Installazione e configurazione di un flusso di lavoro Forms-centric su OSGi

Introduzione

Le aziende raccolgono ed elaborano dati da più moduli, sistemi back-end e altre origini dati. L'elaborazione dei dati comporta procedure di revisione e approvazione, attività ripetitive e archiviazione dei dati. Ad esempio, rivedere un modulo e convertirlo in documento PDF. Se eseguite manualmente, le attività ripetitive possono richiedere molto tempo e risorse.

È possibile utilizzare Forms-centric workflow su OSGi per creare rapidamente flussi di lavoro basati su moduli adattivi. Questi flussi di lavoro possono aiutarti ad automatizzare flussi di lavoro di revisione e approvazione, flussi di lavoro dei processi aziendali e altre attività ripetitive. Questi flussi di lavoro consentono inoltre di elaborare documenti (creare, assemblare, distribuire e archiviare documenti PDF, aggiungere firme digitali per limitare l'accesso ai documenti, decodificare moduli con codice a barre e altro ancora) e utilizzare flusso di lavoro firma Adobe Sign con moduli e documenti.

Una volta configurati, questi flussi di lavoro possono essere attivati manualmente per completare un processo definito o eseguiti a livello di programmazione quando gli utenti inviano un modulo o una comunicazione interattiva. La funzionalità è inclusa pacchetto aggiuntivo di AEM Forms.

AEM Forms è una potente piattaforma di livello aziendale. Il flusso di lavoro Forms-centric su OSGi è solo una delle funzionalità di AEM Forms. Per l'elenco completo delle funzionalità, vedere Introduzione a AEM Forms.

NOTA

Con il flusso di lavoro Forms basato su OSGi, potete creare e implementare rapidamente flussi di lavoro per varie attività nello stack OSGi, senza dover installare la funzionalità di Process Management completa nello stack JEE. Per informazioni sulle differenze e le similarità nelle funzionalità, vedere confronto dei flussi di lavoro AEM Forms su OSGi e Process Management su JEE.

Dopo il confronto, se scegliete di installare la funzionalità Process Management sullo stack JEE, consultate Installare o aggiornare AEM Forms su JEE per informazioni dettagliate sull'installazione e la configurazione dello stack JEE e delle funzionalità di Process Management.

Topologia di distribuzione

pacchetto del componente aggiuntivo AEM Forms è un'applicazione distribuita in AEM. Per eseguire il flusso di lavoro Forms incentrato sulla funzionalità OSGi, è necessario solo un'istanza AEM Author o Processing (autore di produzione). Un'istanza di elaborazione è un'istanza di AEM Author temperata. Non eseguite operazioni di authoring effettive, ad esempio la creazione di flussi di lavoro o moduli adattivi, sull’autore della produzione.

La topologia seguente è indicativa per l’esecuzione AEM Forms Interactive Communications, Correspondence Management, l’acquisizione dei dati AEM Forms e il flusso di lavoro Forms-Centric sulle funzionalità OSGi. Per informazioni dettagliate sulla topologia, vedere Topologie di architettura e distribuzione per AEM Forms.

topologia consigliata

AEM Forms Forms-centric workflow su OSGi esegue AEM Inbox e AEM interfaccia utente per la creazione di modelli di flussi di lavoro sulle istanze Author di AEM Forms.

Requisiti di sistema

NOTA

Passate alla sezione Passaggi successivi del documento, se avete già installato AEM Forms in OSGi come illustrato nell'articolo installare e configurare le funzionalità di acquisizione dei dati.

Prima di iniziare a installare e configurare il flusso di lavoro Forms-centric su OSGi, assicurati che:

  • L'infrastruttura hardware e software è già in funzione. Per un elenco dettagliato di hardware e software supportati, vedere requisiti tecnici.

  • Il percorso di installazione dell'istanza AEM non contiene spazi bianchi.

  • Un'istanza AEM è attiva e in esecuzione. AEM terminologia, un'istanza è una copia di AEM in esecuzione su un server in modalità di creazione o pubblicazione. È necessaria almeno un'istanza AEM (Autore o Elaborazione) per eseguire un flusso di lavoro basato su Forms in OSGi:

    • Autore: Istanza AEM utilizzata per creare, caricare e modificare i contenuti e per amministrare il sito Web. Quando il contenuto è pronto per essere live, viene replicato nell’istanza di pubblicazione.

