Informazioni sulla gestione della quarantena

Informazioni sulla quarantena

È possibile mettere in quarantena un indirizzo e-mail o un numero di telefono, ad esempio, quando la casella di posta è piena o se l’indirizzo non esiste.

In ogni caso, la procedura di quarantena è conforme alle regole specifiche descritte nella presente sezione.

Ottimizzazione della consegna tramite quarantena

I profili con indirizzi e-mail o numeri di telefono in quarantena vengono automaticamente esclusi durante la preparazione dei messaggi (vedi Identificazione degli indirizzi messi in quarantena per una consegna). In questo modo le consegne sono più rapide, poiché il tasso di errore ha un effetto significativo sulla velocità di consegna.

Alcuni provider di accesso a Internet considerano automaticamente le e-mail come spam se il tasso di indirizzi non validi è troppo alto. La quarantena ti consente quindi di evitare di essere aggiunta al elenco Bloccati da questi provider.

Inoltre, le quarantene contribuiscono a ridurre i costi di invio degli SMS escludendo numeri di telefono errati dalle consegne.

Per ulteriori informazioni sulle best practice per proteggere e ottimizzare le consegne, consulta questa pagina.

Quarantena rispetto Elenco Bloccati

La quarantena e il elenco Bloccati non si applicano allo stesso oggetto:

  • Quarantena si applica solo a un indirizzo (o numero di telefono, ecc.), non al profilo stesso. Ad esempio, un profilo con indirizzo e-mail messo in quarantena potrebbe aggiornare il profilo e immettere un nuovo indirizzo e potrebbe quindi essere nuovamente oggetto di targeting mediante azioni di consegna. Allo stesso modo, se due profili hanno lo stesso numero di telefono, saranno entrambi interessati se il numero viene messo in quarantena.

    Gli indirizzi o i numeri di telefono messi in quarantena vengono visualizzati nella registri di esclusione (per una consegna) o elenco di quarantena (per l'intera piattaforma).

  • Essere sul elenco Bloccati, d'altra parte, si tradurrà in profilo non viene più eseguito il targeting dalla consegna, ad esempio dopo un annullamento dell’abbonamento (opt-out), per un determinato canale. Ad esempio, se un profilo nel elenco Bloccati del canale e-mail ha due indirizzi e-mail, entrambi gli indirizzi saranno esclusi dalla consegna. Per ulteriori informazioni sul processo di elenco Bloccati, consulta Informazioni sul consenso e diniego in Campaign.

    Puoi verificare se un profilo è sul elenco Bloccati di uno o più canali nel No longer contact (on denylist) sezione del profilo General scheda . Vedi questa sezione.

NOTA

La quarantena include un A elenco Bloccati , che si applica quando i destinatari segnalano il messaggio come spam o rispondono a un messaggio SMS con una parola chiave come "STOP". In tal caso, l'indirizzo o il numero di telefono del profilo interessato viene messo in quarantena con il On denylist stato. Per ulteriori informazioni sulla gestione dei messaggi SMS STOP, consulta questa sezione.

Identificazione degli indirizzi messi in quarantena

Gli indirizzi messi in quarantena possono essere visualizzati per una consegna specifica o per l’intera piattaforma.

Identificazione di indirizzi messi in quarantena per una consegna

Gli indirizzi in quarantena per una consegna specifica vengono elencati durante la fase di preparazione della consegna, nella scheda Exclusion logs del dashboard di consegna (vedi questa sezione). Per ulteriori informazioni sulla preparazione della consegna, consulta questa sezione.

Identificazione degli indirizzi messi in quarantena per l’intera piattaforma

Gli amministratori possono accedere all’elenco dettagliato degli indirizzi e-mail messi in quarantena per l’intera piattaforma dall’elenco Administration > Channels > Quarantines > Addresses menu.

NOTA

L’aumento del numero delle quarantene è un effetto normale, legato all’"usura" del database. Ad esempio, se la durata di un indirizzo e-mail è considerata di tre anni e la tabella del destinatario aumenta del 50% ogni anno, l’aumento delle quarantene può essere calcolato come segue: fine anno 1: (10.33)/(1+0.5)=22%. Fine anno 2: ((1.220.33)+0.33)/(1.5+0.75)=32,5%.

Sono disponibili filtri che consentono di sfogliare l’elenco. Puoi filtrare l’indirizzo, lo stato e/o il canale.

È possibile modificare oppure delete ciascuna voce, nonché crearne di nuove.

Per modificare una voce, fai clic sulla riga corrispondente e modifica i campi in base alle esigenze.

Per aggiungere manualmente una nuova voce, utilizza la variabile Create pulsante .

Definire l’indirizzo (o il numero di telefono, ecc.) e il tipo di canale. È possibile impostare uno stato per l’inserimento nell’elenco di quarantena e un motivo di errore. È inoltre possibile indicare la data in cui si è verificato l’errore, il numero di errori e immettere il testo di errore. Se necessario, seleziona l’ultima consegna inviata all’indirizzo dall’elenco a discesa.

