Ripristino dei contenuti in AEM as a Cloud Service

Scopri come ripristinare il contenuto as a Cloud Service AEM dal backup utilizzando Cloud Manager.

Panoramica

Il processo di ripristino self-service di Cloud Manager copia i dati dai backup del sistema Adobe e li ripristina nell’ambiente originale. Viene eseguito un ripristino per restituire i dati persi, danneggiati o accidentalmente eliminati nelle condizioni originali.

Il processo di ripristino influisce solo sul contenuto, lasciando invariati il codice e la versione di AEM. È possibile avviare un'operazione di ripristino dei singoli ambienti in qualsiasi momento.

Cloud Manager fornisce due tipi di backup dai quali è possibile ripristinare il contenuto.

  • Punto nel tempo (PIT): Questo tipo ripristina i backup continui del sistema dalle ultime 24 ore dall'ora corrente.
  • La settimana scorsa: Questo tipo ripristina i backup del sistema negli ultimi sette giorni, escludendo le 24 ore precedenti.

In entrambi i casi, la versione del codice personalizzato e la versione AEM rimangono invariate.

Le metriche delle prestazioni per il ripristino dei contenuti in AEM as a ContentService fanno riferimento ai benchmark standardizzati:

  • Obiettivo del tempo di ripristino (RTO): L'obiettivo del tempo di ripristino varia a seconda delle dimensioni dell'archivio, ma come regola generale, una volta che la sequenza di ripristino inizia, dovrebbe richiedere circa 30 minuti.
  • RPO (Recovery Point Objective): L'obiettivo del punto di ripristino è 24 ore al massimo
SUGGERIMENTO

È inoltre possibile ripristinare i backup utilizzando l’API pubblica.

Limitazioni

L’utilizzo del meccanismo di ripristino self-service è soggetto alle seguenti limitazioni.

  • Le operazioni di ripristino sono limitate a sette giorni, il che significa che non è possibile ripristinare uno snapshot più vecchio di sette giorni.
  • È consentito un massimo di dieci ripristini riusciti in tutti gli ambienti in un programma per mese di calendario.
  • Dopo la creazione dell'ambiente, sono necessarie sei ore prima che venga creato il primo snapshot di backup. Fino alla creazione dello snapshot, non è possibile eseguire alcun ripristino sull'ambiente.
  • Un'operazione di ripristino non viene avviata se per l'ambiente è in esecuzione una pipeline di configurazione a livello Web o stack completa.
  • Impossibile avviare un ripristino se un altro ripristino è già in esecuzione nello stesso ambiente.
  • In rari casi, a causa del limite di 24 ore/sette giorni sui backup, il backup selezionato potrebbe non essere disponibile a causa di un ritardo tra la selezione e l'avvio del ripristino.
  • I dati provenienti da ambienti eliminati vengono persi in modo permanente e non possono essere recuperati.

Ripristino del contenuto

Determina innanzitutto l’intervallo di tempo del contenuto da ripristinare. Quindi, per ripristinare il contenuto dell'ambiente da un backup, esegui questi passaggi.

NOTA

Un utente con Proprietario business o Gestione distribuzione per avviare un'operazione di ripristino, è necessario effettuare l'accesso al ruolo .

  1. Accedi a Cloud Manager all'indirizzo my.cloudmanager.adobe.com e selezionare l'organizzazione appropriata.

  2. Fare clic sul programma per il quale si desidera avviare il ripristino.

  3. Da Panoramica del programma nella pagina Ambienti fare clic sul pulsante con i puntini di sospensione accanto all'ambiente per il quale si desidera avviare il ripristino e selezionare Ripristina contenuto.

    Opzione Ripristina

    • In alternativa, puoi passare direttamente al Ripristina contenuto scheda della pagina dei dettagli dell’ambiente di un ambiente specifico.
  4. Sulla Ripristina contenuto scheda della pagina dei dettagli dell’ambiente, seleziona innanzitutto l’intervallo di tempo del ripristino nella sezione Tempo di ripristino a discesa.

