Creare e modificare le classi nell’interfaccia utente

In Experience Data Model (XDM), le classi definiscono gli aspetti comportamentali dei dati che uno schema conterrà (record o serie temporali). Inoltre, le classi descrivono il numero più piccolo di proprietà comuni che tutti gli schemi basati su tale classe dovrebbero includere e forniscono un modo per unire più set di dati compatibili.

Adobe fornisce diverse classi XDM standard ("core"), tra cui XDM Individual Profile e XDM ExperienceEvent. Oltre a queste classi principali, puoi anche creare classi personalizzate per descrivere casi d’uso più specifici per la tua organizzazione.

Questo documento fornisce una panoramica su come creare, modificare e gestire classi personalizzate nell’interfaccia utente di Adobe Experience Platform.

Prerequisiti

Questa guida richiede una buona comprensione del sistema XDM. Per un'introduzione al ruolo di XDM all'interno dell'ecosistema Experience Platform, fai riferimento alla panoramica XDM e alle nozioni di base sulla composizione dello schema per scoprire come le classi contribuiscono agli schemi XDM.

Sebbene non sia richiesto per questa guida, si consiglia anche di seguire l'esercitazione su composizione di uno schema nell'interfaccia utente per acquisire familiarità con le varie funzionalità di Schema Editor.

Crea una nuova classe

Nell’area di lavoro Schemas, seleziona Create schema, quindi seleziona Browse dal menu a discesa.

Viene visualizzata una finestra di dialogo che consente di selezionare da un elenco di classi disponibili. Nella parte superiore della finestra di dialogo, seleziona Create new class. È quindi possibile assegnare alla nuova classe un nome visualizzato (un nome breve, descrittivo, univoco e descrittivo per la classe), una descrizione e un comportamento per i dati che lo schema definirà ("Record" o "Time-series").

Al termine, seleziona Assign class.

Viene visualizzato Schema Editor, che mostra un nuovo schema nell’area di lavoro basato sulla classe personalizzata appena creata. Poiché non è ancora stato aggiunto alcun campo alla classe, lo schema contiene solo un campo _id che rappresenta l’identificatore univoco generato dal sistema che viene applicato automaticamente a tutte le risorse nel Schema Registry.

IMPORTANTE

Quando si crea uno schema che implementa una classe definita dall'organizzazione, tenere presente che i gruppi di campi dello schema sono disponibili per l'utilizzo solo con classi compatibili. Poiché la classe definita è nuova, nella finestra di dialogo Add field group non sono presenti gruppi di campi compatibili. Sarà invece necessario creare nuovi gruppi di campi da utilizzare con tale classe. La prossima volta che si compone uno schema che implementa la nuova classe, i gruppi di campi definiti verranno elencati e disponibili per l'uso.

Ora puoi iniziare aggiungendo campi alla classe, che verrà condivisa da tutti gli schemi che utilizzano la classe.

Modifica una classe esistente

NOTA

Solo le classi personalizzate definite dall'organizzazione possono essere modificate e personalizzate completamente. Per le classi principali definite dall’Adobe, solo i nomi visualizzati dei relativi campi possono essere modificati nel contesto dei singoli schemi. Per ulteriori informazioni, consulta la sezione sulla modifica dei nomi visualizzati per i campi dello schema .

Una volta salvata e utilizzata una classe personalizzata nell’inserimento dei dati, è possibile apportare solo modifiche aggiuntive in seguito. Per ulteriori informazioni, consulta le regole di evoluzione dello schema .

Per modificare una classe esistente, selezionare la scheda Browse, quindi selezionare il nome di uno schema che utilizza la classe da modificare.

SUGGERIMENTO

È possibile utilizzare le funzionalità di ricerca e filtro dell'area di lavoro per facilitare lo schema. Per ulteriori informazioni, consulta la guida sull’ esplorazione delle risorse XDM .

Viene visualizzato il simbolo Schema Editor, con la struttura dello schema visualizzata nell'area di lavoro. Ora puoi iniziare aggiungendo campi alla classe.

Aggiungi campi a una classe

Una volta che si dispone di uno schema che utilizza una classe personalizzata aperta in Schema Editor, è possibile iniziare ad aggiungere campi alla classe. Per aggiungere un nuovo campo, seleziona l’icona più (+) accanto al nome dello schema.

IMPORTANTE

Tenere presente che tutti i campi aggiunti a una classe verranno utilizzati in tutti gli schemi che utilizzano tale classe. È quindi necessario considerare attentamente quali campi saranno utili in tutti i casi di utilizzo dello schema. Se si sta pensando di aggiungere un campo che può essere utilizzato solo in alcuni schemi di questa classe, è consigliabile aggiungerlo a tali schemi creando un gruppo di campi🔗.

Nell’area di lavoro viene visualizzato un New field e la barra a destra viene aggiornata per mostrare i controlli necessari per configurare le proprietà del campo. Per passaggi specifici su come configurare e aggiungere il campo alla classe, consulta la guida Definizione dei campi nell’interfaccia utente .

Continua ad aggiungere tutti i campi necessari alla classe. Al termine, selezionare Save per salvare sia lo schema che la classe.

Se in precedenza sono stati creati schemi che utilizzano questa classe, i campi appena aggiunti verranno visualizzati automaticamente in tali schemi.

Modificare la classe di uno schema

È possibile modificare la classe dello schema in qualsiasi momento durante il processo di creazione iniziale prima che sia stato salvato. Per ulteriori informazioni, consulta la guida sulla creazione e modifica di schemi .

Passaggi successivi

Questo documento illustra come creare e modificare le classi utilizzando l’interfaccia utente di Platform. Per ulteriori informazioni sulle funzionalità dell'area di lavoro Schemas, consulta la Schemas panoramica dell'area di lavoro.

Per informazioni su come gestire le classi utilizzando l'API Schema Registry, consulta la guida all'endpoint delle classi.

In questa pagina