    • Elaborazione: Un'istanza di elaborazione è un' istanza AEM Authoring indurita. Potete impostare un'istanza Author e renderla più indurita dopo l'installazione.

    • Pubblica: Un'istanza AEM che trasmette il contenuto pubblicato al pubblico su Internet o su una rete interna.

  • I requisiti di memoria sono soddisfatti. pacchetto del componente aggiuntivo AEM Forms richiede:

    • 15 GB di spazio temporaneo per le installazioni basate su Microsoft Windows.
    • 6 GB di spazio temporaneo per le installazioni basate su UNIX.
  • Requisiti aggiuntivi per i sistemi basati su UNIX: Se si utilizza il sistema operativo basato su UNIX, installare i pacchetti seguenti dal supporto di installazione del sistema operativo corrispondente.

espatriato libxcb freetype libXau
libSM zlib libICE libuuid
glibc libXext

nss-softokn-freebl

fontconfig
libX11 libXrendering libXrandr libXinerama

Installare pacchetto aggiuntivo AEM Forms

pacchetto del componente aggiuntivo AEM Forms è un'applicazione distribuita in AEM. Il pacchetto contiene un flusso di lavoro Forms incentrato su OSGi e altre funzionalità. Effettuate le seguenti operazioni per installare il pacchetto del componente aggiuntivo:

  1. Aprire Distribuzione software. È necessario un Adobe ID per accedere a Distribuzione software.

  2. Toccate Adobe Experience Manager disponibile nel menu di intestazione.

  3. Nella sezione Filtri:

    1. Selezionare Forms dall'elenco a discesa Soluzione.
    2. Selezionate la versione e digitate il tipo di pacchetto. Potete anche utilizzare l'opzione Download di ricerca per filtrare i risultati.
  4. Toccate il nome del pacchetto applicabile al sistema operativo in uso, selezionate Accetta termini EULA, quindi toccate Scarica.

  5. Aprite Gestione pacchetti e fate clic su Carica pacchetto per caricare il pacchetto.

  6. Selezionate il pacchetto e fate clic su Installa.

    Potete anche scaricare il pacchetto tramite il collegamento diretto elencato nell'articolo rilasci di AEM Forms.

  7. Dopo l'installazione del pacchetto, viene richiesto di riavviare l'istanza AEM. Non riavviare immediatamente il server. Prima di arrestare il server AEM Forms , attendere che i messaggi ServiceEvent REGISTERED e ServiceEvent UNREGISTERED non vengano visualizzati nel file [AEM-Installation-Directory]/crx-quickstart/logs/error.log e il registro sia stabile.

  8. Ripetete i passaggi da 1 a 7 su tutte le istanze Author e Publish.

Configurazioni post-installazione

AEM Forms dispone di alcune configurazioni obbligatorie e facoltative. Le configurazioni obbligatorie includono la configurazione delle librerie BouncyCastle e dell'agente di serializzazione. Le configurazioni facoltative includono la configurazione del dispatcher e Adobe Target.

Configurazioni post-installazione obbligatorie

Configurare le librerie RSA e BouncyCastle

Per avviare la delega delle librerie, eseguite i seguenti passaggi su tutte le istanze Autore e Pubblica:

  1. Arrestate l’istanza AEM sottostante.

  2. Aprire il file [AEM directory di installazione]\crx-quickstart\conf\sling.properties per la modifica.

    Se avete utilizzato [AEM directory di installazione]\crx-quickstart\bin\start.bat per avviare AEM, modificate le proprietà sling.properties che si trovano in [AEM_root]\crx-quickstart.

  3. Aggiungete le seguenti proprietà al file sling.properties:

    sling.bootdelegation.class.com.rsa.jsafe.provider.JsafeJCE=com.rsa.*  
    
  4. Salvate e chiudete il file e avviate l'istanza AEM.

  5. Ripetete i passaggi da 1 a 4 su tutte le istanze Author e Publish.

Configurare l'agente di serializzazione

Per aggiungere il pacchetto al inserire nell'elenco Consentiti di , eseguite i seguenti passaggi su tutte le istanze Author e Publish:

  1. Aprite AEM Configuration Manager in una finestra del browser. L'URL predefinito è https://'[server]:[porta]'/system/console/configMgr.
  2. Cerca e apri Configurazione firewall di deserializzazione.
  3. Aggiungete il pacchetto sun.util.Calendar al campo inserì nell'elenco Consentiti. Fate clic su Salva.
  4. Ripetete i passaggi da 1 a 3 su tutte le istanze Author e Publish.

