Connettore SFTP

Adobe Experience Platform fornisce connettività nativa per i provider di cloud come AWS, Google Cloud Platform, e Azure, che consente di estrarre i dati da questi sistemi.

Le origini di archiviazione cloud possono inserire i tuoi dati in Platform senza dover scaricare, formattare o caricare. I dati acquisiti possono essere formattati come XDM JSON, XDM Parquet o delimitati. Ogni passaggio del processo viene integrato nel flusso di lavoro Origini. Platform consente di inserire dati da un server FTP o SFTP tramite batch.

ELENCO CONSENTITI di indirizzo IP

Prima di utilizzare i connettori di origine, è necessario aggiungere un elenco di indirizzi IP a un elenco consentiti. La mancata aggiunta all’elenco consentiti degli indirizzi IP specifici per l’area geografica potrebbe causare errori o prestazioni non ottimali durante l’utilizzo delle origini. Consulta la ELENCO CONSENTITI di indirizzo IP per ulteriori informazioni.

Vincoli di denominazione per file e directory

Di seguito è riportato un elenco di vincoli di cui è necessario tenere conto per la denominazione del file di archiviazione cloud o della directory.

  • I nomi dei componenti di directory e file non possono superare i 255 caratteri.
  • I nomi di file e directory non possono terminare con una barra (/). Se fornito, verrà rimosso automaticamente.
  • I seguenti caratteri URL riservati devono avere un escape corretto: ! ' ( ) ; @ & = + $ , % # [ ]
  • I seguenti caratteri non sono consentiti: " \ / : | < > * ?.
  • Caratteri di percorso URL non validi non consentiti. Punti di codice come \uE000, anche se valido nei nomi di file NTFS, non è costituito da caratteri Unicode validi. Inoltre, alcuni caratteri ASCII o Unicode, come i caratteri di controllo (da 0x00 a 0x1F, \u0081, ecc.), non sono consentiti. Per le regole che disciplinano le stringhe Unicode in HTTP/1.1, consulta RFC 2616, sezione 2.2: regole di base e RFC 3987.
  • Non sono consentiti i seguenti nomi di file: LPT1, LPT2, LPT3, LPT4, LPT5, LPT6, LPT7, LPT8, LPT9, COM1, COM2, COM3, COM4, COM5, COM6, COM7, COM8, COM9, PRN, AUX, NUL, CON, CLOCK$, carattere punto (.) e due caratteri punto (…).

Configurare una chiave privata OpenSSH con codifica Base64 per SFTP

Il SFTP l’origine supporta l’autenticazione tramite Base64Chiave privata OpenSSH codificata da. Consulta i passaggi seguenti per informazioni su come generare la chiave privata OpenSSH con codifica Base64 e connettersi SFTP su Platform.

Windows utenti

Se si utilizza un Windows macchina, apri la Inizio e quindi selezionare Impostazioni.

del profilo

Dalla sezione Impostazioni menu visualizzato, selezionare App.

app

Quindi, seleziona Funzioni opzionali.

optional-features

Viene visualizzato un elenco di feature facoltative. Se Client OpenSSH è già preinstallato nel computer, quindi verrà incluso nel Funzioni installate elenco in Funzioni opzionali.

open-ssh

Se non installato, selezionare Installa e quindi aprire Powershell ed esegui il seguente comando per generare la tua chiave privata:

PS C:\Users\lucy> ssh-keygen -t rsa -m pem
Generating public/private rsa key pair.
Enter file in which to save the key (C:\Users\lucy/.ssh/id_rsa):
Enter passphrase (empty for no passphrase):
Enter same passphrase again:
Your identification has been saved in C:\Users\lucy/.ssh/id_rsa.
Your public key has been saved in C:\Users\lucy/.ssh/id_rsa.pub.
The key fingerprint is:
SHA256:osJ6Lg0TqK8nekNQyZGMoYwfyxNc+Wh0hYBtBylXuGk lucy@LAPTOP-FUJT1JEC
The key's randomart image is:
+---[RSA 3072]----+
|.=.*+B.o.        |
|=.O.O +          |
|+o+= B           |
|+o +E .          |
|.o=o  . S        |
|+... . .         |
| *o .            |
|o.B.             |
|=O..             |
+----[SHA256]-----+

Quindi, esegui il seguente comando mentre fornisci il percorso file della chiave privata, per codificare la chiave privata in Base64:

C:\Users\lucy> [convert]::ToBase64String((Get-Content -path "C:\Users\lucy\.ssh\id_rsa" -Encoding byte)) > C:\Users\lucy\.ssh\id_rsa_base64

Il comando precedente salva Base64Chiave privata con codifica -nel percorso del file specificato. Puoi quindi utilizzare la chiave privata per l’autenticazione in SFTP e connettersi a Platform.

