Installazione rapida on-premise

Le istruzioni presenti in questa pagina descrivono come installare Adobe Commerce su self-hosted infrastrutture. Per informazioni sull'aggiornamento di un'installazione esistente, vedere Guida all’aggiornamento.

utilizzi Adobi Compositore per gestire i componenti Adobe Commerce e le relative dipendenze. L’utilizzo di Composer per ottenere il metapackage di Adobe Commerce offre i seguenti vantaggi:

  • Riutilizzare le librerie di terze parti senza unirle al codice sorgente
  • Ridurre i conflitti di estensione e i problemi di compatibilità utilizzando un’architettura basata su componenti con una solida gestione delle dipendenze
  • Rispetta PHP-Framework Interoperability Group (FIG) standard
  • Magento Open Source di riconfezionamento con altri componenti
  • Utilizzare il software Adobe Commerce in un ambiente di produzione
NOTE
Gli sviluppatori che contribuiscono al Magento Open Source devono utilizzare basato su Git metodo di installazione.

Prerequisiti

Prima di continuare, è necessario effettuare le seguenti operazioni:

Accedi come proprietario del file system

Scopri di più su proprietà, autorizzazioni e proprietario del file system in Panoramica sulla proprietà e sulle autorizzazioni.

Per passare al proprietario del file system:

  1. Accedere al server applicazioni come utente con autorizzazioni di scrittura nel file system o passare a tale utente.

    Se si utilizza la shell bash, è possibile utilizzare la sintassi seguente per passare al proprietario del file system e immettere contemporaneamente il comando:

    code language-bash
    su <file system owner> -s /bin/bash -c <command>
    

    Se il proprietario del file system non consente l'accesso, è possibile effettuare le seguenti operazioni:

    code language-bash
    sudo -u <file system owner>  <command>
    
  2. Per eseguire comandi CLI da qualsiasi directory, aggiungere <app_root>/bin al sistema PATH.

    Poiché le shell hanno sintassi diverse, consulta un riferimento come unix.stackexchange.com.

    Shell di base di esempio per CentOS:

    code language-bash
    export PATH=$PATH:/var/www/html/magento2/bin
    

    Facoltativamente, è possibile eseguire i comandi nei modi seguenti:

    • cd <app_root>/bin ed eseguirli come ./magento <command name>
    • app_root>/bin/magento <command name>
    • <app_root> è una sottodirectory della directory principale dei documenti del server web

Ottieni il metapacchetto

Per ottenere il metapacchetto Adobe Commerce:

  1. Accedere al server applicazioni come, o passare a, proprietario del file system.

  2. Passare alla directory principale dei documenti del server Web o a una directory configurata come directory principale dei documenti host virtuale.

  3. Creare un progetto Compositore utilizzando un metapacchetto Commerce.

    Magento Open Source

    code language-bash
    composer create-project --repository-url=https://repo.magento.com/ magento/project-community-edition <install-directory-name>
    

    Adobe Commerce

    code language-bash
    composer create-project --repository-url=https://repo.magento.com/ magento/project-enterprise-edition <install-directory-name>
    

    Quando richiesto, immettere le chiavi di autenticazione. Le chiavi pubbliche e private vengono create e configurate nel tuo Commerce Marketplace.

    note note
    NOTE
    Quando si utilizza un Compositore auth.json o variabile di ambiente, non verrà richiesto di immettere le chiavi di autenticazione.

    Se riscontri errori, ad esempio Could not find package... o ...no matching package found, verificare che nel comando non siano presenti errori di battitura. Se riscontri ancora errori, potresti non essere autorizzato a scaricare Adobe Commerce. Contatto Supporto Adobe Commerce per assistenza.

    Consulta Risoluzione dei problemi per ulteriori informazioni sugli errori.

Esempio: versione secondaria

Le versioni secondarie contengono nuove funzioni, correzioni di qualità e correzioni di sicurezza. Utilizza Composer per specificare una versione secondaria. Ad esempio, per specificare il metapackage di Adobe Commerce 2.4.6:

composer create-project --repository-url=https://repo.magento.com/ magento/project-enterprise-edition=2.4.6 <install-directory-name>

Esempio: patch di qualità

Le patch di qualità contengono principalmente e correzioni di sicurezza. Tuttavia, a volte possono anche contenere nuove funzioni compatibili con le versioni precedenti. Utilizza Composer per scaricare una patch di qualità. Ad esempio, per specificare il metapackage di Adobe Commerce 2.4.6:

composer create-project --repository-url=https://repo.magento.com/ magento/project-enterprise-edition=2.4.6 <install-directory-name>

Esempio: patch di sicurezza

Le patch di sicurezza contengono solo correzioni di sicurezza. Sono progettati per rendere il processo di aggiornamento più rapido e semplice.