Configurazioni di post-installazione facoltative

Configura dispatcher

Dispatcher: strumento di caching e bilanciamento del carico per AEM. AEM Dispatcher aiuta anche a proteggere AEM server dagli attacchi. È possibile aumentare la sicurezza dell'istanza AEM utilizzando il dispatcher insieme a un server Web di classe enterprise. Se si utilizza Dispatcher, eseguire le seguenti configurazioni per AEM Forms:

  1. Configurare l'accesso per AEM Forms:

    Aprire il file dispatcher.any per la modifica. Andate alla sezione del filtro e aggiungete il seguente filtro alla sezione del filtro:

    /0025 { /type "allow" /glob "* /bin/xfaforms/submitaction*" } # to enable AEM Forms submission

    Salvate e chiudete il file. Per informazioni dettagliate sui filtri, consultare la Documentazione del dispatcher.

  2. Configurare il servizio filtro di riferimento:

    Accedete al gestore di configurazione Apache Felix come amministratore. L’URL predefinito del gestore di configurazione è https://‘server’:[port_number]/system/console/configMgr. Nel menu Configurations, selezionare l’opzione Apache Sling Referrer Filter. Nel campo Consenti ospitanti, immettere il nome host del dispatcher per consentirlo come referente e fare clic su Salva. Il formato della voce è https://'[server]:[port]'.

Configura cache

La cache è un meccanismo per ridurre i tempi di accesso ai dati, ridurre la latenza e migliorare le velocità di ingresso/uscita (I/O). La cache dei moduli adattivi memorizza solo il contenuto HTML e la struttura JSON di un modulo adattivo senza salvare i dati precompilati. Consente di ridurre il tempo necessario per eseguire il rendering di un modulo adattivo.

  • Quando si utilizza la cache dei moduli adattivi, utilizzare il AEM Dispatcher per memorizzare nella cache le librerie client (CSS e JavaScript) di un modulo adattivo.
  • Durante lo sviluppo di componenti personalizzati, mantenere disattivata la cache dei moduli adattivi sul server utilizzato per lo sviluppo.

Per configurare la cache dei moduli adattivi, effettuate le seguenti operazioni:

  1. Andate AEM console Web Configuration Manager all’indirizzo https://'[server]:[port]'/system/console/configMgr.

  2. Fare clic su Servizio configurazione modulo adattivo per modificarne i valori di configurazione. Nella finestra di dialogo Modifica valori configurazione, specificare il numero massimo di moduli o documenti che un'istanza del server AEM Forms può memorizzare nella cache nel campo Numero di Forms adattivo. Il valore predefinito è 100. Fai clic su Salva.

    NOTA

    Per disattivare la cache, impostate il valore nel campo Numero di Forms adattivo su 0. La cache viene reimpostata e tutti i moduli e i documenti vengono rimossi dalla cache quando si disabilita o si modifica la configurazione della cache.

Configurare Adobe Sign

Adobe Sign consente flussi di lavoro di firma elettronica per i moduli adattivi. Le firme elettroniche migliorano i flussi di lavoro per l'elaborazione di documenti per scopi legali, di vendita, di retribuzione, di gestione delle risorse umane e per molte altre aree.

In uno scenario OSGi con un flusso di lavoro Adobe Sign e Forms tipico, un utente compila un modulo adattivo per richiedere un servizio. Ad esempio, un'applicazione con carta di credito e un benefit per i cittadini vengono modulo. Quando un utente compila, invia e firma il modulo di richiesta, viene avviato un flusso di lavoro di approvazione/rifiuto. Il provider di servizi controlla l'applicazione in AEM Posta in arrivo e utilizza Adobe Sign per firmare elettronicamente l'applicazione. Per abilitare flussi di lavoro di firma elettronica simili, è possibile integrare Adobe Sign con AEM Forms.

Per utilizzare Adobe Sign con AEM Forms, Integrare Adobe Sign con AEM Forms.

Passaggi successivi

Avete configurato un ambiente per l’utilizzo di un flusso di lavoro Forms incentrato sulle funzionalità OSGi. Ora, i passi verso l'utilizzo della funzionalità sono:

In questa pagina