Utilizzo di azioni personalizzate

Il riquadro di configurazione dell’attività mostra i parametri di configurazione dell’URL e i parametri di autenticazione configurati per l’azione personalizzata. Ulteriori informazioni.

NOTA

Non puoi passare una raccolta semplice nei parametri delle azioni personalizzate. Campi di raccolta più complessi (array di oggetti) non supportati. Tieni presente che i parametri hanno un formato previsto (ad esempio: (stringa, decimale, ecc.). Devi fare attenzione a rispettare questi formati previsti.

Configurazione URL

Percorso dinamico

Se l’URL include un percorso dinamico, specifica il percorso nel campo Path .

NOTA

Non puoi impostare la parte statica dell’URL nel percorso, ma nella configurazione globale dell’azione personalizzata. Ulteriori informazioni.

Per concatenare campi e stringhe di testo normale, utilizza le funzioni Stringa o il segno Più (+) nell’editor di espressioni avanzate. Racchiudere le stringhe di testo normale tra virgolette singole (') o tra virgolette doppie ("). Ulteriori informazioni.

Questa tabella mostra un esempio di configurazione:

Campo Valore
URL https://xxx.yyy.com:8080/somethingstatic/
Path The id of marketingCampaign + '/messages'

L’URL concatenato ha questo modulo:

https://xxx.yyy.com:8080/somethingstatic/<campaign ID="">/messages

Intestazioni

La sezione URL Configuration mostra i campi di intestazione dinamici, ma non i campi di intestazione costanti. I campi di intestazione dinamica sono campi di intestazione HTTP il cui valore è configurato come variabile. Ulteriori informazioni.

Se necessario, specifica il valore dei campi di intestazione dinamici:

  1. Seleziona l’azione personalizzata nel percorso.

  2. Nel riquadro di configurazione, fai clic sull’icona a forma di matita accanto al campo intestazione nella sezione URL Configuration .

  3. Seleziona un campo e fai clic su OK.

Parametri azione

Nella sezione Action parameters vedrai i parametri del messaggio definiti come "Variable". Per questi parametri, puoi definire dove ottenere queste informazioni (ad esempio: eventi, origini dati), passa i valori manualmente o utilizza l’editor di espressioni avanzate per casi d’uso avanzati. I casi di utilizzo avanzati possono essere di manipolazione dati e di altro utilizzo di funzioni. Ulteriori informazioni.

Argomenti correlati

Configurare un’azione

In questa pagina