Passaggio da un percorso a un altro

L’attività di azione Jump ti consente di inviare singoli utenti da un percorso all’altro. Questa funzione consente di:

  • semplificare la progettazione di percorsi molto complessi suddividendoli in più
  • creare percorsi basati su modelli di percorso comuni e riutilizzabili

Nel percorso di origine, è sufficiente aggiungere un’attività Jump e selezionare un percorso di destinazione. Quando l’utente accede al passaggio Jump , viene inviato un evento interno al primo evento del percorso di destinazione. Se l’azione Jump ha esito positivo, l’utente continua a progredire nel percorso. Il comportamento è simile ad altre azioni.

Nel percorso di destinazione, il primo evento attivato internamente dall’attività Jump farà sì che il singolo flusso nel percorso.

NOTA

Fai riferimento anche al video tutorial qui

Ciclo di vita

Supponiamo che tu abbia aggiunto un'attività Jump in un percorso A a un percorso B. Il Percorso A è il percorso di origine e il percorso B, il percorso di destinazione.
Di seguito sono riportati i diversi passaggi del processo di esecuzione:

L’ Ais del percorso viene attivato da un evento esterno:

  1. Il percorso A riceve un evento esterno relativo a un individuo.
  2. L’utente raggiunge il passaggio Jump .
  3. L’utente viene inviato al Percorso B e passa ai passaggi successivi nel Percorso A, dopo il passaggio Jump .

Nel percorso B, il primo evento viene attivato internamente, tramite l'attività Jump dal percorso A:

  1. Il percorso B ha ricevuto un evento interno dal Percorso A.
  2. L'individuo inizia a fluire nel Percorso B.
NOTA

Il percorso B può essere attivato anche tramite un evento esterno.

Best practice e limitazioni

Authoring

  • L’attività Jump è disponibile solo nei percorsi che utilizzano uno spazio dei nomi.
  • Puoi passare solo a un percorso che utilizza lo stesso namespace del percorso di origine.
  • Non puoi passare a un percorso che inizia con un evento Qualificazione del segmento .
  • Non puoi avere un'attività Jump e un evento Qualificazione del segmento nello stesso percorso.
  • Puoi includere in un percorso tutte le attività Jump necessarie. Dopo un Jump, puoi aggiungere qualsiasi attività necessaria.
  • Puoi avere tutti i livelli di salto necessari. Ad esempio, il Percorso A passa al percorso B, che passa al percorso C e così via.
  • Il percorso di destinazione può anche includere tutte le attività Jump necessarie.
  • I pattern di loop non sono supportati. Non c'è modo di collegare due o più percorsi che creerebbero un ciclo infinito. La schermata di configurazione dell’attività Jump ti impedisce di eseguire questa operazione.

Esecuzione

  • Quando l’attività Jump viene eseguita, viene attivata la versione più recente del percorso di destinazione.
  • Come al solito, un individuo unico può essere presente solo una volta nello stesso percorso. Di conseguenza, se l’individuo inviato dal percorso di origine è già nel percorso di destinazione, l’utente non entrerà nel percorso di destinazione. Nell’attività Jump non verrà segnalato alcun errore, in quanto si tratta di un comportamento normale.

Configurazione dell’attività Jump

  1. Progetta il tuo percorso di origine.

  2. In qualsiasi fase del percorso, aggiungi un’attività Jump dalla categoria ACTIONS . Aggiungi un’etichetta e una descrizione.

  3. Fai clic all'interno del campo percorso di destinazione .
    Nell’elenco sono visualizzate tutte le versioni di percorso 2D, live o in modalità di test. I percorsi che utilizzano un namespace diverso o che iniziano con un evento Qualificazione del segmento non sono disponibili. Vengono inoltre filtrati i percorsi di destinazione che creerebbero un pattern di ciclo.

    NOTA

    Fai clic sull'icona Apri percorso di destinazione a destra per aprire il percorso di destinazione in una nuova scheda.

  4. Seleziona il percorso di destinazione a cui desideri passare.
    Il campo Primo evento è precompilato con il nome del primo evento del percorso di destinazione. Se il percorso di destinazione include più eventi, il Jump è consentito solo sul primo evento.

  5. La sezione Parametri azione visualizza tutti i campi dell'evento di destinazione. Allo stesso modo degli altri tipi di azioni, mappa ogni campo con campi dell’evento di origine o dell’origine dati. Queste informazioni verranno trasmesse al percorso di destinazione in fase di esecuzione.

  6. Aggiungi le attività successive per completare il percorso di origine.

    NOTA

    L'identità dell'individuo viene mappata automaticamente. Queste informazioni non sono visibili nell’interfaccia.

L’attività Jump è configurata. Non appena il percorso è attivo o in modalità di test, i singoli utenti che raggiungono il passaggio Jump verranno inviati dal al percorso di destinazione.

Quando un'attività Jump viene configurata in un percorso, all'inizio del percorso di destinazione viene aggiunta automaticamente un'icona di ingresso Jump . Questo ti aiuta a identificare che il percorso può essere attivato esternamente ma anche internamente da un'attività Jump.

Risoluzione dei problemi

Quando il percorso viene pubblicato o in modalità di test, si verificano degli errori se:

  • il percorso di destinazione non esiste più
  • il percorso di destinazione è bozza, chiuso o interrotto
  • se il primo evento del percorso di destinazione è cambiato e la mappatura è interrotta

In questa pagina