Guida introduttiva alle origini self-service (SDK batch)

Ultimo aggiornamento: 2023-05-24
  • Argomenti:
  • Sources
    Visualizza ulteriori informazioni su questo argomento
  • Creato per:
  • Developer
    User
    Admin
    Leader

Origini self-service (SDK batch) consente di integrare una sorgente basata su REST per portare dati batch a Adobe Experience Platform. Questo documento fornisce un’introduzione ai concetti di base che è necessario conoscere prima di tentare di effettuare chiamate al Flow Service API.

Prerequisiti

Per utilizzare Origini self-service (SDK batch), è necessario assicurarsi di avere accesso a una sandbox dell’organizzazione fornita con Origini Adobe Experience Platform.

Questa guida richiede anche una buona conoscenza dei seguenti componenti di Adobe Experience Platform:

  • Sorgenti: un Experience Platform consente di acquisire dati da varie origini, consentendoti allo stesso tempo di strutturare, etichettare e migliorare i dati in arrivo tramite i servizi di Platform.
  • Sandbox: Experience Platform fornisce sandbox virtuali che permettono di suddividere una singola istanza Platform in ambienti virtuali separati, utili per le attività di sviluppo e aggiornamento delle applicazioni di esperienza digitale.

Lettura delle chiamate API di esempio

Sorgenti self-service (SDK batch) e Flow Service La documentazione API fornisce esempi di chiamate API per dimostrare come formattare le richieste. Questi includono percorsi, intestazioni richieste e payload di richieste formattati correttamente. Viene inoltre fornito il codice JSON di esempio restituito nelle risposte API. Per informazioni sulle convenzioni utilizzate nella documentazione per le chiamate API di esempio, consulta la sezione su come leggere esempi di chiamate API nella guida alla risoluzione dei problemi di Experience Platform.

Raccogli i valori per le intestazioni richieste

Per effettuare chiamate alle API di Platform, devi prima completare la sezione tutorial sull’autenticazione. Il completamento del tutorial sull’autenticazione fornisce i valori per ciascuna delle intestazioni richieste in tutte Experience Platform Chiamate API, come mostrato di seguito:

  • Authorization: Bearer {ACCESS_TOKEN}
  • x-api-key: {API_KEY}
  • x-gw-ims-org-id: {ORG_ID}

Tutte le risorse in Platform, incluse quelle appartenenti a Flow Service, sono isolate in specifiche sandbox virtuali. Tutte le richieste alle API di Platform richiedono un’intestazione che specifichi il nome della sandbox in cui verrà eseguita l’operazione:

  • x-sandbox-name: {SANDBOX_NAME}
NOTA

Per ulteriori informazioni sulle sandbox in Platform, consulta documentazione sandbox.

Tutte le richieste che contengono un payload (POST, PUT, PATCH) richiedono un’intestazione aggiuntiva:

  • Content-Type: application/json

Passaggi successivi

Per iniziare a creare una nuova origine con origini self-service (SDK batch), consulta l’esercitazione su creazione di una nuova origine.

In questa pagina