Generalità

Parentesi e priorità delle espressioni

Le parentesi possono essere utilizzate per rendere più leggibile un’espressione complessa. (<expression>) è l’equivalente di <expression>. È inoltre possibile utilizzare le parentesi per definire l’ordine di valutazione e l’associatività.

Le espressioni verranno valutate da sinistra a destra. L'associatività sugli operatori aritmetici deve essere applicata: le moltiplicazioni e le divisioni hanno la priorità su aggiunte e sottrazioni. Per imporre un ordine specifico, è necessario aggiungere parentesi per delimitare le operazioni. Esempio:

Espressione Valutazione
4 + 2 * 10
  • '*' ha la priorità rispetto a '+': 2 * 10 è valutato → 20
  • 4 + 20 → 24
(4 + 2) * 10
  • Le parentesi cambiano la priorità: (4 + 2) è valutato → 6
  • 6 * 10 → 60

Sensibilità delle maiuscole

Di seguito sono riportate le diverse regole di distinzione tra maiuscole e minuscole:

  • Tutti gli operatori (e, o, ecc.) devono essere scritte in minuscolo. Ad esempio, <expression1>e<expression2> è un’espressione valida, mentre l’espressione <expression1>AND<expression2> non lo è.
  • Tutti i nomi delle funzioni fanno distinzione tra maiuscole e minuscole. Ad esempio, inSegment() è valido mentre la funzione INSEGMENT() non lo è.
  • I riferimenti ai campi e i valori costanti fanno distinzione tra maiuscole e minuscole: non sono elementi incorporati della lingua (a differenza degli operatori e delle funzioni), sono creati dall'utente finale.

Tipo di espressione restituito

A seconda del contesto di utilizzo, l’editor di espressioni può restituire valori diversi.

Utilizzo dell’editor di espressioni avanzate Tipo di espressione restituito previsto
Condizione (condizione origine dati, condizione data) booleano
Timer personalizzato dateTimeOnly
Mappatura dei parametri delle azioni Qualsiasi

In questa pagina