Installare l’SDK di Adobe Experience Platform Mobile

In questa lezione implementerai l’SDK di Mobile con le estensioni e le impostazioni corrispondenti all’ambiente di sviluppo della proprietà di tag.

NOTA

Adobe Experience Platform Launch viene integrato in Adobe Experience Platform come suite di tecnologie per la raccolta dati. Nell’interfaccia sono state introdotte diverse modifiche terminologiche di cui tenere conto durante l’utilizzo di questo contenuto:

Prerequisiti

In questa lezione inizieremo ad aggiungere codice all’app Bus Booking, quindi, se non lo hai già fatto:

  1. Scarica e installa Android™ Studio
  2. Scarica l’app Bus Booking.

Finalità di apprendimento

Alla fine di questa lezione, potrai:

  • Ottenere le istruzioni di installazione per la proprietà del tag mobile
  • Comprendere la differenza tra ambiente di sviluppo, ambiente di staging e ambiente di produzione.
  • Aggiornare il file build.gradle per aggiungere l’SDK di Mobile.
  • Importare l’SDK di Mobile nell’app.
  • Verificare che l’SDK sia stato implementato correttamente.
  • Abilitare le metriche del ciclo di vita nell’app.

Ottenere le istruzioni di installazione

Le istruzioni di installazione per le proprietà dei tag per dispositivi mobili sono una raccolta di snippet di codice che puoi aggiungere a posizioni specifiche nell’app mobile.

Per passare alla pagina degli ambienti, fai clic sulla scheda Environments nella navigazione superiore. Vi sono già stati creati gli ambienti di sviluppo, staging e produzione. Questi corrispondono agli ambienti tipici del processo di sviluppo e rilascio del codice. Il codice viene scritto per la prima volta dallo sviluppatore in un ambiente di sviluppo. Una volta completato il lavoro, l’utente lo invierà a un ambiente di staging per il QA e ad altri team per la revisione. Una volta effettuato con successo il QA e quando i team si ritengono soddisfatti, il codice viene pubblicato nell’ambiente di produzione, che è l’ambiente rivolto al pubblico che i visitatori sperimentano quando scaricano la tua app.

I tag consentono ulteriori ambienti di sviluppo ed è utile nelle grandi organizzazioni in cui più sviluppatori lavorano contemporaneamente a progetti diversi.

Sviluppo, staging e produzione sono gli unici ambienti necessari per completare il tutorial.

Selezione di Ambienti nella navigazione superiore

Nella riga Sviluppo, fai clic sull’icona Installa Icona Installa per aprire il modale del codice da incorporare.

Selezionare l’icona per aprire il modale del codice da incorporare

Passiamo alle istruzioni dettagliate.

Aggiornare il file build.gradle

Se in precedenza hai utilizzato le proprietà dei tag nei siti web, una delle prime cose che noterai è che ci sono molte più istruzioni di installazione per le app mobili che per i siti web.

L’SDK di Adobe Mobile per Android utilizza Gradle per gestire le dipendenze tra i vari componenti. Una delle prime cose che faremo è aggiungere le dipendenze dell’SDK di Adobe Mobile al file build.gradle dell’app Booking Bus.

Aggiornare il file build.gradle

  1. Apri Android™ Studio.

  2. Selezionare "Apri un progetto Android™ Studio esistente"

    Selezionare "Apri un progetto Android™ Studio esistente"

  3. Apri il file build.gradle nella directory principale della cartella Bus Booking Android™:

    Apri il file build.gradle nella directory principale della cartella Bus Booking Android™.

  4. Apri il menu a discesa e passa alla vista Progetto.

    Selezionare “Progetto” dal menu a discesa

  5. Apri il file Android > bus > build.gradle.

    Apri Android > bus > build.gradle.

  6. Nell’interfaccia di raccolta dati, assicurati che il sistema operativo sia impostato su Android

  7. Copiare le dipendenze negli Appunti facendo clic sull’icona Copia.

    Copia delle dipendenze negli Appunti nell’interfaccia Raccolta dati

  8. In Android™ Studio, incolla le dipendenze dagli Appunti subito dopo le dipendenze esistenti (ma prima della chiusura })

  9. Fai clic sul collegamento “Sincronizza ora” per sincronizzare il progetto.

    Incollare le dipendenze in build.gradle

Aggiornare l’applicazione

Ora è il momento di aggiornare l’app per importare l’SDK.

