Note sulla versione 2018

Versioni future, aggiornamenti o modifiche al servizio Experience Cloud Identity per il 2018.

Versione 3.3

Descrizione

Maggiore sicurezza per i cookie AMCV

Durante una scansione della sicurezza interna, è stato rilevato che quando si usa la libreria DTM, i cookie usati per la gestione della sessione non riescono a specificare gli attributi adeguati. Questo potrebbe comportare una condivisione involontaria delle informazioni dei cookie. Per risolvere questo problema è stata introdotta una configurazione che consente al cliente di impostare il cookie AMCV come sicuro. Consulta secureCookie.

Versione 3.2

Descrizione

Maggiore sicurezza per i cookie AMCV

Durante una scansione della sicurezza interna, è stato rilevato che quando si usa la libreria DTM, i cookie usati per la gestione della sessione non riescono a specificare gli attributi adeguati. Questo potrebbe comportare una condivisione involontaria delle informazioni dei cookie. Per risolvere questo problema è stata introdotta una configurazione che consente al cliente di impostare il cookie AMCV come sicuro. Consulta secureCookie.

Il codice di integrazione e l’ID devono essere numeri o stringhe non vuote.

È stato corretto un problema di convalida di “setCustomerIDs” quando i dati contengono una voce “code” o “ID” di un’integrazione che non è né un numero né una stringa non vuota.

ECID JS disponibile nel repository Git pubblico ECID JS è ora disponibile nel repository Git pubblico per tutti i clienti Experience Cloud all’indirizzo https://github.com/Adobe-Marketing-Cloud/id-service/releases.

Versione 3.1.2

Descrizione

Picco non realistico nel conteggio di visitatori univoci

Con il rilascio del servizio Experience Cloud Identity 3.1.0, abbiamo riscontrato un problema che causava un picco non realistico nel conteggio dei visitatori univoci in seguito all’implementazione di tale versione. Questo comportamento viene mostrato solo con la versione più recente di ECID, v3.1.0, e se un utente ha selezionato l’opzione “Consenti solo dal sito web corrente” nelle impostazioni di privacy di un browser Safari. La versione 3.1.2 risolve questo problema.

Versione 3.1.0

NOTA

È consigliabile passare il prima possibile dalla versione 3.1.0 alla versione più recente. Consultare la descrizione della versione 3.1.2. L’ultimo pacchetto è disponibile da Adobe Experience Platform Launch, DTM e AppMeasurement.

Descrizione

Cookie impostato su un dominio errato

È stato corretto un bug a causa del quale il cookie Visitatore temporaneo impostava un cookie nel dominio del cookie “default” invece di impostarlo nel dominio fornito nella configurazione (initConfig).

Versione 3.0

Descrizione

Thread yielding per richieste di sincronizzazione ID multiple

Iframe

Per i clienti che eseguono più sincronizzazioni ID, a causa dei continui calcoli della CPU, in alcuni casi l’interfaccia utente si blocca. Stiamo introducendo il thread yielding per separare le richieste di sincronizzazione ID di 100 msec l’una dall’altra.

Questa modifica migliorerà le prestazioni per i clienti che usano Visitor 2.3.0+ e DIL 6.10+.

Possibilità di disattivare le chiamate di terze parti aggiunta

JavaScript - 3.0.0

Adobe ha rinominato le configurazioni seguenti per consentire la disattivazione delle chiamate di sincronizzazione di terze parti.

Da idSyncDisableSyncs a disableIdSyncs

Da idSyncDisable3rdPartySyncing a disableThirdPartyCookies

Supporto di Internet Explorer

Il servizio ID non supporta più Internet Explorer 6, 7, 8 e 9.

Aggiornamento della documentazione getInstance

È stato aggiunto un avviso alla funzione Visitatore per non creare un'istanza di questa funzione con var visitor = new Visitor.

In questa pagina