da Target. Il termine AEM "segmento" è equivalente al "pubblico" di Target.

    • Libreria client: seleziona se desideri la libreria client mbox.js o AT.js.

    • Utilizza DTM per distribuire la libreria client: seleziona questa opzione per utilizzare AT.js o mbox.js da DTM o un altro sistema di gestione dei tag. Devi configurare l'integrazione DTM per utilizzare questa opzione. Adobe consiglia di utilizzare DTM anziché AEM per distribuire la libreria.

    • mbox.js personalizzato: Lascia vuoto se hai selezionato la casella DTM o per utilizzare il mbox.js predefinito. In alternativa, carica il mbox.js personalizzato. Viene visualizzato solo se hai selezionato mbox.js.

    • AT.js personalizzato: Lascia vuoto se hai selezionato la casella DTM o per utilizzare il file AT.js predefinito. In alternativa, carica il tuo AT.js personalizzato. Viene visualizzato solo se è stato selezionato AT.js.

    NOTA

    Per impostazione predefinita, quando si sceglie di accedere alla procedura guidata di configurazione di Adobe Target, il targeting accurato è abilitato.
    Il targeting accurato significa che la configurazione del servizio cloud attende il caricamento del contesto prima di caricare il contenuto. Di conseguenza, in termini di prestazioni, un targeting accurato può creare un ritardo di alcuni millisecondi prima del caricamento del contenuto.
    Il targeting accurato è sempre abilitato nell’istanza di authoring. Tuttavia, nell’istanza di pubblicazione puoi scegliere di disattivare il targeting accurato a livello globale cancellando il segno di spunta accanto a Targeting accurato nella configurazione del servizio cloud (http://localhost:4502/etc/cloudservices.html). Puoi inoltre attivare e disattivare il targeting accurato per i singoli componenti indipendentemente dall’impostazione nella configurazione del servizio cloud.
    Se hai già creato componenti di destinazione e modifichi questa impostazione, le modifiche non influiscono su tali componenti. Devi apportare direttamente le modifiche a tali componenti.

  5. Fai clic su Connetti a Target per inizializzare la connessione con Target. Se la connessione ha esito positivo, viene visualizzato il messaggio Connessione riuscita. Fare clic su OK sul messaggio e quindi su OK nella finestra di dialogo.

    Se non riesci a connetterti a Target, consulta la sezione risoluzione dei problemi .

Aggiunta di un framework di Target

Dopo aver configurato la configurazione cloud di Target, aggiungi un framework di Target. Il framework identifica i parametri predefiniti inviati ad Adobe Target dai componenti Client Context o ContextHub disponibili. Target utilizza i parametri per determinare i segmenti che si applicano al contesto corrente.

Puoi creare più framework per una singola configurazione di Target. I framework multipli sono utili quando devi inviare un diverso set di parametri a Target per diverse sezioni del sito web. Crea un framework per ogni set di parametri da inviare. Associa ogni sezione del sito web al framework appropriato. Una pagina web può utilizzare un solo framework alla volta.

  1. Nella pagina di configurazione di Target, fai clic su + (segno più) accanto a Framework disponibili.

  2. Nella finestra di dialogo Crea framework, specifica un Titolo, seleziona il Adobe Target Framework e fai clic su Crea.

    chlimage_1-161

    Viene visualizzata la pagina del framework. La barra laterale fornisce componenti che rappresentano informazioni dal contesto client o ContextHub che è possibile mappare.

    chlimage_1-162

  3. Trascina il componente ClientContext che rappresenta i dati da utilizzare per la mappatura sulla destinazione di rilascio. In alternativa, trascina il componente ContextHub Store nel framework.

    NOTA

    Durante la mappatura, i parametri vengono passati a una mbox tramite stringhe semplici. Non è possibile mappare array da ContextHub.

    Ad esempio, per utilizzare Dati profilo sui visitatori del sito per controllare la campagna Target, trascina il componente Dati profilo nella pagina. Vengono visualizzate le variabili dei dati di profilo disponibili per la mappatura ai parametri di Target.

    chlimage_1-163

  4. Seleziona le variabili che desideri rendere visibili al sistema Adobe Target selezionando la casella di controllo Condividi nelle colonne appropriate.

    chlimage_1-164

    NOTA

    La sincronizzazione dei parametri è solo unidirezionale, da AEM ad Adobe Target.

Viene creato il framework. Per replicare il framework nell'istanza di pubblicazione, utilizza l'opzione Attiva framework dalla barra laterale.

Associazione di attività alla configurazione di Target Cloud

Associa le attività AEM alla configurazione cloud di Target in modo da poter eseguire il mirroring delle attività in Adobe Target.

NOTA

Il tipo di attività disponibile viene stabilito in base ai seguenti elementi:

  • Se l'opzione xt_only è abilitata sul tenant di Adobe Target (clientcode) utilizzato sul lato AEM per connettersi ad Adobe Target, puoi creare solo attività XT in AEM.
  • Se le opzioni xt_only non sono abilitate sul tenant di Adobe Target (clientcode), puoi creare sia le attività XT che A/B in AEM.
    Nota aggiuntiva: le opzioni xt_only sono un'impostazione applicata a un determinato tenant Target (clientcode) e possono essere modificate solo direttamente in Adobe Target. Non puoi attivare o disattivare questa opzione da AEM.

Associazione del framework di Target al sito

Dopo aver creato un framework di Target in AEM, associa le pagine web al framework. I componenti di destinazione nelle pagine inviano ad Adobe Target i dati definiti dal framework per il tracciamento. (Consulta Targeting dei contenuti.)

Quando associate una pagina al framework, le pagine figlie ereditano l’associazione.

  1. Nella console Sites , individua il sito da configurare.

  2. Utilizzando azioni rapide o modalità di selezione, selezionare Visualizza proprietà.

  3. Selezionare la scheda Cloud Services.

  4. Tocca o fai clic su Modifica.

  5. Tocca/fai clic su Aggiungi configurazione in Configurazioni Cloud Service e seleziona Adobe Target.

    chlimage_1-165

  6. Seleziona il framework desiderato in Riferimento di configurazione.

    NOTA

    Assicurati di selezionare il framework specifico creato e non la configurazione cloud di Target in cui è stato creato.

  7. Tocca o fai clic su Fine.

  8. Attiva la pagina principale del sito web per replicarla nel server di pubblicazione. (Vedere Come pubblicare le pagine.)

    NOTA

    Se il framework allegato alla pagina non è ancora stato attivato, viene visualizzata una procedura guidata che consente di pubblicarlo.

Risoluzione dei problemi di connessione di Target

Esegui le seguenti operazioni per risolvere i problemi che si verificano durante la connessione a Target:

  • Assicurati che le credenziali utente fornite siano corrette.
  • Assicurati che l'istanza AEM possa connettersi al server Target. Ad esempio, assicurati che le regole del firewall non bloccino le connessioni AEM in uscita o che AEM configurato per l’utilizzo dei proxy necessari.
  • Cerca messaggi utili nel registro degli errori AEM. Il file error.log si trova nella directory crx-quickstart/logs in cui è installato AEM.
  • Quando modifichi l’attività in Adobe Target, l’URL punta a localhost. Per ovviare a questo problema, imposta l’esternalizzatore AEM sull’URL corretto.

In questa pagina