Rimozione di un indirizzo messo in quarantena

Se necessario, è possibile rimuovere manualmente un indirizzo dall’elenco di quarantena. Inoltre, gli indirizzi che corrispondono a condizioni specifiche vengono eliminati automaticamente dall’elenco di quarantena dal Database cleanup workflow. (Per ulteriori informazioni sui flussi di lavoro tecnici, consulta questa sezione.)

Per rimuovere manualmente un indirizzo dall’elenco di quarantena, eseguire una delle operazioni seguenti.

IMPORTANTE

L’eliminazione manuale di un indirizzo e-mail dalla quarantena comporta l’avvio della consegna a questo indirizzo. Di conseguenza, questo può avere gravi ripercussioni sulla consegna e sulla reputazione dell’IP, il che potrebbe comportare il blocco dell’indirizzo IP o del dominio di invio. Procedi con maggiore attenzione quando consideri di rimuovere qualsiasi indirizzo dalla quarantena. In caso di dubbio, contatta un esperto di recapito.

  • Seleziona l’indirizzo dal Administration > Channels > Quarantines > Addresses elenco e seleziona Delete element.

  • Seleziona un indirizzo e modificane uno Status a Valid.

    È inoltre possibile modificarne lo stato in On allowlist. In questo caso, l’indirizzo rimane nell’elenco di quarantena, ma sarà oggetto di targeting sistematico, anche in caso di errore.

Gli indirizzi vengono rimossi automaticamente dall’elenco di quarantena nei seguenti casi:

  • Indirizzi in un Erroneous lo stato viene rimosso dall’elenco di quarantena dopo la consegna riuscita.
  • Indirizzi in un Erroneous lo stato verrà rimosso dall’elenco di quarantena se l’ultimo messaggio non recapitato è stato eseguito più di 10 giorni fa. Per ulteriori informazioni sulla gestione degli errori software, consulta questa sezione.
  • Indirizzi in un Erroneous che rimbalzano con il Mailbox full L'errore verrà rimosso dall'elenco di quarantena dopo 30 giorni.

Il loro stato cambia in Valid.

IMPORTANTE

Destinatari con un indirizzo in un Quarantine o On denylist lo stato non verrà mai rimosso automaticamente, anche se riceve un’e-mail.

Numero massimo di tentativi da eseguire in caso di Erroneous lo stato e il ritardo minimo tra i nuovi tentativi si basano ora sulle prestazioni di un IP sia storicamente che attualmente in un determinato dominio.

Condizioni per la messa in quarantena di un indirizzo

Adobe Campaign gestisce la quarantena in base al tipo di consegna non riuscita e al motivo assegnato durante la qualifica dei messaggi di errore (consulta Tipi di consegna non riuscita e motivi e Qualifica delle e-mail non recapitate).

  • Errore ignorato: gli errori ignorati non mettono un indirizzo in quarantena.
  • Errore rigido: l’indirizzo e-mail corrispondente viene messo immediatamente in quarantena.
  • Errore morbido: gli errori morbidi non mettono immediatamente un indirizzo in quarantena, ma incrementano un contatore di errori. Per ulteriori informazioni, consulta Gestione degli errori software.

Se un utente qualifica un’e-mail come spam (circuito di retroazione), il messaggio viene automaticamente reindirizzato verso una casella di posta tecnica gestita da Adobe. L’indirizzo e-mail dell’utente viene quindi messo automaticamente in quarantena con lo stato On denylist. Questo stato si riferisce solo all’indirizzo , il profilo non è nel elenco Bloccati, in modo che l’utente continui a ricevere messaggi SMS e notifiche push.

NOTA

In Adobe Campaign la quarantena distingue tra maiuscole e minuscole. Accertati di importare gli indirizzi e-mail in lettere minuscole, in modo che non vengano reindirizzate in un secondo momento.

Nell’elenco degli indirizzi messi in quarantena (vedi Identificazione degli indirizzi messi in quarantena per l’intera piattaforma), il campo Error reason indica per quale motivo l’indirizzo selezionato è stato messo in quarantena.

Gestione degli errori software

Al contrario degli errori rigidi, gli errori morbidi non mettono immediatamente un indirizzo in quarantena, ma incrementano un contatore di errori.

I tentativi verranno eseguiti durante il durata della consegna. Quando il contatore di errori raggiunge la soglia limite, l’indirizzo viene messo in quarantena. Per ulteriori informazioni, consulta Tentativi dopo un errore temporaneo di consegna.

Il contatore degli errori viene reinizializzato se l’ultimo errore significativo si è verificato più di 10 giorni fa. Lo stato dell’indirizzo cambia in Valido e viene eliminato dall’elenco delle quarantene dal Pulizia del database workflow. (Per ulteriori informazioni sui flussi di lavoro tecnici, consulta questa sezione.)

In questa pagina