Definire i campi oggetto nell’interfaccia utente

Adobe Experience Platform ti consente di personalizzare completamente la struttura delle classi Experience Data Model (XDM) personalizzate, dei gruppi di campi dello schema e dei tipi di dati. Per organizzare e nidificare i campi correlati nelle risorse XDM personalizzate, è possibile definire campi di tipo oggetto che possono contenere campi secondari aggiuntivi.

Quando definisci un nuovo campo nell'interfaccia utente di Adobe Experience Platform, utilizza il menu a discesa Type e seleziona "Object" dall'elenco.

Selezionare Apply per aggiungere l'oggetto allo schema. L’area di lavoro viene aggiornata per mostrare il nuovo campo con il tipo di dati Object applicato, compresi i controlli per modificare e aggiungere campi secondari all’oggetto.

Per aggiungere un sottocampo, seleziona l’icona più (+) accanto al campo oggetto nell’area di lavoro. Sotto l’oggetto viene visualizzato un nuovo campo con i controlli per configurare il sottocampo nella barra a destra.

Dopo aver configurato il sottocampo e aver selezionato Apply, è possibile continuare ad aggiungere campi all’oggetto utilizzando lo stesso processo. È inoltre possibile aggiungere campi secondari costituiti da oggetti, per nidificare i campi nel modo desiderato.

Una volta completata la costruzione dell’oggetto, potrebbe essere necessario riutilizzarne la struttura in classi e gruppi di campi diversi. In questo caso, è possibile scegliere di convertire l’oggetto in un tipo di dati. Per ulteriori informazioni, consulta la sezione sulla conversione di oggetti in tipi di dati nella guida dell’interfaccia utente per i tipi di dati .

Passaggi successivi

Questa guida illustra come definire un campo oggetto nell’interfaccia utente di . Per informazioni su come definire altri tipi di campi XDM nell’ Schema Editor, consulta la panoramica relativa alla definizione dei campi nell’interfaccia utente .

In questa pagina