Installa Workfront for Experience Manager enhanced connector assets-integration-overview

Versione
Collegamento articolo
AEM 6.5
Fai clic qui
AEM as a Cloud Service
Questo articolo

Un utente con accesso amministratore in Adobe Experience Manager as a Cloud Service installa il connettore avanzato. Prima dell’installazione, controlla il supporto della piattaforma e altro ancora prerequisiti per il connettore.

IMPORTANT
A giugno 2022, Adobe ha rilasciato una nuova integrazione nativa per la connessione di Workfront con Adobe Experience Manager Assets as a Cloud Service. Questa integrazione è diventata il metodo richiesto per collegare queste due soluzioni. Qualsiasi nuova implementazione futura del connettore avanzato (versione 1.9.8 e successive) per collegare Workfront ad AEM Assets as a Cloud Service è bloccata. Per ulteriori informazioni su come impostare questa integrazione, consulta Configurare l’integrazione di Experience Manager Assets as a Cloud Service.
IMPORTANT
  • L’Adobe richiede l’implementazione e la configurazione del Adobe Workfront for Experience Manager enhanced connector solo tramite partner certificati o Adobe Professional Services. Se implementato e configurato senza un partner certificato o Adobe Professional Services, non è supportato da Adobe.

  • Adobe può rilasciare aggiornamenti a Adobe Workfront e Adobe Experience Manager che rendono questo connettore ridondante; in tal caso, i clienti potrebbero dover passare dall’utilizzo di questo connettore.

  • Adobe supporta le versioni migliorate del connettore 1.7.4 e successive. Le versioni precedenti prerelease e personalizzate non sono supportate. Per verificare la versione del connettore avanzato, vedere il punto 5(a) di istruzioni per l'installazione del connettore avanzato.

  • Consulta Connettore avanzato per la certificazione dei partner per Workfront for Experience Manager Assets. Per informazioni sull'esame, vedere Guida all’esame.

Prima di installare il connettore, effettuare le seguenti operazioni di preinstallazione:

  1. Se il programma as a Cloud Service per l’AEM ha configurato il networking avanzato e abilitato l’inserimento nell’elenco Consentiti IP, devi aggiungere gli IP Workfront a questo elenco per consentire la trasmissione all’AEM delle sottoscrizioni di eventi e di varie chiamate API.

    note important
    IMPORTANT
    • Se hai configurato la funzione Rete avanzata per il programma e utilizzi l’inserimento di IP nell’elenco Consentiti, a causa di una limitazione con l’architettura del connettore Workfront avanzato è necessario aggiungere anche l’IP in uscita dal programma all’elenco Consentiti in Cloud Manager.

    • p{PROGRAM_ID}.external.adobeaemcloud.com

    • Per trovare l’IP del programma, apri una finestra del terminale ed esegui un comando, ad esempio:

      code language-none
      
      
      dscacheutil -q host -a name p{PROGRAM_ID}.external.adobeaemcloud.com
      
  2. Assicurati che le seguenti sovrapposizioni non esistano in Experience Manager archivio. Se disponi di sovrapposizioni preesistenti su questi percorsi, rimuovi le sovrapposizioni o unisci il delta delle modifiche tra i due:

    • /apps/dam/gui/coral/components/admin/schemaforms/formbuilder
    • /apps/dam/gui/coral/components/admin/folderschemaforms/formbuilder
    • /apps/dam/gui/content/foldermetadataschemaeditor
    • /apps/dam/cfm/models/editor/components/datatypeproperties
    • /apps/settings/dam/cfm/models/formbuilderconfig
    • /apps/dam/gui/content/assets/jcr:content/actions/secondary/create/items/fileupload
  3. Questa installazione richiede le conoscenze necessarie per impostare un progetto Maven in Experience Manager as a Cloud Service. Utilizza le seguenti risorse per comprendere come includere un pacchetto di terze parti nel progetto Maven:

Per installare il componente aggiuntivo in Experience Manager as a Cloud Service, effettua le seguenti operazioni:

  1. Scarica il connettore avanzato da Distribuzione di software di Adobe.

  2. Accesso e clona l’archivio AEM as a Cloud Service da Cloud Manager.

  3. Apri l’archivio AEM as a Cloud Service clonato utilizzando un IDE a tua scelta.

  4. Posiziona il file zip del connettore avanzato scaricato nel passaggio 1 nel seguente percorso:

    code language-txt
       /ui.apps/src/main/resources/<zip file>
    
    note note
    NOTE
    Se il resources cartella inesistente, crea la cartella.
  5. Aggiungi pom.xml dipendenze:

    1. Aggiungere una dipendenza nell'elemento padre pom.xml.

      code language-xml
      <dependency>
         <groupId>digital.hoodoo</groupId>
         <artifactId>workfront-tools.ui.apps</artifactId>
         <type>zip</type>
         <version>enhanced connector version number</version>
         <scope>system</scope>
         <systemPath>${project.basedir}/ui.apps/src/main/resources/workfront-tools.ui.apps.zip</systemPath>
      </dependency>
      
      note note
      NOTE
      Assicurati di aggiornare il numero di versione del connettore avanzato prima di copiare la dipendenza nell’elemento padre pom.xml.
    2. Aggiungere una dipendenza in all module pom.xml.

      code language-xml
         <dependency>
            <groupId>digital.hoodoo</groupId>
            <artifactId>workfront-tools.ui.apps</artifactId>
            <type>zip</type>
            <scope>system</scope>
            <systemPath>${project.basedir}/../ui.apps/src/main/resources/workfront-tools.ui.apps.zip</systemPath>
         </dependency>
      
  6. Aggiungi pom.xml incorpora. Aggiungi il Workfront for Experience Manager enhanced connector pacchetti a embeddeds sezione del pom.xml di tutti i sottoprogetti. Deve essere incorporato nel modulo all pom.xml.

    code language-xml
    <!-- Workfront Tools -->
    <embedded>
       <groupId>digital.hoodoo</groupId>
       <artifactId>workfront-tools.ui.apps</artifactId>
       <type>zip</type>
       <target>/apps/<path-to-project-install-folder>/install</target>
    </embedded>
    

    La destinazione della sezione incorporata è impostata su /apps/<path-to-project-install-folder>/install. Questo percorso JCR /apps/<path-to-project-install-folder> deve essere incluso nelle regole del filtro in all/src/main/content/META-INF/vault/filter.xml file. Le regole di filtro per l’archivio in genere derivano dal nome del programma. Utilizza il nome della cartella come destinazione nelle regole esistenti.

  7. Invia le modifiche all’archivio.

  8. Esegui la pipeline per distribuire le modifiche in Cloud Manager.

  9. Per creare una configurazione utente di sistema, creare wf-workfront-users in Experience Manager Gruppo di utenti e assegnazione dell’autorizzazione jcr:all a /content/dam. Un utente di sistema workfront-tools viene creato automaticamente e le autorizzazioni richieste vengono gestite automaticamente. Tutti gli utenti da Workfront che utilizzano il connettore avanzato vengono aggiunti automaticamente come parte di questo gruppo.

Per informazioni sull'aggiornamento di Workfront for Experience Manager enhanced connector da una versione precedente alla versione più recente, fai clic su qui.

Configurare la connessione tra Experience Manager as a Cloud Service e Workfront configure-connection

Per creare una connessione con Workfront, effettua le seguenti operazioni:

  1. In entrata Experience Manager, seleziona Strumenti > Cloud Service > Configurazione strumenti Workfront.

  2. Seleziona workfront-tools nel pannello a sinistra e seleziona Crea in alto a destra.

  3. In Connessione Workfront , fornisci i dettagli richiesti della tua Workfront distribuzione e selezionare Connetti a Workfront opzione. Una volta stabilita la connessione, il Workfront l’integrazione personalizzata dei documenti viene creata automaticamente in Workfront ambiente.

    Connetti Experience Manager e Workfront

  4. Accedi a Avanzate e seleziona l’opzione Il server è as a Cloud Service per AEM.

recommendation-more-help
fbcff2a9-b6fe-4574-b04a-21e75df764ab