[v7]{class="badge informative" title="Applicabile a Campaign Classic v7"} [v8]{class="badge positive" title="Applicabile anche a Campaign v8"}

Utilizzo di Campaign e Triggers Experience Cloud about-adobe-experience-triggers

Triggers è un’integrazione tra Adobe Campaign e Adobe Analytics che utilizza la pipeline. La pipeline recupera le azioni o i trigger degli utenti dal sito web. L’abbandono del carrello è un esempio di trigger. Gli attivatori vengono elaborati in Adobe Campaign per inviare e-mail quasi in tempo reale.

CAUTION
Questa funzionalità non è disponibile come funzione predefinita del prodotto. Per questa implementazione, devi innanzitutto aprire un ticket con il supporto Adobe. Potrai quindi seguire i passaggi descritti in questo pagina.

Triggers eseguire azioni di marketing entro un breve intervallo di tempo dopo l’azione di un utente. Il tempo di risposta tipico è inferiore a un'ora.

Consente integrazioni più agili, in quanto la configurazione è minima e non è coinvolta una terza parte.
Supporta inoltre elevati volumi di traffico senza influire sulle prestazioni delle attività di marketing. Ad esempio, l’integrazione può elaborare un milione di trigger all’ora.

Scopri come creazione di un trigger di Experience Cloud e identificare, definire e monitorare i comportamenti critici dei consumatori.

Triggers architettura triggers-architecture

Il pipelined Il processo è sempre in esecuzione sul server di marketing Adobe Campaign. Si connette alla pipeline, recupera gli eventi ed li elabora immediatamente.

Il pipelined process accede all’Experience Cloud utilizzando un servizio di autenticazione e invia una chiave privata. Il servizio di autenticazione restituisce un token. Il token viene utilizzato per l’autenticazione durante il recupero degli eventi.

Per ulteriori informazioni sull’autenticazione, consulta pagina.

recommendation-more-help
601d79c3-e613-4db3-889a-ae959cd9e3e1