Convalida dello schema

Il procedimento di convalida consente di mappare i nomi e le descrizioni visualizzati agli attributi caricati (stringhe, interi, numeri e così via). Uno schema viene creato in base a queste impostazioni. Lo schema viene utilizzato per convalidare tutti i dati futuri caricati in questa sorgente dati. Il processo di mappatura non altera i dati originali.

NOTA

L'aggiornamento dello schema dopo la convalida elimina gli attributi del cliente. Consulta Aggiornare lo schema (elimina anche gli attributi).

Origine degli attributi del cliente > Crea nuova origine degli attributi del cliente > Visualizza/Modifica schema

Modificare uno schema

Nella pagina Convalida schema ciascuna riga dello schema rappresenta una colonna del file CSV caricato.

Convalida della pagina dello schema in Experience Cloud

  • Aggiungi dati: consente di caricare nuovi dati dell'attributo in questa origine dati.

  • Visualizza/Modifica schema: consente di mappare i nomi visualizzati ai dati attributo come descritto nel passaggio successivo.

  • Configurazione FTP: carica i dati tramite FTP.

  • Ricerca ID: immetti un ID cliente (CID) dal file .csv per ricercare informazioni di Experience Cloud per l'ID. Questa funzionalità è utile per risolvere i problemi relativi alla mancata visualizzazione dei dati attributo di un visitatore:

    • ECID (Experience Cloud ID): indica se stai utilizzando il servizio Experience Cloud ID più recente. Se ti trovi nel servizio MCID ma non è visualizzato alcun ID, significa che Experience Cloud non ha ricevuto un alias per quel CID. Ciò significa che il visitatore non ha effettuato l'accesso o la tua implementazione non trasmette quell'ID.

    • CID (ID cliente): gli attributi associati a questo CID. Se stai usando una prop o un'eVar per caricare CID (AVID) e sono visualizzati degli attributi ma nessun AVID, significa che il visitatore non ha effettuato l'accesso al tuo sito.

    • AVID (ID visitatore di Analytics): mostra se utilizzi una prop o eVar per caricare CID. Se tali ID vengono passati a Experience Cloud, tutti gli ID visitatore associati al CID che hai immesso vengono visualizzati qui.

Puoi caricare i dati anche tramite FTP, dopo aver creato un’origine per gli attributi cliente e un account FTP in Experience Cloud. Puoi creare un account FTP per ogni sorgente attributo. I file caricati vengono memorizzati nella cartella root di tale account. I dati devono essere in formato .csv e un secondo file .fin deve indicare il completamento del caricamento.

I nomi applicati a stringhe, interi e numeri vengono utilizzati per creare metriche di Analytics.

  • Attributo: dati degli attributi letti dal file .csv caricato.

  • Tipo: il tipo di dati, ad esempio:

    • Stringa: una sequenza di caratteri.

    • Interi: numeri interi.

    • Numeri: possono contenere fino a due posizioni decimali.

  • Nome visualizzato: un nome descrittivo per l'attributo. Ad esempio, puoi rinominare l’attributo età del cliente in Cliente dal.

  • Descrizione: una descrizione dell'attributo.

In questa pagina