Campaign Classic: ruoli/utilizzi dell’operatore Adobe Campaign

Una descrizione dettagliata degli operatori Adobe Campaign, con i relativi ruoli e ulteriori dettagli.

Descrizione description

Ambiente

  • Campaign Classic
  • Campaign Classic v7

Problema/Sintomi
L’articolo spiega lo scopo di alcuni operatori Adobe Campaign forniti con il prodotto.

Risoluzione resolution

Le informazioni riportate di seguito descrivono gli operatori Adobe Campaign, i loro ruoli e alcuni dettagli aggiuntivi.

Nome
Funzionalità
URL per ulteriori dettagli
Agente applicazioni web
Utilizza per eseguire l’autenticazione nell’ACC dietro la scena per il tipo di accesso anonimo delle pagine di destinazione (utilizzando la funzione logonEscalation)
Agente interno
Uso interno NON MODIFICARE
Account interazione
Usa per l’autenticazione dietro la scena per il modulo di interazione in entrata (utilizzando la funzione logonEscalation)
Applicazione mobile
Per inviare notifiche push e messaggi in-app con l’applicazione SDK Experienci Platform, è necessario configurare un’app mobile nel Experience Platform Launch Adobe Experience Platform Experienci Platform e configurarla in Adobe Campaign.
Una volta configurata un’app mobile, un utente può recuperare i dati PII raccolti per creare o aggiornare i profili dal database. Per ulteriori informazioni, consulta questa sezione: Creazione e aggiornamento delle informazioni sul profilo in base ai dati delle app mobili.
https://experienceleague.adobe.com/docs/campaign-standard/using/communication-channels/push-notifications/updating-profile-with-mobile-app-data.html?lang=en
Server AEM
operatore aemserver che verrà utilizzato per collegare il server AEM ad Adobe Campaign.
https://experienceleague.adobe.com/docs/experience-manager-65/administering/integration/campaignonpremise.html?lang=en
crmOperator
Utilizzo da parte del connettore di gestione delle relazioni con i clienti (SFDC, MS Dynamics)
Servizio Web
Questo consente a un utente di gestire tutte le funzioni di Adobe Campaign tramite chiamate SOAP, che rappresentano il punto di ingresso nativo del server applicazioni Adobe Campaign. La console Adobe Campaign utilizza solo chiamate SOAP.
https://experienceleague.adobe.com/docs/campaign-classic/using/configuring-campaign-classic/api/web-service-calls.html?lang=en
apiCall
Riservato per le chiamate API (SOAP, JSSP) e utilizzato per l’autenticazione ad ACC dietro la scena per il tipo di accesso anonimo delle pagine di destinazione (utilizzando la funzione logonEscalation)
https://helpx.adobe.com/it/campaign/classic/how-to/intro-to-api-in-acv6.html
fatturazione
Questo operatore viene utilizzato per ricevere il rapporto sull’attività del sistema dal flusso di lavoro di fatturazione, che viene attivato il 25 di ogni mese sull’istanza Marketing.
monitoraggio
Questo operatore viene utilizzato per monitorare l’istanza. NON MODIFICARE.

Affinché l'operatore di monitoraggio funzioni, il computer su cui viene eseguito il netreport deve trovarsi in un'area di sicurezza in modalità sessionTokenOnly. Se per l'operatore non è stata specificata alcuna maschera IP attendibile, l'area di protezione deve essere in modalità allowEmptyPassword e allowUserPassword.
https://experienceleague.adobe.com/docs/campaign-classic/using/monitoring-campaign-classic/production-procedures/monitoring-processes.html?lang=en
recommendation-more-help
3d58f420-19b5-47a0-a122-5c9dab55ec7f