Stati standard e personalizzati

Ultimo aggiornamento: 2023-06-06
  • Argomenti:
  • Media Analytics
    Visualizza ulteriori informazioni su questo argomento
  • Creato per:
  • User
    Admin
    Developer

Sono disponibili cinque stati del lettore standard e puoi aggiungere stati personalizzati.

Nome dello stato standard Costante Media SDK Nome dell’API di raccolta multimediale
A schermo intero ADB.Media.PlayerState.Fullscreen fullScreen
Sottotitoli ADB.Media.PlayerState.ClosedCaptioning closedCaptioning
Disattiva audio ADB.Media.PlayerState.Mute mute
Immagine nell’immagine ADB.Media.PlayerState.PictureInPicture pictureInPicture
In focus ADB.Media.PlayerState.InFocus inFocus

I dati vengono calcolati nello stesso modo per gli stati standard e personalizzati, ma vengono memorizzati in modo diverso per i rapporti di Analytics.

Per gli stati standard: quando abiliti il tracciamento dello stato del lettore dalla console Media Management nella generazione rapporti di Analytics (lato amministratore), sono disponibili 15 variabili di soluzione per i rapporti e le esportazioni di dati.

Per gli stati personalizzati: puoi creare regole di elaborazione personalizzate per memorizzare i valori calcolati in eventi personalizzati e quindi utilizzarle per i rapporti e le esportazioni di dati.

Linee guida

  • Una sessione video è limitata a 10 stati del lettore.
  • È consentita qualsiasi combinazione di stati.
  • Se passano gli stati di più lettori, solo i primi 10 vengono conservati e inoltrati a valle al componente di elaborazione VA.
  • Il massimo di 10 stati è applicato a tutti gli stati, indipendentemente dalla loro chiusura o meno.
  • Uno stato può iniziare e terminare più volte e viene conteggiato come un singolo stato. Ad esempio: closedCapationing può essere avviato e arrestato cinque volte, ma verrà conteggiato come un singolo stato.
  • Ogni stato che supera il massimo di 10 stati consentiti viene eliminato.

Stati personalizzati

Con la possibilità di creare stati personalizzati, è possibile acquisire azioni personalizzate e aggiornare metadati personalizzati durante una sessione di riproduzione.

Per informazioni sulla creazione di stati personalizzati, consulta la sezione Guida di riferimento dell’API multimediale: createStateObject

In questa pagina