Mac utenti

Se si utilizza un Mac, aperto Terminale ed esegui il seguente comando per generare la chiave privata (in questo caso, la chiave privata verrà salvata in /Documents/id_rsa):

ssh-keygen -t rsa -m pem -f ~/Documents/id_rsa
Generating public/private rsa key pair.
Enter passphrase (empty for no passphrase):
Enter same passphrase again:
Your identification has been saved in /Users/vrana/Documents/id_rsa.
Your public key has been saved in /Users/vrana/Documents/id_rsa.pub.
The key fingerprint is:
SHA256:s49PCaO4a0Ee8I7OOeSyhQAGc+pSUQnRii9+5S7pp1M vrana@vrana-macOS
The key's randomart image is:
+---[RSA 2048]----+
|o ==..           |
|.+..o            |
|oo.+             |
|=.. +            |
|oo = .  S        |
|+.+ +E . = .     |
|o*..*.. . o      |
|.o*=.+   +       |
|.oo=Oo  ..o      |
+----[SHA256]-----+

Esegui quindi il comando seguente per codificare la chiave privata in Base64:

base64 ~/Documents/id_rsa > ~/Documents/id_rsa_base64


# Print Content of base64 encoded file
cat ~/Documents/id_rsa_base64
LS0tLS1CRUdJTiBPUEVOU1NIIFBSSVZBVEUgS0VZLS0tLS0KYjNCbGJuTnphQzFyWlhrdGRqRUFBQUFBQkc1dmJtVUFBQUFFYm05dVpRQUFBQUFBQUFBQkFBQUJGd0FBQUFkemMyZ3RjbgpOaEFBQUFBd0VBQVFBQUFRRUF0cWFYczlXOUF1ZmtWazUwSXpwNXNLTDlOMU9VYklaYXVxbVM0Q0ZaenI1NjNxUGFuN244CmFxZWdvQTlCZnVnWDJsTVpGSFl5elEzbnp6NXdXMkdZa1hkdjFjakd0elVyNyt1NnBUeWRneGxrOGRXZWZsSzBpUlpYWW4KVFRwS0E5c2xXaHhjTXg3R2x5ejdGeDhWSzI3MmdNSzNqY1d1Q0VIU3lLSFR5SFFwekw0MEVKbGZJY1RGR1h1dW1LQjI5SwpEakhwT1grSDdGcG5Gd1pabTA4Uzc2UHJveTVaMndFalcyd1lYcTlyUDFhL0E4ejFoM1ZLdllzcG53c2tCcHFQSkQ1V3haCjczZ3M2OG9sVllIdnhWajNjS3ZsRlFqQlVFNWRNUnB2M0I5QWZ0SWlrYmNJeUNDaXV3UnJmbHk5eVNPQ2VlSEc0Z2tUcGwKL3V4YXNOT0h1d0FBQThqNnF6R1YrcXN4bFFBQUFBZHpjMmd0Y25OaEFBQUJBUUMycHBlejFiMEM1K1JXVG5Rak9ubXdvdgowM1U1UnNobHE2cVpMZ0lWbk92bnJlbzlxZnVmeHFwNkNnRDBGKzZCZmFVeGtVZGpMTkRlZlBQbkJiWVppUmQyL1Z5TWEzCk5TdnY2N3FsUEoyREdXVHgxWjUrVXJTSkZsZGlkTk9rb0QyeVZhSEZ3ekhzYVhMUHNYSHhVcmJ2YUF3cmVOeGE0SVFkTEkKb2RQSWRDbk12alFRbVY4aHhNVVplNjZZb0hiMG9PTWVrNWY0ZnNXbWNYQmxtYlR4THZvK3VqTGxuYkFTTmJiQmhlcjJzLwpWcjhEelBXSGRVcTlpeW1mQ3lRR21vOGtQbGJGbnZlQ3pyeWlWVmdlL0ZXUGR3cStVVkNNRlFUbDB4R20vY0gwQiswaUtSCnR3aklJS0s3Qkd0K1hMM0pJNEo1NGNiaUNST21YKzdGcXcwNGU3QUFBQUF3RUFBUUFBQVFBcGs0WllzMENSRnNRTk9WS0sKYWxjazlCVDdzUlRLRjFNenhrSGVydmpJYk9kL0lvRXpkcHlVa28rbm41RmpGK1hHRnNCUXZnOFdTaUlJTk1oU3BNYWI1agpvWXlka2gvd0ovWElOaDlZaE5QVXlURi9NNkFnMkNYd21KS2RxN1VKWjZyNjloV3V0VVN6U05QbkVYWTZLc29GeVUwTEFvCko0OHJMT1pMZldtMHFhWDBLNUgzNmJPaHFXSWJwMDNoZk94eno5M0MrSDM5MFJkRkp4bzJVZ0FVY3UvdHREb0REVldBdmEKVkVyMWEzak9LenVHbThrK21WeXpPZERjVFY4ckZIT0pwRnRBU3l6Q24yVld1MjV0TWtrcGRPRjNKcVdMZHdOY3loeG1URApXZGVDNWh4V0Fiano0WDZ5WXpHcFcwTmptVkFoWUVVZGNBSVlXWWM3OGEvQkFBQUFnRm8wakl4aGhwZkJ6QjF6b09FMDJBClpjTC9hcUNuYysrdmJ1a2V0aFg5Zzhlb0xQMTQyeUgzdlpLczl3c1RtbVVsZ0prZURaN2hUcklwOGY2eEwzdDRlMXByY1kKb2ZLd0gwckNGOTFyaldPbGZOUmxEempoR1NTTEVMczZoNlNzMEdBQXE2Z0ZQTVF2dTB4TDlQUTlGQ21YZVVKazJpRm1MWgpEWWJGc0NyVUxEQUFBQWdRRGF0a1pMamJaSTBFM0ZuY2dTOVF5Y3lVWmtkZ1dVNjBQcG9ud3BMQXdUdHRpOG1EQXE5cHYwClEvUlk1WE9UeGF3VXNHa0tYMjNtV1BYR0grdUlBSzhrelVVM2dGM1dRWGVkTWw4NHVCVFZCTEtUdStvVVAvZmIvMEE0dE0KSE9BSythbXZPMkZuYzFiSmVwd05USTE2cjZXWk9sZWV2ZklJQVpXcEgxVVpIdkVRQUFBSUVBMWNwcStDNUVXSFJwbnVPZQpiNHE4T0tKTlJhSUxIRUN6U0twWlFpZDFhRmJYWlVKUXpIQU85YzhINVZMcjBNUjFkcW1ORkNja2ZsZzI2Y3BEUEl3TjBYCm5HMFBxcmhKbXp0U3ZQZ3NGdkNPallncXF6U0RYUjkxd1JQTEN5cU8zcGMyM2kzZnp2WkhtMGhIdWdoNVJqV0loUlFZVkwKZUpDWHRqM08vY3p1SWdzQUFBQVJkbkpoYm1GQWRuSmhibUV0YldGalQxTUJBZz09Ci0tLS0tRU5EIE9QRU5TU0ggUFJJVkFURSBLRVktLS0tLQo=

Una volta Base64La chiave privata con codifica -viene salvata nella cartella designata, è quindi necessario aggiungere il contenuto del file della chiave pubblica a una nuova riga nella SFTP ospita le chiavi autorizzate. Esegui il comando seguente sulla riga di comando:

cat ~/id_rsa.pub >> ~/.ssh/authorized_keys

Per verificare se la chiave pubblica è stata aggiunta correttamente, è possibile eseguire la procedura seguente sulla riga di comando:

more ~/.ssh/authorized_keys

Connetti SFTP a Platform

IMPORTANTE

Prima della connessione, gli utenti devono disabilitare l’autenticazione interattiva da tastiera nella configurazione del server SFTP. La disattivazione dell’impostazione consente l’immissione manuale delle password anziché l’immissione tramite un servizio o un programma. Consulta la Documento Component Pro per ulteriori informazioni su Autenticazione interattiva da tastiera.

La documentazione seguente fornisce informazioni su come collegare un server SFTP a Platform utilizzando le API o l’interfaccia utente:

Utilizzo delle API di

Utilizzo dell’interfaccia utente

In questa pagina