Importare l’SDK

  1. Apri il file dell’applicazione principale nell’app Bus Booking, che si trova in Android > bus > src > main > java > com.adobe.busbooking > DemoApplication.

    Aprire DemoApplication

  2. Nell’interfaccia di raccolta dati, scorri fino alla sezione Aggiungi codice di inizializzazione .

  3. Copia le istruzioni di importazione facendo clic sulla prima icona Copia nella sezione Aggiungi codice di inizializzazione:

    Copia delle istruzioni di importazione negli Appunti

  4. In Android™ Studio, incolla queste istruzioni di importazione prima le importazioni esistenti nel file DemoApplication. Tra le varie funzioni, l’estensione Core include librerie per il supporto di callback, servizio Identity, metriche del ciclo di vita e registrazione della console.

    Incollare le istruzioni di importazione nel file DemoApplication

  5. Nell’interfaccia Raccolta dati, copia le due righe relative all’estensione Core, facendo clic sulla seconda icona Copia nella sezione Aggiungi codice di inizializzazione . La seconda riga attiva le istruzioni di registrazione della console (le opzioni disponibili sono “DEBUG”, “VERBOSE”, “WARNING” e “ERROR”).

    Copia delle istruzioni Core negli Appunti

  6. In Android™ Studio, incolla queste istruzioni core nel file DemoApplication subito dopo super.onCreate()

  7. Rimuovi i // commenti prima delle righe try e catch.

    Incollare le istruzioni core nel file DemoApplication

  8. Nell’interfaccia di raccolta dati, copia le istruzioni di estensione facendo clic sulla terza icona Copia nella sezione Aggiungi codice di inizializzazione .

    Copia delle istruzioni dell’estensione negli Appunti

  9. In Android™ Studio, incolla queste istruzioni di estensione nella sezione try . Tieni presente che MobileCore.configureWithAppID contiene l’identificatore dell’ambiente di sviluppo dei tag della tua proprietà. Un dato importante, in quanto sarà necessario aggiornare questo valore quando saremo pronti per distribuire l’app nell’ambiente di produzione.

    Incollare le istruzioni di estensione nel file DemoApplication

NOTA

Le istruzioni di installazione per dispositivi mobili fornite nell’interfaccia di raccolta dati includono le istruzioni di importazione e registrazione per le estensioni Identità, Ciclo di vita e Segnale, nonché l’inizializzazione delle metriche del Ciclo di vita. Queste estensioni sono considerate parte dell’estensione core per dispositivi mobili. Se non desideri utilizzare queste estensioni nell’app, non è necessario importare, registrare o implementare altri codici associati a queste estensioni.

Inoltre, vi sono opzioni di implementazione aggiuntive che dovrebbero essere prese in considerazione quando si utilizzano queste estensioni (ad esempio, puoi mettere in pausa/riavviare la raccolta del ciclo di vita quando l’utente mette l’app in background/in primo piano). Per maggiori informazioni, consulta la documentazione relativa alle estensioni Core per dispositivi mobili.

Verificare l’implementazione

  1. Salva il progetto Android™ Studio.

  2. Esegui l’app e avviala nell’emulatore. Se non hai configurato alcun dispositivo emulatore, fallo adesso, assicurandoti di scegliere un dispositivo con Android 4.1 (API 16) o successivi.

    Esecuzione dell’app e avvio nell’emulatore

  3. Attendi che l’emulatore venga avviato e apra completamente l’app alla schermata di prenotazione (l’operazione potrebbe richiedere alcuni minuti).

    Attesa della completa apertura dell’app

  4. Conferma che vengono effettuate chiamate ai server di Adobe in Android™ Studio Logcat.

    Attesa della completa apertura dell’app

Di seguito sono riportati alcuni esempi di chiamate specifiche che puoi cercare:

  1. Chiamate per il recupero della configurazione dei tag (filtra Logcat in base a adobedtm.com). Prendi nota delle configurazioni di estensione immesse nella lezione precedente. Quando l'aggiunta dell'estensione richiede un aggiornamento dell'app, queste impostazioni possono essere gestite esternamente nei tag e modificate in qualsiasi momento:

