Data Landing Zone

Data Landing Zone è un Azure Blob l’interfaccia di archiviazione fornita da Adobe Experience Platform consente di accedere a una struttura di archiviazione file sicura basata su cloud per l’importazione di file in Platform. Hai accesso a uno Data Landing Zone Il contenitore per sandbox e il volume totale di dati in tutti i contenitori è limitato ai dati totali forniti con la licenza Platform Products and Services . Tutti i clienti di Platform e dei relativi servizi applicativi, quali Customer Journey Analytics, Journey Orchestration, Intelligent Servicese Real-time Customer Data Platform dispongono di un provisioning Data Landing Zone contenitore per sandbox. È possibile leggere e scrivere file nel contenitore attraverso Azure Storage Explorer o l'interfaccia della riga di comando.

Data Landing Zone supporta l’autenticazione basata su SAS e i relativi dati sono protetti con standard Azure Blob meccanismi di sicurezza dello stoccaggio a riposo e in transito. L'autenticazione basata su SAS consente di accedere in modo sicuro ai Data Landing Zone container tramite una connessione internet pubblica. Non sono necessarie modifiche di rete per accedere al Data Landing Zone , il che significa che non è necessario configurare elenchi consentiti o configurazioni di più aree per la rete. Platform applica un TTL (time-to-live) di sette giorni su tutti i file caricati in un Data Landing Zone contenitore. Tutti i file vengono eliminati dopo sette giorni.

Vincoli di denominazione per file e directory

Di seguito è riportato un elenco di vincoli di cui è necessario tenere conto per la denominazione dei file o delle directory di archiviazione cloud.

  • I nomi dei componenti di directory e file non possono superare i 255 caratteri.
  • I nomi di directory e file non possono terminare con una barra (/). Se fornito, verrà rimosso automaticamente.
  • I seguenti caratteri URL riservati devono essere correttamente preceduti: ! ' ( ) ; @ & = + $ , % # [ ]
  • I seguenti caratteri non sono consentiti: " \ / : | < > * ?.
  • Caratteri di percorso URL non validi. Punti di codice come \uE000, anche se valido nei nomi file NTFS, non sono caratteri Unicode validi. Inoltre, alcuni caratteri ASCII o Unicode, come i caratteri di controllo (come 0x00 a 0x1F, \u0081, e così via), non sono consentiti. Per le regole che governano le stringhe Unicode in HTTP/1.1 vedi RFC 2616, sezione 2.2: Regole di base e RFC 3987.
  • I seguenti nomi di file non sono consentiti: LPT1, LPT2, LPT3, LPT4, LPT5, LPT6, LPT7, LPT8, LPT8, LPT9, COM1, COM2, COM3, COM4, COM5, COM6, COM7, COM8, COM9, PRN, AUX, NUL, CON, CLOCK$, carattere punto (…) e due caratteri punto (.).

Gestire i contenuti Data Landing Zone

È possibile utilizzare Azure Storage Explorer per gestire i contenuti del Data Landing Zone contenitore.

In Azure Storage Explorer Nell’interfaccia utente, seleziona l’icona di connessione nel menu di navigazione a sinistra. La Seleziona risorsa viene visualizzata una finestra in cui sono disponibili le opzioni per la connessione. Seleziona Blob container per connettersi a Data Landing Zone.

select-resource

Quindi, seleziona URL firma di accesso condiviso (SAS) come metodo di connessione, quindi selezionare Successivo.

select-connection-method

Dopo aver selezionato il metodo di connessione, è necessario fornire un nome visualizzato e BlobURL SAS contenitore che corrisponde al tuo Data Landing Zone contenitore.

SUGGERIMENTO

È possibile recuperare Data Landing Zone credenziali dal catalogo origini nell’interfaccia utente di Platform.

Fornisci le Data Landing Zone URL SAS, quindi selezionare Successivo

enter-connection-info

La Riepilogo viene visualizzata una finestra che fornisce una panoramica delle impostazioni, incluse informazioni sulle Blob endpoint e autorizzazioni. Quando è pronto, seleziona Connetti.

sommario

Una connessione corretta aggiorna la Azure Storage Explorer Interfaccia utente con Data Landing Zone contenitore.

dlz-user-container

Con il tuo Data Landing Zone contenitore collegato a Azure Storage Explorer, ora puoi iniziare a caricare i file sul tuo Data Landing Zone contenitore. Per caricare, seleziona Carica quindi seleziona Carica file.

caricare

Dopo aver selezionato il file da caricare, devi identificare il Blob digita come e nella directory di destinazione desiderata. Al termine, seleziona Carica.

