[v7]{class="badge informative" title="Applicabile a Campaign Classic v7"} [v8]{class="badge positive" title="Applicabile anche a Campaign v8"}

Configurazione dell’integrazione dei tipi di pubblico condivisi in Adobe Campaign configuring-shared-audiences-integration-in-adobe-campaign

Dopo aver inviato questa richiesta, Adobe procederà al provisioning dell’integrazione per te e ti contatterà per fornire dettagli e informazioni necessari per finalizzare la configurazione:

IMPORTANT
Se utilizzi il dominio demdex e segui la sintassi ftp-out.demdex.com per l’account esterno import e ftp-in.demdex.com per esportare un account esterno, è necessario adattare di conseguenza l’implementazione e passare al connettore Amazon Simple Storage Service (S3) per importare o esportare i dati. Per ulteriori informazioni su come configurare gli account esterni con Amazon S3, consulta questa sezione.

Il diagramma seguente illustra il funzionamento di questa integrazione. Qui AAM sta per Adobe Audience Manager e AC per Adobe Campaign.

{align="center"}

Passaggio 1: configurare o controllare gli account esterni in Adobe Campaign step-1--configure-or-check-the-external-accounts-in-adobe-campaign

Innanzitutto, devi configurare o controllare gli account esterni in Adobe Campaign come segue:

  1. Fai clic su Explorer icona.

  2. Vai a Administration > Platform > External accounts. Gli account SFTP menzionati avrebbero dovuto essere configurati da Adobe e le informazioni necessarie avrebbero dovuto essere comunicate all’utente.

    • importSharedAudience: account dedicato all’importazione di tipi di pubblico.
    • exportSharedAudience: account dedicato all’esportazione dei tipi di pubblico.

  3. Seleziona la Export audiences to the Adobe Marketing Cloud account esterno.

  4. Dalla sezione Type a discesa, seleziona AWS S3.

  5. Fornisci i seguenti dettagli:

    • AWS S3 Account Server
      URL del server, deve essere compilato come segue:

      code language-none
      <S3bucket name>.s3.amazonaws.com/<s3object path>
      
    • AWS access key ID
      Per sapere dove trovare il tuo ID chiave di accesso ad AWS, consulta questa pagina .

    • Secret access key to AWS
      Per sapere dove trovare la chiave di accesso segreta ad AWS, consulta questa pagina.

    • AWS Region
      Per ulteriori informazioni sull’area geografica di AWS, consulta pagina.

  6. Clic Save e configurare Import audiences from the Adobe Marketing Cloud account esterno come descritto nei passaggi precedenti.

Gli account esterni sono ora configurati.

Passaggio 2: configurare l’origine dati step-2--configure-the-data-source

Il Destinatario - ID visitatore viene creato all’interno di Audienci Manager. Si tratta di un’origine dati predefinita configurata per impostazione predefinita per l’ID visitatore. I segmenti creati da Campaign faranno parte di questa origine dati.

Per configurare Recipient - Visitor ID origine dati:

  1. Dalla sezione Explorer nodo, seleziona Administration > Platform > AMC Data sources.

  2. Seleziona Recipient - Visitor ID.

  3. Inserisci il Data Source ID e AAM Destination ID fornite dall’Adobe.

Passaggio 3: configurare il server di tracciamento campagna step-3--configure-campaign-tracking-server

Per la configurazione dell’integrazione con il servizio core People o Audience Manager, è necessario configurare anche il server di tracciamento di Campaign.

Per consentire ai tipi di pubblico condivisi di funzionare con l’ID visitatore, il dominio del server di tracciamento deve essere un sottodominio dell’URL su cui è stato fatto clic o del sito web principale.

IMPORTANT
Assicurati che il server di tracciamento di Campaign sia registrato nel dominio (CNAME). Per ulteriori informazioni sulla delega dei nomi di dominio, consulta questo articolo.

Passaggio 4: configurare il servizio ID visitatori step-4--configure-the-visitor-id-service

Nel caso in cui il servizio ID visitatore non sia mai stato configurato nelle tue proprietà web o sui tuoi siti web, consulta quanto segue documento per informazioni su come configurare il servizio o sui seguenti video.

Sincronizzare gli identificatori dei clienti con l’ID dichiarato utilizzando setCustomerID funzione nel servizio ID Experience Cloud con il codice di integrazione: AdobeCampaignID. Il AdobeCampaignID deve corrispondere al valore della chiave di riconciliazione impostata nell’origine dati del destinatario configurata in Passaggio 2: configurare le origini dati.

La configurazione e il provisioning sono finalizzati, l’integrazione ora può essere utilizzata per importare ed esportare tipi di pubblico o segmenti.

recommendation-more-help
601d79c3-e613-4db3-889a-ae959cd9e3e1