    03-14 16:30:29.484 24869-24930/com.adobe.busbooking D/ADBMobile: ConfigurationExtension - Cached configuration loaded.
     {"target.propertyToken":"","target.timeout":5,"global.privacy":"optedin","analytics.backdatePreviousSessionInfo":true,"analytics.offlineEnabled":true,"build.environment":"dev","rules.url":"https://assets.adobedtm.com/launch-EN360aefc739b04410816f751a95861744-development-rules.zip","experienceCloud.org":"7ABB3E6A5A7491460A495D61@AdobeOrg","target.clientCode":"techmarketingdemos","target.autoFetch":true,"target.fetchBackground":false,"lifecycle.sessionTimeout":300,"target.environmentId":"busbookingapp","analytics.server":"tmd.sc.omtrdc.net","analytics.rsids":"tmd-mobile-dev1","analytics.batchLimit":0,"property.id":"PRb4881271498b4f2cbaf67d38a8f3891a","global.ssl":true,"analytics.aamForwardingEnabled":true}
    
  2. Richiesta al servizio Identity (filtra Logcat in base a IdentityExtension) In questo esempio, l’ID (d_mid) è già stato impostato ed è appena stato riportato di nuovo).

    03-14 17:01:18.526 7743-7803/com.adobe.busbooking D/ADBMobile: IdentityExtension - Sending request (https://dpm.demdex.net/id?d_mid=59651426340521082405908216148091920022&d_ver=2&d_orgid=7ABB3E6A5A7491460A495D61%40AdobeOrg)
    
  3. Richiesta Analytics (filtro Logcat in base a AnalyticsExtension).

    03-14 17:01:18.509 7743-7777/com.adobe.busbooking D/ADBMobile: AnalyticsExtension - Sending Analytics ID call (https://tmd.sc.omtrdc.net/id?mcorgid=7ABB3E6A5A7491460A495D61%40AdobeOrg&mid=59651426340521082405908216148091920022)
    

Congratulazioni, hai aggiunto l’SDK a un’app mobile.

Abilitare le metriche del ciclo di vita nell’app.

Le metriche del ciclo di vita sono metriche e dimensioni basate sull’ambiente che possono essere facilmente abilitate in un’app tramite l’SDK di Mobile di Experience Platform. Poiché possono essere utilizzate da più soluzioni Experience Cloud, le abiliteremo qui, prima di passare alle singole soluzioni. È un processo davvero semplice, come aggiungere alcune righe di codice nella posizione giusta della nostra app.

Importare la libreria di base nel file BusBookingActivity

Per effettuare chiamate API tramite l’SDK di Mobile di Adobe Experience Platform, è necessario importare le librerie nei file appropriati. In questo caso, per utilizzare la chiamata dell’API del ciclo di vita, è necessario importare la libreria core.

  1. Con l’app aperta in Android™ Studio, apri il file BusBookingActivity, che si trova nella stessa directory del file DemoApplication in cui hai lavorato.
  2. Nella parte superiore del file, aggiungi la seguente istruzione di importazione MobileCore, in modo da poter utilizzare le chiamate API associate.
    import com.adobe.marketing.mobile.MobileCore;

Importare la libreria core mobile

Aggiungere il codice del ciclo di vita

Ora aggiungi il codice del ciclo di vita alla funzione principale onResume() nell’app, per attivare le funzioni del ciclo di vita.

  1. Aprire il file BusBookingActivity.

  2. Scorri verso il basso, vicino alla parte inferiore del file, quindi individua la funzione onResume().

  3. Aggiungi le due seguenti righe di codice sotto la rigasuper.onResume():

     MobileCore.setApplication(getApplication());
     MobileCore.lifecycleStart(null);
    

Inserire il codice del ciclo di vita

Convalidare l’hit del ciclo di vita

Quando esegui l’app, ora dovresti ricevere uno o più messaggi del ciclo di vita nella sezione di debug di Android™ Studio.

  1. Genera una build e scegli un simulatore per eseguire l’app.
  2. Quando il simulatore è in esecuzione, fai clic sulla sezione "Esegui" del debugger in Android™ Studio.
  3. Cerca internalaction=Lifecycle,
  4. Vedrai che ci sono righe che includono questa coppia chiave/valore, così come le altre metriche del ciclo di vita.

Le righe visualizzate sono in realtà chiamate di Analytics con le metriche del ciclo di vita.

Convalidare il ciclo di vita

Avanti “Aggiungere il servizio Adobe Experience Platform Identity” >

In questa pagina