Informazioni raccolte automaticamente

Adobe Experience Platform Web SDK raccoglie automaticamente una serie di informazioni senza alcuna configurazione speciale. Tuttavia, queste informazioni possono essere disattivate se necessario utilizzando l'opzione context nel comando configure. Consulta Configurazione dell’SDK. Di seguito è riportato un elenco di queste informazioni. Il nome tra parentesi indica la stringa da utilizzare per la configurazione del contesto.

Dispositivo (device)

Informazioni sul dispositivo. Ciò non include i dati che possono essere cercati lato server dalla stringa dell'agente utente.

Altezza schermo

Percorso nel payload: Esempio:
events[].xdm.device.screenHeight 900

Altezza dello schermo (in pixel).

Orientamento dello schermo

Percorso nel payload: Valori possibili:
events[].xdm.device.screenOrientation landscape oppure portrait

Orientamento dello schermo.

Larghezza dello schermo

Percorso nel payload: Esempio:
events[].xdm.device.screenWidth 1440

Larghezza dello schermo (in pixel).

Ambiente (environment)

Dettagli sull’ambiente del browser.

Tipo di ambiente

Browser

Percorso nel payload: Esempio:
events[].xdm.environment.type browser

Il tipo di ambiente attraverso cui è emersa l’esperienza. L’SDK per web Adobe Experience Platform imposta sempre questo valore su browser.

Altezza del riquadro di visualizzazione

Percorso nel payload: Esempio:
events[].xdm.environment.browserDetails.viewportHeight 679

Altezza dell’area contenuto del browser (in pixel).

Larghezza visualizzazione

Percorso nel payload: Esempio:
events[].xdm.environment.browserDetails.viewportWidth 642

Larghezza dell’area contenuto del browser (in pixel).

Dettagli di implementazione

Informazioni sull’SDK utilizzato per raccogliere l’evento.

Nome

Percorso nel payload: Esempio:
events[].xdm.implementationDetails.name https://ns.adobe.com/experience/alloy

Identificatore del kit di sviluppo software (SDK). Questo campo utilizza un URI per migliorare l’univocità tra gli identificatori forniti da diverse librerie software. Quando si utilizza la libreria autonoma, il valore è https://ns.adobe.com/experience/alloy. Quando la libreria viene utilizzata come parte dell'estensione tag, il valore è https://ns.adobe.com/experience/alloy+reactor.

Versione

Percorso nel payload: Esempio:
events[].xdm.implementationDetails.version 0.11.0

Quando si utilizza la libreria autonoma, il valore è semplicemente la versione della libreria. Quando la libreria viene utilizzata come parte dell'estensione tag, si tratta della versione della libreria e della versione dell'estensione tag unita a un "+". Ad esempio, se la versione della libreria fosse 2.1.0 e la versione dell'estensione del tag fosse 2.1.3, il valore sarebbe 2.1.0+2.1.3.

Ambiente

Percorso nel payload: Esempio:
events[].xdm.implementationDetails.environment browser

Ambiente in cui sono stati raccolti i dati. È sempre impostato su browser.

Posiziona contesto (placeContext)

Informazioni sulla posizione dell’utente finale.

Ora locale

Percorso nel payload: Esempio:
events[].xdm.placeContext.localTime 2019-08-07T15:47:17.129-07:00

Timestamp locale per l'utente finale in formato ISO semplificato esteso ISO 8601.

Offset fuso orario locale

Percorso nel payload: Esempio:
events[].xdm.placeContext.localTimezoneOffset 360

Numero di minuti in cui l’utente viene offset da GMT.

Timestamp

Percorso nel payload: Esempio:
events[].xdm.timestamp 2019-08-07T22:47:17.129Z

La marca temporale dell’evento. Impossibile rimuovere questa parte del contesto.

marca temporale UTC per l'utente finale in formato ISO esteso semplificato ISO 8601.

Dettagli Web (web)

Dettagli sulla pagina su cui si trova l’utente.

URL della pagina corrente

Percorso nel payload: Esempio:
events[].xdm.web.webPageDetails.URL https://somesite.com/somepage.html

URL della pagina corrente.

URL di riferimento

Percorso nel payload: Esempio:
events[].xdm.web.webReferrer.URL http://somereferrer.com/linkedpage.html

URL della pagina precedente visitata.

In questa pagina