Note sulla versione

Versione 2.3.0

  • È stato aggiunto il supporto per consentire l'applicazione di criteri di protezione dei contenuti più severi.
  • È stato aggiunto il supporto per la personalizzazione per le applicazioni a pagina singola.
  • È stata migliorata la compatibilità con altri codici JavaScript presenti sulla pagina che potrebbero sovrascrivere window.console le API.
  • Correzione dei bug: sendBeacon non veniva utilizzato quando documentUnloading era impostato su true o quando i clic del collegamento venivano tracciati automaticamente.
  • Correzione dei bug: Un collegamento non viene tracciato automaticamente se l'elemento di ancoraggio conteneva contenuto HTML.
  • Correzione dei bug: Alcuni errori del browser contenenti una proprietà di sola lettura non sono stati gestiti in modo appropriato, con conseguente esposizione al cliente di un errore diverso. message
  • Correzione dei bug: L'esecuzione dell'SDK all'interno di un iframe causerebbe un errore se la pagina HTML dell'iframe provenisse da un sottodominio diverso rispetto alla pagina HTML della finestra principale.

Versione 2.2.0

  • Correzione dei bug: L'oggetto Opt-in impediva ad Alloy di effettuare chiamate quando idMigrationEnabled è true.
  • Correzione dei bug: Rendete già consapevoli delle richieste che dovrebbero restituire le offerte di personalizzazione per evitare un problema sfarfallio.

Versione 2.1.0

  • Rimuovere il syncIdentity comando e supportare il passaggio di tali ID nel sendEvent comando.
  • Supporto di IAB 2.0 Consent Standard.
  • Supporto per il passaggio di ID aggiuntivi nel setConsent comando.
  • Supporto per la sostituzione del datasetId comando nel sendEvent .
  • Monitor di supporto (Per saperne di più)
  • Passa environment: browser i dati contestuali dei dettagli di implementazione.

In questa pagina