Blob type Descrizione
Blocco Blob Blocco Blobs sono ottimizzati per caricare grandi quantità di dati in modo efficiente. Blocco Blobs sono l’opzione predefinita per Data Landing Zone.
Aggiungi Blob Aggiungi Blobs sono ottimizzati per aggiungere dati alla fine del file.

caricare file

Carica i file nel tuo Data Landing Zone utilizzo dell’interfaccia della riga di comando

Puoi anche utilizzare l'interfaccia della riga di comando del tuo dispositivo e accedere ai file di caricamento sul tuo Data Landing Zone.

Caricare un file utilizzando Bash

L’esempio seguente utilizza Bash e cURL per caricare un file in un Data Landing Zone con Azure Blob Storage API REST:

# Set Azure Blob-related settings
DATE_NOW=$(date -Ru | sed 's/\+0000/GMT/')
AZ_VERSION="2018-03-28"
AZ_BLOB_URL="<URL TO BLOB ACCOUNT>"
AZ_BLOB_CONTAINER="<BLOB CONTAINER NAME>"
AZ_BLOB_TARGET="${AZ_BLOB_URL}/${AZ_BLOB_CONTAINER}"
AZ_SAS_TOKEN="<SAS TOKEN, STARTING WITH ? AND ENDING WITH %3D>"

# Path to the file we wish to upload
FILE_PATH="</PATH/TO/FILE>"
FILE_NAME=$(basename "$FILE_PATH")

# Execute HTTP PUT to upload file (remove '-v' flag to suppress verbose output)
curl -v -X PUT \
   -H "Content-Type: application/octet-stream" \
   -H "x-ms-date: ${DATE_NOW}" \
   -H "x-ms-version: ${AZ_VERSION}" \
   -H "x-ms-blob-type: BlockBlob" \
   --data-binary "@${FILE_PATH}" "${AZ_BLOB_TARGET}/${FILE_NAME}${AZ_SAS_TOKEN}"

Caricare un file utilizzando Python

Nell’esempio seguente viene utilizzato Microsoft’s SDK Python v12 per caricare un file in un Data Landing Zone:

SUGGERIMENTO

Mentre l'esempio seguente utilizza l'URI SAS completo per connettersi a un Azure Blob è possibile utilizzare altri metodi e operazioni per l'autenticazione. Vedi questo Microsoft documento sull’SDK Python v12 per ulteriori informazioni.

import os
from azure.storage.blob import ContainerClient

try:
    # Set Azure Blob-related settings
    sasUri = "<SAS URI>"
    srcFilePath = "<FULL PATH TO FILE>"
    srcFileName = os.path.basename(srcFilePath)

    # Connect to container using SAS URI
    containerClient = ContainerClient.from_container_url(sasUri)

    # Upload file to Data Landing Zone with overwrite enabled
    with open(srcFilePath, "rb") as fileToUpload:
        containerClient.upload_blob(srcFileName, fileToUpload, overwrite=True)

except Exception as ex:
    print("Exception: " + ex.strerror)

Caricare un file utilizzando AzCopy

Nell’esempio seguente viene utilizzato Microsoft’s AzCopy utilità per caricare un file in un Data Landing Zone:

SUGGERIMENTO

Mentre l’esempio seguente utilizza la variabile copy puoi utilizzare altri comandi e opzioni per caricare un file nel tuo Data Landing Zone, utilizzando AzCopy. Vedi questo Microsoft AzCopy documento per ulteriori informazioni.

set sasUri=<FULL SAS URI, PROPERLY ESCAPED>
set srcFilePath=<PATH TO LOCAL FILE(S); WORKS WITH WILDCARD PATTERNS>

azcopy copy "%srcFilePath%" "%sasUri%" --overwrite=true --recursive=true

Connetti Data Landing Zone a Platform

La documentazione seguente fornisce informazioni su come estrarre i dati dal tuo Data Landing Zone in Adobe Experience Platform utilizzando le API o l’interfaccia utente.

Utilizzo delle API

Utilizzo dell’interfaccia

In questa pagina