Legacy - Panoramica dell’installazione di Media SDK

Dopo aver scaricato Media SDK per la tua app video o il tuo lettore, segui le informazioni in questa sezione per configurare e implementare Media SDK.

Linee guida generali sull’implementazione

Esistono tre componenti SDK principali utilizzati nel tracciamento di Adobe Streaming Media:

  • Configurazione Media Heartbeat - Il MediaHeartbeatConfig contiene le impostazioni di base per il reporting.
  • Delegato Media Heartbeat - Il MediaHeartbeatDelegate controlla il tempo di riproduzione e l'oggetto QoS.
  • Media Heartbeat - Il MediaHeartbeat è la libreria principale contenente i membri e i metodi.

Implementare l’SDK per contenuti multimediali in streaming

Per configurare e utilizzare l’SDK per contenuti multimediali in streaming, effettua le seguenti operazioni di implementazione:

  1. Crea un MediaHeartbeatConfig e imposta i valori dei parametri di configurazione.

    Nome variabile Descrizione Obbligatorio Valore predefinito
    trackingServer Server di tracciamento per l’analisi dei contenuti multimediali. Questa funzione è diversa dal server di tracciamento di Analytics. Stringa vuota
    channel Nome del canale No Stringa vuota
    ovp Nome della piattaforma multimediale online attraverso la quale il contenuto è distribuito No Stringa vuota
    appVersion Versione dell’app/SDK del lettore multimediale No Stringa vuota
    playerName Nome del lettore multimediale in uso (ad esempio “AVPlayer”, “HTML5 Player”, “My Custom Player”) No Stringa vuota
    ssl Indica se le chiamate devono essere effettuate tramite HTTPS No false
    debugLogging Indica se la registrazione di debug è abilitata No false
  2. Implementa MediaHeartbeatDelegate.

    Nome metodo Descrizione Obbligatorio
    getQoSObject() Restituisce l'istanza MediaObject che contiene le informazioni QoS correnti. Questo metodo verrà chiamato più volte durante una sessione di riproduzione. L'implementazione del lettore deve restituire sempre i dati QoS disponibili più di recente.
    getCurrentPlaybackTime() Restituisce la posizione corrente dela testina di riproduzione.
    Per il tracciamento VOD, il valore è specificato in secondi dall'inizio dell'elemento multimediale.
    Per lo streaming live, se il lettore non fornisce informazioni sulla durata del contenuto, il valore può essere specificato come il numero di secondi trascorsi dalla mezzanotte UTC di quel giorno.
    Nota: quando si utilizzano gli indicatori di avanzamento, è necessario specificare la durata del contenuto e la testina di riproduzione deve essere aggiornata come numero di secondi dall’inizio dell’elemento multimediale, a partire da 0.
    SUGGERIMENTO

    L’oggetto Quality of Service (QoS) è facoltativo. Se i dati QoS sono disponibili per il lettore e desideri tenere traccia di tali dati, sono necessarie le seguenti variabili:

    Nome variabile Descrizione Obbligatorio
    bitrate Il bitrate del supporto in bit al secondo.
    startupTime Tempo di avvio del contenuto multimediale in millisecondi.
    fps I fotogrammi visualizzati al secondo.
    droppedFrames Numero di fotogrammi saltati finora.
  3. Crea l’istanza MediaHeartbeat.

    Utilizza MediaHertbeatConfig e MediaHertbeatDelegate per creare l’istanza MediaHeartbeat.

    IMPORTANTE

    Assicurati che l’istanza MediaHeartbeat sia accessibile e non venga deassegnata fino alla fine della sessione. Questa istanza verrà utilizzata per tutti i seguenti eventi di tracciamento multimediale.

    SUGGERIMENTO

    MediaHeartbeat richiede un’istanza di AppMeasurement per inviare chiamate ad Adobe Analytics.

  4. Combina tutti i pezzi.

    Il seguente codice di esempio utilizza l’SDK JavaScript 2.x per un lettore video HTML5:

    // Create local references to the heartbeat classes
    var MediaHeartbeat = ADB.va.MediaHeartbeat;
    var MediaHeartbeatConfig = ADB.va.MediaHeartbeatConfig;
    var MediaHeartbeatDelegate = ADB.va.MediaHeartbeatDelegate;
    
    //Media Heartbeat Config
    var mediaConfig = new MediaHeartbeatConfig();
    mediaConfig.trackingServer = "[your_namespace].hb.omtrdc.net";
    mediaConfig.playerName = "HTML5 Basic";
    mediaConfig.channel = "Video Channel";
    mediaConfig.debugLogging = true;
    mediaConfig.appVersion = "2.0";
    mediaConfig.ssl = false;
    mediaConfig.ovp = "";
    
    // Media Heartbeat Delegate
    var mediaDelegate = new MediaHeartbeatDelegate();
    
    // Set mediaDelegate CurrentPlaybackTime
    mediaDelegate.getCurrentPlaybackTime = function() {
        return video.currentTime;
    };
    
    // Set mediaDelegate QoSObject - OPTIONAL
    mediaDelegate.getQoSObject = function() {
        return MediaHeartbeat.createQoSObject(video.bitrate,
                                              video.startuptime,
                                              video.fps,
                                              video.droppedframes);
    }
    // Create mediaHeartbeat instance
    this.mediaHeartbeat =
      new MediaHeartbeat(mediaDelegate, mediaConfig, appMeasurementInstance);
    

Convalida

Le implementazioni di tracciamento di Media Analytics generano due tipi di chiamate di tracciamento:

  • Le chiamate Media e Ad Start vengono inviate direttamente al server Adobe Analytics (AppMeasurement).

  • Le chiamate Heartbeat vengono inviate al server di tracciamento di Media Analytics (heartbeat), vengono elaborate e trasmesse al server Adobe Analytics.

  • Server Adobe Analytics (AppMeasurement)
    Per ulteriori informazioni sulle opzioni del server di tracciamento, vedi Compilare correttamente le variabili trackingServer e trackingServerSecure.

    IMPORTANTE

    Per il servizio ID visitatore di Experience Cloud è necessario un server di monitoraggio RDC o la risoluzione CNAME in un server RDC.

    Il server di tracciamento di Analytics deve terminare in “.sc.omtrdc.net” o essere un CNAME.

  • ​ Server Media Analytics (Heartbeat)
    Questo ha sempre il formato “[your_namespace].hb.omtrdc.net”. Il valore di “[your_namespace]” specifica la società ed è fornito da Adobe.

Il tracciamento dei contenuti multimediali funziona allo stesso modo su tutte le piattaforme, desktop e dispositivi mobili. Il tracciamento audio funziona attualmente sulle piattaforme mobili. Per tutte le chiamate di tracciamento sono disponibili alcune variabili universali chiave da convalidare:

In questa pagina