    1. Se si seleziona Ultime 24 ore i vicini Time consente di specificare l’ora esatta entro le ultime 24 ore da ripristinare.

      Ultime 24 ore

    2. Se si seleziona La settimana scorsa i vicini Giorno consente di selezionare una data negli ultimi sette giorni, escluse le 24 ore precedenti.

      Ultima settimana

  5. Dopo aver selezionato una data o specificato un’ora, il Backup disponibili la sezione seguente mostra un elenco dei backup disponibili che è possibile ripristinare

    Backup disponibili

  6. Trova il backup che desideri ripristinare utilizzando l'icona delle informazioni per visualizzare le informazioni relative alla versione del codice e AEM rilascio inclusi nel backup e considera le implicazioni di un ripristino quando scegliere il backup.

    Informazioni di backup

    • Tenere presente che la marca temporale visualizzata per le opzioni di ripristino si basa interamente sul fuso orario del computer dell'utente.
  7. Fai clic sul pulsante Ripristina a destra della riga che rappresenta il backup da ripristinare per avviare il processo di ripristino.

  8. Rivedi i dettagli sul Ripristina contenuto finestra di dialogo prima di confermare la richiesta facendo clic su Ripristina.

    Conferma ripristino

Il processo di backup viene avviato e puoi visualizzarne lo stato nel Ripristina attività tabella. Il tempo necessario per il completamento di un’operazione di ripristino dipende dalle dimensioni e dal profilo del contenuto da ripristinare.

Al termine del ripristino, l’ambiente:

  • Esegui lo stesso codice e AEM rilascio al momento dell'avvio dell'operazione di ripristino.
  • Avere lo stesso contenuto disponibile al timestamp dello snapshot scelto, con gli indici ricostruiti in modo che corrispondano al codice corrente.

Scelta del backup corretto

Ripristina solo il AEM del contenuto. Per questo motivo, è necessario considerare attentamente le modifiche del codice apportate tra il punto di ripristino desiderato e l'ora corrente esaminando la cronologia del commit tra l'ID commit corrente e quello ripristinato in.

Ci sono diversi scenari.

  • Il codice personalizzato nell’ambiente e il ripristino si trovano nello stesso archivio e nello stesso ramo.
  • Il codice personalizzato nell’ambiente e il ripristino si trovano nello stesso archivio ma un ramo diverso con un commit comune.
  • Il codice personalizzato sull'ambiente e il ripristino si trovano su archivi diversi.
    • In questo caso, non verrà visualizzato un ID commit.
    • Si consiglia vivamente di clonare entrambi gli archivi e utilizzare uno strumento di confronto delle diramazioni.

Inoltre, ricorda che un ripristino potrebbe causare la mancata sincronizzazione degli ambienti di produzione e di staging. Sei responsabile delle conseguenze del ripristino dei contenuti.

Ripristina attività

La Ripristina attività La tabella mostra lo stato delle dieci richieste di ripristino più recenti, comprese le operazioni di ripristino attive.

Ripristina attività

Facendo clic sull'icona delle informazioni per un backup è possibile scaricare i log per quel backup e analizzare i dettagli del codice, comprese le differenze tra lo snapshot e i dati al momento dell'avvio del ripristino.

Backup fuori sede

I backup regolari coprono il rischio di eliminazioni accidentali o di errori tecnici in AEM Cloud Services, ma possono verificarsi rischi aggiuntivi in caso di errore in un’area geografica. Oltre alla disponibilità, il rischio maggiore in tali interruzioni di area è la perdita di dati.

AEM as a Cloud Service riduce questo rischio per tutti gli ambienti di produzione AEM copiando continuamente tutti i contenuti AEM in un'area remota e rendendoli disponibili per il ripristino per un periodo di tre mesi. Questa funzionalità viene definita backup offsite.

Il ripristino di AEM Cloud Services per ambienti di staging e produzione dal backup offsite viene eseguito da AEM Service Reliability Engineering in caso di interruzioni dell’area dati.

In questa pagina