Connettore sorgente Adobe Analytics per i dati della suite di rapporti

Adobe Experience Platform consente di acquisire i dati di Adobe Analytics tramite il connettore di origine di Analytics. Il connettore di origine Analytics invia in tempo reale i dati raccolti da Analytics a Platform, convertendo i dati in formato SCDS Analytics in campi Experience Data Model (XDM) destinati all’utilizzo da parte di Platform.

Questo documento fornisce una panoramica di Analytics e descrive i casi d’uso per i dati Analytics.

Dati di Adobe Analytics e Analytics

Analytics è un motore potente che ti aiuta a scoprire di più sui tuoi clienti, su come interagiscono con le tue proprietà web, su dove le tue spese di marketing digitale sono efficaci e individua le aree di miglioramento. Analytics gestisce migliaia di miliardi di transazioni web all'anno e il connettore Analytics sorgente ti permette di sfruttare facilmente questi dati comportamentali e arricchire il Real-time Customer Profile in pochi minuti.

Ad alto livello, Analytics raccoglie dati da diversi canali digitali e da più centri dati in tutto il mondo. Una volta raccolti i dati, vengono applicate le regole VISTA (Visitor Identification, Segmentation and Transformation Architecture) e le regole di elaborazione per modellare i dati in arrivo. Dopo che i dati grezzi sono stati sottoposti a questa elaborazione leggera, vengono considerati pronti per il consumo da Real-time Customer Profile. In un processo parallelo a quanto sopra, gli stessi dati elaborati vengono micro-batch e acquisiti nei set di dati Platform per l’utilizzo da parte di Data Science Workspace, Query Service e altre applicazioni di rilevamento dati.

Per ulteriori informazioni sulle regole di elaborazione, consulta la panoramica delle regole di elaborazione .

Experience Data Model (XDM)

XDM è una specifica documentata pubblicamente che fornisce strutture e definizioni comuni per un'applicazione da utilizzare per comunicare con i servizi su Experience Platform.

Il rispetto degli standard XDM consente l'integrazione uniforme dei dati, facilitando la distribuzione dei dati e la raccolta delle informazioni.

Per ulteriori informazioni su XDM, consulta la Panoramica del sistema XDM.

Come vengono mappati i campi da Adobe Analytics a XDM?

Quando viene stabilita una connessione di origine per l’inserimento di dati Analytics in Experience Platform tramite l’interfaccia utente di Platform, i campi di dati vengono mappati e acquisiti automaticamente in Real-time Customer Profile in pochi minuti. Per istruzioni su come creare una connessione sorgente con Analytics utilizzando l’interfaccia utente di Platform, consulta l’ esercitazione sul connettore sorgente di Analytics .

Per informazioni dettagliate sulla mappatura dei campi che si verifica tra Analytics e l'Experience Platform, consulta la guida Mappatura dei campi Adobe Analytics .

Qual è la latenza prevista per i dati di Analytics su Platform?

La latenza prevista per i dati di Analytics su Platform è descritta nella tabella seguente. La latenza varia a seconda della configurazione del cliente, dei volumi di dati e delle applicazioni consumer. Ad esempio, se l’implementazione di Analytics è configurata con A4T la latenza alla pipeline aumenterà a 5-10 minuti.

Dati di Analytics Latenza prevista
Nuovi dati su Real-time Customer Profile (A4T not abilitato) < 2 minuti
Nuovi dati su Real-time Customer Profile (A4T è abilitato) < 15 minuti
Nuovi dati su Data Lake < 90 minuti
Dati di backfill (13 mesi di dati o 10 miliardi di eventi, a seconda di quale sia il valore inferiore). < 4 settimane
NOTA

I dati di backfill di Analytics non vengono acquisiti in Profile e quindi non vengono contabilizzati nei profili di licenza.

Identificatori principali nei dati Analytics

Ogni hit dal connettore di origine Analytics contiene un identificatore principale che dipende dall'esistenza di un ECID o di un AAID. Se è presente un ECID, questo viene designato come identificatore principale. Se è presente un AAID, l’AAID è indicato come primario.

In questa pagina