Crea un Azure Blob connessione sorgente nell’interfaccia utente

Questa esercitazione descrive i passaggi necessari per creare un Azure Blob (in appresso denominato "Blob") la connessione sorgente tramite l’interfaccia utente di Platform.

Introduzione

Questa esercitazione richiede una buona comprensione dei seguenti componenti di Adobe Experience Platform:

Se disponi già di una Blob è possibile ignorare il resto del documento e passare all'esercitazione su configurazione di un flusso di dati.

Formati di file supportati

Experience Platform supporta i seguenti formati di file da acquisire da archivi esterni:

  • Valori separati da delimitatore (DSV): È possibile utilizzare qualsiasi carattere di delimitazione a una singola colonna, ad esempio tabulazione, virgola, barra verticale, punto e virgola o hash, per raccogliere file flat in qualsiasi formato.
  • Notazione oggetto JavaScript (JSON): I file di dati formattati JSON devono essere conformi a XDM.
  • Parquet Apache: I file di dati formattati per il parquet devono essere conformi a XDM.

Raccogli credenziali richieste

Per accedere al tuo Blob su Platform, è necessario fornire un valore valido per le seguenti credenziali:

Credenziali Descrizione
Stringa di connessione Una stringa contenente le informazioni di autorizzazione necessarie per l'autenticazione Blob all'Experience Platform. La Blob pattern di stringa di connessione: DefaultEndpointsProtocol=https;AccountName={ACCOUNT_NAME};AccountKey={ACCOUNT_KEY}. Per ulteriori informazioni sulle stringhe di connessione, consulta Blob documento configurazione di stringhe di connessione.
URI SAS URI della firma di accesso condiviso che è possibile utilizzare come tipo di autenticazione alternativo per collegare il Blob conto. La Blob Pattern URI SAS: https://{ACCOUNT_NAME}.blob.core.windows.net/?sv=<storage version>&st={START_TIME}&se={EXPIRE_TIME}&sr={RESOURCE}&sp={PERMISSIONS}>&sip=<{IP_RANGE}>&spr={PROTOCOL}&sig={SIGNATURE}> Per ulteriori informazioni, consulta Blob documento URI della firma di accesso condiviso.
Contenitore Nome del contenitore a cui si desidera designare l’accesso. Durante la creazione di un nuovo account con Blob origine, è possibile specificare un nome contenitore per specificare l’accesso dell’utente alla sottocartella scelta.
Percorso cartella Percorso della cartella a cui si desidera fornire l'accesso.

Una volta raccolte le credenziali richieste, puoi seguire i passaggi seguenti per collegare il tuo Blob a Platform.

Collega il tuo Blob account

Nell’interfaccia utente di Platform, seleziona Origini dalla barra di navigazione a sinistra per accedere al Origini workspace. La Catalogo in viene visualizzata una varietà di sorgenti con cui è possibile creare un account.

Puoi selezionare la categoria appropriata dal catalogo sul lato sinistro dello schermo. In alternativa, è possibile trovare la sorgente specifica con cui si desidera lavorare utilizzando la barra di ricerca.

Sotto la archiviazione cloud categoria, seleziona Archiviazione BLOB di Azure, quindi seleziona Aggiungi dati.

Catalogo delle sorgenti Experience Platform con l’origine archiviazione BLOB di Azure selezionata.

La Connetti all’archiviazione BLOB di Azure viene visualizzata la pagina . In questa pagina è possibile utilizzare le nuove credenziali o le credenziali esistenti.

Account esistente

Per utilizzare un account esistente, seleziona la Blob account con cui si desidera creare un nuovo flusso di dati, quindi selezionare Successivo per procedere.

esistente

Nuovo account

Se stai creando un nuovo account, seleziona Nuovo account, quindi fornisci un nome e una descrizione facoltativa per il nuovo Blob conto.

La nuova schermata dell’account per l’origine di archiviazione BLOB di Azure.

La Blob source supporta sia l’autenticazione con chiave di account che l’autenticazione con firma di accesso condiviso (SAS). Un'autenticazione basata su chiave dell'account richiede una stringa di connessione per la verifica, mentre un'autenticazione SAS utilizza un URI che consente un'autorizzazione delegata sicura del tuo account.

Durante questo passaggio, puoi inoltre designare le sottocartelle a cui l’account avrà accesso definendo il nome del contenitore e il percorso della sottocartella.

Per eseguire l'autenticazione con una chiave di account, seleziona Autenticazione a chiave dell'account e fornire la stringa di connessione. Durante questo passaggio, puoi anche specificare il nome e il percorso del contenitore per la sottocartella a cui desideri accedere. Al termine, seleziona Connetti alla sorgente.

stringa di connessione

È possibile utilizzare SAS per creare credenziali di autenticazione con diversi gradi di accesso, in quanto un'autenticazione basata su SAS consente di impostare autorizzazioni, date di inizio e scadenza, nonché disposizioni per risorse specifiche.

Per eseguire l'autenticazione con una firma di accesso condivisa, selezionare Autenticazione firma di accesso condiviso e quindi fornire l'URI SAS. Durante questo passaggio, puoi anche specificare il nome e il percorso del contenitore per la sottocartella a cui desideri accedere. Al termine, seleziona Connetti alla sorgente.

sas-uri

Passaggi successivi

Seguendo questa esercitazione, hai stabilito una connessione al tuo Blob conto. Ora puoi passare all’esercitazione successiva e configurare un flusso di dati per l’importazione di dati dall’archiviazione cloud in Platform.

In questa pagina