Le patch di sicurezza utilizzano la convenzione di denominazione del Compositore 2.4.6-px. Utilizzate Composer per specificare una patch. Ad esempio, per scaricare il metapacchetto Adobe Commerce 2.4.6-p1:

composer create-project --repository-url=https://repo.magento.com/ magento/project-enterprise-edition=2.4.6-p1 <install-directory-name>

Imposta autorizzazioni file

Prima di installare Adobe Commerce, è necessario impostare le autorizzazioni di lettura e scrittura per il gruppo di server Web. Ciò è necessario affinché la riga di comando possa scrivere file nel file system.

cd /var/www/html/<magento install directory>
find var generated vendor pub/static pub/media app/etc -type f -exec chmod g+w {} +
find var generated vendor pub/static pub/media app/etc -type d -exec chmod g+ws {} +
chown -R :www-data . # Ubuntu
chmod u+x bin/magento

Installare l’applicazione

Per installare Adobe Commerce è necessario utilizzare la riga di comando.

In questo esempio si presuppone che la directory di installazione sia denominata magento2ee, il db-host si trova sullo stesso computer (localhost) e che il db-name, db-user, e db-password sono tutti magento:

bin/magento setup:install \
--base-url=http://localhost/magento2ee \
--db-host=localhost \
--db-name=magento \
--db-user=magento \
--db-password=magento \
--admin-firstname=admin \
--admin-lastname=admin \
--admin-email=admin@admin.com \
--admin-user=admin \
--admin-password=admin123 \
--language=en_US \
--currency=USD \
--timezone=America/Chicago \
--use-rewrites=1 \
--search-engine=opensearch \
--opensearch-host=os-host.example.com \
--opensearch-port=9200 \
--opensearch-index-prefix=magento2 \
--opensearch-timeout=15
TIP
Puoi personalizzare l’URI amministratore con --backend-frontname opzione. Tuttavia, Adobe consiglia di omettere questa opzione e consentire al comando di installazione di generare automaticamente un URI casuale. Un URI casuale è più difficile da sfruttare per gli hacker o per il software dannoso. Al termine dell’installazione, l’URI viene visualizzato nella console.
TIP
Per una descrizione completa delle opzioni di installazione CLI, vedere Installare l'applicazione dalla riga di comando.

Riepilogo comandi

Per visualizzare un elenco completo dei comandi, immettere:

bin/magento list

Per ottenere informazioni su un comando specifico, immettere:

bin/magento help <command>

Ad esempio:

bin/magento help setup:install
bin/magento help cache:enable

Nella tabella seguente vengono riepilogati i comandi disponibili. I comandi vengono visualizzati solo in forma di riepilogo. Per ulteriori informazioni su un comando, fare clic sul collegamento nella colonna Comando.

Comando
Descrizione
Prerequisiti
magento setup:install
Installa l'applicazione
Nessuno
magento setup:uninstall
Rimuove l'applicazione.
Applicazione installata
magento setup:upgrade
Aggiorna l'applicazione.
Configurazione della distribuzione
magento maintenance:{enable/disable}
Attiva o disattiva la modalità di manutenzione (in modalità di manutenzione, solo gli indirizzi IP esenti possono accedere all’Admin o alla vetrina).
Applicazione installata
magento setup:config:set
Crea o aggiorna la configurazione di distribuzione.
Nessuno
magento module:{enable/disable}
Attiva o disattiva i moduli.
Nessuno
magento setup:store-config:set
Imposta le opzioni relative alla vetrina, ad esempio URL di base, lingua, fuso orario.
Configurazione della distribuzione
magento setup:db-schema:upgrade
Aggiorna lo schema del database.
Configurazione della distribuzione
magento setup:db-data:upgrade
Aggiorna i dati del database.
Configurazione della distribuzione
magento setup:db:status
Controlla se il database è aggiornato con il codice.
Configurazione della distribuzione
magento admin:user:create
Crea un utente amministratore.
Puoi creare utenti per:

Configurazione della distribuzione

Attiva almeno il Magento_User e Magento_Authorization moduli

Database (il modo più semplice è utilizzare bin/magento setup:upgrade)
magento list
Elenca tutti i comandi disponibili.
Nessuno
magento help
Visualizza la Guida per il comando specificato.
Nessuno

Argomenti comuni

I seguenti argomenti sono comuni a tutti i comandi. Questi comandi possono essere eseguiti prima o dopo l'installazione dell'applicazione:

Versione lunga
Versione breve
Significato
--help
-h
Visualizzare la Guida per qualsiasi comando. Ad esempio: ./magento help setup:install o ./magento help setup:config:set.
--quiet
-q
Modalità silenziosa; nessuna uscita.
--no-interaction
-n
Nessuna domanda interattiva.
--verbose=1,2,3
-v, -vv, -vvv
Livello di dettaglio. Ad esempio: --verbose=3 o -vvv visualizza la dettaglio debug, che è l’output più dettagliato. Il valore predefinito è --verbose=1 o -v.
--version
-V
Visualizza questa versione dell'applicazione
--ansi
n/d
Forza uscita ANSI
--no-ansi
n/d
Disattiva output ANSI
NOTE
Congratulazioni! L'installazione rapida è stata completata. Hai bisogno di assistenza più avanzata? Consulta la sezione Installazione avanzata guida.
recommendation-more-help
0f8e7db5-0e9c-4002-a5b8-a0088077d995